26-09-2017
Ti trovi qui: Home » Sport (pagina 134)

Archivio della categoria: Sport

La Passalacqua Spedizioni Ragusa torna al successo

Vittoria delle cestiste iblee contro un Napoli Bk Woman che non si è mai arreso e che ha dimostrato anche a Ragusa di essere in grado di mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Le biancoverdi siciliane, con qualche elemento non al meglio della condizione e, forse, ancora convalescenti dopo la sconfitta di Chieti, hanno giocato a sprazzi non riuscendo mai a chiudere la partita. Merito anche del Napoli di coach Massimo Romano che ha giocato una gara gagliarda e che oggi recrimina per il disastroso 15/30 ai liberi e per le 19 palle perse (due delle quali nei decisivi ultimi 100 secondi). Coach Marco Savini, recuperate tutte le effettive, ha schierato un quintetto vincente con Carnemolla, Buzzanca, Valerio, Sarni e Machanguana. Sabato, alle 19.30, la Passalacqua Spedizioni sarà di scena a Battipaglia sul campo della Carpedil.

 

STRACITTADINA RUGBY C’E’ SOLO L’AZZURRO

Il derby cittadino di rugby lo ha vinto il Padua, squadra che ha mostrato superiorità in mischia, predominio nelle touches, velocità nelle azioni, concentrazione e compattezza in tutti i ruoli. Sono queste le chiavi che hanno permesso alla squadra azzurra di portare a casa, dominando, la vittoria. Dall’altra parte un Audax Clan poco incisivo, che ha subito senza riuscire, a parte qualche fiammata, a contrastare lo tsunami paduino. I ragazzi di Peppe Gurrieri sono partiti forte fin dai primi minuti facendo capire chi era il più forte.

Calcio Eccellenza, RAGUSA – VITTORIA 3-2

Il Ragusa Calcio centra la decima vittoria consecutiva nel torneo di Eccellenza e rimane in testa insieme al Città di Messina che ha vinto 2-0 sul campo del Due Torri. Le due squadre sono appaiate a quota 30 punti con un + 10 in media inglese in vista della sfida di domenica al Celeste di Messina. Per battere un mai domo Città di Vittoria gli azzurri hanno dovuto segnare tre reti visto che le prime due, quelle di Arena e Milazzo (due ragusani doc) sono state rese vane dalla doppietta di Calabrese, autentico uomo d’area che non ha perdonato gli errori della retroguardia azzurra. A decidere il match è stato così Alessandro Bonaffini, centrocampista col vizietto del goal (cinque reti in dieci gare) che ha corretto in rete un cross teso dalla sinistra dell’ottimo Alessio Milazzo. “Una vittoria meritata – afferma il tecnico azzurro Pino Rigoli – contro una squadra molto forte che ha giocato al calcio rendendo la partita molto bella ed intensa. Noi abbiamo preparato bene la gara ed abbiamo vinto con pieno merito soffrendo quando c’era da stringere i denti. Per noi è stata una gara come le altre nove anche se sappiamo che per la gente è una cosa speciale vincere il derby. Adesso voltiamo pagine e ci concentriamo sulla trasferta di Messina. Sarà una gara importante ma non decisiva visto che siamo ancora all’undicesima gara ed il campionato è lungo trenta domeniche. Anche domenica non abbiamo subito espulsioni e quindi giocheremo a Messina con tutti i titolari”. Sull’altro fronte Ezio Raciti, tecnico del Vittoria al primo stop stagionale dopo avere rilevato i biancorossi in corsa, parla di gara decisa dagli episodi. “Sul 2-2 afferma Raciti – non abbiamo sfruttato al meglio alcune ripartenze che potevano cambiare il volto alla gara. Il Ragusa è stato bravo a capitalizzare le azioni da goal vincendo la gara. Noi usciamo a testa alta”. Per il presidente vittoriese Salvatore Barravecchia il Ragusa è una squadra quotata che può vincere il campionato senza problemi. “Noi siamo partiti male – afferma Barravecchia – però siamo riusciti a risalire la china per due volte ma siamo uscito battuti. Ringrazio la dirigenza del Ragusa per l’ospitalità ricevuta che speriamo di ricambiare al ritorno”. Entusiasta il presidente azzurro Pippo Rimnaudo. “Abbiamo vinto con merito contro una squadra molto forte – ha detto Rimmaudo – non era facile ma siamo riusciti a centrare la decima vittoria avvicinandoci ad un record di tredici successivi di fila che dura da oltre quaranta anni”. Infine, il direttore sportivo azzurro Cesare Sorbo. “Vittoria importante contro una squadra molto forte che ha giocato al calcio e non ha fatto le barricate come le Leonzio. Potevamo chiudere la gara col rigore di Saraniti ma anche i grandi del calcio hanno fallito dagli undici metri. Anche domenica Saraniti è stato determinante – ha detto ancora Sorbo – così come tutti gli altri giocatori scesi in campo”. Ad assistere alla gara mille e cinquecento spettatori. “Finalmente il pubblico si è avvicinato alla squadra che sta facendo benissimo”.

 

Nova Virtus Ragusa 41 Basket Trapani 101

Trapani resta imbattuta e forse, imbattibile. Non c’è stata partita per la Nova Virtus. La squadra avversaria è riuscita a conseguire il traguardo dei 100 punti ed il premio al riguardo pattuito. Coach Priulla ha messo sul parquet uno starting-five di eccellenza.Trapani adesso vola verso il proscenio che compete alla società granata, Ragusa pone solo le fondamenta. Per i ragazzi di Gianni Recupido, la prossima sarà più fattibile. Si viaggia, nell’anticipo di sabato, alla volta di Soverato.

Rac Under 14, battuto il Padua

Il Rugby Audax Clan batte il Padua, 34 a 10 il risultato finale nel derby valido come quarta giornata del campionato Under 14. Si è giocato al campo di atletica leggera di contrada Petrulli, sotto una pioggia persistente che di sicuro ha influito sulle trame di gioco delle due squadre. Cosi come nella prima partita disputata e vinta contro i cugini del Padua ( 48 a 0), il Rac ha mostrato una superiorità tecnica e tattica.

 

Orsa Ragusa

Dimenticare l’ennesima sconfitta, il 4 – 0 contro l’Atletico Gela, per cercare di dare una spinta alla classifica. L’Orsa domenica sarà in campo a Troina contro una squadra che ha attualmente dieci punti, a fronte dei sei degli oratoriani. Al momento c’è un gruppo di una decina di squadre tra zero e dieci punti. Una classifica cortissima nella parte bassa che rende ancora più difficile la battaglia della squadra salesiana per centrare la salvezza. Anche se il campionato è lungo, nel mercato di dicembre con tutta probabilità si correrà ai ripari. Manca un attaccante d’esperienza, e la società oratoriana cercherà di trovare qualcuno, anche se non è facile. Mister Gulino dovrà fare a meno dello squalificato Lucenti.

Rugby serie C, si avvicina il derby

Continua a pieno ritmo la preparazione del Rugby Audax Clan alla partita di domenica prossima che affronterà i cugini del Padua. Si tratta di un derby molto atteso dagli appassionati iblei che verrà giocato purtroppo al campo di atletica leggera di contrada Petrulli, continuando l’indisponibilità del campo di rugby di Ragusa. Queste due settimane di allenamento sono state utili sia a livello tecnico che tattico. Buona parte del lavoro è stato dedicato dal preparatore Salvo Giannì alla parte atletica; i ragazzi dell’Audax Clan non si tirano mai indietro, dimostrando di gradire le novità introdotte dall’allenatore ibleo. Inoltre è stato utilizzato il video analyst per l’analisi video degli incontri disputati e l’individuazione degli errori commessi.

Scherma, buona prova dei ragusani a San Cataldo

I mondiali di scherma di Catania dello scorso ottobre hanno suscitato parecchio entusiasmo in Sicilia e a dimostrarlo sono stati i numeri. Ben 304 partecipanti della categoria under 14, provenienti da tutta la regione, hanno partecipato alla prima prova del Gran Premio Giovanissimi svoltasi a San Cataldo il 5 e 6 novembre. L’Accademia Scherma Ragusa ha dato il proprio contributo con 21 atleti impegnati nella arma convenzionata del fioretto. Di spicco la marcata presenza di prime lame, ossia i nuovi schermidori che per la prima volta si apprestano a salire in pedana in un clima di gara, accompagnati da un caloroso tifo dei genitori. Prima delle gare un minuto di silenzio per le vittime del disastro di Genova. Dopo gli assalti dei gironi e le varie dirette per accedere in zona medaglie (nella scherma vengono premiati i primi otto) il sodalizio ragusano ha ottenuto ben otto piazzamenti in quasi tutte le categorie presenti. Questi i risultati dei fiorettisti ragusani. Prime Lame maschile: 3′ Turi Presti, 14′ Luca Francone, 17′ Simone Sardegno, 19′ Matteo Passafiume, 20′ Fabio Firrincieli, 21′ Salvatore Caruso, 22′ Lorenzo Firrincieli. Prime Lame femminile: 3′ Michela Rizzo, 5′ Eliana Novello. Maschietti: 8′ Federico Canzonieri, 10′ Vittorio Noto, 11′ Pietro Colombo, 12′ Matteo Cappello, 13′ Gioele Denaro. Bambine: 18′ Cristiana Amica. Giovanissimi: 2′ Simone La Carrubba, 7′ Emanuele Maria Di Franco, 14’Edoardo Occhipinti. Giovanissime: 3′ Sara Medici. Ragazzi: 19′ Enrico Novello. Ragazze: 6′ Erica Piramide.”Io e il mio staff ci riteniamo soddisfatti dei risultati raggiunti da tutti i nostri atleti – afferma il Maestro Molina – risultati che sono di buon auspicio in vista della seconda prova di Palermo a gennaio”.

Ragusa calcio, in vista del derby

Lunedì il Questore di Ragusa, Filippo Barboso, ha voluto incontrare i dirigenti delle società di calcio Ragusa, con il presidente Giuseppe Rimmaudo ed il direttore sportivo Cesare Sorbo, e il Città di Vittoria, rappresentato dal segretario Gianni D’Iapico, per discutere sulle modalità di accesso allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa per il prossimo derby ibleo che si giocherà domenica 13 novembre alle ore 14.30. All’incontro erano presenti anche i due assessori comunali, Francesco Barone e Giuseppe Malignaggi. Per i simpatizzanti del Vittoria sarà consentito l’ingresso allo stadio in curva e dovranno essere muniti di regolare tagliando e di documento di identità. In mancanza del tagliando o del documento di riconoscimento, non sarà permesso l’accesso allo stadio. Inoltre, alla società del Vittoria saranno dati 350 tagliandi per la partita, tanti quanti i posti previsti in curva. La società Asd Ragusa Calcio informa che sarà indetta la “Giornata Azzurra” e non saranno validi gli abbonamenti e tutte le entrate di favore.

Si ferma a Chieti la corsa della Passalacqua Ragusa

Dopo cinque successi consecutivi, arriva il primo stop per la Passalacqua Spedizioni Ragusa, merito di un Cus Chieti attento in difesa e più preciso in fase offensiva. Le cestiste iblee hanno pagato un impatto troppo molle sulla partita. Domenica prossima, alle 18, la Passalacqua Spedizioni tornerà in casa per affrontare la Bk Women Napoli dell’ex coach Massimo Romano.

 

Basket Gela – Nova Virtus Ragusa 88 – 64

Risorge Gela, orfana di Vergara, piegando i giovani della Nova Virtus, alla loro peggiore esibizione stagionale. Gli imberbi ospiti, infatti, hanno regalato letteralmente due tempini ai padroni di casa. Quando la partita è tornata ad essere in bilico (almeno in due occasioni), i virtussini sono stati avvinti dalla paura. Coach Recupido ha fatto la voce grossa negli spogliatoi e la strigliata ha fatto effetto, ma solo dopo che la Nova Virtus ha toccato l’abisso (48-25 al 24′). A credere sempre e comunque nella partita è stato Dario Emmolo che ha piazzato alla ripresa della frazione ultima il siluro del meno 8, dopo due minuti di erroracci. A quel punto, quando sembrava che Ragusa potesse rimontare, la “babies-band”, è stata invece letteralmente e nuovamente spazzata via. L’avversario che ospiterà alla prossima partita la cenerentola Nova Virtus, che è ancora ferma al palo e distante quattro lunghezze dalle avversarie più vicine, è il Trapani. Quest’ultima è l’unica stella che rifulge nel campionato, probabilmente una corazzata inaffondabile. Questo il tabellino dei giovani cestisti iblei allenati da Salvo Recupido: Cassì 10, Distefano M. 7, Iurato 6, Girgenti, Mammana 8, Emmolo 19, Giarrusso 5, Salafia, Distefano E. 6, Canzonieri 3.

CALTAGIRONE – RAGUSA 1-4

Il Ragusa Calcio non conosce ostacoli. Il team azzurro ha vinto per 4-1 sul campo dell’Aquila Caltagirone, dopo essere andato sotto ad inizio di gara, e mantiene al comando con 27 punti, gli stessi del Messina anche se gli azzurri vantano un +10 in media inglese contro il +8 dei peloritani. Il Ragusa ha dovuto attendere il secondo tempo per ribaltare il punteggio grazie alla doppietta di Arena ed alle reti di Bonaffini e Saraniti.

Rugby Under 16, il Clan Audax si conferma capolista

Si trattava dell’incontro più importante della quarta giornata del campionato federale Under 16 con la capolista Rugby Audax Clan che rendeva visita alla squadra seconda in classifica, l’Amatori Enna. Un incontro sulla carta equilibrato e dai contenuti tecnici e tattici di spessore. Ma il responso del campo è stato chiaro ed inequivocabile, troppo superiore la formazione iblea del Rac per i pur volenterosi ennesi, i quali alla fine hanno dovuto soccombere con il punteggio di 0 a 83. Per quest’incontro il tecnico Migliorisi schierava la seguente formazione: Daniele Gulino, Piramide, D’Aquino, Mezzasalma, Azzone,Girgenti, Sapuppo, Battaglia, Criscione, Accardi, Daniele Sartorio, Giulio Sartorio, Maggestini, Andrea Gulino, Failla, durante l’incontro sono entrati anche Iacono, Santocono, Sturiale, Lami, Tumino, Stefano Zago e Lissandrello. “Non possiamo e non dobbiamo soffermarci sui numeri – afferma il tecnico Pino Migliorisi – abbiamo vinto fino ad oggi facilmente, ma già da domenica prossima sarà un’altra storia. Affronteremo una squadra come quella etnea dell’Amatori, tecnicamente valida ed organizzata, un vero banco di prova per darci l’esatta dimensione del nostro valore”.

 

Rugby, i giovani del Padua non smentiscono i pronostici

I pronostici erano tutti a favore delle giovanili del Padua Rugby Ragusa e i giovani di Alessandro Dipasquale e di Enzo Novello non li hanno smentiti. Entrambe le Under paduine hanno infatti surclassato i pari età del Palermo, troppo deboli per opporre una qualche resistenza allo tsunami bancazzurro. In campo si sono visti solo i ragusani e se, nell’incontro che vedeva impegnata l’Under 20, in settanta minuti abbiamo registrato solo due fiammate rosa, in quello dell’Under 16, i palermitani sono riusciti a superare la metà campo solo in occasione dei calci di avvio. I primi a scendere in campo sono stati i ragazzi della Sedici che hanno chiarito subito quale sarebbe stato l’andazzo della partita con la meta al 5′ di Alessandro Cappa, cui sono seguite, nel primo tempo, quelle dello stesso Cappa e poi di Marco Giallongo, Albert Di Grandi e Ottavio Modica. Nel secondo tempo hanno marcato Tirone, due volte, ancora Di Grandi, due volte Firrito e Giovanni Tribastone. Tre mete sono state trasformate da Ottavio Modica, due da Giallongo. Troppo il divario tra i due quindici e il 63 a 0 finale dice che per il Padua in fondo si è trattato di un buon allenamento, in attesa dei prossimi impegni di campionato. L’Under 20, invece, scende in campo forse convinta di fare un sol boccone degli avversari, i Novellini si sono ritrovati, dopo appena sei minuti, con una meta sul groppone. Solo allora si sono resi conto di avere di fronte degli avversari che quanto meno volevano giocarsi la partita. Da quel momento l’Under 20 biancazzura ha iniziato a giocare e per i rosa palermitani non c’è stato scampo. Quattro mete nel primo tempo, una a testa per Giuseppe Modica e Vittorio Novello, due del solito Marco Marlin, altre sei, intramezzate da una della squadra ospite, nel secondo tempo, una a testa per Marco Muccio, Ruben La Rocca, Marco Cavalieri e Marco Marlin, due per Criscione, non lasciano alcuna possibilità di replica. Alla fine lo score dice 64 per il Padua e 10 per il Palermo. E domenica le due Under saranno ospiti dei Briganti di Librino.

Scherma Ragusa, inizia la stagione

E’ iniziata la nuova stagione agonistica 20112012 per l’Accademia Scherma Ragusa. La partecipazione di genitori e atleti all’ultima giornata dei Mondiali che si sono svolti a Catania lo scorso ottobre ha accresciuto l’entusiasmo e l’interesse di tutti nei confronti della disciplina. Nello scorso week-end si sono registrati ottimi risultati con la partecipazione di Salvatore Ingrao alla prima prova del campionato italiano Master svoltosi a Busto Arsizio. L’atleta ibleo è riuscito a piazzarsi in zona medaglie nella categoria 2 (over 50) accedendo alla fase finale del torneo ed ottenendo il 7° posto. Questo week-end l’Accademia Ragusana sarà impegnata a San Cataldo per la prima prova regionale del Gran Premio Giovanissimi Under 14, presentando in tutte le categorie i propri giovani atleti. Il maestro Molina e il suo staff esprimono fiducia per il nuovo anno agonistico e per il numero sempre crescente di appassionati alla disciplina, e per l’impegno attivo che quotidianamente essi mettono in pedana.

Calcio, Orsa Ragusa

L’obiettivo è vincere. L’Orsa a caccia di riscatto nella gara di sabato alle 14,30 al campo ex Enal di via Archimede a Ragusa contro l’Atletico Gela. Il “ko” della scorsa settimana brucia ancora, ma il campionato è lungo e, al momento, i punti a disposizione sono soltanto sei. Un gruzzoletto assai modesto, specialmente se si pensa all’inizio sprint dello scorso anno.

Pallavolo maschile Nicodemo Lauria – Progeo Ragusa 3-0

Sconfitta dal sapore agro-dolce per la Progeo nella terza giornata di campionato. I ragusani infatti rimediano la terza battuta d’arresto consecutiva, stavolta in terra lucana, ma mostrano finalmente dei notevoli miglioramenti. Il secco tre a zero finale non rende giustizia agli uomini di Benassi che hanno lottato per almeno due terzi della gara ad armi pari contro un avversario davvero ben messo in campo. Nel primo e nel terzo parziale infatti i Blacks hanno giocato un buon volley contrastando punto su punto il gioco veloce ed organizzato del Lauria. Lo spettacolo ne ha quindi beneficiato ed il numeroso e correttisimo pubblico ha dimostrato di gradire parecchio. Alcuni banali errori nei momenti topici, battute sbagliate, ricezioni imprecise e alcuni contrattacchi non concretizzati, hanno però consentito ai locali di portare il bottino pieno a casa lasciando gli ospiti con un puno di mosche in mano ma con i complimenti degli avversari. Diventa quindi adesso fondamentale per la Progeo il match di sabato prossimo al PalaMinardi contro il Lamezia: la squadra calabra ha 4 punti in classifica e appare davvero abbordabile, soprattutto fuori casa. Già da martedì, giorno della ripresa degli allenamenti in casa ragusana, tutti gli sforzi sono indirizzati alla conquista di questa prima vittoria.

Basket, debutto positivo per l’Olimpia Savio

Ottimo debutto casalingo al Palapadua di Ragusa, per l’Olimpia Savio che, con una convincente e perentoria vittoria, ha la meglio contro il malcapitato Basket Club Valverde nel campionato di basket di serie D maschile. Eppure l’inizio del match non è stato semplice per i ragazzi di coach Brugaletta che si sono trovati davanti un avversario ben determinato a vendere cara la pelle, nel tentativo di violare il parquet ragusano. Infatti il primo quarto, condotto da entrambe le squadre sul filo dell’equilibrio, si è chiuso con appena tre lunghezze di vantaggio per i locali. Ma alla ripresa dei secondi 10 minuti, in pratica è finita la resistenza dei catanesi, messi alle corde dalle continue e implacabili realizzazioni di Lissandrello, Brugaletta, Tumino e Asaro. Gli ospiti a fatica hanno cercato ossigeno con i punti di Mazzerbo e Panicola ma, alla fine della frazione di gioco, la forbice si è allargata con un sonoro + 23 a favore degli iblei. Alla ripresa delle ostilità la musica non è cambiata: la Savio ha sostanzialmente messo la parola fine all’incontro già a conclusione del terzo “tempino”. L’ultimo quarto una pura formalità, con risultato finale di 95-52. Prossimo impegno per “L’Informatica-Savio” è la trasferta a Belpasso contro la Polisportiva Azzurra.

Nova Virtus Ragusa 69 Nuova Marsala 80

Una micidiale “imbarcata” rimediata a fine terzo tempo, dopo aver raggiunto il massimo vantaggio, costa l’ennesima sconfitta all’imberbe Nova Virtus. Con l’eccezione dell’irrefrenabile Carmelo Iurato, la squadra iblea strada facendo è scomparsa letteralmente di scena. E il Marsala, con in campo, le seconde file magistralmente orchestrate da capitan Giacalone (Sisto e Baggioli in panca), ha portato a casa la seconda vittoria nel torneo, scacciando la crisi (poker di sconfitte, dopo l’esordio casalingo vincente). La prossima della Nova Virtus a Gela, nell’ultimo turno imprevedibilmente bastonato in campo esterno dall’Amatori Messina. Questo il tabellino degli iblei allenati da Gianni Recupido: Cassì 5, Distefano M. 4, Iurato 24, Pellegrino, Mammana 11, Emmolo 4, Giarrusso, Salafia, Distefano E., Canzonieri 21.

Scroll To Top
Descargar musica