16-08-2017
Ti trovi qui: Home » Società » UNIONE ITALIANA CIECHI RAGUSA, LA STRUTTURA AMBULATORIALE OCULISTICA SARA’ INTITOLATA A GABRIELE DAMANTI

27/11/2016 -

Società/

UNIONE ITALIANA CIECHI RAGUSA, LA STRUTTURA AMBULATORIALE OCULISTICA SARA’ INTITOLATA A GABRIELE DAMANTI

i-vertici-delluic-e-la-famiglia-damanti“Non c’è peggior cieco di chi non vuole vedere, non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire”. Era una frase che il dott. Gabriele Damanti, come ha ricordato la figlia Clara, utilizzava spesso. E che definiva il suo pragmatismo nell’interazione con l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Ragusa. Il dott. Damanti ha accompagnato, nel 1968, la nascita della sezione territoriale dell’Uic fornendo poi il proprio sostanziale apporto per la creazione, dal 1991, della struttura ambulatoriale oculistica per la prevenzione della cecità. E proprio quest’ultima sarà intitolata, sabato prossimo, 3 dicembre, al compianto dott. Damanti, scomparso quest’anno. Per l’occasione interverranno il presidente nazionale dell’Uic, Mario Barbuto, e il commissario straordinario del consiglio regionale siciliano, Linda Legname, oltre agli altri vertici nazionali e regionali dell’Uic. La famiglia del dott. Damanti (le figlie Marisa, Mirella e Clara, il genero Carmelo Mazza) ha voluto ricordare la figura del proprio congiunto alla presenza del presidente Uic Ragusa, Salvatore Albani, e del vicepresidente, Giovanni Arestia. “Sentire parlare di nostro padre in questi termini – ha detto la figlia Clara – ci riempie d’orgoglio. Lui si è sempre speso tanto per la famiglia dell’Uic. Credeva parecchio in questa missione. E sino all’ultimo ha cercato di fornire il proprio contributo”. Il presidente Albani ci ha tenuto a sottolineare il significato che la manifestazione di sabato 3 dicembre avrà per l’intera sezione territoriale. “Oltre ai vertici nazionali e regionali dell’Uic – ha spiegato – sono stati invitati a partecipare anche i presidenti delle sezioni territoriali siciliane. Sarà una giornata speciale per ricordare una persona speciale”. Anche il maestro Arestia, sull’onda dei ricordi, ci ha tenuto a mettere in luce che “questa cerimonia vuole celebrare chi, per decenni, si è speso, con i suoi consigli preziosi, per portare avanti l’attività della nostra sezione”. Tra le motivazioni che hanno spinto l’Uic di Ragusa a intitolare la struttura ambulatoriale al dott. Damanti il fatto che sia stato “un solido pilastro, un costante punto di riferimento, un lungimirante fautore della cultura della prevenzione delle malattie oculari e una preziosa fonte di rara saggezza e di immensa cultura nel lungo cammino dell’integrazione sociale dei minorati della vista della comunità iblea”.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica