23-05-2019
Ti trovi qui: Home » Istruzione (pagina 4)

Archivio della categoria: Istruzione

L’Istituto “Verga” di Modica vince il Concorso Nazionale “La musica contro lo sfruttamento minorile”

verga di modicaIl concorso, a cui hanno partecipato 55 scuole secondarie di II grado, prevedeva la realizzazione di un video (uno spot, un cortometraggio, un documentario-inchiesta) sul tema. Gli studenti degli indirizzi Liceo musicale e Liceo delle Scienze umane dell’Istituto “G. Verga” di Modica, guidati dal Dirigente scolastico Prof. Alberto Moltisanti, hanno partecipato con uno spot dal titolo “Alt!” che è stato eletto vincitore dalla giuria tecnica del concorso che ha stabilito un ex equo con l’opera proposta dall’IIS “G. Bruno – R. Franchetti” di Mestre. Il gioco, e in particolare il gioco con i suoni, è stata la chiave con cui gli studenti dell’Istituto “G. Verga” hanno affrontato il tema dello sfruttamento del lavoro minorile e i suoi risvolti drammatici proponendo un lavoro di sound design che insiste sulla forza creatrice del bambino che, con la sua fantasia, fa “suonare” gli oggetti che lo circondano mettendo insieme i suoni del gioco e i suoni del lavoro. Lo spot ha ricevuto apprezzamenti sinceri nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta sabato 31 maggio nella prestigiosa sala Petrassi dell’Auditorium Parco della musica di Roma a cui ha partecipato una piccola delegazione di studenti accompagnata dal Professore Gabriele Cappellani che, insieme al Professore Giovanni Spadola e alla Professoressa Rachele Parisi, ha seguito gli studenti in questo percorso educativo. Durante la cerimonia sono stati proiettati i video vincitori del concorso ed è stata messo in scena il melologo “Non può bastare un sogno” del compositore Paolo Marzocchi che ha diretto l’Orchestra formata dagli studenti del Liceo “Farnesina” e da musicisti professionisti. La cerimonia si è svolta alla presenza del Direttore Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione dottoressa Giovanna Boda, della professoressa Olga Olivieri, Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico e Musicale “Farnesina” di Roma, scuola capofila del progetto, dei rappresentanti dell’ILO Luigi Cal e Maria Gabriella Lay, e dei rappresentanti del MED Luciano Mele ed Emanuela Fanelli. Lo spot dell’Istituto “G. Verga” sarà proiettato il 12 giugno prossimo in occasione degli eventi organizzati per la Giornata Mondiale contro il lavoro Minorile a Milano presso la Villa Clerici e a Pesaro a conclusione del concerto della Filarmonica Gioacchino Rossini, diretta da Carlo Tenan, che si terrà nella Chiesa dell’Annunziata. Un nuovo appuntamento attende gli studenti dell’Istituto “G. Verga” e il loro spot a ottobre, questa volta a Bruxelles. Del video è già stata realizzata una versione in inglese che l’Organizzazione Internazionale del lavoro diffonderà attraverso i suoi canali di comunicazione.

LUNEDI’ 9 GIUGNO AL “FERMI” DI RAGUSA CONSEGNA ATTESTATI

liceo foto 2 (1)Undici progetti per migliorare le conoscenze degli studenti e per aggiornare anche le informazioni utili ai docenti. Sono stati sviluppati nel corso dell’anno scolastico all’interno del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” nell’ambito del piano integrato 2013 che fa riferimento al Programma Operativo Nazionale 2007-2013 “Competenze per lo Sviluppo” finanziato dall’Unione Europea. “Un click per imparare” e “Dal web alla classe” sono stati i due progetti di informatica destinati agli studenti per approfondire le proprie competenze in modo da utilizzarle per lo studio. Il progetto scientifico “Alla scoperta delle scienze” ha offerto invece agli studenti del biennio la possibilità di sperimentare nuove modalità laboratoriali di studio delle scienze, al fine di superare le difficoltà legate all’apprendimento, potenziare l’interesse per queste materie e approfondire la conoscenza dei fenomeni. Interessanti i progetti relativi alle competenze logico-matematiche. Mediante “Matematica a piccole dose”, “Matematica facile” e “Matematica all right”, anche questi rivolti agli studenti del biennio, è stato possibile consolidare le competenze di base di matematica mirando al miglioramento in ambito algebrico e geometrico. Spazio anche al progetto linguistico con “Without borders”, un vero e proprio corso di approfondimento dell’inglese, di livello B2, con relativa certificazione First Cambridge English, indirizzato agli studenti selezionati dai loro docenti di lingua sulla base delle competenze pregresse. Un altro progetto in tale direzione è stato quello denominato “Amo la mia lingua” destinato al recupero delle competenze di base dell’italiano con l’obiettivo di potenziarne comprensione e rielaborazione orale e scritta. Infine per gli studenti di quarto e quinto anno si è sviluppato il progetto lauree scientifiche denominato “Orientafermi” con l’obiettivo di migliorare la conoscenza e la percezione delle discipline scientifiche, partecipando ad attività universitarie di laboratorio stimolanti e coinvolgenti. Due infine i progetti per l’aggiornamento dei docenti sia per quanto riguarda l’inglese che per l’informatica. Lunedì prossimo 9 giugno alle 11,30 nell’aula magna del liceo si svolgerà la fase finale con la consegna degli attestati agli studenti. Interverranno il prof. Francesco Musarra, dirigente scolastico, Giuseppe Verdirame, direttore dei servizi amministrativi, i docenti Carmelo La Porta e Letteria Anagni rispettivamente facilitatore e valutatore del piano. Saranno presenti anche i tutor Maria Rosa Amoddio, Concetta Petrolito, Silvana Guardiano, Giovanna Ragusa, Giovanna Arestia, Nunziata Mercato, Lucia D’Angelo e Agata Pisana.

“CARO DIARIO, TI SCRIVO…” DEDICATO AD ANTONELLA LICITRA

antonella licitraSi terrà questo giovedì alle ore 18,30, la cerimonia di premiazione della quarta edizione del concorso di scrittura creativa “Caro diario, ti scrivo…” dedicato ad Antonella Licitra, la giovane docente scomparsa prematuramente nel 2010. Durante la cerimonia, verranno annunciati i tre vincitori del concorso. Ad ospitare l’iniziativa sarà la scuola media Vann’Antò, istituto nel quale ha insegnato l’insegnante ragusana lasciando un indelebile ricordo. Il concorso è rivolto agli alunni delle III classi delle scuole medie della città di Ragusa ed ogni anno vede una sentita e numerosa partecipazione. Durante l’anno scolastico i giovani aspiranti scrittori hanno avuto modo di elaborare il proprio testo inedito redatto in forma di diario. La giuria, chiamata a valutare e premiare la creatività dei piccoli artisti che si sono cimentati con la scrittura, è presieduta dall’artista Sandro Bracchitta, marito dell’insegnate Antonella Licitra cui è intestato il premio, ed è formata da Carmelo Bracchitta, Rosalba Diquattro, Saro Distefano, Gianni Giampiccolo, Eloisa Gurrieri, Angelo Licitra, Laura Nanì, Elisa Scribano. Il vincitore del primo premio si aggiudicherà un computer portatile, mentre al secondo e terzo classificato saranno consegnati dei buoni libro con cui i giovani scrittori potranno approfondire la loro passione. A rendere ancora più toccante l’iniziativa ci sarà l’intervento dell’attore Davide Migliorisi che leggerà le composizioni creative dei vincitori. La locandina di questa edizione è stata creata da Piero Guccione che ha voluto così omaggiare l’iniziativa e la memoria di Antonella.

Scuola, protesta dei corsisti siciliani ad Enna

banchi-scuolaVenerdì, nello spiazzale antistante l’università Kore di Enna, si terrà una manifestazione di corsisti del Pas (Percorso abilitante speciale per l’insegnamento) “contro le discutibili ed arbitrarie posizioni del Miur sulla valutazione del titolo che sta per essere acquisito dai corsisti. Tale manifestazione – spiegano i corsisti – vuole essere di sostegno a quella nazionale che si svolgerà sabato a Roma. Nel 2012 il Miur ha indetto due percorsi abilitanti per l’insegnamento nelle scuole medie e superiori: il TFA e il PAS, da svolgersi presso le università. Si tratta di percorsi identici nei contenuti (crediti universitari), nella frequenza e nel costo (2.600 euro) ma differenti solo nelle modalità di accesso, visto che il TFA è indirizzato ai neolaureati, mentre il PAS è indirizzato agli insegnati precari con esperienza. Gli aspiranti iscritti al TFA hanno dovuto sostenere esami selettivi, mentre gli aspiranti iscritti al PAS hanno avuto come requisito tre anni di insegnamento. Il Ministro Giannini recentemente ha deciso, in modo arbitrario ed illegale, di valutare in modo diverso il titolo abilitante che da decreto è uguale. In pratica, tale differenziazione si concretizza nell’attribuire nelle graduatorie più di 50 punti di vantaggio a chi si è abilitato con il TFA a danno di chi si sta abilitando con il PAS. Tale scarto di punteggio si concretizzerà nella precedenza dei primi sugli ultimi nelle supplenze e negli incarichi su posti vacanti. La situazione è drammatica ed interessa in tutta Italia circa 70.000 iscritti al Pas che si vedono ingiustamente scavalcati”. Ad Enna frequentano 370 corsisti, molti dei quali provengono dalla provincia di Ragusa.

 

CONCORSO DI POESIA SALVATORE QUASIMODO

i premiati con la giuria“Un concorso di poesia riservato alle Scuole non deve mirare a favorire la mera logica del concorrere per vincere un premio, ma deve avere una finalità educativa, quella, cioè, di offrire ai giovani l’opportunità di tradurre in versi i propri sentimenti per descrivere e cantare la loro terra di origine e la vita nelle sue gioie e nei suoi dolori”. Con queste parole Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, ha aperto sabato 17 maggio, al Teatro Garibaldi gremito di persone, la cerimonia di premiazione della VI Edizione del Premio Salvatore Quasimodo “La terra impareggiabile”, organizzato dal circolo culturale modicano e riservato agli studenti di ogni ordine e grado della provincia di Ragusa. I 42 finalisti, su 250 partecipanti, sono stati premiati da autorità civili e militari, rappresentati delle Istituzioni, del mondo della scuola, della cultura, del teatro, del giornalismo e della magistratura, facendo sentire ai giovani studenti la loro vicinanza. Vincitori di questa VI edizione del Premio Quasimodo sono stati: per la scuola elementare, Vincenzo Lo Cascio della Scuola “Albo” con la poesia “Calcio che passione”; Francesco Terranova dell’Istituto “Ciaceri” per la Scuola Media, con la poesia “Teatro”, mentre per la Scuola Media Superiore vincitrice è stata la studentessa Nicoletta Galfo del Galilei-Campailla di Modica con la poesia “Speranza!”. Il Premio speciale in memoria del giornalista Giorgio Buscema è stato assegnato a Tiffany Carnemolla dell’Istituto Comprensivo Centrale di Scicli per la poesia “I joca ri ‘na vota” , mentre il Premio speciale in memoria di Grazia Minicuccio è stato vinto da Leonardo Lauretta dell’Istituto Comprensivo “R. Poidomani” per la poesia “Un raggio di sole”.

 

In campo per la legalità

È questo il titolo del progetto Pon che ha accompagnato in tutti questi mesi gli alunni delle classi terze dell’Istituto Comprensivo “Santa Marta” di Modica. L’ultimo incontro si è tenuto sabato scorso al Santuario “Madonna delle Grazie”, dove si è svolta la conferenza con le Forze dell’Ordine di Modica. “Dipendenze da droghe, ricettazione e illegalità diffusa” il titolo della relazione che il Ten. Tagliabue ha rivolto agli studenti.

 

ANTICHE TRADIZIONI AGRICOLE IBLEE

20130412_100501E’ con i bambini della scuola dell’infanzia Paolo Vetri, accompagnati dai docenti e dai loro genitori, che prosegue il percorso didattico culturale dal chicco al pane, intrapreso dall’associazione “Ricordi di terra nostra” presso la Fattoria Bracchitta di contrada Cento Pozzi. Proprio qui i bambini, venerdì, hanno visto il “Museo di campagna”, un laboratorio all’aperto in grado di favorire i più piccoli nell’apprendimento e nella conoscenza delle pratiche concernenti la natura e, i più grandi, nella conoscenza dei saperi legati all’agricoltura tradizionale. Un vero e proprio ritorno alle origini, tra animali e natura, alla ricerca di nuovi spazi lontano dalle cattive abitudini. “Voglio restituire alla collettività i veri inestimabili tesori dell’arte contadina, – afferma Paolo Bracchitta cultore delle antiche tradizioni – riportandoli a nuova vita per permettere ad ospiti e visitatori di godere di abitudini di vita e antiche consuetudini ormai relegati nell’oblio della vorticosa vita moderna. Ragusa ora finalmente può vantare la presenza di un Museo di campagna, un prestigioso centro culturale all’interno del quale poter comprendere l’intima essenza della vita e del lavoro dei massari ragusani”. Il tutto è visibile sul sito internet www.ricordiditerranostra.it

Giovani studenti in Prefettura

Martedì mattina il Prefetto di Ragusa ha ricevuto l’ultimo gruppo diprefettura ragusa studenti del “Raffaele Poidomani” di Modica che hanno richiesto la visita nell’ambito del programma “Formazione civile degli alunni”, finalizzato alla realizzazione di percorsi di conoscenza dei vari presidi di legalità sul territorio e alla valorizzazione del patrimonio architettonico, artistico e monumentale. L’occasione è stata utile anche per conoscere la storia ed il pregio artistico del Palazzo del Governo, in particolare delle tempere del Cambellotti.

BAMBINI IN SOVRAPPESO

conapefsIl Collegio Nazionale dei Professori di Educazione Fisica e Sportiva organizza a Ragusa, in collaborazione con la Scuola Regionale dello Sport Sicilia e con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Ragusa, un Convegno Nazionale nel quale verrà dibattuto il tema dell’obesità infantile, purtroppo presente in maniera diffusa presso i bambini della scuola dell’Infanzia e Primaria del nostro Paese.  Il Convegno dal tema “Bambini in sovrappeso: uno stile di vita sedentario e un’alimentazione non corretta” si terrà martedì 6 maggio alle ore 16.00 presso la Scuola Regionale dello Sport Sicilia , in Via Magna Grecia. Si terranno relazioni su “La scuola tra educazione e attività motoria dai 3 agli 11 anni” a cura di Carmelo Bazzano, Professore Emerito, Università del Massachusetts ; “Fornire a ciascun bambino la giusta dose di nutrimento” a cura della Professoressa Silvia Migliaccio dell’Università “Foro Italico” di Roma ; “Conseguenze psicologiche dell’obesità infantile” a cura di Giovanni Savastano, Psicologo e Psicoterapeuta; “Le nuove linee programmatiche della Scuola” a cura del Professore Mario Bellucci, Esperto di Attività Motoria Preventiva ed Adattata; “Attività Fisica ed obesità infantile” a cura del Professore Fabrizio Perroni dell’Università degli Studi di Torino.

I bambini di Monterosso Almo in visita alla caserma dei Carabinieri

Gli studenti, accompagnati dalle loro maestre, si sono recati in visita carabinieri 8alla caserma di Monterosso nell’ambito del progetto educazione alla legalità avviato dal Ministero dell’istruzione e dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri per tutte le scuole d’Italia, dalle primarie alle superiori. I ragazzi, ricevuti dal comandante di stazione, hanno visitato i locali della caserma, dagli uffici alle celle, e hanno attentamente ascoltato quali sono le quotidiane incombenze e attività di un comando stazione.

Piccoli alunni in Caserma

Foto ScuolaProseguono le visite presso la sede della Compagnia Carabinieri di Modica da parte degli alunni delle scuole elementari nell’ambito del progetto “Cultura della legalità” Martedì mattina, a fare visita alla Caserma dei Carabinieri sono stati gli alunni delle quinte elementari del plesso Giovanni Falcone dell’Istituto “Poidomani” di Modica. Circa 40 alunni, accompagnati dalle proprie insegnanti, hanno visitato la Caserma.

 

Una lezione sulla storia dell’Arma

SONY DSCLezione sulla “Storia dell’Arma dei Carabinieri”, mercoledì mattina, all’Istituto Tecnico Statale “E. Fermi” di Vittoria alla presenza di oltre 300 ragazzi. A tenere la lezione il Capitano Francesco Soricelli, Comandante della Compagnia di Vittoria, e l’Appuntato Scelto Michele Tenace in servizio presso il Comando Provinciale di Ragusa. L’iniziativa si è svolta nell’ambito dei festeggiamenti per il Bicentenario dell’Arma.

I “NUMERI” DI PEDIBUS

L’elaborazione grafica delle linee Pedibus a Ragusa su mappa rende bene l’idea sulla estensione e la diffusione del progetto per le quattro scuole partecipanti. Anche le cifre vanno assumendo un carattere di maggiore importanza col passare delle settimane. Sono PEDIBUS 2circa 170 i bambini accompagnati su 10 linee urbane e sono circa 90 i genitori partecipanti come tutor nelle 10 linee; 7,7 km è la lunghezza totale delle 10 linee (si va da un minimo di 650 mt ad un massimo di 1 km). Il progetto, avviato dopo la presentazione ufficiale dei primi di dicembre, è passato dal 3 di febbraio alla fase 2 di sperimentazione. Da allora, (calcolando in base all’allontanamento dei veicoli che accompagnerebbero i bambini a scuola ed alle emissioni prodotte dagli stessi veicoli per km), nella zona attorno alle scuole vi sono stati 1.690 kg circa di emissioni in meno di CO2. Il Pedibus ha percorso 434 km.

 

Recupero scolastico a Scicli

Lina-BasilicoL’assessorato alla pubblica istruzione del Comune di Scicli intende avviare un progetto di recupero scolastico rivolto agli alunni delle scuole dell’obbligo individuati dai dirigenti scolastici di appartenenza con l’ausilio di volontariato qualificato, disponibile a dedicare qualche ora settimanale a tale finalità. Chi fosse interessato, insegnanti in pensione e non, potrà rivolgersi al servizio diritto allo studio, tel. 0932-841982 /841024.

PEDIBUS: LINEA AMBRA

Mercoledì mattina, all’arrivo a scuola, i tutor delle 3 linee pedibus della scuola Mariele Ventre anzichè far andare i bambini nelle rispettive classi, si sono diretti verso l’aula magna dove hanno trovato ad attenderli Preside, rappresentanti del Comitato Pedibus Ragusa e sponsor. Grazie a quest’ultimi è stato possibile fornire di idonea dotazione anche i 30 bambini della linea Ambra (di recente attivazione). L’Autoscuola Marcello ha fornito le casacche catarifrangenti (così come aveva fatto per le altre 2 linee), mPEDIBUS 2entre Allegrodì ha fornito i poncho antipioggia e i cappellini. Alla Ventre il progetto Pedibus è arrivato a quota 70 partecipanti. Nel circondario scolastico si avverte già da qualche settimana la diminuzione del traffico veicolare sopratutto in corrispondenza dell’orario di ingresso a scuola. Il Dirigente Scolastico, prof. Palazzolo, ha sottolineato come questo progetto sia davvero innovativo e di grandissimi intenti verso un grado superiore di civiltà. Il Comitato Pedibus ha ringraziato, oltre gli sponsor il cui contributo è sempre utilissimo, anche e sopratutto i genitori che, oltre ad avere operato la scelta giusta facendo intraprendere il ‘cammino’ del Pedibus ai propri figli, partecipano in prima persona come tutor, aiutando in maniera sostanziale il progetto

 

Ragusa, giardino didattico al Circolo Palazzello

Consiste in uno spazio pensato per i bambini, per le loro famiglie, per la scuola e per le insegnanti, recuperato con la riconversione di alcune aree verdi all’interno del cortile della scuola che ora tornano fruibili e utili allo studio della botanica e alla conoscenza diretta delle piante. Gli spazi recuperati sono stati realizzati nell’ambito del progetto “Verdecittà-Giardino didattico” promosso in collaborazione tra la scuola primaria del Circolo Didattico Palazzello di Ragusa e il Rotaract Ragusa, con il contributo straordinario degli architetti Alessio Bracchitta e Salvatore Bufalino. Il progetto si concluderà sabato 29 marzo con la consegna delle aree verdi alla scuola. La cerimonia avrà luogo alle ore 10.00 presso il cortile della scuola.

scuola elementare

LA SCUOLA CONTRO IL RAZZISMO

Gli alunni del Circolo Didattico “Paolo Vetri” hanno scelto la giornata dell’arrivo della primavera e la celebrazione della “Giornata della Memoria e dell’impegno contro tutte le mafie” per promuovere presso il giardino dello stesso istituto scolastico un momento di festa e nel contempo di riflessione sul tema del razzismo. La “Scuola contro il razzismo” è stato infatti l’argomento che l’Istituto “Paolo Vetri” grazie ad un protocollo d’intesa con l’associazione “Integra Oriente” ha sviluppato nel corso di alcuni incontri in cui è stata portata avanti un’- attività interculturale. L’Amministrazione Comunale di Ragusa ha mostrato grande interesse al progetto ed è intervenuta presso la scuola. Ad accogliere il Sindaco Federico Piccitto, l’Assessore ai lavori pubblici Stefania Campo, l’Assessore ai servizi sociali Flavio Brafa è stata la dirigente Beatrice Lauretta unitamente ad alcune insegnanti. Il sindaco si è detto felice di potere condividere con i piccoli alunni questo momento in cui le parole accoglienza, speranza, giustizia, solidarietà, pace, legalità, rimarcate dai ragazzi con dei cartelli colorati posti in bella mostra sul prospetto della scuola, hanno dato il senso all’iniziativa che aiuta a formare le nuove generazioni proiettate sempre più verso una società multietnica.
DSCF8568

DISPERSIONE SCOLASTICA Sabato mattina convegno Avis

L’Avis provinciale Ragusa, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Crispi” e l’Ufficio scolastico provinciale, organizza un Seminario – laboratorio dal titolo: “Promuovere l’agio, prevenire il disagio. Educazione all’altro e alla convivenza civile”. Si svolgerà sabato 22 marzo dalle 9,00 alle 12,00 presso l’Auditorium della scuola “Crispi” di Ragusa e vedrà la presenza di autorevoli esperti dell’Associazione italiana Sat Educazione (riconosciuta dal Miur), quali la psicologa e psicoterapeuta Luana Sevirio e il docente di psicoterapia cognitiva Vincenzo D’Ambrosio. La tematica è importante poiché dai dati del 2012 forniti dall’ufficio scolastico regionale si evince che in provincia di Ragusa c’è un indice di dispersione scolastica talmente alto da superare la media regionale e anche province “difficili” come Palermo e Catania.
banchi-scuola

Alunni a Palazzo dell’Aquila

“Grazie per questo bel momento che mi regalate, voi siete la ricchezza più grande di cui disponiamo. Questo luogo vi appartiene, dovete sentirlo vostro, così come la città in cui vivete”. Con queste parole il sindaco Federico Piccitto ha accolto mercoledì nell’aula consiliare gli alunni delle classi 5 A e 5 B del plesso “M. Schininà”, accompagnati dalla direttrice Maria Diquattro e dagli insegnanti. L’incontro, promosso dal Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Iacono, rientra nelle finalità del progetto elaborato dalla scuola primaria di via Solferino “Un mondo diàmusica”, con l’obiettivo, attraverso il linguaggio musicale, di osservare e riflettere sui vari aspetti della realtà in cui si vive. Gli alunni hanno eseguito con xilofoni, violini, chitarre, trombe, pianola e spartiti, l’inno nazionale, poi a chiusura dell’incontro hanno suonato l’inno della Regione siciliana e l’inno europeo. Al primo cittadino gli alunni hanno rivolto alcune domande sull’amministrazione della città, toccando i temi del senso civico, della carenza di spazi verdi, dei servizi al cittadino, della valorizzazione del centro storico, delle iniziative lavorative per i giovani e della pratica, purtroppo diffusa, da parte di proprietari di cani, di non raccogliere gli escrementi negli spazi pubblici così come stabilisce la norma. Il sindaco Piccitto ha risposto a tutti i quesiti ribadendo più volte come sia fondamentale studiare e praticare l’educazione civica, ed anche quella musicale, per creare una cultura della solidarietà e del rispetto per l’ambiente, per rafforzare sensibilità e sentimenti. Le domande rivolte dagli alunni hanno anche permesso al primo cittadino di esporre le linee guida su cui l’amministrazione comunale intende muoversi, specie per preservare la tutela del territorio, incentivare il ritorno abitativo dei cittadini in centro storico attraverso sostegni economici per le ristrutturazioni e una fiscalità agevolata. La dirigente dell’istituto scolastico Maria Diquattro, ringraziando l’amministrazione comunale per l’attenzione e la sensibilità mostrata, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di intervenire sull’edilizia scolastica per migliorare l’efficienza e la sicurezza delle scuole. Il Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Iacono è intervenuto per spiegare, richiamando le basi storiche della democrazia, il funzionamento dei vari organi istituzionali. “Vi esorto a mettere il vostro talento – ha detto Iacono – al servizio degli altri per il raggiungimento del bene comune”. Scambi di doni a fine incontro con la consegna al sindaco di uno spartito, con l’invito a partecipare al concerto di fine anno; ai ragazzi è stata donata una copia con dedica della Costituzione Italiana. Piccola sorpresa per il primo cittadino: la lettura dei giudizi degli insegnanti trascritti nei registri di classe dell’epoca (tutti molto positivi) dell’alunno Federico Piccitto che frequentò proprio quella scuola.
DSCF8500

Ragusa, alla scuola Paolo Vetri sarà realizzata una tensostruttura

Istituto Paolo vetri ragusaScade il prossimo 28 marzo, alle ore 10, la presentazione delle offerte per il cottimo fiduciario per i lavori di realizzazione di una tensostruttura alla elementare Paolo Vetri. L’importo a base d’asta è di 84.978,28 euro. La gara sarà celebrata il 31 marzo alle ore 9. Documentazione e modulistica sul sito internet dell’Ente e all’albo pretorio.

Scroll To Top
Descargar musica