28-06-2017
Ti trovi qui: Home » Agricoltura (pagina 5)

Archivio della categoria: Agricoltura

I COLORI ED I SAPORI DI FAM 2013

Fiera_agricola_2Seconda giornata di grande successo per la 39a edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea al Foro Boario di contrada Nunziata a Ragusa, la manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio di Ragusa. Decine le scolaresche che hanno visitato, accompagnate dai loro docenti, le strutture fieristiche: un’occasione per scoprire il pianeta agricoltura e l’importanza dei prodotti della terra e dell’alimentazione, temi sui quali tante volte i ragazzini hanno avuto modo di lavorare in classe, ma che nei luoghi della fiera, tra le zone che ospitano i bovini e gli equini, gli spazi di presentazione del prodotto alimentare di qualità, i formaggi e l’angolo dei vivai e delle piante si possono, invece, toccare con mano. Nelle aree della fiera destinate agli allevatori e nei ring realizzati per la valutazione degli animali da parte degli esperti qualificati delle diverse razze iscritte ai libri genealogici, intanto, proseguono le rassegne dei bovini di razza modicana, frisona, bruna e pezzata rossa, mentre c’è anche spazio per i cavalli, per il glorioso asino ragusano e per gli ovini, compresa la tradizionale pecora comisana. Si sono già svolti i concorsi “Q&E” per valutare gli stand del salone dell’agroalimentare e quello per stabilire, tra i sei concorrenti, il “giardino mediterraneo” più rispondente alle caratteristiche di uno spazio verde che appartenga alla nostra cultura. I vincitori di queste sezioni della Fiera verranno premiati domenica durante la cerimonia e la sfilata dei capi più significativi, alla presenza delle autorità, alle ore 11. Grande affluenza e grande successo per i laboratori “mani in pasta” che esaltano la manualità delle massaie e dei contadini nel preparare i prodotti tipici: la caseificazione, la panificazione collegati direttamente ai laboratori del gusto per mezzo dei quali la Coldiretti prepara ad una sana valutazione dei prodotti il consumatore medio. Concorso per i ragazzi dell’alberghiero, impegnati in una cucina, approntata in fiera: i ragazzi si confrontano nella preparazione di piatti destinati a celebrare e a far eccellere la qualità ed i sapori dei prodotti tipici locali. Ma la fiera guarda anche all’innovazione e per questo sabato mattina, nell’ambito del progetto Italia-Tunisia, si sono confrontate alcune testimonianze importanti per fare il punto su un progetto che vede coinvolte imprese ed istituzioni ragusane e tunisine nel proporre come soluzione avanzata di coltivazione in grado di dare risposte efficaci in un momento di crisi, le colture fuori suolo ed in particolare la aeroponica che è una scelta di produzione in linea con le nuove esigenze di green economy e di sostenibilità. La Fiera prosegue con tutti i suoi settori, compresa l’affollatissima area della meccanizzazione, fino a domenica sera alle 22,30.

FAM 2013, CONVEGNO SUL TERRITORIO

Scarso, Gurrieri e Arezzo“La strategia camerale tesa a cogliere durante la mia presenza come commissario dell’ente – ha affermato l’on. Sebastiano Gurrieri, commissario della Camera di Commercio di Ragusa – tutte le opportunità di sviluppo che in questo momento l’area ragusana sta mettendo in campo, nonostante le difficoltà del momento, non poteva non suggerirmi di calare all’interno del contesto della Fiera Agroalimentare Mediterranea, un momento di riflessione dal suggestivo tema ‘Pensare, dire e fare per il territorio’, chiamando a parlarne preziose intelligenze”. Così, alla presenza di un pubblico molto qualificato ed interessato, nella sala meeting della Fiera Agricola Mediterranea in corso a Ragusa, è toccato, dopo l’introduzione del commissario straordinario dell’ente camerale on. Sebastiano Gurrieri, a Francesco Raniolo, ricercatore ragusano docente all’Università della Calabria, aprire e coordinare una interessante tavola rotonda che ha messo insieme università, imprese e istituzioni pubbliche nello sforzo di costruire una progettazione nuova per un territorio come quello ragusano. Sono interventui il prof. Domenico Cersosimo, dell’università della Calabria, docente di economia regionale, Antonella Leggio, imprenditrice e presidente del Comitato PMI di Confindustria, la prof.ssa Rosalba Panvini, soprintendente ai beni culturali di Ragusa. Alcune testimonianze hanno completato il panorama del convegno con gli interventi di Gerardo Forina, direttore della Coldiretti, di Giorgio Ragusa, della Conad, di Tonino Solarino, della Fondazione San Giovanni, di Marcello Ficicchia agronomo ed imprenditore. Portando a sintesi gli interventi, Francesco Raniolo ha lanciato la proposta progettuale per il territorio della quale bisogna si faccia in qualche modo carico e leader la Camera di Commercio di Ragusa, proponendo che la stessa acceleri il proprio ruolo nella formazione di figure aziendali attese dalle imprese, si occupi in modo ancora più rilevante del rapporto tra la scuola ed il sistema delle imprese, ed infine progetti i nuovi scenari operativi ed imprenditoriali verso i quali indirizzare l’attivismo ed il dinamismo del sistema produttivo del territorio.

INAUGURATA LA FIERA AGRICOLA

fiera zootecnicaE’ stato l’on. Giuseppe Castiglione, sottosegretario del governo Letta, a tagliare il nastro inaugurale della 39esima edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea, la qualificata importante kermesse espositiva che è promossa dalla Camera di Commercio di Ragusa con la partecipazione della Regione Siciliana, il sostegno tecnico dell’associazione regionale allevatori e la collaborazione del Comune di Ragusa. Grande partecipazione di pubblico al momento inaugurale, qualificata presenza di autorità civili e militari della provincia, folta rappresentanza della deputazione regionale e nazionale, ma tanti, tantissimi imprenditori agricoli, allevatori, commercianti, produttori delle eccellenze enogastronomiche del territorio: davanti a questo pubblico di appassionati e di addetti ai lavori, complice la straordinaria giornata estiva, si è dato il via ad una tre giorni che vuole anche rappresentare la risposta di fiducia e di ottimismo di comparti in difficoltà alla attuale situazione di crisi economica. La Fiera è già entrata nel vivo con i primi momenti convegnistici; per esempio si è parlato alla sala meeting di “Biogas da reflui zootecnici” con la diretta organizzazione del Comune di Ragusa e la partecipazione dell’assessore comunale Claudio Conti che ha messo a confronto esperienze imprenditoriali diverse del settore possibilmente replicabili anche nella nostra area. Nei ring di valutazione degli animali primi concorsi e primi approcci dei giovani studenti degli istituti agrari con le modalità di valutazione di un animale, esperienza formativa che ormai da molti anni fa della Fiera Agroalimentare Mediterranea anche una importante esperienza di educazione e di didattica.

FIERA AGROALIMENTARE MEDITERRANEA

Presentata in Camera di Commercio la 39esima edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea promossa ed organizzata dalla Camera di Commercio di Ragusa con l’apporto della Regione Siciliana e del Comune di Ragusa. La importante occasione espositiva si svolgerà come di consueto al Foro Boario di Contrada Nunziata, che da venerdì 27 a domenica 29 settembre diventerà una animatissima kermesse del meglio dell’agricoltura e della zootecnia siciliana e ragusana in particolare con il felicissimo slogan “Alla scoperta del pianetaà agricoltura”. “Siamo accanto alla Camera di Commercio con entusiasmo – ha ricordato il sindaco di Ragusa ing. Federico Piccitto – per una Fiera Agroalimentare che si collega con altre iniziative recenti, in ultimo Girolio, e intende promuovere i prodotti di eccellenza della nostra area. Come Comune siamo convinti che questa sia la vetrina giusta per presentare un territorio che sempre di più vuole interagire con i flussi di sviluppo che coinvolgono la Sicilia e il Mediterraneo forti anche – dice il sindaco di Ragusa – del vessillo della dieta mediterranea che con i prodotti locali possiamo certamente tenere in alto”. La prima edizione si tenne su iniziativa di alcuni allevatori cinquantasette anni addietro. Nel dettaglio tanti gli appuntamenti in programma per la Fiera, oltre ai tanti spazi espostivi che quest’anno rilevano un numero di espositori e di partecipanti ancora più rilevante delle ultime edizioni, già segnate da numeri eccezionali. Meccanica, florivivaismo, giardinaggio e soprattutto animali. I migliori capi saranno premiati e come di consueto ci sarà la sfilata tanto attesa domenica mattina.
Camera-di-commercio1

GIROLIO 2013, BAMBINI PROTAGONISTI A RAGUSA

BIMBI GIROLIOGirOlio 2013 ha trasformato la centralissima piazza San Giovanni a Ragusa in un frantoio a cielo aperto. Protagonisti sono stati i bambini, chiamati ad intervenire direttamente nel processo di spremitura e molitura delle oliva tonda iblea grazie ad un mini frantoio portato in piazza per l’occasione. Alla presenza della dottoressa Giovanna Licitra, dirigente della Camera di Commercio di Ragusa, le attività sono state coordinante dal funzionario regionale Giuseppe Cicero, che nei giorni precedenti ha tenuto un corso per mini assaggiatori di olio rivolto ai più piccoli. Olio protagonista anche del progetto Bimboil, che 14 anni fa è stato ideato dalla professoressa Laura Distefano prima di essere adottato in ambito nazionale dall’associazione Città dell’Olio. In piazza è stata allestita anche una bellissima mostra fotografica di Vincenzo Cuppari, oltre ad una scenografica postazione curata dal Consorzio Olio Dop Monti Iblei. Dopo la fase di molitura, i bambini hanno assaggiato il profumatissimo olio fresco abbinato al pane caldo. I partecipanti hanno degustato, inoltre, l’olio in piccoli bicchieri comprendendo pienamente le qualità e le proprietà organolettiche. L’iniziativa si è conclusa con un brindisi di tutti i bambini all’olio nuovo appena molito.

GIROLIO E LA CIVILTA’ MEDITERRANEA

girolio convegno piazza 1La Dieta Mediterranea racchiude la storia delle produzioni di qualità e del lavoro di coltivazione e conformazione della terra. Per tale ragione dovrebbe essere ribattezzata in “Civiltà Mediterranea”. A dirlo è Carlo Cambi, il noto giornalista enogastronomico intervenuto sabato pomeriggio in piazza San Giovanni a Ragusa per il secondo convegno di approfondimento programmato per la tappa di Ragusa di “Girolio d’Italia”. Per Cambi è necessario far conoscere soprattutto alle giovani generazioni il valore della sana alimentazione e della corretta nutrizione con l’intento di creare una cultura del cibo che sarà degli adulti di domani. E in quest’ottica anche la cucina deve rappresentare non più il soddisfacimento della pancia ma una soddisfazione di carattere culturale. Poi un appello ai bambini e ai ragazzi che poco prima in piazza erano stati protagonisti della fase di molitura delle olive. “Avete sentito il profumo dell’olio appena molito. Non ne avreste di certo avuto l’occasione se vi foste fermati, come purtroppo sempre più capita, a guardare la spremitura delle olive magari su google o su facebook, davanti allo schermo del pc. Ecco, bisogna toccare con mano, come San Tommaso. Dovete andare nelle campagne – ha detto ancora Cambi -, a contatto con la natura, a conoscere le produzioni e i produttori. Non solo di olio ma anche degli altri prodotti del territorio, dovete guardare, toccare, odorare, creare la giusta esperienza sensoriale. E dovete stare più attenti a cosa mangiate. La natura non si trova di certo nei formaggi fatti con latte in polvere ma in quelli che producono i produttori della vostra zona, che si alzano all’alba per mungere il latte e per andare poi alla fase di caseificazione ha detto Cambi -. Insomma mangiate con gusto ma mangiate sano”. Un messaggio che è piaciuto ai tanti giovani presenti, a cui sono stati consegnati alcuni giochi didattici, le bottiglie di olio appena prodotto ed i premi finali per aver partecipato ai corsi di mini assaggiatori. La premiazione è avvenuta alla presenza del segretario generale della Camera di Commercio, il dott. Carmelo Arezzo, del dirigente dello stesso ente camerale, la dottoressa Giovanna Licitra, e del direttore dell’Associazione nazionale Città dello Olio, Antonio Balenzano. Al convegno ha preso parte anche Rosario Dibennardo, presidente della Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso che ha parlato delle nuove rotte su cui si sta lavorando, comprese la tratta Comiso-Milano e quelle con i paesi dell’Est, senza escludere la possibilità di prevedere voli cargo per il futuro, e dunque a supporto delle produzioni locali. Al convegno ha portato i suoi saluti la soprintendente ai Beni Culturali di Ragusa, prof.ssa Rosalba Panvini, e il responsabile dell’area dipartimento Beni Culturali della Regione, Domenico Mercurio. A concludere è stato l’on. Sebastiano Gurrieri, commissario straordinario della Camera di Commercio ribadendo la finalità divulgativa, soprattutto dedicata alle giovani generazioni, della manifestazione Girolio che è proseguita domenica a Chiaramonte Gulfi.

CONFRONTO A RAGUSA SUL PREZZO REGIONALE DEL LATTE

Scarso, Gurrieri e ArezzoI prodotti di eccellenza del territorio ragusano potranno trovare spazio nelle mense scolastiche e degli ospedali siciliani se verrà attuato un progetto dell’assessorato regionale all’agricoltura presentato nell’atteso confronto, avvenuto nella sede della Camera di Commercio iblea e voluto dal commissario straordinario Sebastiano Gurrieri, tra le organizzazioni agricole, le cooperative ragusane e l’assessore regionale all’agricoltura Dario Cartabellotta. Erano assenti gli industriali del latte. “Stiamo lavorando su più fronti  – ha detto l’assessore regionale – per il miglioramento della filiera. Occorre predisporre un progetto innovativo, attraverso i bandi del Psr, per ritagliare quelle risorse necessarie alle aziende zootecniche. Occorre pensare, in alcuni casi, ad una riconversione delle aziende, perché le vacche da latte non sono più redditizie. Abbiamo, tra le mani una straordinaria opportunità. Così come è stato fatto nel Lazio con i prodotti tipici nelle mense e negli ospedali, un progetto che vale qualcosa come 250 milioni di euro”. E’ stato fissato un altro incontro, il prossimo 8 ottobre a Palermo, per stilare una piattaforma di interventi  iniziando dal prezzo regionale del latte. “Siamo riusciti a strappare un impegno ben preciso – assicura il commissario straordinario della Camera di Commercio, Sebastiano Gurrieri – e la filiera del latte avrà la  sua centralità nell’agenda di governo”. Il mondo agricolo ragusano, con le cooperative, i produttori, e le organizzazioni agricole, ha  parlato di una situazione insostenibile con un patrimonio di oltre 80  mila capi che rischia di scomparire. Ogni anno si perdono in media 6 mila  capi e tante aziende storiche hanno dismesso l’attività.

La Camera di Commercio per l’agroalimentare di eccellenza

olioLa Camera di Commercio di Ragusa conferma il proprio impegno in favore della promozione dell’agroalimentare del territorio, che è uno dei punti di forza dell’economia provinciale anche in questi difficili momenti di recessione economica. Da sabato a domenica 21 settembre con gli appuntamenti di “GirOlio 2013”, l’importante manifestazione di promozione dell’olio di oliva di eccellenza che attraverserà sedici regioni italiane a forte vocazione olivicola e parte con la tappa siciliana ospitata quest’anno in provincia per un’efficace sinergia tra la Camera di Commercio e l’associazione nazionale Città dell’Olio. Ragusa ospiterà gli eventi in programma, dal convegno sulla dieta mediterranea ed il ruolo fondamentale dell’olio di oliva, in programma venerdì alla Camera di Commercio nell’auditorium Giambattista Cartia, alle lezioni per i bambini chiamati a fare da miniassaggiatori, ad altri momenti di incontro e di verifica in programma in piazza San Giovanni. Le manifestazioni si concluderanno a Chiaramonte Gulfi, negli spazi di Piano dell’Acqua, domenica mattina, con momenti di laboratori gastronomici, esposizioni ed altre riflessioni sul futuro economico e commerciale dell’olivo e dell’olio. Intanto, venerdì, con la cerimonia dell’alzabandiera e la consegna dell’olivo, chiamato a fare da testimone, parte la staffetta tra i territori, da piazza Libertà, con testimonial di eccezione il prof. Giorgio Calabrese, volto televisivo famoso ma principalmente qualificato nutrizionista. Dal 26 al 29 settembre, al Foro Boario di contrada Nunziata, sempre nell’ambito dell’attività promozionale della Camera di Commercio in favore dell’agroalimentare, tre giornate saranno dedicate allo svolgimento della Fiera Agroalimentare Mediterranea, giunta alla 39esima edizione. Si terranno i consueti appuntamenti con la zootecnia, l’enogastronomia, i laboratori di educazione al cibo, il florovivaismo, la meccanizzazione, con uno sguardo innovativo rivolto verso la green economy ed un’agricoltura sostenibile. Un ricco programma pieno di incontri, convegni, concorsi, premiazioni, verifiche sulla qualità di prestigio che l’imprenditoria agricola ragusana ha saputo conquistare. “Questo mese di settembre è dedicato alla eccellenza della nostra agricoltura e dei nostri prodotti alimentari – sottolinea il commissario straordinario dell’ente camerale Sebastiano Gurrieri – che vale a dare il senso del lavoro che la Camera di Commercio sta portando avanti in una visione strategica di sviluppo e di crescita dell’economia locale e di conquista di sempre nuovi mercati e nuove affermazioni”.

GIROLIO 2013

girolioInizia la manifestazione dedicata all’olio che parte dalla Sicilia per toccare 16 regioni italiane vocate all’olivicoltura. Dal 20 settembre si svolgeranno momenti scientifici, convegni, attività di divulgazione. L’olio ha un ruolo di primo piano proprio nella Dieta Mediterranea e lo si scoprirà attraverso le varie iniziative organizzate nell’ambito di Girolio. L’apertura della tappa di Ragusa è prevista nella centralissima piazza Libertà con la cerimonia dell’alzabandiera e con il coinvolgimento di una folta rappresentanza di studenti delle quarte e quinte elementari. Verranno distribuite piccole boccette contenenti l’olio Dop Monti Iblei, offerto in collaborazione con l’omonimo Consorzio di tutela. A seguire si svolgerà presso la Camera di Commercio il convegno scientifico sul tema: “Il valore antropologico della Dieta Mediterranea, dall’ulivo simbolo all’olio alimento”. Numerosi i relatori tra cui il medico nutrizionista Giorgio Calabrese, i giornalisti enogastronomici Carlo Cambi e Paolo Massobrio, l’assessore regionale alle Risorse Agricole, Dario Cartabellotta, il presidente del comitato scuola Expo 2015, Riccardo Garosci. “Ma ci saranno anche tante altre personalità e ospiti che focalizzeranno l’attenzione sul territorio ibleo e sulle sue eccellenze enogastronomiche – afferma l’on. Sebastiano Gurrieri, commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa -. Per tre giorni Ragusa, la sua provincia e soprattutto i suoi prodotti enogastronomici avranno la ribalta nazionale grazie all’opportunità che ci ha concesso l’Associazione Città dell’Olio. Abbiamo predisposto un ricco programma di convegni, iniziative con i giovani, attività di riscoperta delle nostre tradizioni”. A margine dell’appuntamento convegnistico di venerdì, intorno alle 18, l’assessore regionale Cartabellotta incontrerà le organizzazioni degli allevatori per parlare del settore lattiero-caseario. “Un’ulteriore occasione di confronto richiesto dagli addetti ai lavori – ricorda l’on. Gurrieri -. Più volte con l’assessore abbiamo parlato della necessità di trovare un momento per incontrare i produttori di quest’altro importante settore e grazie alla sua disponibilità e alla sensibilità dimostrata si è riusciti a raggiungere questo obiettivo”.

GIROLIO 2013: OLIO E OLIVE IN VETRINA

olioIl giallo oro dell’olio Dop Monti Iblei e le verdi olive della specie tonda iblea. Sono i “gioielli” da mettere in mostra nelle vetrine dei negozi più importanti del centro storico di Ragusa. “Gioielli” di cui andare orgogliosi perché raccontano secoli di storia, di coltivazioni intense, di un territorio da sempre vocato all’agricoltura. Accade per la prima tappa di Girolio 2013 che si svolgerà a Ragusa a partire da venerdì 20 settembre e fino a domenica 22 con l’organizzazione dell’Associazione nazionale Città dell’Olio e della Camera di Commercio di Ragusa e in collaborazione con il Consorzio di Tutela Olio Dop Monti Iblei. La manifestazione gode anche dell’adesione del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Commissione Europea. Per la tappa inaugurale di Ragusa, la prima delle 16 tappe della manifestazione nazionale, si è pensato di coinvolgere fortemente il territorio prevedendo vari momenti di animazione a partire da “Girolio Shopping” con l’allestimento di vetrine commerciali a tema. I negozi che hanno aderito sono tutti nel centro storico di Ragusa, in via Roma. Nei giorni di GirOlio i bar aderenti alla manifestazione presentano aperitivi con ricette a base di olio extravergine da gustare nel cuore della città. Questa edizione di GirOlio è dedicata alla dieta mediterranea e, dunque, a molte delle eccellenze enogastronomiche prodotte nell’area iblea. Anche i ristoranti hanno deciso di aderire con menu a tema, promuovendo i prodotti tipici del territorio. GirOlio inizia venerdì con un’intensa giornata di convegni e approfondimenti scientifici. Sabato c’è invece il momento di divulgazione dedicato alla città di Ragusa, mentre domenica ci si trasferisce nel territorio di Chiaramonte Gulfi, ed esattamente in contrada Piano dell’Acqua.

RILANCIO DEL CORFILAC L’intervento di Enzo Cavallo

enzo-cavalloIl presidente del distretto lattiero caseario Enzo Cavallo interviene sulla vicenda del Corfilac. “In un momento assai difficile come quello attuale per l’economia e per la zootecnia siciliana in cui, nonostante tutto, tanti imprenditori e le cooperative del settore sono impegnati ad ulteriormente qualificare e a valorizzare le loro produzioni, il ruolo del Corfilac resta di fondamentale importanza anche per la concreta finalizzazione degli investimenti pubblici fatti, delle scelte operate negli anni e degli obiettivi istituzionali prefissati. Ecco perché fa bene la Regione che, per la difesa ed il rilancio della zootecnia siciliana, come ha affermato l’assessore regionale all’Agricoltura Dario Cartabellotta, intende puntare, con convinzione e determinazione, sul Corfilac – sottolinea Cavallo – e non solo per quanto riguarda la certificazione delle dop. Nell’attuale fase di approvazione del Piano zootecnico regionale e di programmazione per l’utilizzo, razionale e produttivo, delle risorse comunitarie del periodo 2014/20, il Distretto lattiero caseario siciliano, ritiene che, oltre al superamento delle difficoltà gestionali occorre pensare da subito ad una riorganizzazione e rilancio del Corfilac in una ottica di valorizzazione della zootecnia – conclude Cavallo – e di sviluppo del territorio nell’interesse della filiera e di tutta l’economia”.

GIROLIO 2013 A RAGUSA DAL 20 AL 22 SETTEMBRE

girolioE’ iniziato il conto alla rovescia per la prima tappa della manifestazione nazionale “GirOlio 2013” in programma nel centro storico di Ragusa (e con l’appendice domenicale a Chiaramonte Gulfi) dal 20 al 22 settembre prossimi. Definito il programma e la folta presenza di importanti ospiti, l’evento organizzato dall’Associazione Città dell’Olio in collaborazione con la Camera di Commercio di Ragusa guarderà quest’anno al tema della dieta mediterranea. Si inizia venerdì 20 settembre alle 9,30 con la cerimonia di apertura e con l’alzabandiera in piazza Libertà a Ragusa. Testimonial saranno il nutrizionista Giorgio Calabrese e il giornalista enogastronomico Carlo Cambi. Alle 10, presso la Camera di Commercio, l’avvio della prima sessione del convegno sul valore antropologico della dieta mediterranea, dall’ulivo simbolo all’olio alimento. Nel pomeriggio si svolgerà la seconda sessione con altri ospiti. Sabato mattina, 21 settembre, c’è attesa per la riunione della Giunta nazionale dell’Associazione Città dell’Olio e del coordinamento regionale dello stesso organismo. Sabato pomeriggio GirOlio abbraccia il centro storico di Ragusa con una serie di iniziative, alcune delle quali dedicate ai bambini. Tra le presenze più importanti c’è sicuramente quella dell’assessore regionale ai Beni Culturali e Identità Siciliana, Mariarita Sgarlata che prenderà parte alla presentazione del progetto Bimboil che ha come obiettivo la diffusione della cultura dell’olio attraverso l’educazione dei più piccoli. I bambini saranno i veri protagonisti di un viaggio alla scoperta dell’olio extravergine, della sua storia e delle sue proprietà benefiche. Un viaggio che culminerà con un minicorso per bambini sulla conoscenza dell’olio. In via Roma, cuore commerciale della città, vetrine allestite e happy hours mentre in piazza San Giovanni un nuovo momento di confronto aperto alla cittadinanza durante il quale saranno illustrate, alla presenza di Antonio Salina, direttore dell’Istituto Zooprofilattico Regionale, le ricerche scientifiche destinate alla qualità delle produzioni agroalimentari e a difesa dell’identità del territorio. Giornata conclusiva della tappa iblea di “GirOlio” sarà quella di domenica 22 settembre quando ci si sposterà a Chiaramonte Gulfi con l’ultimo segmento scientifico dedicato alle opportunità dei programmi nazionali e comunitari nel settore dell’olivicoltura e in generale dell’agricoltura. “C’è da rilevare il grande coinvolgimento del mondo della scuola e dunque dei giovani, grazie alla sensibilità del provveditore agli studi Emilio Grasso e del suo vicario Annunziata Comitini – spiega Sebastiano Gurrieri, commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa – In particolare nella tre giorni di GirOlio abbiamo avuto la disponibilità anche dell’istituto alberghiero Principe Grimaldi di Modica che sarà presente con la sua delegazione di Chiaramonte Gulfi. GirOlio punterà non solo sull’olio ma approfitteremo di questa occasione per promuovere più in generale tutte le eccellenze enogastronomiche del territorio ibleo”.

GIROLIO 2013 DAL 20 AL 22 SETTEMBRE

Girolio 1Coinvolgimento del centro storico di Ragusa, attività formative destinate a bambini e ragazzi, azioni di valorizzazione delle produzioni locali. Sono gli aspetti di cui si è parlato alla Camera di Commercio di Ragusa nel corso della riunione operativa con i produttori del Consorzio Olio Dop Monti Iblei, in vista della prima tappa nazionale di GirOlio 2013 organizzata dall’associazione nazionale “Città dello Olio”. La prima tappa si svolgerà a Ragusa dal 20 al 22 settembre prossimi e su input del commissario straordinario della Camcom iblea, l’on. Sebastiano Gurrieri, si è deciso di coinvolgere il più possibile i produttori locali di olio riuniti sotto il Consorzio di Tutela presieduto da Giuseppe Arezzo. Aprendo i lavori, Gurrieri ha rimarcato la volontà dell’ente camerale di promuovere il più possibile i prodotti di eccellenza del territorio (olio Dop Monti Iblei, cioccolato artigianale di Modica, caciocavallo Ragusano Dop, vino Cerasuolo di Vittoria Docg) in un’ottica di valorizzazione che non può prescindere dalle opportunità che provengono dall’apertura dell’aeroporto di Comiso a cui occorre offrire il giusto sostegno. Per quanto riguarda Girolio 2013, edizione dedicata quest’anno alla dieta mediterranea patrimonio immateriale dell’Umanità, saranno numerose le attività che si svolgeranno nel corso della tre giorni alla presenza di esperti, importanti relatori scientifici, testimonial. Accanto ai momenti convegnistici programmati per venerdì 20 settembre, non mancherà il coinvolgimento diretto della cittadinanza con una serie di interessanti iniziative che abbracceranno il centro storico di Ragusa grazie alla disponibilità di molti commercianti pronti ad allestire le proprie vetrine con rami di ulivi, ampolle di olio, canestri pieni di olive. Saranno inoltre previsti gli happy hours, aperitivi a tema in via Roma, mentre in piazza San Giovanni nel pomeriggio di sabato 21 settembre sarà allestita una tensostruttura che permetterà di rilanciare il progetto “BimbOil” promosso da Città dell’Olio. Ci sarà pure un mini oleificio per consentire ai bambini di procedere alla spremitura delle olive. La tappa di Ragusa di GirOlio, la prima d’Italia, si concluderà domenica 22 settembre a Chiaramonte Gulfi, città-patria dello Olio Dop Monti Iblei, dove approderanno pure dieci “foodblogger” per raccontare la cucina del territorio e il pranzo della domenica incontrando le massaie.

CONSORZIO DI TUTELA DELL’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA DOP MONTI IBLEI

olioNel corso di una riunione tenutasi presso la sede, il 6 agosto, si è insediato il nuovo Consiglio di Amministrazione del Consorzio di tutela dell’olio extravergine d’oliva Dop Monti Iblei, eletto dall’assemblea consortile. Alla carica di Presidente, per il triennio 2013/2016, è stato chiamato il dottore Giuseppe Arezzo, già dirigente dell’Assessorato Risorse Agricole e Alimentari della Regione Siciliana, nonchè già Ispettore Provinciale dell’Agricoltura nelle sedi di Ragusa e di Siracusa. A coadiuvarlo il Sig. Salvatore Cutrera, vice presidente vicario, e il Dott. Francesco Arezzo, vice presidente, affiancati dai Consiglieri Ing. Giuseppe Rosso, Rag. Giorgio Rollo, Sig. Giuseppe Vivera, Sig. Orazio Covato, Sig. Sebastiano Giaquinta, Sig. Gaetano Di Pino, Sig. Nicola Inchisciano, Rag. Giovanni Scollo, Sig. Sebastiano Galioto. Inoltre, si è provveduto alla nomina dei rappresentanti di zona, del comitato tecnico e del revisore contabile. Delineando quelli che saranno i principi ispiratori e programmatici del nuovo triennio, il dott. Arezzo ha sottolineato l’esigenza di tutelare e promuovere, con una azione rinnovata, il marchio olio Dop Monti Iblei al fine di rispondere alle aspettative dei produttori, nonchè dei consumatori di cui vanno tutelati diritti ed esigenze.

CONSORZIO AVICOLO IBLEO

Foto coaviSi è svolta a Modica, presso i locali della sede zonale della Coldiretti, l’Assemblea dei Soci del Consorzio durante la quale sono state affrontate alcune problematiche che interessano i maggiori settori produttivi del comparto avicolo, polli da carne e uova. Nonostante le difficoltà create dalla forte crisi economica che sta interessando tutti i comparti produttivi dell’agricoltura, il settore dei polli da carne, negli ultimi anni, ha fatto registrare un sensibile aumento dei consumi, raggiungendo un consumo annuo procapite di 20 kg circa rispetto ai 13 kg del 2010, mentre, nel settore delle uova da consumo si è registrata una leggera flessione: si è passati da un consumo annuo procapite di circa 210 uova nell’anno 2011 a 206 circa nel 2012 a causa della diminuzione delle produzioni per effetto dei nuovi sistemi di allevamento delle galline ovaiole. Si è dovuto passare dalle gabbie tradizionali a gabbie modificate, previste dalla normativa comunitaria sul benessere degli animali. Durante l’incontro, dagli interventi che si sono susseguiti, sono emersi i gravi problemi economici e finanziari delle aziende che denunziano grandi difficoltà nell’accesso al credito agevolato a causa dei comportamenti anomali che assumono alcune banche, non sempre disponibili a concedere finanziamenti per la realizzazione di nuovi progetti e per il completamento di quelli già avviati, per mancanza di garanzie economiche adeguate alle richieste delle banche. L’Assemblea, infine, ha eletto all’unanimità il nuovo Consiglio di Amministrazione del Consorzio, riconfermando la guida di Franco Savarino, responsabile zonale della Coldiretti e legale rappresentante del Distretto Produttivo Avicolo, assegnando la carica di Vice Presidente a Michele Leocata e di Consiglieri ai soci Rosaria Blanco, Piero Iozzia, Giuseppe Minardo, Carmelo Nigro, Giovanni Ragusa.

Tracce di Futuro a Marina di Ragusa

tracce di futuroMercoledì 7 agosto 2013 alle ore 19.30, al Circolo Nautico Andrea Doria di Marina di Ragusa, l’associazione culturale “Itinerari” e la Camera di Commercio di Ragusa organizzano un incontro dibattito con Domenico Cersosimo, professore ordinario di economia regionale all’Università della Calabria e studioso di sviluppo locale, prendendo spunto dal suo ultimo libro, “Tracce di futuro”, un’indagine esplorativa sui giovani della Coldiretti. L’incontro ruota attorno ad alcune domande, cruciali in tempi di crisi economica: se e com’è possibile riconnettere giovani e agricoltura? Come ripensare le economie dal basso? Quali lezioni trarre per lo sviluppo locale?

Incontro Legambiente ed Agorà Comiso per l’agricoltura ecologica

legambiente a ComisoEra finalizzato alla verifica di possibili collaborazioni riguardo all’agricoltura ed alla alimentazione equa ed ecologica il primo partecipato incontro programmatico tra la Associazione Agorà di Comiso e Legambiente Ragusa Il Carrubo. L’incontro infatti ha avuto come precipuo argomento l’attivazione in sinergia di un Gruppo di Acquisto Solidale (Gas) a Comiso. L’incontro è stato specificamente richiesto da Legambiente Ragusa nell’ambito del progetto Coltiviamo la rete. All’iniziativa, svoltasi presso la sede della Chiesa Luterana di Comiso che ospita l’Associazione Agorà, hanno partecipato: la Presidente dell’Associazione Signora Gina Dispenza, la segretaria Maria Gurrieri, Enzo Tummino produttore biologico, una serie di soci e di produttori locali. Per Legambiente erano presenti il Presidente Antonino Duchi nonché il componente del Direttivo Andrea Patriarca. Nell’ambito dell’incontro è intervenuta anche la neo Assessore allo Sviluppo Economico al Comune di Comiso Claudia Sanfilippo. L’iniziativa è stata accolta positivamente dell’Assessore, che ha assicurato il proprio sostegno alle attività che si vorranno mettere in pista, in particolare assicurando visibilità e divulgazione.

Girolio 2013 a Ragusa

girolioPresentata sabato mattina alla Camera di Commercio di Ragusa l’iniziativa “GirOlio d’Italia 2013”, promossa da alcuni anni dall’Associazione  Nazionale Città dell’Olio, organismo che promuove e valorizza  l’olio d’oliva italiano tra le eccellenze del nostro panorama agroalimentare. Sarà Ragusa ad ospitare  nelle giornate di venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 settembre la tappa inaugurale della manifestazione  promozionale e  culturale che toccherà le quindici regioni italiane olivetate. Ne hanno parlato il presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi, accompagnato dal segretario dell’associazione Antonio Palenzano, ed il commissario straordinario della Camera di Commercio on. Sebastiano Gurrieri, con il segretario generale Carmelo Arezzo e la dirigente dell’area promozione dell’ente Giovanna Licitra. Nel corso dei tre giorni ci saranno convegni, degustazioni, e saranno approfonditi i temi della valorizzazione dell’olio di oliva e degli altri prodotti di eccellenza con la partecipazione di ricercatori, giornalisti, operatori di comunicazione. Al centro poi delle tre giornate (che serviranno anche a promuovere l’appuntamento tradizionale di iniziativa della Camera di Commercio di Ragusa, la Fiera Agroalimentare Mediterranea del 27-29 settembre successivi) sarà l’azione di valorizzazione del centro storico di Ragusa con il coinvolgimento degli esercizi  di ristorazione, dei bar, degli alberghi di Ragusa e una azione di promozione della “dieta mediterranea”.

Protesta agricoltori modicani contro il Consorzio di Bonifica

Gasolio_agricoloNumerosissimi agricoltori e proprietari terrieri delle contrade Pozzo Cassero, Balatazza e Santo Vito hanno partecipato all’incontro promosso dal comitato delle suddette contrade per fare il punto della situazione sulla questione riguardante i lavori avviati e mai completati dal Consorzio di bonifica provinciale. Il consorzio 8 ha dato il via ad una serie di pratiche di esproprio per ultimare un’opera rivelatasi finora assolutamente inutile. “Il consorzio di bonifica n. 8 di Ragusa – è spiegato in una nota dai rappresentanti del comitato che si è formato a margine della riunione – non solo non ha mai arrecato alcun beneficio all’economia agricola della zona ma anzi si può affermare tutto il contrario, tra infrastrutture lasciate incompiute nelle proprietà private, servitù di passaggio che gravano sui terreni agricoli, varchi di accesso ai fondi mai rimessi a posto. Il consorzio ha solo danneggiato le imprese agricole insediate continua la nota del comitato – e depauperato il valore delle proprietà agricole delle contrade”. Dodici i componenti del comitato appena costituito: Rosario Spadola, Giuseppe Leggio, Alessandro Candido, Angela Scrofani, Giorgio Giannì, Carmelo Fratantonio, Carmelo Sigona, Manuele Iemmolo, Vincenzo Gennuso, Giovanni Corallo, Carolina Leggio, Misicoro Brafa.

Seminario di studio sulla crisi delle aziende agricole

Fiera_agricola_2E’ in programma venerdì 19 luglio alle 9,30 un seminario di studio promosso dal coordinamento siciliano di Altragricoltura e dalla Provincia Regionale di Ragusa sul tema “Uscire dalla crisi finanziaria delle aziende agricole”. La situazione attuale verrà fotografata dal coordinatore nazionale di Altragricoltura Gianni Fabbris e dal sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia. Sull’applicazione degli strumenti operativi sono previsti gli interventi di Tonino Melidoro dell’Ufficio Legale del Soccorso Contadino e di Carmine Canonico, vicepresidente dell’Ismea. L’apertura del seminario è affidata al commissario straordinario della Provincia, Giovanni Scarso, e al sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, mentre le conclusioni saranno tratte dal presidente nazionale di Altragricoltura, Gaetano Malannino.

Scroll To Top
Descargar musica