29-06-2017
Ti trovi qui: Home » Istruzione (pagina 2)

Archivio della categoria: Istruzione

I PICCOLI IN FATTORIA ALLA RICERCA DELLE “SPIGHE PERDUTE”

SAM_9214I bambini delle scuole della provincia di Ragusa ritornano in Fattoria per vedere i frutti del raccolto, ciò che loro stessi hanno seminato in autunno ed assistere, così, ai racconti di vita vissuta quali la mietitura e la “pisatura” delle spighe nell’aia attraverso i metodi antichi. Proprio qui protagonisti della scena sono i due buoi di razza modicana, “Capitanu e PrimuSciuri”, che con grande maestosità e bontà stupiscono grandi e piccoli nel grande lavoro di Trebbiatura delle spighe. Questo il percorso didattico proposto dall’Associazione culturale “Ricordi di terra nostra” al fine di preservare la cultura dei popoli e la volontà di portare il messaggio di unità, di solidarietà e l’affermazione di un modello di vita significativa.

 

RAGUSA, CONVEGNO SUL SERVIZIO SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO

sportellopsicopedagogico“Il servizio socio-psico-pedagogico, un impegno per il benessere dei cittadini”, è il titolo del convegno che si terrà giovedì 21 maggio, alle ore 15,30 presso la sala pluriuso del Settore Sviluppo Economico (via Di Quattro – Zona Artigianale), organizzato, in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione del Comune di Ragusa, dall’ associazione Temporanea Impresa, composta dalle cooperative Agape-Cos-Vis, affidatarie del servizio socio-psico-pedagogico nelle scuole comunali dell’infanzia e dell’obbligo. Molti i temi che saranno affrontati dai relatori, con approfondimenti sugli aspetti inerenti al rapporto con le famiglie, al lavoro di rete con le equipe scolastiche, alla percezione del servizio nelle scuole, all’evoluzione socio-legislativa del servizio, alla condizione adolescenziale, alle collaborazioni scolastiche ed iniziative per gli alunni stranieri e per quelli con bisogni educativi speciali. I lavori del convegno, moderati dal dirigente del Settore 8° dott.ssa Arianna Guarnieri, saranno conclusi dall’assessore ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione Salvatore Martorana. La partecipazione all’evento è gratuita, ma è necessario iscriversi, contattando lo Sportello Segretariato Sociale ai numeri 0932 676851 e 0932 676852.

CORSO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE  

Vigili_urbani_motoIl Comando della Polizia Municipale di Ragusa, a conclusione dei corsi di educazione stradale tenuti presso le scuole primarie di primo grado della città, organizza per lunedì 18 maggio in Piazza S. Giovanni una manifestazione a cui parteciperanno gli alunni delle quinte classi. “L’evento – afferma il Vice sindaco ed assessore alla Polizia Municipale, Massimo Iannucci – vuole essere non solo un’occasione di divertimento per i bambini che saranno coinvolti nella festa da animatori, ma anche un momento di confronto e sensibilizzazione per il rispetto del codice della strada, materia al centro dei corsi tenuti dal Comando di Polizia Locale nelle scuole”.

 

PROGETTO ICARO

PolstradaIl progetto Icaro 2015, giunto alla XV Edizione, quest’anno diretto all’uso della bici in sicurezza, presentato lo scorso 21 gennaio presso il Comune di Ragusa, dalla Polizia Stradale, dopo aver completato il suo iter formativo nelle scuole della provincia, giunge al momento conclusivo nella manifestazione che si terrà a Marina di Ragusa, sabato 9 maggio, dalle ore 9.00  alle 13.00. La manifestazione, aperta a tutti, vedrà la partecipazione di una rappresentanza degli alunni delle scuole primarie e secondarie, individuate dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Ragusa, “R. Poidomani” e “Giovanni XXIII”  di Modica, “F. Crispi”,  “I.C. Vann’antò” e “Paolo Vetri”, di Ragusa, “Don Milani” di Scicli, l’I. C. “A. Amore” di Pozzallo, I.C. “Capuana” di Giarratana, “F.Traina”, “di Vittoria.

LA SCUOLA PER IL MUSEO DI CAMARINA  

20141107 Foto alunni x NAUFRAGISi concluderà il prossimo 9 maggio il progetto “Scuola-Museo” a Camarina. La scuola dedicherà una giornata a Camarina con al centro la mostra “Naufragi” dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Saranno protagonisti i giovani delle scuole della provincia di Ragusa che hanno sviluppato nel corso dell’anno scolastico un programma sul tema dei “Naufragi”. Parteciperanno alla giornata conclusiva del progetto Scuola-Museo circa 500 alunni degli Istituti: Liceo Classico di Comiso, Liceo Scientifico di Comiso, Istituto comprensivo L. Sciascia di Scoglitti, Circolo P. Vetri di Ragusa, Istituto comprensivo Portella della Ginestra di Vittoria, Istituto E. Fermi di Vittoria, Istituto comprensivo Van’Antò di Ragusa. Nell’auditorium e nel cortile del Museo saranno presentati video, cartelloni a cura dei ragazzi delle scuole e saranno tenute anche visite guidate del Museo. La manifestazioni è curata dall’equipe didattica del Museo di Camarina (Professori Baglieri, Bellina, Ferrara, Lercara e Modica) e dal Direttore Giovanni Distefano.

Studente modicano premiato all’Onu    

Untitled1Lo studente universitario modicano, Giovanni Lucifora, facente parte del gruppo dei sedici, frequentanti la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina (quindici del Dipartimento di Giurisprudenza ed una del Dipartimento di Economia), è stato insignito, insieme al gruppo, di tre premi per Outstanding Position Paper avendo partecipato alla più grande simulazione di processi diplomatici multilaterali esistente, la National Model United Nations – New York City. Per la prima volta , inoltre, l’intera delegazione d’Ateneo ha ricevuto una menzione d’onore per l’ottima qualità del lavoro svolto in sede di simulazione. Gli studenti sono stati insigniti del prestigioso premio durante la suggestiva cerimonia di chiusura, svoltasi nella rinomata sede dell’Assemblea Generale ONU in presenza di Ban Ki-moon, Segretario Generale delle Nazioni Unite. I “delegati” messinesi, che hanno rappresentato quest’anno la Repubblica del Costa Rica, hanno infatti raggiunto esiti brillanti. In particolare, al modicano Giovanni Lucifora, è andato il premio di Outstanding Position Paper   in General Assembly First (GA1). Il gruppo di studenti, di cui ha fatto parte Giovanni Lucifora, per mesi ha effettuato ricerche puntigliose sulle tematiche che quest’anno si sono discusse e trattate nella GA1 ovvero sul disarmo in generale e sulla messa al bando delle armi di distruzione di massa per cui il gruppo di studenti ha redatto e depositato un documento contenente la posizione storica e attuale della Repubblica di Costa Rica, sul disarmo in generale e sulle armi di distruzione di massa in particolare, su ciò che è stato fatto in ambito e Internazionale e locale, le idee per disciplinare e porre fine alle dette problematiche trattate in GA1, avanzando sempre la posizione pacifista e sostenendo la proibizione totale di ogni tipo di armi dando seguito all’abolizione formale dell’esercito avvenuto in Costa Rica nel 1949 e previsto nell’articolo 12 della Costituzione della Repubblica.

Vittoria, polemiche sulla mancata riattivazione delle equipe socio-psico-pedagogiche

banchi-scuola-400x268“Interrogato il morto non risponde. Si potrebbe sintetizzare in questo modo l’atteggiamento dell’amministrazione comunale in merito alla sospensione (e non soppressione!) delle equipe socio-psico-pedagogiche che hanno operato fino al 31 marzo all’interno delle scuole della città di Vittoria”. Inizia così una nota di Sel che aggiunge: “Al nostro comunicato di denuncia non c’è stato alcuno riscontro. Stiamo aspettando con ansia, così come gli operatori e i bambini, che l’assessore all’istruzione Gaetano Bonetta decida di intervenire per sbloccare la situazione convocando, se è il caso, anche una commissione consiliare ad hoc”.

CERTAMEN MUTYCENSE, Premiati due studenti del liceo Classico Umberto I di Ragusa

latino-e-grecoA Modica con la presenza di un centinaio di persone, tra alunni e docenti accompagnatori provenienti da diverse scuole superiori della Sicilia (Ragusa, Vittoria, Catania e dintorni, Gela, Canicattì e Palermo) e di altre regioni d’Italia (Molise e Sardegna) si è svolto il Certamen Mutycense promosso dall’Istituto Galilei- Campailla di Lo scopo principale della gara è di promuovere le lingue classiche come patrimonio culturale imprescindibile nella formazione scolastica e di premiare i giovani cultori del latino e del greco. La gara del Certamen, cui hanno aderito 82 studenti, è stata articolata, come previsto dal bando, in tre sezioni: la prima riservata agli studenti del secondo e del terzo anno, la seconda e la terza agli studenti del quarto e del quinto anno. Per la prima sezione la prova è consistita nella traduzione in lingua italiana di un brano in prosa tratto da opere di autori del periodo classico e imperiale della letteratura latina, con relativo commento sul contenuto del brano corredato da considerazioni a carattere retorico e linguistico. Pimo premio all’ alunno Giuseppe Lo Magno della VA e una menzione speciale per l’alunno Luca Licitra della IC, entrambi studenti del Liceo Classico Umberto I di Ragusa.

La scuola “Vittorini Cataudella” di Scicli prima in Italia per una Pet Story    

foto 2 (1)Sabato mattina alla scuola primaria Vittorini Plesso Cataudella, si è tenuta una festa con i bambini della II^ E , che si sono aggiudicati il primo posto in Italia con la PetStory dal titolo “Alina la cardellina del nonno di Carmelo” del concorso “A scuola di Petcare®” – Come diventare amici per sempre”. La campagna educativa nazionale, promossa da Purina, è realizzata in collaborazione con Giunti Progetti Educativi, Scivac (Società Culturale Italiana Veterinari Animali da compagnia), FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) e con il patrocinio di ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani). Obiettivo di “A scuola di Petcare®” è quello di portare nelle scuole elementari italiane i principi dell’educazione PetCare per aiutare i bambini – e le loro famiglie – a conoscere le basi della corretta nutrizione, cura, conoscenza e rispetto degli animali da compagnia ed instaurare così con loro una relazione serena e responsabile. Durante l’incontro è stato proiettato un cortometraggio con i personaggi ideati dai bambini della II^E, cui hanno dato la voce proprio i bambini stessi. Il reportage, realizzato a scuola dal regista Paolo Panzera, dell’esperienza vissuta dalla classe legata la progetto educativo sulla relazione uomo animale, ha dato voce ai bambini, agli insegnanti ed ai genitori. Presente alla cerimonia la responsabile editoriale di Giunti Progetti Educativi, Rita Brugnara. Orgogliose del successo la maestra Rossella Fadigati e la Dirigente Scolastica Marisa Cannata, consapevoli che il successo della II ^E è il successo di tutta la scuola e del lavoro quotidiano delle insegnanti e della Dirigente. La campagna educativa ha riscosso, anche quest’anno, un grande successo: circa 70.000 alunni coinvolti e più di 600 elaborati presentati dalle classi che hanno partecipato al concorso. L’edizione si è conclusa con l’assegnazione dei premi alle scuole che hanno interpretato in maniera più originale e interessante il tema della corretta relazione con i pet. Il primo posto è stato assegnato alla II^ E della scuola primaria “I.C.E Vittorini Plesso Cataudella” di Scicli. “Alina la cardellina del nonno Carmelo” è la storia di un uccellino davvero fortunato: adottato da nonno Carmelo, l’anziano signore oltre a prendersi cura amorevolmente di lei, insegna al nipote l’importanza del rispetto degli animali e il grande affetto che questi piccoli amici sono in grado di dare. La giuria ha deciso di premiare questa PetStory per l’originalità nella scelta dei protagonisti e la sensibilità dimostrata nell’apprendere e raccontare i principi PetCare, come l’importanza della corretta nutrizione, cura, conoscenza e rispetto degli animali da compagnia. E’ stata inoltre apprezzata la capacità dei bambini di utilizzare un linguaggio filmico e l’aderenza alle indicazioni fornite nel regolamento del concorso per costruire una sceneggiatura.

 

Scuola, Nino Minardo “bacchetta” il governo  

nino minardo 5“Buona Scuola sì, ma non sulla pelle di chi ci lavora”. Inizia così una nota del deputato ibleo Nino Minardo che spiega: “Sono tantissime in questi giorni le lamentele riguardo le modifiche sostanziali apportate al ddl sulla Buona Scuola perché strutturate in modo insensato, provvedimento che a giorni sarà trasmesso alle Camere”. Minardo si riferisce in particolare al piano di assunzioni dei docenti, vincitori ed idonei, inseriti nelle graduatorie di merito del concorso del 2012. Succede che, originariamente, il piano di assunzioni straordinario previsto per il primo settembre 2015 includeva sia vincitori ed idonei dell’ultimo concorso del 2012, sia personale “GAE”, allo scopo di rispettare l’art.399 del testo unico che prevede che le assunzioni avvengano al 50% da graduatorie di merito e al 50% da graduatorie ad esaurimento. Poi il ddl cambia improvvisamente: gli idonei del concorso non rientrano più nel piano di assunzioni e le relative graduatorie vengono completamente ignorate e sospese.

OLIMPIADI D’ITALIANO, ALLE FINALI VA UN MODICANO

giovanni trovato (1)Risultato di eccellenza per uno studente dell’Indirizzo Classico dell’Istituto “Galilei-Campailla” di Modica alle Olimpiadi nazionali di Italiano. Si tratta di Giovanni Trovato, della classe VA, che risulta fra i 42 finalisti senior che parteciperanno alla finale delle Olimpiadi di Italiano che si svolgeranno a Firenze dal 9 all’11 aprile. Giovanni Trovato ha superato già due prime selezioni, una interna al Galilei-Campailla e la seconda al livello regionale, prove basate non solo sulla conoscenza della lingua, ma anche sulla velocità, qualificandosi per le finali nazionali di Firenze. Rappresenterà la Sicilia, insieme alla studentessa Corinne Pistritto dell’Istituto Superiore “Moncada” di Lentini.

Mensa scolastica, pubblicato il bando  

mensa_scolasticaÈ stata pubblicata, all’albo pretorio on line del Comune di Ragusa, la determina relativa al bando da 1,1 milioni di euro per il servizio mense scolastiche. Seguendo le indicazioni dei genitori e degli esperti, il dirigente ha individuato una serie di clausole per garantire una migliore qualità dei pasti. L’aspetto più importante riguarda il costo, 4,80 euro a base d’asta, oltre un euro in più rispetto a quanto era previsto sino ad ora. Tutto ciò per consentire alla ditta di offrire ai piccoli studenti cibi di qualità. Nel bando è previsto che non dovrà esserci una distanza superiore ai 40 km tra il luogo di preparazione del pasto e quello del suo consumo. Mille e cento pasti al giorno per duecento giorni annui, che partirà dal prossimo anno scolastico. Non è escluso, però, che la ditta che si aggiudicherà l’appalto venga già messa in condizioni di operare anche da quest’anno. Il costo sarà ripartito tra Comune e famiglie, con l’ente pubblico che metterà 600mila euro. Nel bando si fa riferimento ad appositi ambienti separati per la preparazione, ad esempio, zone gluten free, per celiaci. Tre derrate al giorno dovranno essere di origine biologica, di lotta integrata e ottenute secondo disciplinari riconosciuti. Ogni giorno, poi, dovrà essere conservato, con apposita etichettatura, una copia di quanto prodotto, in caso di eventuali controlli per episodi spiacevoli.

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO IN PROVINCIA DI RAGUSA

downloadSi è tenuto a Palermo il tavolo tecnico regionale sul dimensionamento scolastico che ha visto la partecipazione di esponenti dell’assessorato regionale  e dei rappresentanti regionali delle organizzazioni sindacali. Scrive la cgil: “Ancora una volta, come è successo negli ultimi due anni, la Regione  ha deciso di intervenire solo ed esclusivamente sulle istituzioni scolastiche sotto dimensionate. Com’è noto la Legge Regionale 6 del 24 febbraio del 2000 prevede che per mantenere l’autonomia scolastica, è necessario avere un numero i alunni pari o superiori a 600. In provincia di Ragusa l’unica scuola a non avere questi requisiti è l’Istituto d’Istruzione Superiore “Umberto I” del capoluogo Ibleo per il quale è stato deciso l’aggregazione all’Istituto Magistrale “G.B. Vico” di Ragusa. Considerato che l’I.I.S. Umberto I è formato da due indirizzi: il Geometra “Gagliardi” e il Liceo Classico “Umberto I”, a nostro parere, sarebbe stato più logico aggregare il Geometra al “F. Besta” ed il Liceo Classico al Magistrale “G.B. Vico”. L’Assessorato Regionale ha rigettato qualsiasi proposta di disgregazione di istituzioni scolastiche esistenti, cosi come è successo con tutte le altre proposte scaturite da una serie di incontri nel territorio, tra enti locali e dirigenti scolastici.L’assessorato regionale ha garantito, cosi come è già successo negli ultimi due anni, che già nel mese di marzo verrà istituito un tavolo tecnico regionale permanente per mettere in atto un piano di razionalizzazione scolastica al fine di mettere ordine in tutte le scuole delle province siciliane a partire dal prossimo anno scolastico”.

Misure di Radon indoor a Ragusa effettuato dagli studenti del Liceo Scientifico Fermi

100_3681Gli studenti del Liceo Fermi di Ragusa hanno partecipato al progetto nazionale RadioLab dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania  effettuando misure di concentrazione di radon in alcune abitazioni di Ragusa. Il radon è un gas radioattivo emesso dal sottosuolo e dai materiali da costruzione; esso è particolarmente nocivo alla salute, se presente ad elevate concentrazione in ambienti indoor, e viene ritenuto la seconda causa di tumore ai polmoni dopo il fumo. Questa iniziativa ha  coinvolto 24 studenti di quarto e quinto anno, sotto la guida del prof. Concetto Gianino, in qualità di tutor del Liceo Fermi e la Dr.ssa Gabriella Mangano (tutor universitario). L’attività è un laboratorio di orientamento formativo, denominato “Orientafermi”, finanziato con i fondi strutturali europei. Fondamentale è stata la collaborazione con il Dr. Roberto Catalano dell’equipe del Laboratorio di Fisica dell’Ambiente, diretto dalla prof.ssa Immé del Dipartimento di Fisica e Astronomia di Catania. Il valore medio delle concentrazioni di radon trovato nelle 55 abitazioni monitorate a Ragusa è dell’ordine di 100 Bq/m3, maggiore rispetto al valore medio nazionale (circa 77 Bq/m3). I valori elevati riscontrati in un paio di casi potrebbero essere imputabili al fatto che le abitazioni sono state selezionate sulla base di uno studio preventivo che ha avuto l’obiettivo di individuare le possibili situazioni a rischio, quali ad esempio la presenza di faglie. Gli studenti, infatti, durante l’attività di ricerca hanno avuto un incontro preliminare con esperti degli enti locali per lo studio della morfologia e della struttura geologica di Ragusa al fine di individuare le zone dove posizionare i rivelatori. Occorre comunque puntualizzare che il valore medio nazionale è frutto di una misura effettuata nei primi anni novanta dall’Enea e dall’Istituto Superiore di Sanità, con un campione decisamente piccolo e che non ha interessato alcune regioni, tra cui la Sicilia. Per tale motivo l’INFN ha lanciato da diversi anni azioni finalizzate alla misura del radon nelle abitazioni condotta da studenti di scuole superiori. Questa è solo la prima fase di questa misura, attualmente sono posizionati altri 67 rivelatori in altrettante abitazioni per misurare la concentrazione di radon nei mesi invernali e operare un confronto con la misura precedente in modo da formulare delle ipotesi sulla diffusione di questo gas.

OPEN DAY ALLO SCIENTIFICO DI RAGUSA

open day fermiDomenica 8 febbraio dalle ore 9,30 il Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Ragusa si presenta invitando i giovani studenti di terza media e i loro genitori all’Open Day per far conoscere la proposta didattica in previsione dell’iscrizione per l’anno scolastico 2015/16. Il “Fermi” ha tre indirizzi di studio: nuovo ordinamento, opzioni scienze applicate e liceo scientifico opzione sportivo.

Come evitare i rischi e i pericoli del web?  

lions modica polizia postale

A spiegarlo alle terze classi dell’istituto tecnico Archimede di Modica è stata la polizia postale di Ragusa assieme al Lions Club di Modica. Oltre cento alunni per quasi due ore hanno ascoltato la conferenza tenuta dal sovrintendente Giorgio Carpenzano e dall’assistente capo Giambattista Cascone sulle trappole di facebook e ask.sm, i falsi profili, il cyberbullismo ed i rischi da evitare per non cadere nella ludopatia. Sono stati proiettati dei video realizzati dalla Polizia di Stato per la prevenzione dei crimini sul web in quanto ci sono sul web persone pronte ad approfittare dell’ingenuità dei giovani per ingannarli. Numerose le domande degli alunni che hanno mostrato molto interesse per le informazioni rese dagli specialisti della Polizia che sono impegnati nel reprimere reati informatici e la pedopornografia. Gli obiettivi della conferenza sono stati presentati dal dirigente scolastico dell’istituto tecnico Archimede Rosolino Balistrieri e dal presidente del Lions di Modica Giuseppe Walter Buscema. Il Lions Club di Modica ha organizzato l’evento nelle scuole nell’ambito del service nazionale “Help emergenza lavoro, ludopatia, sovraindebitamento e usura”.

Mai fermi sul territorio

liceo scientifico enrico fermi ragusa

Nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro denominato “Mai fermi sul territorio 2014” promosso dalla Camera di Commercio di Ragusa sul tema della internazionalizzazione del lavoro e realizzato dal Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Ragusa, in collaborazione con la Coldiretti, la Confederazione Nazionale Artigianato e la Confindustria, si terrà venerdì 19 dicembre, dalle ore 9:15 alle ore 13:15, nell’auditorium del Liceo una manifestazione conclusiva con report di tutte le attività svolte. La manifestazione prevede la presenza dei Dirigenti degli Enti suddetti, del Dirigente Scolastico prof. Francesco Musarra e della tutor del progetto prof.ssa Agata Pisana. Gli alunni stagisti riferiranno ai compagni del triennio attraverso relazioni, filmati ed interviste sulla loro esperienza di partecipazione a convegni, visite guidate e attività di affiancamento nel lavoro. Ad essi saranno anche consegnati gli attestati di partecipazione.

PREMIO “SIMONE CAVARRA”  

DSCF0013

Sabato 29 novembre, alle 9,30, presso l’Aula Magna dell’Istituto Statale per Geometri “R. Gagliardi” di Viale dei Platani, a Ragusa, durante l’Assemblea degli studenti, si terrà la Cerimonia di premiazione, della nona edizione della borsa di studio “Premio Simone Cavarra” , riservata agli studenti, del 2°, 3° e 4° anno, dell’Istituto Magistrale “G. Vico” di Ragusa. La borsa di La Borsa di studio mira a premiare lo studente più meritevole per la qualità dei risultati conseguiti nel corso del precedente anno scolastico. E’ stata istituita dalla famiglia Cavarra, nel 2006, per ricordare la figura di Simone, giovane studente universitario prematuramente scomparso. Simone era un giovane innamorato della cultura e sensibile ad una qualità della vita “altra” rispetto a quella comunemente accettata. Esprimeva la sua visione della vita in componimenti poetici, per lo più inediti, ritrovati postumi nei suoi quaderni o pubblicati sui Forum online della Facoltà di Lettere e Filosofia (“Astratti Furori ”, “Marforio”) dove Simone, o meglio Orfeo, esprimeva il suo punto di vista. Alunno sensibile e appassionato lettore dopo aver concluso gli studi presso l’Istituto Magistrale “G. B. Vico” di Ragusa frequentò dapprima la Facoltà di Lettere e Filosofia a Catania dove conobbe il prof. Di Grado e fece parte insieme ad altri studenti del Forum “Astratti Furori ” e successivamente la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere a Ragusa, seguendo con passione ed interesse le lezioni della prof.ssa Arcara. Lascia un’interessante raccolta di libri e una discografia a testimonianza della sua passione per la letteratura e la musica. Per l’anno scolastico 2013/14, la commissione dei docenti presieduta dal Vice Preside Prof. Enzo Carfì, ha verificato che hanno diritto alla Borsa di Studio – “Premio Simone Cavarra” ben 4 studentesse a pari merito avendo riportato lo stesso voto. La Famiglia Cavarra, non volendo venire meno allo spirito per cui è stata istituita la borsa di studio e grazie al contributo dell’Endas, di cui Simone era Dirigente Regionale, che ha accettato di condividere l’iniziativa, ha comunicato al Prof. Carfì che è stata raddoppiata la somma della Borsa di Studio e che l’importo totale sarà suddiviso a tutte e quattro le studentesse meritevoli.

 

CULTURA DELLA LEGALITA’  

foto 1

Anche per l’anno scolastico 2014/2015 la Compagnia Carabinieri di Vittoria, nell’ambito del progetto “Cultura della legalità”, ha organizzato una serie di incontri con gli studenti delle scuole medie superiori e inferiori presenti nel territorio della giurisdizione, comprendente i Comuni, oltre che di Vittoria, anche di Comiso, Chiaramonte Gulfi e Acate. In particolare, nella mattinata di martedì, a Vittoria, il Comandante della Compagnia Carabinieri, Ten. Daniele Plebani, ha incontrato il dirigente scolastico, i professori e gli alunni delle classi 5^ elementari del IV Circolo “G. Rodari” e “SS Rosario”: nell’occasione si è iniziato a trattare il tema della legalità, facendo comprendere il delicato ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianità dal Carabiniere, con la proiezione di un video illustrativo delle funzioni dei Reparti dell’Arma dislocati su tutto il territorio nazionale. L’incontro di martedì è il primo di una serie, che vedranno protagonisti gli alunni delle 5^ elementari, nei quali verranno trattate vari temi, soprattutto quelli legati al bullismo e al cyberbullismo, nonché quelli afferenti i pericoli derivanti dall’uso di internet e dei social network.

CULTURA DELLA LEGALITA’ AD ACATE

scuola AcateAnche per l’anno scolastico 2014/2015 la Compagnia Carabinieri di Vittoria ha organizzato una serie di incontri con gli studenti delle scuole medie superiori e inferiori di Vittoria, Comiso, Chiaramonte Gulfi e Acate. Venerdì mattina ad Acate, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Vittoria, Ten. Daniele Plebani, ha incontrato i professori e gli alunni delle classi 5’ elementari dell’Istituto Comprensivo “Cap. Puglisi”: si è trattato il tema della legalità, facendo comprendere il delicato ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianità dal Carabiniere, con la proiezione di un video illustrativo delle funzioni dei Reparti dell’Arma dislocati su tutto il territorio nazionale. L’occasione è stato un momento di condivisione e di sensibilizzazione su tematiche di stretta attualità, facendo riferimento soprattutto agli episodi di vita vissuta quotidianamente dagli alunni, che numerosi sono intervenuti con propri interventi e con domande. L’incontro di venerdì è il primo di una serie, che vedranno protagonisti gli alunni delle 5’ elementari, nei quali verranno trattate vari temi, soprattutto quelli legati al bullismo e al cyberbullismo, nonché quelli afferenti i pericoli derivanti dall’uso di internet e dei social network.

Scroll To Top
Descargar musica