03-10-2022
Ti trovi qui: Home » Sport (pagina 20)

Archivio della categoria: Sport

SCHIO SI PRENDE LA RIVINCITA, BATTUTA RAGUSA PER 55-82

little_in_azioneUna Passalacqua Ragusa senza energie mentali e un Famila Wuber Schio con tanta rabbia, che gioca da grande squadra. La rivincita della Coppa Italia è stata servita mercoledì sera al Palaminardi di Ragusa nel recupero della nona giornata del girone di ritorno del massimo campionato di basket femminile. Per le ragazze di Lambruschi ora c’è da ricaricare le batterie in vista dell’ultimo impegno di regular season di domenica prossima a Venezia ed in vista degli ormai imminenti playoff. “Complimenti a Schio – dice coach Gianni Lambruschi nel post partita – ma diciamo che questa sera qualunque squadra ci avrebbe messo in crisi, a maggior ragione Schio. La vittoria in Coppa Italia ha un po’ scaricato le batterie delle nostre giocatrici, anche se abbiamo cercato di festeggiare poco, ma sono state proprio le energie mentali che sono venute a mancare. Schio dall’altra parte, specie nella prima parte di gara ci ha preso a schiaffi fisicamente e tecnicamente, non abbiamo saputo contrastarle, eravamo in ritardo in qualsiasi azione, in difesa ed attacco, ed anche se sembrava che fossimo lì a contrastare i tiri, in realtà loro non sentivamo la nostra presenza. Dunque onore alla loro capacità e noi adesso dobbiamo buttarci alle spalle questa partita, cercare di migliorare alcune cose, indipendentemente da quello che abbiamo sbagliato e che di solito non sbagliamo in altre condizioni, e dovremo cercare soprattutto non caricare negativamente questo risultato”. Con gli impegni abbordabili di Lucca e Schio di domenica prossima, che se la vedranno entrambe in casa, rispettivamente con Cagliari e Orvieto, la Passalacqua con una vittoria potrà sperare di terminare la stagione regolare al terzo posto.

CALCIO A CINQUE: IL CITTÀ DI SCICLI VINCE IL CAMPIONATO ED È PROMOSSO IN C1

cittàdiscicli2Cala il sipario sul campionato 2015/2016 del Città di Scicli C5. Un campionato di C2 che ha visto i cremisi di mister Mittelman dominare l’intero torneo dall’inizio alla fine; pochissimi, infatti, sono stati i passaggi a vuoto durante la stagione regolare, chiusa a quota 49 punti. 24 partite giocate, 15 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. 105 le reti realizzate e 64 quelle subite (miglior difesa del torneo). Questi i numeri del Città di Scicli C5 al termine di una stagione che segna la rinascita del calcio a cinque sciclitano, dopo i fasti del Pro Scicli. L’ultima partita di campionato ha visto i cremisi impegnati sul campo dell’Holimpia Siracusa, formazione impegnata nella lotta per evitare i playout. I cremisi hanno perso con il punteggio di 5-3, frutto di una partita che li ha visti sempre inseguire gli avversari senza mai realmente impensierirli. I gol per il Città di Scicli C5 sono stati messi a segno da Trovato, Allibrio e Manenti. Ora la Coppa Italia. Prossimo appuntamento per il Città di Scicli C5, infatti, sarà contro l’Arcobaleno Ispica, in una partita valevole per la Coppa Italia di Serie C2.

BASKET VIGOR SANTA CROCE

Giacomo_RizzoDopo nove sconfitte di fila, la Emmolo  Vigor torna ad assaporare il piacevole gusto della vittoria e, nel match valido per la terz’ultima giornata del campionato di Serie C Silver, si sbarazza dello Sport Messina con il punteggio di 83-77 al termine di una lotta senza quartiere. I ragazzi di coach Di Stefano, grazie al quinto successo stagionale (l’ultimo era arrivato a metà gennaio con Milazzo), confermano il penultimo posto in classifica a quota 10.

Non riesce l’impresa alla Pallamano Ragusa

Pallamano Ragusa 2015-2016 azione 3Niente da fare. La Pallamano Ragusa è costretta a cedere. E’ questo, in sintesi, quanto accaduto a Messina nell’ultima gara del campionato di Serie B, il recupero della quarta giornata del girone di ritorno, che il sette allenato da Danilo Scalone ha sostenuto sabato pomeriggio contro l’Handball Messina. Il portiere Javier Anzaldo è stato espulso per futili motivi ed il Messina ne ha approfittato. Purtroppo le numerose assenze (e chi giocava non era al cento per cento come ad esempio il terzino Criscione a causa di un problema alla caviglia) hanno pesato sul bilancio complessivo del match. “Per noi – afferma l’allenatore Scalone – è stata una partita molto difficile perché avevamo preparato un tipo di gioco ma, quando siamo scesi in campo, ci siamo resi conto che non sarebbe stato possibile attuare quello che avevamo pensato di fare anche a causa delle piccole dimensioni del campo. Nonostante tutto, pur non giocando al meglio e con diverse assenze, siamo riusciti a tenere testa ai peloritani sino alla fine”. Adesso la  Pallamano Ragusa avrà l’obbligo di vincere il prossimo match, in programma sabato 9 aprile tra le mura amiche, per mantenere la terza posizione in classifica che garantisce comunque la promozione in A2. L’avversario di turno è l’Albatro Siracusa.

PEGASO RAGUSA INARRESTABILE

IMG_1751La Pègaso Ragusa si congeda dai suoi tifosi con una bella prestazione nell’ultima partita casalinga della stagione nel campionato di basket under 16 d’eccellenza. Vittima di turno la Smaf Catanzaro che nulla può contro l’indiscussa dominatrice delle prime due fasi, unica squadra imbattuta. Gara aggiudicata sul punteggio di 105 a 35. Prossimo appuntamento vedrà la Pègaso Ragusa e la ASD Leonardo Da vinci Palermo affrontarsi con formula ad eliminazione diretta (mercoledì 6 a Palermo e venerdì 8 aprile alle ore 20:00 al Palaminardi) in un doppio confronto valido come quarto di finale nel campionato under 18.

VIVICITTA’ RISULTATO CATEGORIA GIOVANILI

DI GIORGI STEFANO ED AZZOLLINI MARIALUISAA fare da cornice, alla già consolidata manifestazione Vivicittà di  Ragusa, sono state anche le categorie giovanili che, prima dello start internazionale delle 10.30, con impegno e spirito agonistico hanno gareggiato lungo il centralissimo viale Ten. Lena che quest’anno ha ospitato la partenza di questo evento sportivo internazionale. Quasi 50 i ragazzi provenienti dalle società sportive iblee e anche interprovinciali. I vincitori delle diverse categorie sono stati: Anna Maria Tumminieri, Giovanni Sgarlata, Maddalena Donzella, Leonardo Palmieri, Isabella Grasso, Vincenzo Sarrì, Maria Sara La Terra, Lorenzo Incardona, Farah Benzaied, Daniele Colosimo. Le squadre iblee ed i loro ragazzi si sono dati appuntamento alla terza tappa di GP giovanile del 15 aprile dove saranno impegnati con la prova degli ostacoli.

I RISULTATI DELLA PODISTICA VIVICITTA’

locandiraDomenica  mattina tra le vie centrali di Ragusa si è svolta la gara podistica di Km 12 denominata “Vivicittà”. Alla manifestazione, organizzata dalla Uisp territoriale, dall’Asd No al Doping, da Cives l’Infermieri per l’emergenza e patrocinata dal Comune di Ragusa, hanno partecipato numerosi podisti provenienti da diverse parti della Sicilia, a stilare le classifiche finali e a rilevare i tempi dei partecipanti sono stati i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa che hanno azionato i cronometri in contemporanea nazionale con la diretta del Gr1 Radio Rai delle 10.30. Alla gara podistica, il cui claim è stato “Liberi di muoversi per una città più sostenibile con meno traffico e meno smog”, si sono aggiunti anche i ragazzi richiedenti Asilo Politico del Centro di accoglienza “Eugenio Criscione Lupis” di Ragusa, diversi gruppi di camminatori e i ragazzi dei gruppi Raggio di Sole e Progetto Filippide. La classifica assoluti maschile è stata vinta da  Salvatore Greco dell’Atletica Sant’Anastasia che ha bloccato il tempo a 41’27”, al secondo posto si è piazzato Vincenzo Schembari della Padua Ragusa con il tempo di 41’51”, mentre l’ultimo gradino del podio è andato ad Antonio Speranza dell’Atletica Libertas con 42’47”. Tra le donne a vincere è stata Fernanda Mirone della società Barocco Running che ha bloccato i cronometri a 51’54”, al secondo posto si è classificata Maria Virginia Salemi dell’Asd Noto Barocco con il tempo di 52’15”, mentre il terzo gradino del podio è andato a Daniela Ruta della Running di Modica con il tempo di 52’41”.

RAGUSA VINCE LA COPPA ITALIA DI BASKET FEMMINILE

premiazioneLa Passalacqua Ragusa conquista la prima Coppa Italia della sua storia mandando letteralmente in delirio il gruppo di super tifosi biancoverdi che in questa due giorni di Final Four hanno raggiunto il Palaromare di Schio per assistere all’evento. Dopo avere battuto Venezia in semifinale per 63-58, le Aquile biancoverdi si sono ripetute contro Schio che aveva battuto Lucca nell’altra semifinale. Gara subito in salita per le biancoverdi che in avvio sono andate sotto per 15-4, poi Brunson (miglior realizzatrice della finale) e compagne hanno ricucito, ed il match è stato contrassegnato dall’assoluto equilibrio, fino al finale nel quale la Passalacqua Ragusa è stata più lucida e si è imposta per 67-70. “Una Coppa che ha un sapore bellissimo – ha detto il presidente Gianstefano Passalacqua – perché è il primo che riusciamo a vincere, un grazie immenso oltre alle ragazze e allo staff anche a questi meravigliosi tifosi che ci hanno seguito fin qui”. Mercoledì alle 20,30 al Palaminardi si gioca il recupero di campionato ancora contro Schio, per provare a riprendere la testa della classifica.

LA PASSALACQUA RAGUSA IN FINALE DI COPPA ITALIA

semifinaleLa Passalacqua conquista la finale di Coppa Italia, al termine di una partita sempre condotta su Venezia, nella quale le ragazze di coach Gianni Lambruschi sono partite finalmente con il piede giusto per poi controllare l’incontro nel finale di gara. A Schio si è vista per lunghi tratti quella formazione spumeggiante a lungo invocata dai tifosi che anche in questa due giorni sono presenti con un gruppo ben nutrito nell’impianto di gioco scledense. 63-58 il punteggio finale dell’incontro. Domenica alle ore 18,00 la finale contro la vincente tra Schio e Lucca. “Abbiamo iniziato col piglio giusto – dichiara l’assistent coach Gianni Recupido – ed abbiamo preso un buon vantaggio all’intervallo soprattutto giocando in 10, poi nel terzo quarto abbiamo continuato a ruotare le giocatrici, alla fine c’è stato un calo ma la partita non è stata mai messa in discussione”.  Questo il tabellino delle ragusane: Consolini 3, Gorini 11, Valerio, Erkic 12, Ngo Ndjock, Gonzalez 2, Nadalin 8, Little 8, Brunson 16, Micovic 3.

Da Ragusa due atlete in nazionale under 16 di basket

stroscioLe giocatrici della Passalacqua, Beatrice Stroscio (2001) e Giorgia Rimi (2000), sono state convocate per il raduno collegiale della Nazionale Under 16 Femminile, in programma a Roma dall’11 al 13 aprile. La comitiva azzurra si ritroverà alle 13 dell’11 aprile all’hotel dello Sport – CPO Giulio Onesti Acqua Acetosa, dove sarà a disposizione del commissario tecnico Giovanni Lucchesi. Previsto l’allenamento dell’11 pomeriggio, il doppio allenamento di giorno 12 e quello del 13 mattina.

LA NEW TEAM RAGUSA SABATO DI SCENA ALL’ALDO CAMPO PER AFFRONTARE IL MARINA

L'ultima gara giocata in casa dalla New Team RagusaMancano tre turni alla conclusione della stagione regolare e la New Team Ragusa sarà impegnata soltanto due volte, dovendo osservare in un caso il turno di riposo. Quindi, anche se allo stato attuale la classifica segna 29 punti, per evitare rischi di sorta occorre compiere ancora qualche altro passo in avanti. Ecco perché il derby di sabato 2 aprile che si gioca allo stadio “Aldo Campo” di contrada Selvaggio, a partire dalle 16, con il Marina di Ragusa assume un significato molto particolare. “Si confronteranno due squadre – dice il diesse Massimo Vitale – che, per lo stesso motivo, sono assetate di punti e che, quindi, sperano di chiudere il prima possibile il discorso legato alla permanenza nel campionato di Promozione. Certo, speravamo di potere arrivare a questo punto magari in un’altra situazione, di affrontare il derby con maggiore tranquillità. Ma visto come stanno le cose la concentrazione dovrà essere massima, non potranno essere ammesse distrazioni e che vinca il migliore. Naturalmente, il nostro augurio è che anche il Marina possa raggiungere il proprio obiettivo. Al momento, però, la nostra società, prima di ogni altra cosa, deve pensare a salvarsi. E certo non vogliamo trovarci invischiati in discorsi legati agli spareggi play out. Anche per avere più tempo per pianificare la prossima stagione, considerando, tra l’altro, gli splendidi risultati che arrivano dal settore giovanile”. La squadra allenata da Carmelo Giglio, in vista della prossima sfida con il Marina, avrà tutto l’organico a disposizione. Non ci sono squalificati così come non ci saranno gli infortunati cronici. Indisponibili anche due giocatori juniores Brullo e Federico Licitra attualmente impegnati fuori sede con le tradizionali gite scolastiche di fine anno.

La Pallamano Ragusa torna a giocare subito dopo la sosta pasquale

Pallamano Ragusa stagione 2015-2016Mentre il torneo di Serie B continua a osservare, dopo le festività pasquali, ancora un turno di riposo, la Pallamano Ragusa scenderà in campo sabato 2 aprile a Messina contro l’Handball Me. C’è da sostenere, a partire dalle 19, la gara di recupero della quarta giornata di ritorno, quella che non era stato possibile disputare a suo tempo per l’indisponibilità dell’impianto sportivo che ospita le partite in casa della compagine peloritana. Si tratta della sfida contro la vicecapolista che può vantare 43 punti contro i 37 del sette allenato da Danilo Scalone. “Sappiamo, però – dice Scalone – che dobbiamo tentare il tutto per tutto perché non possiamo rischiare di perdere altri punti per strada se vogliamo nutrire ancora delle chance per il salto di categoria in Serie A2. Come sempre, ma questa, ormai, è purtroppo una costante, non saremo al massimo delle nostre possibilità anche se il periodo di pausa è servito per recuperare qualcuno degli acciaccati. Noi dobbiamo fare di tutto per mantenere il terzo posto in classifica, l’ultimo utile per ottenere la promozione”.  Tra le pedine in precarie condizioni di salute, il terzino Paolo Criscione alle prese, durante l’ultima gara, con una seria botta alla caviglia. Ma Scalone non dispera di poterlo recuperare proprio in extremis.

AQUILOTTE BIANCOVERDI AL TROFEO DELLE REGIONI

basket-kinder-bUna grande prova delle Aquilotte biancoverdi alla finale nazionale del Trofeo delle Regioni, che la selezione siciliana ha perso di un solo punto con la Lombardia con il punteggio finale di 42-41. Beatrice Stroscio nelle sei gare della manifestazione ha realizzato 107 punti totali con la media di 17.8 punti a partita, 5 rimbalzi e 3 recuperi e risultando alla fine la migliore realizzatrice del torneo. Quest’anno, purtroppo, non è stato assegnato il titolo di Mvp della manifestazione, ma è stato assegnato il premio simpatia alla Sicilia. Buono anche il rendimento di Lucia Savatteri che ha preso 5 rimbalzi di media a partita, dando un grosso contributo alla squadra e confermandosi giocatrice di sicura prospettiva. Per lei è arrivata la convocazione nella nazionale Under 14/15 a Mosciano Sant’Angelo (TE) dal 4 al 6 aprile. Risultati che confermano ancora una volta gli importanti passi in avanti che, anche dal punto di vista giovanile, sta mettendo in atto la società biancoverde che anche in quest’ambito è sempre più punto di riferimento per tutta la Sicilia e non solo, e che premiano il buon lavoro che ogni giorno tecnici ed istruttori mettono in campo.

RUGBY, TROFEO SICILIA UNDER14: VINCE IL RAC RAGUSA

dinataleIl primo Trofeo Sicilia dedicato a rappresentative Under 14 di Area, è stato vinto della squadra dell’area Ragusa/Siracusa. La rappresentativa formata da 13 ragazzi del Rugby Audax Clan e 5 del Syrako Rugby ha vinto tutti gli incontri disputati mettendo in luce l’ottimo lavoro svolto dai tecnici federali e di club. Il presidente Sartorio si congratula con tutto lo staff: “Complimenti ai ragazzi, ai loro allenatori nell’ambito delle società, agli allenatori federali tra cui Emanuele Noccio Minardi, al preparatore atletico Erman Dinatale, a Fabrizio Blandi e a tutto il Comitato regionale ed infine a tutti i genitori che hanno condiviso con noi questo impegno dei ragazzi.”

PASSALACQUA RAGUSA 60 – LUCCA 57

gonzalez (7)“Una vittoria importante – dichiara coach Gianni Lambruschi – perché ottenuta contro una squadra che non aveva mai perso in trasferta e che nei finali è sempre molto pericolosa, perché riesce a fare una buona pallacanestro, senza sprecare niente”. Il prossimo fine settimana si terranno a Schio le Final Four di Coppa Italia e mercoledì 6 aprile si recupererà il match con Schio al Palaminardi, per poi affrontare la trasferta di Venezia domenica 10 aprile, che chiuderà la stagione regolare. Se la Passalacqua si aggiudicasse entrambi gli impegni sarebbe matematicamente prima al termine della regular season.

JUDO: LA SQUADRA MASTER DELLA BASAKI RAGUSA AL TORNEO DELLA LANTERNA DI GENOVA

 

Salvo Miciluzzo e Danilo OcchipintiLa squadra master della scuola Basaki di Ragusa ha portato a casa ottimi risultati durante la prova tenutasi nei giorni scorsi a Genova. Infatti, all’ottavo torneo della Lanterna, i ragusani Salvatore Miciluzzo, e Danilo Occhipinti, hanno avuto modo di mettere in luce le proprie qualità di atleti che non si arrendono dinanzi ad alcuna difficoltà. Occhipinti, dopo avere vinto tutti i combattimenti in programma, si è presentato in finale con la massima determinazione. Non ce l’ha fatta a vincere anche l’ultima contesa ma ha portato comunque a casa un’ottima medaglia d’argento essendosi classificato al secondo posto. Quinto posto, invece, per Miciluzzo che, sebbene nella categoria di riferimento avesse dato vita a una performance convincente, non ha però trovato il conforto dei risultati. Il maestro Salvo Baglieri commenta:” Sono andati molto vicini all’oro, anche in questa occasione. Per cui mi sento di affermare che prima o poi arriverà. Sarebbe la meritata soddisfazione per due atleti che si allenano senza un istante di tregua al fine di potere raggiungere risultati sempre più prestigiosi. Non dimentichiamo che lo scorso anno la squadra master ha partecipato a competizioni internazionali di spessore grazie alle qualificazioni che avevano concretizzato nelle precedenti competizioni. Speriamo di ripeterci anche quest’anno”.

Passalacqua, questo sabato lo scontro con il Lucca

little (1)È il momento topico della stagione. Quello nel quale ci si gioca il tutto per tutto. Questo sabato alle 19,00 al Palaminardi di Ragusa va in scena il big match tra Ragusa, attuale seconda forza del campionato, e Lucca, prima della classe, a quattro punti dalle Aquile biancoverdi ma con una partita in più. Se la Passalacqua si aggiudicasse il match avrebbe l’opportunità di terminare al primo posto al termine della stagione regolare. Prevendita già avviata da giorni e botteghino che sarà aperto due ore prima della partita. Dopo questo match  la Passalacqua, insieme a Lucca, Schio e Venezia sarà impegnata nella due giorni di coppa, che si terranno il 2 e 3 aprile al PalaRomare di Schio. Il mercoledì successivo, 6 aprile, alle 20,30, Nadalin e compagne riceveranno le orange di Mendez al Palaminardi nel recupero di campionato, per poi andare a Venezia il 10 aprile nell’ultima giornata della stagione regolare, prima dei playoff.

PALLAMANO RAGUSA

La Pallamano Ragusa festeggia il successo sul GirgentiVittoria doveva essere. E vittoria è stata per la Pallamano Ragusa che continua a coltivare il sogno del salto di categoria nella serie superiore, l’A2. Sul campo del Girgenti, il sette allenato da Danilo Scalone si era proposto con un organico a mezzo servizio. Nonostante tutto, però, ce l’ha fatta a condurre in porto la gara sino alla fine, imponendosi con il risultato di 27-18. “È stata – commenta il tecnico Scalone – una partita molto energica con il Girgenti che di certo non si è risparmiato, dando vita a falli per certi versi pericolosi e poco consoni. Di contro, anche noi abbiamo dovuto adeguarci a questo andazzo, facendo falli un poco più pesanti del nostro solito, ma distinguendoci sempre, comunque, per correttezza agonistica”. Quasi all’inizio del secondo tempo, con il punteggio di 22-10 per i ragusani, viene comminato un cartellino rosso, quindi espulsione, per somma di due minuti, al terzino Marco Ottaviano. “Già in pochi e con assenze importanti – spiega ancora l’allenatore dei ragusani – non poteva capitarci cosa peggiore. Ma non ci siamo scoraggiati vista l’importanza della posta in gioco e abbiamo continuato a darci dentro. Tutti quanti si sono dimostrati all’altezza della situazione e di errori ce ne sono stati pochi”. Tra i migliori realizzatori della Pallamano Ragusa Salvatore Girasa con 9 reti e Giorgio Noto con 6. La Pallamano Ragusa, dopo la pausa pasquale, scenderà in campo sabato 2 aprile, a Messina, contro una delle corazzate del campionato, per una gara che per molti versi potrebbe rivelarsi decisiva.

Polisportiva Zenion altro exploit ai Campionati Regionali Assoluti e di Categoria di Nuoto

premiati zenionGrande momento di forma per gli atleti della Polisportiva Zenion, che anche ai Campionati Regionali di maggior prestigio gli Assoluti e di Categoria ,disputati a Paternò, raggiungono podi e record. Protagonista incontrastato Lorenzo Gargani che firma 2 nuovi record Regionali ragazzi nei 50 farfalla, ed è argento Assoluti e nei 100 misti piazzandosi al 4° posto. Argento nei 200 farfalla Arianna Fumarola Premiati anche Gianguglielmo Susino, Andrea Di Raimondo, Marianna Battaglia.  Ed ancora: secondo argento juniores per la staffetta 4×100 mista ( Minardi, Fumarola, Mazza, Calabrese). A conferma dell’ottima prova del collettivo e dei numerosi piazzamenti degli altri atleti, la classifica Juniores per Società che vede la Polisportiva Zenion al 4° posto con 486 punti e all’ottavo posto in quella assoluti con 312 punti. Intanto prosegue la preparazione per i Criteria di Riccione ad Aprile. Parteciperanno Lorenzo Gargani, Rosario Aurnia e Alessio Ferla.

QUINDICI MEDAGLIE D’ORO PER LA SCUOLA BASAKI DI RAGUSA

I piccoli della Basaki domenica scorsa ad AvolaQuindici piccoli atleti della scuola Basaki di Ragusa hanno partecipato, al tensostatico di Avola, alla manifestazione di judo denominata “Benvenuta primavera”. Il maestro Salvo Baglieri ha proposto la squadra dei più piccoli, nati 2009 e 2010. In più c’erano i componenti della categoria fanciulli, vale a dire quella dei nati negli anni 2007-2008. Il gruppo di questi ultimi era formato da Emanuele Licco, Nicolò Occhipinti, Matteo La Rosa, Chiara Cartia, Enrico Carfì, Nicolò Martines, Sofia Martorana, Lorenzo Iacono. L’altro gruppo, quello dei bambini, era formato, invece, da: Davide Tumino, Aleandro Articolo, Matteo Pulino, Leandro Occhipinti, Alessandro Mea, Arturo Schininà, Raffaele Giampiccolo. La Basaki ha portato a casa quindici medaglie tra oro, argento e bronzo.

Scroll To Top
Descargar musica