24-10-2020
Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: ingalleria (pagina 3)

Archivio per il tag: ingalleria

FESTA DELL’EUROPA CELEBRATA IN PROVINCIA DI RAGUSA

Il 9 maggio si è celebrata in alcune scuole di Modica e Ragusa la Festa dell’Europa con diverse iniziative che hanno visto coinvolte a Modica tutte le scuole superiori che coesistono in piazzale Baden Powel e a Ragusa l’Istituto I.S. “Galileo Ferraris”. Il Movimento Federalista Europeo che ha stimolato l’iniziativa ha voluto offrure ai giovani coinvolti una informazione quanto più completa possibile sulla problematica europea. A Modica la relazione tecnica tenuta dal Dott. Alfredo Alagna responsabile visite e seminari del Parlamento Europeo e il discorso del prof. Uccio Barone sulla storia, i grandi benefici e la prospettiva dell’Europa hanno coinvolto i tantissimi studenti nell’aula magna del Liceo Scientifico. Nel pomeriggio è stato il turno della Prof.ssa Valentina Petralia e dell’avv. Laura Rizza che nell’aula magna dell’Ist. Tecnico Archimede hanno fornito ai ragazzi il loro contributo sull’incremento dei diritti di cittadinanza frutto dell’Unione Europea e sulle normative connesse al tema dei richiedenti asilo. Tutto questo arricchito da mostre curate dagli studenti, da percorsi guidati per presentare i vari istituti e le loro esperienze di Erasmus, dall’esecuzione musicale dell’inno dell’Unione Europea e da un percorso gastronomico preparato dall’Istituto Principi Grimaldi.

Il museo del Prado – La corte delle meraviglie, il 16 maggio al cinema Lumière di Ragusa

Nexo Digital presenta, in occasione delle celebrazioni ufficiali per i 200 anni dalla sua fondazione, “Il museo del Prado- La corte delle meraviglie”, replica nazionale solo il 16 Maggio al cinema Lumière di Ragusa. Orari: 18:30 e 21:30. Prezzo intero 10 euro, ridotto 8. Prenotazioni posti allo 0932682699 (in giorni e orari di chiusura  chiamare lo 3492249680). Solo al raggiungimento di un numero consistente di prenotazioni si procederà all’assegnazione dei posti numerati su pianta. Al Lumiere è ancora in programmazione, fino al 14 maggio, “Stanlio e Ollio” film di Jon S. Baird, con John C. Reilly, Steve Coogan. Orari feriali: 20:15 – 22:00; Sabato e domenica: 18:30 – 20:15 – 22:00 (lunedì 13 chiusura settimanale). Martedì 14 maggio il Cinema Lumière in collaborazione con il Fitzcarraldo Cineclub proporrà la visione del film “Stanlio e Ollio” in lingua originale sottotitolata, per apprezzare il lavoro svolto sull’interpretazione delle voci originali. Per l’occasione prima delle due proiezioni la violinista Francesca Guccione e Fabrizio Arestia al pianoforte, accompagneranno dal vivo la visione di un celebre cortometraggio del duo comico del 1928 dal titolo: Il Tocco finale. Info e prenotazioni: 3492249680.

Manifestazione a Ragusa per il 29 maggio del Collettivo Donne

E’ stato condivisa all’unanimità la decisione di indire per il 29 maggio una fiaccolata e un filo rosso che unirà le donne e gli uomini che parteciperanno alla manifestazione. Non è ancora stabilito il punto di partenza del corteo, ma tutte/tutti  hanno condiviso l’arrivo fino al largo “Maria Occhipinti”  via Roma, luogo simbolo dedicato a una donna che ha lottato per la l’affermazione dei diritti delle donne. E’ stato approvato anche un documento/lettera che verrà inviato al Prefetto, Sindaco, Direttore generale dell’Asp e al Direttore provinciale Scolastico, tutti Attori interessati alla problematica della violenza di genere. Il Collettivo Donne si rincontrerà il 20 maggio alle ore 18.00 al Centro Polifunzionale di viale Napoleone Colajanni, per definire i dettagli della manifestazione. Chi volesse partecipare sarà un valore aggiunto. Questo il testo del documento: “Nell’assemblea del 9 Maggio organizzata dal collettivo donne Adesso Basta! sui due tragici episodi di femminicidio avvenuti a Ragusa in sei mesi, si è convenuto, assieme alle associazioni di volontariato, le rappresentanze istituzionali e sindacali, le cittadine e i cittadini presenti, di organizzare  per MERCOLEDI’ 29 MAGGIO, trigesimo dell’orrenda fine di Alice Bredice, una fiaccolata in memoria delle vittime della violenza di genere nella nostra città. A tal fine, facciamo appello alle SS.VV. affinché aderiscano ufficialmente alla suddetta iniziativa e, soprattutto, perché mettano in atto concretamente, ognuno per i propri specifici ambiti di competenza, tutti gli strumenti adeguati atti a prevenire nel territorio ogni possibile e orribile episodio del genere”.

Finisce il sogno tricolore della Passalacqua, a Ragusa Schio conquista il suo decimo scudetto

Con il punteggio di 62 a 81 a favore delle ospiti si conclude gara 4 della finale scudetto di basket femminile e Ragusa si arrende ai campioni d’Italia che si cuciranno nelle maglie per la prossima stagione la stelletta oltre al tricolore. Per Ragusa il rammarico di avere perso la seconda finale scudetto consecutiva e la quarta della propria storia ma anche la consapevolezza di avere costruito nel tempo una bellissima  realtà sportiva. “Credo che Schio abbia fatto una partita eccellente, con ottime percentuali, hanno vinto meritatamente” ha commentato l’allenatore delle Biancoverdi Gianni Recupido. Per il Ragusa hanno segnato Nicole Romeo 22 punti, Chiara Consolini 11, Dearica Hamby 11, Jillian Harmon 8, Sabrina Cinili 6, Jessica Kuster 4.

BEDI TIEMPI SESTA PUNTATA

La sesta puntata della nuova serie di “Vi cantu, vi cuntu, vi raccuntu” del gruppo Bedi Tiempi con l’attore dialettale Mario Tumino, il narrAttore Ciccio Schembari e i musicisti Pippo Cerruto e Angelo Tidona andrà in onda domenica 12 maggio alle ore 13, lunedì 13 alle ore 8 e martedì 14 alle ore 20:30 su Tele Nova, canale 14, visibile nelle province di Ragusa, Catania, Siracusa e Caltanissetta.

Contrasto al caporalato: controllate tre aziende agricole di una famiglia vittoriese e denunciati i 4 titolari per sfruttamento della manodopera

Ieri mattina La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Commissariato di Vittoria  – ha controllato 23 lavoratori, di cui 6 donne, quasi tutti rumeni, molti dei quali costretti, dallo stato di necessità, a vivere in strutture fatiscenti, cinque di questi, fra cui due minorenni, erano senza alcun contratto lavorativo. Lo Spresal, deputato a riscontare le violazioni della normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, ha constatato diverse criticità che sono state sanzionate. Il Siav ha riscontrato l’assenza di caratteristiche tali da poter concedere l’idoneità alloggiativa peraltro di strutture abusive ricavate all’interno di un capannone. Il paradosso è che il datore di lavoro faceva pagare anche l’affitto per le strutture precarie, detraendo il canone dalla paga giornaliera. Uno dei quattro denunciati era già stato arrestato in quanto titolare di un’altra azienda sita a pochi chilometri di distanza da quella sottoposta ieri ad ispezione.

Passalacqua Ragusa batte 67-62 Schio e allunga la serie di Finale Scudetto

L’aria di casa fa sicuramente bene a Ragusa che realizza  23 punti nella prima frazione di gara che si chiude con tre punti di vantaggio. Nel finale la squadra di Recupido blocca le avversarie facendo buona guardia in difesa e conquista Gara 4, in programma giovedì alle 20.30 al PalaMinardi. Per Ragusa hanno segnato Dearica Hamby 18 punti, Jessica Kuster 14, Nicole Romeo 13, Jillian Harmon 12, Angela Gianolla 5, Sabrina Cinili 5.

BEDI TIEMPI SU TELE NOVA

La quinta puntata della nuova serie di “Vi cantu, vi cuntu, vi raccuntu” del gruppo Bedi Tiempi con l’attore dialettale Mario Tumino, il narrAttore Ciccio Schembari e i musicisti Pippo Cerruto e Angelo Tidona andrà in onda domenica 5 maggio alle ore 13, lunedì 6 alle ore 8 e martedì 7 alle ore 20:30 su Tele Nova, canale 14, visibile nelle province di Ragusa, Catania, Siracusa e Caltanissetta.

DUE FEMMINICIDI A RAGUSA NELL’ARCO DI SEI MESI

Riceviamo dal Collettivo Donne Adesso Basta Ragusa: “Nella nostra “tranquilla” città, oltre la marea di orrore e dolore, presente in tutti gli ambienti reali e virtuali, sale l’onda dello sgomento e dell’incredulità. Noi vorremmo uscire da questa nebbia per riflettere e confrontarci al fine di non dovere più commentare in futuro altri avvenimenti simili. Solitudine, disagio mentale, violenza domestica, prevaricazione maschile … e noi? Non facciamo niente? Che ne dici, intanto, di incontrarci? Giovedì 9 maggio 2019 alle ore 17:30 al “Centro Servizi Culturali” via Diaz, 56. Per informazioni e/o adesioni rivolgersi a [email protected] (Franca Carpinteri), [email protected] (Gianna Miceli)”. Firmato Collettivo Donne Adesso Basta Ragusa

Finali scudetto basket fermminile, Ragusa perde gara 2 a Schio

I campioni d’Italia battono la Passalacqua per 65 a 47 e si portano sul due a zero. Le biancoverdi devono sperare adesso di ripetere l’impresa col Venezia: vincere le due gare in casa e l’eventuale bella fuori casa. Gara due è stata a senso unico con le venete padrone del campo dall’inizio alla fine, capaci di conquistare tanti rimbalzi in attacco, recuperando quasi sempre gli errori al tiro. Per le ragazze di Gianni Recupido sono andate a segno Nicole Romeo 13 punti, Angela Gianolla 10, Sabrina Cinili 8, Jessica Kuster 8, Dearica Hamby 6, Alessandra Formica 2.

Tragedia a Ragusa, un poliziotto spara alla moglie e poi si uccide

La coppia era sposata da otto anni e aveva due bambine, una delle quali avrebbe scoperto i cadaveri dei genitori e dato l’allarme. L’uomo, Simone Cosentino, di 42 anni, ha sparato durante la notte alla moglie, Alice Bredice di 33 anni, cogliendola nel sonno e poi si è tolto la vita.  Personale della Questura di Ragusa è intervenuto presso l’abitazione  dell’Assistente Capo della Polizia di Stato, rinvenendo la pistola d’ordinanza con la quale l’uomo ha compiuto l’insano gesto.  E’ stata attivata la procedura prevista da Dipartimento della Pubblica Sicurezza, al fine di fornire ogni utile supporto psicologico ai familiari delle vittime.

Guerra di Liberazione, un film su Pompeo Colajanni al Cinema Lumiere di Ragusa

“Pompeo Colajanni, Comandante Barbato – un partigiano dalla Sicilia”: questo è il titolo di un film di Enzo Rizzo che per iniziativa della CGIL di Ragusa, dell’A.N.P.I. provinciale, sarà proiettato lunedì 29 aprile alle ore 18.00 al Cinema Lumiere a Ragusa, Via Archimede 214. L’evento, che racconta la storia di un siciliano protagonista della resistenza antifascista, è promosso nell’ambito del 74^ anniversario della lotta di Liberazione dal fascismo e vi parteciperanno  il regista Enzo Rizzo, il presidente provinciale dell’ANPI, Gianni Battaglia e il segretario generale della CGIL di Ragusa, Peppe Scifo. Il film nasce da un’idea di Giorgio Colajanni e Guido Politi, che vede come protagonista la vita di Pompeo Colajanni, nome di battaglia “Comandante Barbato”, figura di primo piano dell’Antifascismo, della Resistenza e della politica siciliana e nazionale.

Primo maggio a Santa Croce Camerina tra canti, animazione e musica

Quest’anno la CGIL di Ragusa, con il patrocinio del Comune, ha promosso la Festa del Lavoro con due iniziative che si terranno alle ore 17 in Piazza Vittorio Emanuele, con giochi, sport e animazione e alle 20.30 con due eventi musicali. Il programma prevede, infatti, l’esibizione di Enza Strazzulla (Duo Coppola) e la band Antonio Modica & Mode.

Scudetto basket femminile, Ragusa va in finale

La Passalacqua Ragusa espugna Venezia, vincendo per 76-82 e conquista la finale scudetto che si giocherà al meglio di cinque partite contro Schio. L’inizio di Ragusa è devastante, la squadra ospite mette subito le cose in chiaro con uno 0-10 guidato da Hamby e Harmon: primo quarto perfetto per le iblee che mettono punti a piacimento, segnandone 33 in 10′, e chiudendo sul +20. Nel secondo periodo Kuster e Hamby firmano il +27 della formazione biancoverde. Nel terzo periodo la Reyer tenta di rimontare ma alla fine perde di 8 punti. Match winner ancora Dearica Hamby con 25 punti, Jessica Kuster 15, Jillian Harmon 12, Sabrina Cinili 10, Nicole Romeo 8, Chiara Consolini 5, Angela Gianolla 4,  Alessandra Formica 3. Le finali si giocheranno il primo e il tre maggio a Schio e poi a Ragusa il 7 maggio. Gara 4 prevista a Ragusa per il 9 maggio, mentre una eventuale bella si giocherebbe a Schio il 12 maggio.

Ragusa batte Venezia 66 a 57 pareggiando in conti, sabato gara 5 per accedere alla finale play off scudetto di basket femminile

La Passalacqua ribalta il 2-0 iniziale con Venezia aggiudicandosi entrambi i match casalinghi: sarà la bella, in programma sabato alle ore 18,00 a Venezia, a stabilire chi affronterà in finale Schio. Dearica Hamby è stata la migliore realizzatrice con 26 punti, seguita da Chiara Consolini che ne ha messo a segno 12, Nicole Romeo 10, Jillian Harmon 9, Agnese Soli 4, Jessica Kuster 3 punti, Alessandra Formica 2.

25 aprile: CGIL, ANPI e Libera organizzano una festa popolare al Parco San Bartolo di Vittoria

In occasione del 74^ anniversario della Liberazione dal fascismo, la CGIL di Ragusa, A.N.P.I. di Ragusa e Libera organizzano una festa popolare al Parco Serra San Bartolo. Sul significato e sui valori del 25 Aprile esporranno le loro riflessioni Peppe Scifo, segretario Generale della CGIL di Ragusa, Marilena Di Caro, presidente A.N.P.I. di Vittoria e Vittorio Avveduto Coordinatore di Libera Ragusa. La festa continuerà poi con il pranzo sociale e il programma prevede i giochi di strada a cura dell’Albero del Riccio. A Ragusa alle ore 10 in Piazza Antonio Gramsci (di fronte alla Stele all’Unità d’Italia), si formerà il corteo con le autorità, associazioni combattentistiche e la cittadinanza. A Modica presso il recentemente restaurato Monumento ai Caduti, ci sarà una sobria cerimonia a partire dalle 9:30 per rendere omaggio al profondo significato che questa giornata racchiude per tutti gli italiani. A Pedalino, alle ore 9.00, verrà deposta una corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti. A Comiso, alle ore 10.00, avrà luogo il raduno in Piazza Fonte Diana da dove muoverà un corteo.

La Polizia ha arrestato un vittoriese per tentato omicidio

Il pregiudicato di 59 anni Elio Greco è finito in carcere: in seguito a una banale lite, aveva sparato, senza colpire organi vitali, ad un altro uomo. Greco, denunciato in passato anche per associazione per delinquere di stampo mafioso, è accusato di tentato omicidio aggravato e porto illegale d’armi da fuoco. Malgrado la vittima avesse mentito sull’episodio, i poliziotti sono riusciti a fare parlare alcuni testimoni che avevo assistito alla cruenta lite.

Incidente sulla Ragusa Mare con un ferito

E’ di un ferito il bilancio di un incidente stradale avvenuto martedì 23 aprile, intorno a mezzogiorno, sulla strada provinciale n. 25 Ragusa – Marina di Ragusa. Nell’impatto tra un’auto ed un articolato la peggio è toccata al conducente dell’utilitaria che è stato ricoverato nell’Ospedale di Ragusa. Per lui la prognosi è di 30 giorni. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia Provinciale per i rilievi stradali ma anche i Vigili del fuoco per rimuovere l’articolato. Secondo i primi rilievi, ancora in via di accertamento da parte della Polizia Provinciale, una Ford Fiesta, diretta a Marina di Ragusa, condotta da un ragusano di 69 anni 69, è venuta in collisione con un autoarticolato Iveco, condotto da uno sciclitano di 40 anni, che proveniva dalla direzione opposta. Nello scontro l’auto ha riportato notevoli danni ai lamierati, mentre l’autoarticolato è finito fuori strada ed ha urtato contro il muro a secco a margine della carreggiata. Ad avere la peggio, come detto, il conducente dell’autovettura, soccorso dal personale del 118 e trasportato nell’Ospedale di Ragusa per le ferite riportate.

A Ragusa la Polizia arresta uno stalker che minacciava la madre ed i fratelli di morte

E’ stato arrestato un ragusano di anni 46 anni per estorsione e stalking ai danni della madre e dei fratelli: dipendente dalla cocaina minacciava di morte e di torturare i congiunti asserendo di avere amici napoletani della camorra che lo avrebbero aiutato a farli fuori se non gli avessero consegnato il denaro. La Procura della Repubblica ha richiesto ed ottenuto la misura cautelare in carcere per l’indagato, per la pericolosità e violenza manifestate dal soggetto che da più di un anno aveva interrotto ogni rapporto affaristico con i familiari con i quali gestiva un’attività imprenditoriale.

Chiusa altra casa di riposo per anziani a Modica

Operazione congiunta di polizia locale di Modica e carabinieri del Nas di Ragusa mirata al controllo delle case di riposo al fine di verificare l’esistenza delle condizioni stabilite dalla legge. Stavolta è stata controllata una casa di riposo di Via Modica Sorda. A seguito degli accertamenti condotti dalla sezione di polizia giudiziaria della “Locale” e dai militari dell’Arma per la tutela della salute, è risultata la presenza di cinque uomini e una donna, tutti anziani. E’ emerso che l’attività veniva esercitata in un appartamento ed i responsabili, madre e figlio (quest’ultimo risulta il titolare), non erano in grado di esibire alcuna autorizzazione sanitaria o amministrativa (per questo motivo gli interessati sono stati sanzionati). L’unico documento esibito è stato il contratto di locazione ad uso abitativo, regolarmente registrato all’Agenzia delle Entrate. La struttura ispezionata, dunque, è risultata abusivamente attivata e condotta in dispregio alle vigenti disposizioni legislative sia tecniche che socio-sanitari ed assistenziali. Essa non presenta alcun requisito tecnico di destinazione d’uso, non risulta in alcun modo conforme alla legge regionale 22/86 e non  rispetta i requisiti strutturali organizzativi e funzionali previsti dalla legge. Il personale non è risultato in alcun modo adeguato ed in possesso di  nessun titolo. La struttura non è risultata iscritta ad alcun albo Comunale o Regionale. Nel corso dei controlli, sul posto è giunto un medico di base, il quale ha riferito che quattro dei sei ospiti, suoi pazienti, sono tutti non autosufficienti e gli stessi sono seguiti anche da un programma di Assistenza Domiciliare  Protetta. Alla luce di queste risultanze, è stato informato il sindaco, il quale ha emesso  apposita ordinanza di chiusura della casa di riposo. Il provvedimento dovrà essere eseguito entro tre giorni dalla notifica ed è previsto il trasferimento, a cura del proprietario, degli ospiti in strutture atte a riceverli fino a quando non saranno ottenute le autorizzazioni previste. Da ulteriori accertamenti è risultato che, in precedenza, la casa di riposo operava nel centro storico, in particolare  era gestita dalla donna, ed era stata chiusa per gli stessi motivi in altra operazione di polizia locale e carabinieri.

Scroll To Top
Descargar musica