17-05-2022
Ti trovi qui: Home » Turismo » Ragusa “Ibla” – Gettonatissima dai turisti di tutto il mondo

28/02/2022 -

Turismo/

Ragusa “Ibla” – Gettonatissima dai turisti di tutto il mondo

La città di Ragusa in Sicilia, presenta un centro storico molto amato dai turisti di tutto il mondo, chiamato appunto “Ragusa Ibla”. Nel dettaglio questa zona del centro urbano rappresenta la parte più antica di Ragusa, ricostruita in stile barocco siciliano dopo il terremoto del 1693 e visitata soprattutto dagli appassionati di architettura e da chi ama unire attrazioni storiche e artistiche, alle bellezze marittime italiane. Cale e spiagge poi, incontaminate rifiniscono il tutto.

Perché scegliere Ragusa “Ibla” come meta turistica

Come anticipato, questo antico centro storico è ricco di edifici affascinanti, tra cui la Cattedrale di San Giovanni, in Piazza San Giovanni, risalente al 1700, con facciata barocca e impreziosita da statue e tre portali e la Chiesa di San Giorgio, sita ad una estremità della piazza del Duomo. Un altro motivo per cui Ragusa Ibla viene visitata da tanti villeggianti è che è posta a poche centinaia di metri dal porto della città, da cui partono numerosi traghetti diretti verso terre meravigliose. Questi mezzi di trasporto sono efficientissimi e operativi in fasce orarie molto ampie. La disponibilità dei posti quindi è sempre alta, anche se sei in partenza oggi puoi scegliere uno dei traghetti per la Sardegna o altre mete vicine senza alcun tipo di problema. Le prenotazioni in last-minute infatti sono sempre numerosissime, basta posizionarsi su uno dei siti online di vendita biglietti per traghetti e prenotare la soluzione più in linea con le proprie esigenze. Ecco quindi che una semplice visita ad un centro storico siciliano, può trasformarsi in una trasferta ancor più entusiasmante.

Sicilia – Sardegna: l’accoppiata vincente scelta da molti utenti

Visitare la Sicilia e la Sardegna durante un’unica vacanza è la scelta presa da tantissimi utenti alla ricerca di soggiorni entusiasmanti, rilassanti e allo stesso tempo ricchi di attrazioni culturali. Queste due terre infatti non deludono mai, dalla cucina locale fino alle spiagge e ai siti archeologici, sanno sempre lasciare i propri visitatori senza fiato. Non è una coincidenza infatti che anche in periodo post-covid, queste terre continuino ad essere scelte e visitate da tantissimi forestieri. Un altro aspetto positivo che presentano è che sono adatte al pubblico di qualsiasi età, dai bambini che amano il movimento e le animazioni di piazza, fino alle coppiette di fidanzati, alla ricerca di panorami in cui scattarsi qualche selfie o locali romantici in cui consumare una cena a lume di candela. Tutto questo è confermato anche dai numeri, basti pensare che durante l’estate del 2021 gli italiani arrivati in Sicilia risultavano aumentati del 53% rispetto all’anno precedente, mentre gli stranieri hanno registrato un +470%. La Sardegna inoltre, ha registrato nelle sue strutture ricettive il 4.1% in più di presenze (flussi nazionali ed internazionali).

In conclusione quindi è possibile affermare che ancora una volta il sud Italia risulta ricco di occasioni entusiasmanti, capaci di rubare i cuori anche dei turisti più esigenti e di fidelizzarli a tal punto da portarli a tornare negli anni successivi.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica