21-09-2020
Ti trovi qui: Home » Enogastronomia (pagina 6)

Archivio della categoria: Enogastronomia

PASTICCERIA DI PASQUALE SU NATIONAL GEOGRAPHIC

ILLYLa città di Ragusa torna protagonista sui media Tv internazionali grazie alla Pasticceria dei Fratelli Di Pasquale di corso Vittorio Veneto. Domenica 10 novembre alle 17.55,  per la serie “Artisti del gusto”, andrà in onda sul canale 403 di Sky l’incontro tra il mondo del caffè e la giornalista canadese Megan Williams, che tenterà di farci scoprire i segreti della Pasticceria Di Pasquale.

GRANO E DIETA MEDITERRANEA

logo-noscoPromosso dall’Associazione culturale “Insieme in Città”, dallo Slow Food di Modica, dall’Istituto Compresisvo “G. Pascoli” e dall’Antico Convento dei Cappuccini di Ragusa Ibla, con il patrocinio del Comune di Ragusa, sabato 9 novembre, alle ore 17,30, presso l’aula magna dell’Istituto Comprensivo Pascoli di Piazza G.B. Marini a Ibla, si terrà un seminario sul tema: “Grano e Dieta Mediterranea”. I lavori saranno aperti dallo storico prof. Giorgio Flaccavento che introdurrà il tema del seminario parlando di “Frumento e pane nella Contea di Modica”. Seguiranno quindi gli interventi di Sebastiano Blangiforti (frumenti siciliani), della docente di lettere Giada Ragusa ( La spiga ramosa di Giacomo Albo), della docente di scienze alimentari Lina Luaria (pasta e pane: un modo buono di nutrirsi), di Francesco Vescera, studioso dei frumenti e pani storici siciliani (l’identità del grano nel pane siciliano), di Giuseppe Barone, chef e direttotre della scuola Nosco (analisi sensoriale nella valutazione qualitativa del pane). Modererà i lavori Giulio Ottaviano. Alle 20,30 presso il ristorante “Cenobio” dell’Antico Convento dei Cappuccini seguirà una degustazione comparata di pani abbinati a birre artigianali guidata dallo chef Giuseppe Barone. Potranno partecipare un numero massimo di 50 persone. Previsto un costo di partecipazione di 9 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria (telefonare allo 0932/247072). 

“BenBevuto Novello” sabato 9 novembre dalle 10 alle 22

MAZZATre tipologie di Novello, un siciliano da uve Nero d’Avola, un emiliano da San Giovese e un trentino da Teroldego, sono le etichette scelte dall’azienda Fratelli Mazza Wine Selection, nell’ambito della iniziativa “BenBevuto Novello”, in programma sabato 9 novembre, a partire dalle 10 e sino a tarda sera, nella prestigiosa sede in via Praga al civico 5 a Ragusa. Il Novello è un vino passe-partout e lo si potrà apprezzare, direttamente in loco, grazie ai ricercati abbinamenti gastronomici individuati da Claudio e Daniele Mazza, ideatori e promotori dell’evento. Per esaltare le peculiarità organolettiche delle tre etichette, infatti, verrà offerto un numero illimitato di frittelle, sia dolci che salate, che verranno prodotte in loco dai pasticceri della pasticceria Di Pasquale. I produttori di “Creme di Sicilia” su cialdine e all’interno di piccoli cannoli, offriranno la degustazione di ricotta dolce fresca. Inoltre ci sarà anche l’angolo dove verranno preparate le caldarroste e non si esclude che gli organizzatori vogliano inserire qualche altra prelibatezza nel parterre degli abbinamenti. Il tutto potrà essere assaggiato in apposite isole del gusto, organizzate sia nell’ampio ingresso dell’azienda che all’interno della stessa. Le bottiglie delle tre etichette di Novello saranno proposte, nella zona riservata alle aree cantine, e la degustazione sarà libera con la possibilità di poter mescere le varietà dei vini offerti. “Abbiamo scelto – ha spiegato Claudio Mazza – tre etichette di Novello che rappresentano il Nord, il Centro e il Sud Italia, basterà alzare un semplice calice e brindare alla nuova e buona annata, in cui crediamo profondamente da sempre. Tra l’altro, questa manifestazione che oramai proponiamo da cinque anni, consente ai nostri ospiti di poter degustare vini e prelibatezze gastronomiche, ma anche compiere una visita guidata in azienda, dove sono presenti oltre trecento etichette tra vini, distillati e birre artigianali. Noi ci crediamo profondamente in questa selezione di etichette, – dice Claudio Mazza – in quanto consideriamo il Novello un prodotto enologicamente interessante, un bere giovane, diverso, e a costi contenuti senza per questo perdere in qualità”. 

ALIMENTAZIONE NATURALE

alimentiSeconda parte dell’incontro con Quintilio Menicocci presso Macondo – La bottega dei Popoli, in via Carducci 5 a Ragusa, su “Alimentazione naturale – cura e benessere”. L’appuntamento è per mercoledì 6 novembre alle ore 18,00. Ingresso libero.

La rivista “Il Carabiniere” parla del cioccolato di Modica

cioccolato-di-modicaIl cioccolato di Modica è protagonista anche nel periodico “Il Carabiniere” del mese di ottobre con un articolo del gen. Umberto Pinotti dal titolo “Elogio del bruno nettare”. Il report, pubblicato su due pagine del mensile dell’Arma dei Carabinieri, si completa con un’intervista a Grazia Dormiente, neo presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione “La via del cioccolato”, sul lungo percorso storico che ha portato la cioccolata e il cioccolato sino a noi. L’occasione ha dato spunto all’amministrazione comunale modicana e al Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica per promuovere, per lunedì 4 novembre alle ore 18.00 nella sala consiliare “Paolo Garofalo” di Palazzo San Domenico, una riflessione sul tema de “il cioccolato e la Città”. L’iniziativa vede il patrocinio del comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri. Il tema dell’“Elogio del bruno nettare” sarà trattato dal gen. Umberto Pinotti e dalla professoressa Grazia Dormiente. Il programma si concluderà con la consegna di una targa al merito civile al carabiniere Carmelo Floriddia, che il 30 settembre scorso sulla spiaggia di Sampieri si adoperò nel salvare i migranti durante lo sbarco nel quale perirono, purtroppo, tredici persone.

BENBEVUTO NOVELLO Sabato 9 novembre porte aperte nell’azienda Fratelli Mazza di Ragusa

foto Claudio Mazza Novello vinoDare il benvenuto all’autunno con “BenBevuto Novello”, un’iniziativa, alla quinta edizione, promossa dall’azienda Fratelli Mazza Wine Selection, in via Praga 5 a Ragusa. “BenBevuto Novello” è in programma sabato 9 novembre. Per tutta la giornata sarà offerta la degustazione di tre etichette di Novello. Ad esaltare il gusto, l’abbinamento con frittelle dolci e salate prodotte, in loco, dai pasticceri della Pasticceria Di Pasquale. Ci sarà anche la produzione delle tradizionali caldarroste, frutta secca eccellente per mettere in risalto il gusto del Novello. La degustazione è gratuita e risulta essere il momento per eccellenza che anticipa la vendemmia. “Il Novello – spiega Claudio Mazza – si presta facilmente ad abbinamenti naturali nel campo dell’enogastronomia ed è una produzione che nasce dalla vinificazione con macerazione carbonica. Al termine di questa fermentazione si lascia che il restante residuo zuccherino venga trasformato totalmente in alcol nel modo convenzionale. Questa macerazione – continua a spiegare Claudio Mazza – viene incorporata dal vino stesso, che mantiene le caratteristiche intrinseche della frutta rossa, dunque si hanno sentori, al palato, di lampone, ribes e di mosto. Il Novello rappresenta, per le sue qualità organolettiche, l’anticipazione della nuova annata 2013”. In modo contestuale, oltre alla degustazione di tre etichette, abbinate alle frittelle dolci proprie di San Martino e della nostra tradizione, con un’operazione di Co-marketing, saranno presentate anche le produzioni dolciarie a base di ricotta fresca di “Creme di Sicilia”. Su cialdine e all’interno di piccoli cannoli, i produttori di “Creme di Sicilia”, offriranno la degustazione di ricotta dolce fresca che servirà ulteriormente ad arricchire il parterre gastronomico che “BenBevuto Novello” intende proporre ai propri ospiti. L’iniziativa sarà una full immersion di gusto, per dodici ore consecutive negli accoglienti locali dell’azienda di selezione e distribuzione di vini, birre artigianali e distillati. “Vogliamo alzare i calici – ha concluso Mazza – alla nuova produzione di Novello che è un vino poliedrico negli abbinamenti, con salato e dolce e apriamo le porte della nostra azienda a quanti la vorranno visitare”.

Alimentazione naturale, cura e benessere

alimentiE’ il titolo della conferenza, condotto da Quintilio Menicocci, che si terrà mercoledì, alle 18, alla Bottega dei Popoli, in via Carducci, a Ragusa.

CORSO CAKE DESIGN

cake designInizia sabato 26 ottobre, alle 15, il corso di Cake design che si terrà alla Libreria Saltatempo di Ragusa. Per la parte pratica ogni corsista avrà un kit. Info: 0932.625959.

I COLORI ED I SAPORI DI FAM 2013

Fiera_agricola_2Seconda giornata di grande successo per la 39a edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea al Foro Boario di contrada Nunziata a Ragusa, la manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio di Ragusa. Decine le scolaresche che hanno visitato, accompagnate dai loro docenti, le strutture fieristiche: un’occasione per scoprire il pianeta agricoltura e l’importanza dei prodotti della terra e dell’alimentazione, temi sui quali tante volte i ragazzini hanno avuto modo di lavorare in classe, ma che nei luoghi della fiera, tra le zone che ospitano i bovini e gli equini, gli spazi di presentazione del prodotto alimentare di qualità, i formaggi e l’angolo dei vivai e delle piante si possono, invece, toccare con mano. Nelle aree della fiera destinate agli allevatori e nei ring realizzati per la valutazione degli animali da parte degli esperti qualificati delle diverse razze iscritte ai libri genealogici, intanto, proseguono le rassegne dei bovini di razza modicana, frisona, bruna e pezzata rossa, mentre c’è anche spazio per i cavalli, per il glorioso asino ragusano e per gli ovini, compresa la tradizionale pecora comisana. Si sono già svolti i concorsi “Q&E” per valutare gli stand del salone dell’agroalimentare e quello per stabilire, tra i sei concorrenti, il “giardino mediterraneo” più rispondente alle caratteristiche di uno spazio verde che appartenga alla nostra cultura. I vincitori di queste sezioni della Fiera verranno premiati domenica durante la cerimonia e la sfilata dei capi più significativi, alla presenza delle autorità, alle ore 11. Grande affluenza e grande successo per i laboratori “mani in pasta” che esaltano la manualità delle massaie e dei contadini nel preparare i prodotti tipici: la caseificazione, la panificazione collegati direttamente ai laboratori del gusto per mezzo dei quali la Coldiretti prepara ad una sana valutazione dei prodotti il consumatore medio. Concorso per i ragazzi dell’alberghiero, impegnati in una cucina, approntata in fiera: i ragazzi si confrontano nella preparazione di piatti destinati a celebrare e a far eccellere la qualità ed i sapori dei prodotti tipici locali. Ma la fiera guarda anche all’innovazione e per questo sabato mattina, nell’ambito del progetto Italia-Tunisia, si sono confrontate alcune testimonianze importanti per fare il punto su un progetto che vede coinvolte imprese ed istituzioni ragusane e tunisine nel proporre come soluzione avanzata di coltivazione in grado di dare risposte efficaci in un momento di crisi, le colture fuori suolo ed in particolare la aeroponica che è una scelta di produzione in linea con le nuove esigenze di green economy e di sostenibilità. La Fiera prosegue con tutti i suoi settori, compresa l’affollatissima area della meccanizzazione, fino a domenica sera alle 22,30.

FAM 2013, CONVEGNO SUL TERRITORIO

Scarso, Gurrieri e Arezzo“La strategia camerale tesa a cogliere durante la mia presenza come commissario dell’ente – ha affermato l’on. Sebastiano Gurrieri, commissario della Camera di Commercio di Ragusa – tutte le opportunità di sviluppo che in questo momento l’area ragusana sta mettendo in campo, nonostante le difficoltà del momento, non poteva non suggerirmi di calare all’interno del contesto della Fiera Agroalimentare Mediterranea, un momento di riflessione dal suggestivo tema ‘Pensare, dire e fare per il territorio’, chiamando a parlarne preziose intelligenze”. Così, alla presenza di un pubblico molto qualificato ed interessato, nella sala meeting della Fiera Agricola Mediterranea in corso a Ragusa, è toccato, dopo l’introduzione del commissario straordinario dell’ente camerale on. Sebastiano Gurrieri, a Francesco Raniolo, ricercatore ragusano docente all’Università della Calabria, aprire e coordinare una interessante tavola rotonda che ha messo insieme università, imprese e istituzioni pubbliche nello sforzo di costruire una progettazione nuova per un territorio come quello ragusano. Sono interventui il prof. Domenico Cersosimo, dell’università della Calabria, docente di economia regionale, Antonella Leggio, imprenditrice e presidente del Comitato PMI di Confindustria, la prof.ssa Rosalba Panvini, soprintendente ai beni culturali di Ragusa. Alcune testimonianze hanno completato il panorama del convegno con gli interventi di Gerardo Forina, direttore della Coldiretti, di Giorgio Ragusa, della Conad, di Tonino Solarino, della Fondazione San Giovanni, di Marcello Ficicchia agronomo ed imprenditore. Portando a sintesi gli interventi, Francesco Raniolo ha lanciato la proposta progettuale per il territorio della quale bisogna si faccia in qualche modo carico e leader la Camera di Commercio di Ragusa, proponendo che la stessa acceleri il proprio ruolo nella formazione di figure aziendali attese dalle imprese, si occupi in modo ancora più rilevante del rapporto tra la scuola ed il sistema delle imprese, ed infine progetti i nuovi scenari operativi ed imprenditoriali verso i quali indirizzare l’attivismo ed il dinamismo del sistema produttivo del territorio.

RAGUSA, “BIRROCCO”: DIVERTIMENTO IN CENTRO

birrocco 5La prima delle tre giornate di Birrocco 2013, il primo Beer Ragusa Festival, ha registrato numerosissime presenze che hanno ravvivato il centro storico superiore del capoluogo ibleo. L’evento, organizzato interamente dall’associazione culturale Ideology, ha visto la presenza di numerosi cantanti e band. In via Roma si è svolto il taglio del nastro da parte del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, e delle altre autorità presenti, tra cui il commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa, l’on. Sebastiano Gurrieri. Poi, è iniziata la festa, caratterizzata dalla birra, dalla musica e dalla possibilità di passeggiare all’interno del centro storico. Negozi aperti e pieni di gente fino a tarda ora grazie alla collaborazione birrocco 2con l’Ascom. Gli esercizi commerciali hanno offerto sconti sui prodotti, mentre i ristoranti della zona hanno presentato menu a tema a prezzi speciali. Un fiume di gente su via Roma, ponte Nuovo e naturalmente piazza Libertà, dove era anche possibile degustare delle ottime focacce e dei dolci tipici iblei. Una piacevole atmosfera da notte bianca. Prodotti in degustazione gratuita nello stand di Interspar; sul ponte di via Roma è stata allestita una mostra-mercato per ampliare la possibilità di fare shopping. Per la musica, tra le esibizioni, vanno ricordate quelle del gruppo celtico Green Clouds, il gruppo folk Gira Vota e Furria e, in piazza Libertà, la band Onorata Società. Sabato sera l’ospite d’onore è il dj Tayone, mentre domenica 29 settembre, musica giovane in piazza Libertà con l’artista del funky tech house Angelo Ferreri. E d’eccezione sarà anche il presentatore, il divertente attore Alex Micieli di Axel Film. Il programma completo degli artisti e delle varie esibizioni è sul sito www.birrocco.com.

INAUGURATA LA FIERA AGRICOLA

fiera zootecnicaE’ stato l’on. Giuseppe Castiglione, sottosegretario del governo Letta, a tagliare il nastro inaugurale della 39esima edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea, la qualificata importante kermesse espositiva che è promossa dalla Camera di Commercio di Ragusa con la partecipazione della Regione Siciliana, il sostegno tecnico dell’associazione regionale allevatori e la collaborazione del Comune di Ragusa. Grande partecipazione di pubblico al momento inaugurale, qualificata presenza di autorità civili e militari della provincia, folta rappresentanza della deputazione regionale e nazionale, ma tanti, tantissimi imprenditori agricoli, allevatori, commercianti, produttori delle eccellenze enogastronomiche del territorio: davanti a questo pubblico di appassionati e di addetti ai lavori, complice la straordinaria giornata estiva, si è dato il via ad una tre giorni che vuole anche rappresentare la risposta di fiducia e di ottimismo di comparti in difficoltà alla attuale situazione di crisi economica. La Fiera è già entrata nel vivo con i primi momenti convegnistici; per esempio si è parlato alla sala meeting di “Biogas da reflui zootecnici” con la diretta organizzazione del Comune di Ragusa e la partecipazione dell’assessore comunale Claudio Conti che ha messo a confronto esperienze imprenditoriali diverse del settore possibilmente replicabili anche nella nostra area. Nei ring di valutazione degli animali primi concorsi e primi approcci dei giovani studenti degli istituti agrari con le modalità di valutazione di un animale, esperienza formativa che ormai da molti anni fa della Fiera Agroalimentare Mediterranea anche una importante esperienza di educazione e di didattica.

CONCLUSA A CHIARAMONTE LA TAPPA INAUGURALE DI GIROLIO D’ITALIA

Si chiude con i grandi numeri la tappa inaugurale della manifestazione “Girolio d’Italia” che si è svolta in provincia di Ragusa da venerdì a domenica con l’organizzazione dell’Associazione nazionale Città dell’Olio e della Camera di Commercio di Ragusa e con la collaborazione del Consorzio Olio Dop Monti Iblei. Dopo il centro storico del capoluogo ibleo, la manifestazione ha abbracciato domenica la campagna di Chiaramonte Gulfi, quella grande distesa di ulivi secolari e ottimi vigneti, area principale della produzione dell’olio Dop Monti Iblei prodotto di grande qualità. Al palazzetto dello sport di contrada Piano dell’Acqua si è svolto domenica mattina il convegno di divulgazione con la partecipazione di esperti del settore che si sono soffermati sulla opportunità dei programmi nazionali e comunitari in favore delle imprese agricole. A parlare degli obiettivi del nuovo piano di sviluppo rurale è stato il dott. Giorgio Carpenzano, dirigente dell’ispettorato provinciale all’agricoltura mentre sulle opportunità che potranno arrivare dalla Pac 20142020 si è soffermato il dott. Stefano Ciliberti dell’Università di Perugia. Sulla qualità dell’olio e soprattutto sulla necessità di procedere all’internazionalizzazione del cibo ha parlato Riccardo Garosci, presidente del Comitato Scuola dell’Expo 2015, il salone universale che si terrà a Milano e che sarà dedicato proprio all’agroalimentare di qualità. Un tuffo nella storia lo si è avuto grazie all’appassionante relazione dell’archeologo Giovanni Distefano che ha parlato delle anfore nella Sicilia greca, ieri come oggi usate per contenere l’olio. La Regione è stata rappresentata dal dott. Alessandro Ferrara, direttore generale del Dipartimento Attività Produttive mentre a portare il saluto della città di Chiaramonte Gulfi è stato il sindaco Vito Fornaro che si è compiaciuto per la presenza degli illustri ospiti. Conclusioni affidate al commissario straordinario della Camera di Commercio, l’on. Sebastiano Gurrieri e al presidente dell’Associazione Città dell’Olio, Enrico Lupi. Entrambi hanno sottolineato l’importanza della tappa ragusana di Girolio che ha focalizzato gli aspetti più significativi della produzione olivicola ma ha promosso anche il territorio nella sua interezza, comprese le altre eccellenze gastronomiche. In mattinata la delegazione di food blogger presente a Girolio ha invece incontrato le massaie del luogo rubando ricette e assaporando la cucina della domenica. Compulsate dalla Camera di Commercio, le tante associazioni della cittadina montana hanno allestito i propri stand per preparare ottime pietanze che sono state degustate gratuitamente dalle centinaia di persone presenti alla manifestazione.

girolio stand 1

 

L’Antico Convento dei Cappuccini di Ibla ospita GirOlio

chef peppe baroneGirOlio fa tappa all’Antico Convento dei Cappuccini di Ibla, l’importante struttura di formazione e degustazione nel cuore dei giardini iblei. Una delegazione di almeno trenta componenti, che fa parte, a vario titolo, dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, organizzatrice dell’evento, ha inserito l’Antico Convento nel tour degli appuntamenti in programma nell’ambito di GirOlio 2013. Venerdì sera, nella suggestiva cornice di Cenobio, il ristorante annesso alla struttura dell’Antico Convento, degustazioni vocate ai principi base della Dieta Mediterranea, tema portante dell’edizione 2013 di GirOlio. Anche in questa occasione, gli studenti che frequentano la scuola Nosco, che si occupa della formazione dei futuri chef, hanno dato prova dell’abilità gastronomica appresa in questi mesi di fitta formazione, guidati dallo chef Peppe Barone, direttore della Scuola.

GIROLIO 2013, BAMBINI PROTAGONISTI A RAGUSA

BIMBI GIROLIOGirOlio 2013 ha trasformato la centralissima piazza San Giovanni a Ragusa in un frantoio a cielo aperto. Protagonisti sono stati i bambini, chiamati ad intervenire direttamente nel processo di spremitura e molitura delle oliva tonda iblea grazie ad un mini frantoio portato in piazza per l’occasione. Alla presenza della dottoressa Giovanna Licitra, dirigente della Camera di Commercio di Ragusa, le attività sono state coordinante dal funzionario regionale Giuseppe Cicero, che nei giorni precedenti ha tenuto un corso per mini assaggiatori di olio rivolto ai più piccoli. Olio protagonista anche del progetto Bimboil, che 14 anni fa è stato ideato dalla professoressa Laura Distefano prima di essere adottato in ambito nazionale dall’associazione Città dell’Olio. In piazza è stata allestita anche una bellissima mostra fotografica di Vincenzo Cuppari, oltre ad una scenografica postazione curata dal Consorzio Olio Dop Monti Iblei. Dopo la fase di molitura, i bambini hanno assaggiato il profumatissimo olio fresco abbinato al pane caldo. I partecipanti hanno degustato, inoltre, l’olio in piccoli bicchieri comprendendo pienamente le qualità e le proprietà organolettiche. L’iniziativa si è conclusa con un brindisi di tutti i bambini all’olio nuovo appena molito.

GIROLIO E LA CIVILTA’ MEDITERRANEA

girolio convegno piazza 1La Dieta Mediterranea racchiude la storia delle produzioni di qualità e del lavoro di coltivazione e conformazione della terra. Per tale ragione dovrebbe essere ribattezzata in “Civiltà Mediterranea”. A dirlo è Carlo Cambi, il noto giornalista enogastronomico intervenuto sabato pomeriggio in piazza San Giovanni a Ragusa per il secondo convegno di approfondimento programmato per la tappa di Ragusa di “Girolio d’Italia”. Per Cambi è necessario far conoscere soprattutto alle giovani generazioni il valore della sana alimentazione e della corretta nutrizione con l’intento di creare una cultura del cibo che sarà degli adulti di domani. E in quest’ottica anche la cucina deve rappresentare non più il soddisfacimento della pancia ma una soddisfazione di carattere culturale. Poi un appello ai bambini e ai ragazzi che poco prima in piazza erano stati protagonisti della fase di molitura delle olive. “Avete sentito il profumo dell’olio appena molito. Non ne avreste di certo avuto l’occasione se vi foste fermati, come purtroppo sempre più capita, a guardare la spremitura delle olive magari su google o su facebook, davanti allo schermo del pc. Ecco, bisogna toccare con mano, come San Tommaso. Dovete andare nelle campagne – ha detto ancora Cambi -, a contatto con la natura, a conoscere le produzioni e i produttori. Non solo di olio ma anche degli altri prodotti del territorio, dovete guardare, toccare, odorare, creare la giusta esperienza sensoriale. E dovete stare più attenti a cosa mangiate. La natura non si trova di certo nei formaggi fatti con latte in polvere ma in quelli che producono i produttori della vostra zona, che si alzano all’alba per mungere il latte e per andare poi alla fase di caseificazione ha detto Cambi -. Insomma mangiate con gusto ma mangiate sano”. Un messaggio che è piaciuto ai tanti giovani presenti, a cui sono stati consegnati alcuni giochi didattici, le bottiglie di olio appena prodotto ed i premi finali per aver partecipato ai corsi di mini assaggiatori. La premiazione è avvenuta alla presenza del segretario generale della Camera di Commercio, il dott. Carmelo Arezzo, del dirigente dello stesso ente camerale, la dottoressa Giovanna Licitra, e del direttore dell’Associazione nazionale Città dello Olio, Antonio Balenzano. Al convegno ha preso parte anche Rosario Dibennardo, presidente della Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso che ha parlato delle nuove rotte su cui si sta lavorando, comprese la tratta Comiso-Milano e quelle con i paesi dell’Est, senza escludere la possibilità di prevedere voli cargo per il futuro, e dunque a supporto delle produzioni locali. Al convegno ha portato i suoi saluti la soprintendente ai Beni Culturali di Ragusa, prof.ssa Rosalba Panvini, e il responsabile dell’area dipartimento Beni Culturali della Regione, Domenico Mercurio. A concludere è stato l’on. Sebastiano Gurrieri, commissario straordinario della Camera di Commercio ribadendo la finalità divulgativa, soprattutto dedicata alle giovani generazioni, della manifestazione Girolio che è proseguita domenica a Chiaramonte Gulfi.

CONVEGNO GIROLIO

girolio calabrese“L’olio extravergine di oliva non è un ingrediente ma un alimento e, al pari del latte, è completo e ricco di valori nutrizionali. Non bisogna abusarne, ma la sua qualità è uno dei segreti della dieta Mediterranea”. A parlare è il prof. Giorgio Calabrese che da Ragusa, dove venerdì si è aperta la manifestazione nazionale Girolio curata dall’Associazione Città dell’Olio, rilancia l’importanza dell’olio. “Purché sia di qualità – aggiunge Calabrese – grazie all’olio, anche un semplice piatto di spaghetti in bianco diventa una prelibatezza perché si uniscono vari elementi con tante proprietà nutrizionali. Certo, non bisogna abusare, soprattutto per quanto riguarda le fritture, perché si creano danni a livello epatico, ma di certo una volta ogni tanto se si usa olio extravergine di oliva è possibile concedersi anche un buon fritto misto”. Calabrese ha invitato le famiglie ad aggiustare le proprie tecniche di cucina e a migliorare le proprie abitudini alimentari e si è poi soffermato sulle peculiarità dell’olio, ricco di elementi antiossidanti che dunque fanno bene all’organismo. E proprio in questa direzione non è mancata l’esaltazione dell’olio siciliano: “E’ tra i più buoni al mondo, è ricchissimo di polifenoli e dunque combatte i radicali liberi e risulta utile nella prevenzione dell’ossidazione delle lipoproteine. Forse dovremmo comunicarlo di più provvedendo – sostiene il nutrizionista Giorgio Calabrese – ad un’azione di maggiore promozione dei nostri oli siciliani. Di sicuro usare l’olio extravergine di oliva permettere di vivere meglio e probabilmente più a lungo”.

Gambero Rosso – Bar d’Italia 2014, il Caffè Di Pasquale di Ragusa uno dei finalisti siciliani

Franco Di Pasquale e Andrea IllyE’ stato uno dei due finalisti siciliani della guida del Gambero Rosso per quanto riguarda i Bar d’Italia 2014. Il Caffé Di Pasquale di Ragusa si conferma ai vertici italiani per quel che riguarda i bar. Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Sergio Magro, si è complimentato con il “Caffè Di Pasquale” per essere stato inserito, unico in Sicilia assieme ad un altro collega di Messina, tra i finalisti del bar dell’anno che possono vantare i tre chicchi e le tre tazzine del Gambero Rosso. “La guida Bar d’Italia del Gambero Rosso – dice Magro – premia ancora una volta il locale dei fratelli Di Pasquale, Enzo e Franco, che, grazie all’attenzione per la materia prima e al recupero di antichi sapori dimenticati, alla ricerca e alla sperimentazione, è entrato di diritto nell’Olimpo dei caffè d’Italia”. Il Caffè Di Pasquale è entrato a pieno merito nella graduatoria che ospita nelle varie categorie al suo interno oltre 100 new entry che si vanno ad aggiungere alle tre nuove insegne inserite nella categoria “Le Stelle”. A ricevere il premio, dalle mani di Andrea Illy, presidente di Illy Caffè, è stato Franco Di Pasquale nel corso di una cerimonia promossa dal Gambero Rosso. “Ancora una volta – dice il presidente della sezione Ascom di Ragusa, Cesare Sorbo – i nostri associati dimostrano di avere tutte le carte in regola per potere competere ai massimi livelli. Del resto – ha detto ancora Sorbo -, la storia di Di Pasquale è ben conosciuta e giustamente celebrata per la qualità che riesce a profondere nei propri prodotti. Frutto di un’esperienza che si rinnova continuamente negli anni. Anche l’Ascom di Ragusa esprime il proprio compiacimento per questi risultati prestigiosi”. Congratulazioni arrivano anche dal presidente provinciale Fipe, Maurizio Tasca. “E’ l’ennesima dimostrazione – aggiunge Tasca – della capacità e della qualità che i nostri bar hanno raggiunto da un po’ di tempo a questa parte. Sono certo che proseguiremo su questa strada anche per il futuro”.

La Camera di Commercio per l’agroalimentare di eccellenza

olioLa Camera di Commercio di Ragusa conferma il proprio impegno in favore della promozione dell’agroalimentare del territorio, che è uno dei punti di forza dell’economia provinciale anche in questi difficili momenti di recessione economica. Da sabato a domenica 21 settembre con gli appuntamenti di “GirOlio 2013”, l’importante manifestazione di promozione dell’olio di oliva di eccellenza che attraverserà sedici regioni italiane a forte vocazione olivicola e parte con la tappa siciliana ospitata quest’anno in provincia per un’efficace sinergia tra la Camera di Commercio e l’associazione nazionale Città dell’Olio. Ragusa ospiterà gli eventi in programma, dal convegno sulla dieta mediterranea ed il ruolo fondamentale dell’olio di oliva, in programma venerdì alla Camera di Commercio nell’auditorium Giambattista Cartia, alle lezioni per i bambini chiamati a fare da miniassaggiatori, ad altri momenti di incontro e di verifica in programma in piazza San Giovanni. Le manifestazioni si concluderanno a Chiaramonte Gulfi, negli spazi di Piano dell’Acqua, domenica mattina, con momenti di laboratori gastronomici, esposizioni ed altre riflessioni sul futuro economico e commerciale dell’olivo e dell’olio. Intanto, venerdì, con la cerimonia dell’alzabandiera e la consegna dell’olivo, chiamato a fare da testimone, parte la staffetta tra i territori, da piazza Libertà, con testimonial di eccezione il prof. Giorgio Calabrese, volto televisivo famoso ma principalmente qualificato nutrizionista. Dal 26 al 29 settembre, al Foro Boario di contrada Nunziata, sempre nell’ambito dell’attività promozionale della Camera di Commercio in favore dell’agroalimentare, tre giornate saranno dedicate allo svolgimento della Fiera Agroalimentare Mediterranea, giunta alla 39esima edizione. Si terranno i consueti appuntamenti con la zootecnia, l’enogastronomia, i laboratori di educazione al cibo, il florovivaismo, la meccanizzazione, con uno sguardo innovativo rivolto verso la green economy ed un’agricoltura sostenibile. Un ricco programma pieno di incontri, convegni, concorsi, premiazioni, verifiche sulla qualità di prestigio che l’imprenditoria agricola ragusana ha saputo conquistare. “Questo mese di settembre è dedicato alla eccellenza della nostra agricoltura e dei nostri prodotti alimentari – sottolinea il commissario straordinario dell’ente camerale Sebastiano Gurrieri – che vale a dare il senso del lavoro che la Camera di Commercio sta portando avanti in una visione strategica di sviluppo e di crescita dell’economia locale e di conquista di sempre nuovi mercati e nuove affermazioni”.

IL CORFILAC PARTECIPA ALLA GIORNATA DELLA COOPERAZIONE

corfilac sedeIl CoRFiLaC parteciperà sabato 21 alla Giornata Europea della Cooperazione, promossa dalla Commissione Europea con il Progetto T-Cheesimal. Dalle 16 alle 19 sarà possibile visitare il centro di ricerca e conoscere le attività del progetto “New technologies supporting the traditional Cheese in Sicily and Malta Island T-Cheesimal”.

Scroll To Top
Descargar musica