26-04-2019
Ti trovi qui: Home » Sport (pagina 2)

Archivio della categoria: Sport

ACCADEMIA SCHERMA RAGUSA: ESORDIO POSITIVO PER LE GIOVANI LAME IBLEE

La 2’ Prova del Gran Premio Giovanissimi Under 14 e 1° Trofeo Promozionale Esordienti/Prime Lame  ha visto scendere sulle pedane del Palazzetto dello Sport di Santa Venerina ben 509 schermidori nelle 6 armi . Presente, come sempre, l’Accademia Scherma Ragusa con ben 19 fiorettisti di cui 10 della categoria Under 14 e 9 della categoria Under 10. Giulio Lacarrubba, Alberto Antoci, Lucrezia Fantarella, Leonardo Longo, Nicola Campo, Andrea Mineo, Nicolas Bica, Noemi Vitale e Salvatore Gurrieri, della categoria Esordienti/Prime Lame, hanno fatto il loro esordio assoluto sulle pedane siciliane.  Nella categoria Prime Lame hanno ben figurato, per numero di vittorie, Giulio Lacarrubba e Lucrezia Fantarella mentre nella categoria Esordienti si sono distinti Alberto Antoci, Leonardo Longo e Nicola Campo. Entusiaste le parole del Maestro Federale Roberto Molina per chi per la prima volta si affacciava al mondo della scherma e di incoraggiamento per gli atleti più grandi che non sono riusciti a centrare gli obiettivi prefissati: “ Oggi è stata una giornata memorabile per i nostri giovanissimi atleti che hanno affrontato la loro prima gara con impegno e voglia di divertirsi tirando di scherma. Spero che i nostri giovani allievi perseguano sempre con la stessa passione la strada intrapresa, una strada fatta di piccoli sacrifici ed impegno, non sempre facile da percorrere ma che potrà dar loro la possibilità di raggiungere oltre ai traguardi sportivi anche il giusto modo di crescere come persone. Dispiace per gli atleti più grandi che non sono riusciti nell’intento di raggiungere postazioni di prestigio ma sappiamo che anche i risultati meno positivi servono a migliorare. Io e il mio Staff  Tecnico continueremo a lavorare per migliorare la crescita atletica, tecnica e umana di ogni singolo elemento facendo leva sulle loro potenzialità e su un lavoro di gruppo che da sempre ha contraddistinto la nostra Accademia. Un grazie a tutti; atleti, dirigenza, genitori, sponsor e staff tecnico che, con grandi sacrifici, onorano i colori dell’Accademia e della città di Ragusa contribuendo così ad arricchire il panorama sportivo cittadino”. Prossimo appuntamento per la compagine iblea sarà la 3^ Prova Regionale GPG under 14 di Palermo che si terrà il 23 e 24 marzo.

LUCCA 61 – PASSALACQUA RAGUSA 74

Bella impresa delle ragusane nel massimo campionato di basket femminile che vincono a Lucca e si portano a due punti dalla vetta della classifica, ora in condominio tra Venezia e Schio, corsara nel capoluogo veneto. Un terzo quarto da 4 a 20 ha lanciato la squadra allenata da Gianni Recupido verso la vittoria al PalaTagliate. Per le iblee ottima prova di Romeo, 18 punti con 5/5 dal campo e 4/4 dai liberi. Sono andate a segno anche Hamby (17 punti), Harmon (13), Kuster (11), Cinili (6), Consolini  (5), Formica (2), Soli (2).

CUS CATANIA 63 – VIRTUS RAGUSA 96

Nel campionato serie C Silver di basket maschile, la Virtus Ragusa vince in trasferta e consolida la vetta della classifica. Gli etnei nei primi due quarti hanno provato a contrastare i ragusani ma il tentativo di rimonta non è andato a buon fine. Dinatale, miglior realizzatore ibleo, insieme a Chessari, Alessandro Sorrentino e Salafia guidano la squadra orchestrando un gioco fluido e ben studiato, specie in difesa, tanto da riuscire a stroncare sul nascere molte delle iniziative del Cus.  “È stata una partita non semplice – commenta coach Di Gregorio –  perché il Cus è una squadra con ottimi elementi e che mantiene un buon ritmo di gioco. Noi siamo entrati bene in campo, riuscendo ad avere un vantaggio poi gestito fino alla fine. Sicuramente dobbiamo acquisire più continuità durante tutto l’arco della partita, evitando pause mentali che ci fanno commettere qualche errore di troppo. Il merito va ai ragazzi che in settimana hanno lavorato tanto per affrontare il match nel miglior modo possibile”. Catania: Lo Faro 5, Arena 5, Arcidiacono 2, Cuccia 19, Corselli 12, Di Mauro 8, Leone 1, Cuis 6, Tracina 5, Di Nicola, Pocina, All. Guadalupi. Ragusa: Nardi 13, Carnazza 7, Canzonieri 3, Salafia 10, Dinatale 16, Sorrentino Ale 13, Vacirca, Sorrentino And 6, Ferlito 8, Chessari 14, Causapruno 6.

 Serie A femminile di basket, Passalacqua Ragusa continua a vincere in casa

Le biancoverdi danno 32 punti all’Elcos Broni: il punteggio finale è stato di 82 a 50. Ragusa brucia le pavesi già nel primo quarto, segna con grande continuità e si trova in una ottima condizione di forma. Ben dieci giocatrici vanno a segno a iniziare dalla solita Dearica Marie Hamby che realizza 21 punti, in  doppia cifra anche  Jillian Christina Harmon (15 punti), Jessica Lynne Kuster e Nicole Romeo (11 punti a testa). Nove punti sono stati realizzati dal capitano Chiara Consolini, sei da Angela Gianolla, tre da Sabrina Cinili e due punti a testa per Alessandra Formica, Laura Gatti e Giulia Bongiorno. Ragusa consolida la terza posizione in classifica con 22 punti. Anche Schio, la seconda in classifica,  ha vinto, mentre il Venezia (primo) non ha giocato a Napoli, perchè la squadra partenopea si è ritirata dal campionato. Le ragazze di Gianni Recupito domenica prossima saranno impegnate a Lucca.

VIRTUS RAGUSA BATTE IL GIARRE 105 a 67

In un pala Padua gremito la squadra allenata da coach Di Gregorio travolge gli avversari e sfonda il muro dei 100 punti. “Nei primi due quarti – commenta a caldo coach Di Gregorio – la partita è stata combattuta. Giarre era priva di due giocatori importanti e forse anche per questo che all’ultimo ha mollato la presa. Devo sottolineare come nei primi due quarti come squadra abbiamo concesso troppo in difesa e questo non ce lo possiamo permettere. Lavoreremo in settimana per migliorare ancora di più il nostro approccio e ci concentreremo ancora meglio nel ritmo e nell’intensità di gioco”. Questi i tabelkini delle due squadre. VIRTUS RAGUSA: Nardi 2, Chessari 6, Vacirca 13, Girgenti 7, Sorrentino Andrea 16, Dinatale 22, Causapruno 4, Carnazza 8, Salafia 16, Ferlito 4, Canzonieri 4, Sorrentino Alessandro 3; All. Di Gregorio. BASKET GIARRE: Costanzo, Leonardi A., Vitale 8, Vasta, Leonardi N. 3, Marzo 21, Tomarchio 2, Cantarella 4, Maida 2, Saccone 5, Casiraghi 22; All. D’Urso.

CONTINUA LA MARCIA DELLA CAPOLISTA VIRTUS RAGUSA: BATTUTA IN TRASFERTA LA TRICENTER AMATORI MESSINA 70 a 86

Come un treno in corsa la Virtus Ragusa non si ferma nemmeno al Pala Tracuzzi travolgendo la Tricenter Amatori Messina e mantiene il posto da capolista nella classifica del campionato di serie C Silver. Esordio strabiliante per Andrea Sorrentino, top scorer della partita con 18 punti seguito dal fratello e capitano Alessandro Sorrentino che ha totalizzato 16 punti a referto. “È stata una partita non facile – ha commentato a caldo coach Di Gregorio – per le caratteristiche dei giocatori del Messina. Loro sono una squadra giovane e giocano bene l’uno contro uno e sinceramente all’inizio ci siamo fatti un po’ sorprendere. Abbiamo aggiustato la nostra difesa e poi la partita si è incanalata nei binari giusti”. Il tabellino del Messina: Mondello, Pace 5, Di Dio 20, Santoro, Casablanca, Valitri 4, Unechensky 10, Cordaro 16, Maggio 15, Ronano. Il tabellino del Ragusa: Nardi 14, Carnazza 9, Canzonieri 6, Salafia 8, Dinatale 6, Sorrentino Alessandro 16, Sorrentino Andrea 18, Chessari 9, Ferlito, Causapruno, Vacirca ne.

PASSALACQUA RAGUSA 80 – SCHIO 74

Ragusa si aggiudica il big mach della seria A di pallacanestro femminile battendo in casa Schio con il punteggio di 80 a 74. La miglior realizzatrice per le biancoverdi è stata Jillian Christina Harmon. L’ala pivot statunitense ha realizzato 23 punti e conquistato  11 rimbalzi. Da sottolineare la prestazione di Sabrina Cinili che ha messo dentro il canestro ben 17 punti con un 5 su 5 da tre. 17 punti per Jessica Lynne Kuster e 16 per Dearica Marie Hamby. Ha fatto il suo debutto in casa, il nuovo acquisto, l’australiana di origini calabresi, Nicole Romeo che ha realizzato 5 punti. Nello score finita anche Chiara Consolini, con due punti. La vittoria con Schio porta il Ragusa a 20 punti, meno due dai veneti, e sempre – 6 dal Venezia vittorioso a Torino. Anche le quarte in classifica hanno vinto, Napoli e Broni, e sono a 18 punti. Saranno proprio le pavesi, domenica prossima a far visita alla Passalacqua al Palaminardi.

VIRTUS RAGUSA 83 – ORSA BARCELLONA 55

Prosegue la striscia positiva per la Virtus Ragusa che tra le mura amiche batte senza troppi pensieri l’Orsa Barcellona rimanendo così in solitaria nella vetta della classifica. Durante il match si è svolta l’iniziativa “Teddy Bear Toss” a cui la società ragusana ha aderito raccogliendo tantissimi peluche che verranno donati ad associazioni che si occupano di infanzia nella città di Ragusa. Al primo canestro della partita il parquet si è riempito di pupazzi. Ragusa: Nardi 2, Mercorillo, Vacirca, Girgenti 12, Chessari 5, Dinatale 17, Causapruno 5, Carnazza 3, Salafia 11, Ferlito ne, Canzonieri 22, Sorrentino 6; All. Di Gregorio. Barcellona: Salvatico, Opalevs 17, Brusca 2, Vavoli 8, De Simone 13, Antoniani 4, Floramo 3, Cortina 6, Miranovic 2; All. Manzo.

Serie A basket femminile, Ragusa cade a Venezia

Con il punteggio di 72 a 60 la capolista batte la Passalacqua e mantiene la testa della classifica, seguita a ruota da Schio.  La squadra veneta è devastante nel terzo quarto (19-6 il break). Inutile il tentativo di rientro di Ragusa che fa esordire Romeo (5 punti). Da sottolineare per le siciliane la solita prestazione di Hamby (23 punti e 12 rimbalzi). Le ragazze di Recupito mantengono il terzo posto della classifica, ma Napoli, che ha battuto l’Empoli, rosicchia due punti.

57 a 72, vince la Passalacqua Ragusa a Sesto San Giovanni

In serie A femminile di Basket le ragusane mantengono la terza posizione in classifica con 18 punti, accorciando di due punti il distacco con la capolista Venezia, ferma a 22 e perdente a Pavia (quarta in classifica a 16 punti). Schio, che vince a Battipaglia, è ancora seconda, ma a 20 punti. Vincono anche Napoli e Lucca, appaiate a 14 punti.

51 a 79, LA VIRTUS RAGUSA VINCE AD ACIREALE

Nuovo anno, prima partita del girone di ritorno ed ennesima vittoria per i ragazzi di coach Di Gregorio che con un distacco di 28 punti stravincono la partita contro l’Acireale e rimangono in vetta alla classifica della serie C Silver di basket maschile. Nulla hanno potuto gli acesi contro la corazzata ragusana che è sempre stata avanti in tutte le frazioni di gioco. Esordio positivo anche per Roberto Chessari che gioca la sua prima partita tra i biancoazzurri. “È stata una partita – le prime parole di coach Di Gregorio a fine match – in cui abbiamo difeso con molta intensità e in modo attento cercando i punti deboli dell’Acireale. Questo ci ha permesso di prendere vantaggio e poi gestirlo per tutti i 40 minuti. Ma, come dico sempre ai giocatori, il campionato è ancora lungo e noi dobbiamo aumentare i nostri sforzi in allenamento per giocare sempre più a ritmi elevati e mantenere un livello di gioco che metta in difficoltà gli avversari”. Questi i tabellini: Acireale: Khonyn 3, Antronaco, Cerame 3, Gulisano 8, Patanè 7, Borzì 2, Persano 10, Panebianco 11, Kucinskis 7, Garufi NE, Vasya NE. All. Angirello. Virtus Ragusa: Nardi 5, Carnazza 7, Canzonieri 12, Dinatale 8, Salafia 22, Vacirca 5, Sorrentino 6, Chessari 5, Girgenti 4, Vacirca 5, Causapruno, Marletta 2, Mercorillo 1. Arbitri: Di Mauro – Paternicò.

BASKET, SI ARRICCHISCE IL ROSTER DELLA VIRTUS RAGUSA: ARRIVANO ANDREA SORRENTINO E ROBERTO CHESSARI

Inizia il girone di ritorno del campionato di Basket di serie C Silver e i ragusani, campioni d’inverno, scaldano i muscoli per la seconda parte di stagione che si prevede ad alti ritmi. La squadra adesso potrà contare anche su due nuovi ingressi che andranno ad allungare un roster già ben attrezzato. Si tratta di Andrea Sorrentino e Roberto Chessari. Un ritorno in casa Virtus per entrambi i giocatori che proprio da qui hanno mosso i primi passi nel basket. Andrea Sorrentino, guardia classe 1990, alto 1,90 cm fa il suo esordio cestistico nel 2005/06 nella prima squadra della Virtus Ragusa in B1. Dal 2006 al 2010 ha militato al Basket Club Ragusa nella serie C nazionale. Nella stagione successiva sempre nel Basket Club Ragusa ma in serie B. Nel 2010/2011 ha fatto parte della nazionale italiana Under18. Nel 2011 passa a Ferrara in serie B. la stagione successiva torna nel capoluogo ibleo per giocare per due anni nella Virtus Ragusa. Dal 2014 al 2016 milita sempre in serie C con l’Aretusa Siracusa per poi passare nella stagione 2017/2018 in serie B con Costa D’Orlando. Da Settembre a Dicembre sempre in serie B nel Crema. Roberto Chessari, playmaker classe 2000, alto 1,94 cm inizia la sua carriera cestistica nel 2010 nella Pegaso Ragusa con cui nel 2016 vince lo scudetto Under16. Nella stagione 2016/2017 gioca con la Virtus Ragusa in serie C per poi approdare alla Virtus Bologna con cui ha vinto lo scudetto Under18. Da settembre 2018 ha giocato a Capo D’Orlando.

YANTI CULTURAL CENTER RAGUSA, CONSEGUIMENTO TESSERINO TECNICO DI CINTURA NERA

L’Asd Yanti Cultural Center ha ospitato nella sede di Ragusa lo svolgimento degli esami per il conseguimento del tesserino tecnico di cintura nera primo dan di kung fu. A presiedere la sessione d’esami il maestro Shi Yanti, monaco guerriero Shaolin della 34esima generazione. Gli allievi dell’Asd Yanti Cultural Center, dopo essere stati esaminati sul lavoro svolto in questi anni (tecnica base di calci, forme shaolin e Sanda) hanno ricevuto dal presidente del comitato provinciale Csen di Ragusa, Sergio Cassisi, i relativi diplomi. Gli allievi esaminati sono stati: Giuseppe Costante, Marco Guardiano, Raffaele Migliore, Filippo Pavone, Federico Puglia, Emilia Rizza ed Elena Sittinieri.

NASCE A RAGUSA LA HANDBALL ACADEMY

Ha preso il via nella palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino il primo evento della nuova Handball Academy. E’ la scuola promossa dalla KeyJey Dnm Pallamano Ragusa che ospiterà una serie di allenamenti e una preparazione mirata curata dal tecnico croato Milenko Kliajic con assistant coach Rosario Cappello. Kliajic è una vecchia conoscenza della pallamano a Ragusa essendosi occupato di allenare, a metà degli anni novanta, la Mazzini Ragusa del prof. Elio Accardi che militava nel campionato di Serie A2. Oggi Kliajic ritorna con il nuovo ruolo di protagonista di questa Academy che nasce come scuola di specializzazione dell’handball. “E’ un sogno – afferma il presidente della KeyJey Dnm, Giuseppe Girasa – che coltivavamo da tempo. E, finalmente, si sono concretizzate tutte le circostanze che ne hanno reso possibile l’attuazione”.

LA VIRTUS RAGUSA SI LAUREA CAMPIONE D’INVERNO

Si chiude il girone d’andata del campionato di serie C Silver di basket maschile e la Virtus Ragusa con la vittoria sul Basket School Messina si laurea campione d’inverno. L’Alcamo perde contro Amatori Messina e si piazza in seconda posizione. Un pubblico delle grandi occasioni al Pala Padua ha suggellato una giornata sportiva carica di emozioni. I virtussini sono arrivati preparati all’incontro con il Basket School Messina che hanno un roster di tutto rispetto arricchito dal ritorno in squadra di Fathallah. “Abbiamo disputato una partita solida – commenta a fine match coach Massimo Di Gregorio – dall’esito per niente scontato. Il Basket School Messina ha un roster competitivo. È stata una partita molto combattuta ma noi siamo riusciti a fare un break già dalla fine del terzo quarto che ci ha permesso poi di giocare l’ultimo tempo con più tranquillità. In questo campionato nessuna partita è scontata, cosi come dico sempre ai ragazzi, e quindi dobbiamo ancora di più intensificare i nostri sforzi per raggiungere risultati sempre più positivi”. VIRTUS RAGUSA – BASKET SCHOOL MESSINA: 80 – 62. VIRTUS RAGUSA: Nardi 2, Carnazza 18, Canzonieri 18, Dinatale 3, Salafia 14, Sorrentino 6, Girgenti, Ferlito 14, Vacirca 5, Causapruno NE, Marletta NE, Mercorillo NE, All. Di Gregorio. BASKET SCHOOL MESSINA: Kbezevic 2, Sidoti, Olivo NE, Kolev 6, Black 26, Scimone 6, Giglia NE, Mazzù, Corazzon 2, Fathallah 9, Mazzullo 12, All. Paladina. Arbitri: Moschitto – Perrone.

EREA RAGUSA: TERZO POSTO ALLA COPPA PANETTONE

Polisportiva Erea spettacolare in questa edizione della Coppa Panettone di nuoto per le categorie esordienti A e B che si è svolta alla piscina comunale di Ragusa. L’Erea del presidente Alessandro Tuttolomondo ha sorpreso tutti conquistando un terzo posto di squadra al cospetto di 16 società partecipanti della Sicilia Orientale. In vasca sono scesi oltre 350 atleti che hanno riempito di contenuti ed importanza la manifestazione della federazione italiana nuoto. Grandi risultati di alcuni atleti che sono andati a conquistare le medaglie, ma ottimo lavoro di tutti i tesserati agonistici della Polisportiva Erea che sono andati a punti. Una grande performance per Leonardo Perlini nella categoria Esordienti B che nelle due giornate di gara è riuscito a conquistare la medaglia d’oro nei 100 e 200 dorso ed anche nei 200 metri misti. Sempre negli Esordienti B  secondo posto per Raffaele Parisi nei 50 farfalla e nei 200 misti. Medaglia d’argento per la staffetta 4×50 mista maschile (Perlini-Schembari-Sammito-Parisi) e terzo posto nella staffetta 4×50 mista maschile/femminile(Perlini-Schembari-Iacono-Pluchino). Negli esordienti A Gabriele Gulino ha conquistato la medaglia d’oro nei 200 dorso esordienti, l’argento nei 200 stile libero ed il bronzo nei 100 stile libero. Un bottino non indifferente a cui vanno aggiunti i punti conquistati da Carla Salvo Rossi, Francesca Pluchino, Laetitia Schembari, Marisol Iacono, Giovanni Licitra, Francesco La Rosa, Gabriele Perlini, Adriano Pagano, Emanuele Scribano, Ilaria Accetta, Bruna Alfano, Zoe Ruta, Nicoletta Criscione, Marina Carnemolla, Sammito Riccardo, Vittorio Schembari e Chiara Nobile.

5 FIORETTISTI RAGUSANI ALLA PRIMA PROVA NAZIONALE DI FIORETTO UNDER 14

Si è conclusa a Treviso la tre giorni dedicata alla Prima Prova Nazionale del Gran Prix “Kinder +Sport” maschile e femminile. Una vera e propria maratona di scherma quella vissuta dai 958 fiorettisti sulle pedane trevigiane che, nelle diverse categorie, hanno affrontato le rispettive competizioni. A Treviso presente l’Accademia Scherma Ragusa con 5 atleti nelle categorie Maschietti, Ragazzi ed Allievi. Nella prima e nella seconda giornata sono saliti in pedana, per la compagine iblea, Amedeo Ottaviano (Ragazzi) e Flavio Campo (Maschietti) entrambi alla loro prima esperienza nazionale. Ottaviano ha sofferto troppo l’emozione dell’esordio non andando oltre la prima diretta dopo il girone. Campo invece ha saputo gestire meglio l’emozione e con tre vittorie su sei nel girone e una diretta persa ma tirata bene si è piazzato a metà classifica. Nella terza e ultima giornata a rappresentare l’Accademia Scherma Ragusa sono stati Samuele Di Stefano, Nicolò Mormina e Carlo Terranova.  Mormina, dopo le due vittorie nel girone, si è fermato al tabellone dei 128 piazzandosi al 91 posto mentre Terranova complice anche una condizione pisco-fisica non ottimale è rimasto nella parte bassa della classifica. Si è messo in evidenza Samuele Di Stefano, 38′ su 129, che dapprima si è reso protagonista del proprio girone vincendo quattro assalti su cinque e poi, nelle tre dirette successive ha saputo ben figurare fermandosi però poco prima del tabellone dei 32. “Torniamo da Treviso con ancora maggiore esperienza e convinzione nei nostri mezzi” – dice il Maestro Roberto Molina -. Le prove nazionali, si sa, sono sempre delle esperienze forti, l’atmosfera che si respira è da competizione vera e i nostri giovani atleti hanno arricchito maggiormente la loro esperienza schermistica”. Il prossimo appuntamento agonistico per la categoria under 14 sarà a febbraio per la 2 Prova Regionale di Santa Venerina.

PALLANUOTO: EREA E SIRACUSA SI CONFRONTANO

Alla piscina comunale di Ragusa, l’under 14 e l’under 15 dell’Aquatic Club Siracusa, allenata da coach Aldo Baio, ha svolto un proficuo ed utile common training contro i pari età dell’Erea Ragusa allenati da Sergio Avellino. L’amichevole è stata molto interessante e ricca di spunti che, sicuramente, serviranno per continuare il processo di crescita e di miglioramento dei ragazzi in vista dell’imminente inizio dei Campionati regionali. E’ stato per la squadra ragusana il primo approccio agonistico della stagione. Adesso l’Erea Ragusa rivolge il pensiero alla Coppa Panettone per la categoria esordienti che si svolgerà a Ragusa il 15 e 16 dicembre e che vedrà le società della Sicilia orientale confrontarsi nella vasca di via Magna Grecia a partire da sabato 15 dicembre alle ore 16.00.

La Catania Corse nell’olimpo delle cronoscalate e degli slalom in Sicilia

Tredici, complessivamente, i titoli siciliani portati alle falde dell’Etna dagli alfieri in livrea rossazzurra, dieci nella Velocità in Salita, due tra gli Slalom ed uno nel ‘Sicily Challenge’ riservato alle Bicilindriche, le vetturette 126 e 500 di Casa Fiat. L’ennesimo riconoscimento ad una carriera straordinaria non poteva prescindere dal “veterano” comisano Gianni Cassibba, ancora una volta campione regionale Velocità in salita nella classe E2SC 3000 e autore di prestazioni sportive in netto crescendo, prima al volante della “ritrovata” Osella PA 20S Bmw, nel finale di stagione con la più possente Osella PA 30 motorizzata Mugen finalmente testata in maniera proficua da Cassibba senior, dopo una serie di problematiche che ne avevano ritardato non poco la messa a punto. In casa Cassibba, a Comiso, si festeggia comunque anche l’altro alloro siciliano conquistato con pieno merito dal più giovane Samuele Cassibba, nella classe E2SS 2000 (vetture Sport con telaio monoposto), peraltro protagonista di un’altra annata “top” anche nel Campionato italiano velocità montagna e nel Trofeo italiano velocità montagna Sud, con la fedele Tatuus F. Master Honda. Tra le altre vetture Sport schierate in salita dalla Catania Corse, in evidenza la Gloria C8P Suzuki condotta dal giovane vittoriese Agostino Bonforte, “figlio d’arte”, il quale ha colto vari primati nelle gare del Civm e del Tivm Sud 2018 a cui ha partecipato (oltre che in quelle valevoli per il Regionale della specialità) laureandosi il migliore in classe E2SS 1600. Ad imitarlo anche l’esperto catanese (originario di Belpasso) Matteo D’Urso, particolarmente incisivo quest’anno nelle sfide tra i birilli negli Slalom e soprattutto nelle diverse cronoscalate in cui si è schierato, ottenendo il titolo di campione siciliano nella classe E2SC 1600 (Biposto), con la sua Radical SR4 Suzuki “ex” Domenico Cubeda. Numerosi i riscontri anche tra le vetture Turismo, dove uno tra i piloti più determinati è apparso il lentinese Adriano Scammacca, neo campione regionale nella classe Racing Start Plus 2000 e sempre più a suo agio al volante della Renault Clio Rs Cup con la quale ha cercato di contrastare auto più moderne e prestazionali, peraltro riuscendovi in pieno. Bene anche l’altro catanese di Trecastagni “figlio d’arte” Angelo Roberto Faro, il quale, da parte sua, è riuscito a coronare il sogno di cingersi con l’alloro siciliano nella classe E1 Italia 1600 Turbo, portando in gara la fedele Fiat Uno Turbo i.e. Evo da circa 400 cv, con la quale si è confrontato anche nel Civm e nel Tivm Sud 2018. Un altro “driver” catanese apparso particolarmente veloce quest’anno è Salvo Monzone, abile a conquistare con la sua Citroen Saxo Vts il titolo siciliano nella Racing Start Plus 1600, classe tra le più “toste”, mentre il sortinese Massimiliano “Max” Di Pietro ha capitalizzato gli sforzi profusi per rendere ulteriormente competitiva in salita la Renault 5 Gt Turbo da egli stesso preparata, con la quale ha vinto quest’anno il campionato siciliano per la classe 2000 del gruppo Produzione Evo. Gli ultimi due titoli regionali nella Velocità in Salita portano la firma, tra le Autostoriche, del comisano Franco Corallo e dell’altro sortinese Giuseppe Barbagallo. Il primo, pilota esperto quanto eclettico, ha saputo raccogliere quanto seminato in precedenza, ottenendo applausi al volante della sua ammirata Alfa Romeo Giulia Gta e soprattutto l’alloro siciliano nella classe I/Silhouette 2000 incastonata nel 3° Raggruppamento. Anche Giuseppe Barbagallo, da par suo, ha mandato in archivio una stagione agonistica assai appagante, alla guida della sua Renault 5 Gt Turbo, ottenendo a sua volta il titolo siciliano nella classe J1 per il gruppo A2000, nel 4° Raggruppamento Autostoriche. Catania Corse sugli scudi anche tra gli Slalom, dove il veloce catanese Alfio Laudani ha portato a casa il sospirato alloro regionale nella classe S3 del gruppo Speciale, con la funambolica Fiat Panda preparata da Coppola Motori mentre il messinese Silvestro Fucile si è rivelato, al culmine di una stagione particolarmente intensa, il migliore nella classe S4, sempre per il gruppo Speciale, su Peugeot 205 Rallye. L’altro catanese Pippo Marino ha infine conquistato per la Catania Corse il tredicesimo titolo individuale di campione siciliano, questa volta nel trofeo “Sicily Challenge”, riservato alle Bicilindriche, con la piccola ma “pepata” Fiat 500, in una classe di appartenenza anch’essa particolarmente tosta ed agguerrita.

Quinto posto ai campionati Italiani Judo per il ragusano Matteo Agosta

549 atleti della classe Under 15 (Esordienti B) rappresentanti di 268 società, tra cui la “Judo Club Koizumi Scicli” del Maestro Maurizio Pelligra con Matteo Agosta cat. 38 kg ed Emanuela Bossettini cat. 63 kg, si sono affrontati a Ostia per il campionato italiano. Matteo Agosta ha concluso la sua avventura con un quinto posto che ha messo in risalto un bellissimo judo e soprattutto grandi potenzialità. Per la categoria femminile Emanuela Bossettini si è piazzata nona. “Un ottimo risultato per i due giovani atleti – sottolinea il Maestro Maurizio Pelligra – soprattutto per il quinto posto del giovane judoka Matteo Agosta che al suo primo campionato Italiano ha entusiasmato tutti gli incontri con una gara al disopra di ogni aspettative, considerato il suo peso, arrivando a sfiorare il podio”.

Scroll To Top
Descargar musica