24-10-2021
Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: ingalleria (pagina 7)

Archivio per il tag: ingalleria

Vertenza Donnafugata Golf Resort

Riceviamo dai sindacati: “L’individuazione di una soluzione che salvaguardi i livelli occupazionali nella struttura alberghiera “Donnafugata Golf Resort” ed i generale il patrimonio produttivo è la priorità assoluta. Per questo è stato richiesto con urgenza  un incontro al Prefetto di Ragusa. I sindacati di categoria – FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UIL TUCS – e le confederazioni di CGIL, CISL, UIL di Ragusa, al fine di determinare un serrato confronto hanno chiesto  l’istituzione di un tavolo permanente al quale dovrebbero sedersi l’INPS, l’Ente Bilaterale del Turismo, Curatela e i rappresentanti sindacali. La prospettiva non è assolutamente critica, atteso che per l’ennesima volta non è andata a buon fine la procedura competitiva per l’affitto d’azienda con i lavoratori ancora  in sospensione dalla prestazione lavorativa, senza retribuzione e senza ammortizzatori sociali. Giova ricordare che il 31 Maggio del 2018 è stato dichiarato il fallimento del Donnafugata Gold Resort  con la conseguente apertura  dell’esercizio provvisorio fino al 30 Novembre 2018. Da Dicembre i lavoratori sono in sospensione senza percepire stipendi e senza ammortizzatori sociali. A Dicembre è stato aperto il primo bando per l’affitto d’azienda con scadenza del termine il 10 Gennaio del 2019. Al bando ha partecipato solo un’azienda che non ha soddisfatto i requisiti. Il 25 Gennaio 2019 è stato aperto un nuovo bando, con un ribasso pari al 50% rispetto al bando precedente, che è scaduto il 25 Febbraio 2019 senza alcun risultato. Non è escluso, che nei prossimi giorni, i lavoratori insieme al sindacato si organizzeranno per manifestare il proprio disagio attraverso forme di lotta eclatanti”. Firmato I segretari generali di FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS, Antonio Modica,Teresa Pintacorona, Angelo Gulizia e i segretari generali  CGIL,CISL,UIL, Giuseppe Scifo, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò.

Incidente nel modicano, auto finisce in un burrone

Perde il controllo della proprio auto, va in testa coda, capota e finisce in una scarpata. E’ accaduto lo scorso pomeriggio in Via Passogatta, l’arteria che collega Modica Alta con la Via Modica Noto e quindi con la frazione di Frigintini. Il sinistro ha visto protagonista una Fiat Grande Punto condotta da un giovane modicano. La corsa incontrollata dell’utilitaria si è conclusa nel terreno sottostante la strada. Scattati i soccorsi, sul posto è intervenuta la polizia municipale per stabilire le cause dell’incidente, e l’ambulanza del 118 che ha trasportato il conducente al Pronto Soccorso. Il giovane se l’è cavata con qualche trauma e tanta paura.

Sabato a Ragusa incontro sul decreto sicurezza e immigrazione

Sabato prossimo alle ore 17, presso il Centro Studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa incontro su “Decreto Sicurezza e Immigrazione – contenuti, effetti, alternative”. L’appuntamento, che è promosso da Libera, la Cgil di Ragusa, Integrorienta, Paxchristi, Legambiente, Gz, Agesci, Fuci, Giovani legalità Sport, Anpi e Diaconia Valdese, vedrà come relatori, l’avvocato Enrico Schembari, docente della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università di Catania, la dottoressa Valentina Fiore, membro dell’ufficio nazionale di presidenza di Libera e amministratrice delegata del consorzio Libera Terra Mediterraneo, e il dottor Francesco Aureli, direttore del Centro per le Migrazioni dell’Ortygia Business School.

Cinema Lumiere Ragusa

Giovedì 28 febbraio, per la rassegna Appuntamento al buio, verrà proiettato alle ore 18:30 e alle 21:30 il film 1945 di Ferenc Torok (Ungheria 2017). Da venerdì 1 marzo a mercoledì 6 (escluso il lunedì) verrà proiettato il film di Simone Spada Domani è un altro giorno con Marco Giallini e Valerio Mastrandrea, alle ore 18, 20 e 22.

Ragusa, CGIL a sostegno della mobilitazione degli studenti

Sono stati centinaia gli studenti che venerdì scorso hanno riempito le strade del capoluogo di provincia in un corteo che si è concluso in Piazza San Giovanni, con gli interventi dei rappresentati provinciali e territoriali della Rete Studenti Medi, Unione Degli Studenti e delle Consulta Studentesca. La manifestazione è stata sostenuta, così com’è sempre successo in questi anni, sia dalla Confederazione della CGIL sia dalla FLC CGIL, categoria che si occupa del settore della conoscenza. Nell’intervento finale in Piazza San Giovanni il segretario generale della FLC CGIL Ragusa, Adriano Rizza, ha sottolineato, ancora una volta, l’importanza del ruolo istituzionale della scuola nella società. Ha ribadito che alcune scelte andrebbero condivise con i corpi intermedi, con gli attori principali della scuola come gli studenti e i docenti ed è esattamente quello che farà il centro nazionale della FLC CGIL ,in occasione della giornata di studio, “IL “NUOVO” ESAME DI STATO: incoerenze, contraddizioni, distopie” e che si terrà a Roma lunedì 25 febbraio prossimo. Gli argomenti affrontanti sono stati tanti e di grande rilevanza sociale e culturale a cominciare dai tre grandi temi presenti nella piattaforma rivendicativa della manifestazione: Esami di Stato del II grado con le novità introdotte dalla Circolare Ministeriale nr. 3050 del 04 ottobre 2018; tagli alla scuola Pubblica; l’assenza di una Legge sul diritto allo Studio nella Regione Sicilia. Cambiano i governi e le coalizioni politiche ma sulla scuola si continua ad operare con una logica di risparmi e lo dimostra il fatto che nella finanziaria 2019 sono stati previsti tagli per circa 4 miliardi di cui un miliardo e trecento milioni solo nel sostegno. “Dopo la grande manifestazione del 9 aprile scorso, commenta Peppe Scifo, segretario generale della CGIL di Ragusa, le tante mobilitazioni degli allevatori e produttori agricoli, ora anche gli studenti scendono In piazza in modo imponente contro le politiche di questo Governo. Ogni giorno prendiamo atto che alle parole d’ordine quali cambiamento e lotta alla povertà seguono fatti di natura opposta. Resta il tema centrale del lavoro che riguarda soprattutto i giovani il cui futuro rimane fortemente compreso dall’assenza di prospettive generale per il Paese e dal sistema scolastico e formativo pubblico sempre più carente soprattutto al Sud. Saremo sempre a fianco del movimento studentesco perché riconosciamo stessi interessi nella lotta per affermare il diritto al futuro che non può essere la prospettiva di un reddito di cittadinanza senza lavoro”.

RAGUSA, NIENTE PIU’ VILLETTE RESIDENZIALI IN ZONA AGRICOLA

Il Tar di Catania, dando ragione alla Regione Siciliana che aveva annullato tre anni fa le concessioni edilizie per l’edificazione di sei villette in zona agricola lungo la S.P. per Marina di Ragusa perché rappresentanti una lottizzazione abusiva, ha deciso che secondo l’art. 48 delle NTA del PRG di Ragusa l’edificazione in zona agricola è strettamente collegata all’utilizzo del terreno e alle attività agricole, e tale circostanza è sufficiente a precludere qualsiasi possibilità di edificazione per la realizzazione di insediamenti abitativi residenziali. L’intervento della Regione Siciliana era scaturito da un esposto di Legambiente nel 2009 presentato per difendere il paesaggio, evitare il consumo di suolo e difendere l’agricoltura dall’assalto del cemento. Ora non ci sono più alibi, né interpretazioni fantasiose della norma. “Solo l’imprenditore agricolo professionale e il coltivatore diretto iscritto alla gestione separata INPS può costruire in zona agricola, pertanto – afferma Legambniente – nel rilasciare il permesso di costruire il Comune verifichi il possesso di questi requisiti”.

Ragusa, previsioni meteo avverse

Il Sindaco a seguito di previsioni meteo avverse legate a repentini cali di temperatura e forti venti provenienti dai quadranti settentrionali dal pomeriggio di sabato 23 febbraio fino alla giornata di domenica, ha attivato il presidio territoriale per il monitoraggio dei punti critici. A causa delle condizioni meteo avverse che potrebbero provocare la possibile presenza di nevicate a quote superiori di 400-600 mt, si invitano i cittadini a prestare la massima attenzione negli spostamenti fuori e all’interno della città e di tenere a bordo delle auto le catene. Si invitano inoltre i gestori di attività produttive a controllare e verificare la tenuta delle installazioni posizionate all’esterno.

Bedi Tiempi edizione 2019, nona puntata

Domenica 24 febbraio alle ore 13, lunedì 25 alle ore 20:30 e martedì 26 alle ore 8 andrà in onda su Tele Nova, visibile sul canale 14 nelle province di Ragusa, Catania, Siracusa e Caltanissetta, la nona puntata della trasmissione di musica e poesie dialettali condotta dall’attore Mario Tumino, con la partecipazione del narrattore Ciccio Schembari e dei musicisti Pippo Cerruto e Angelo Tidona.

Casi blue tongue in provincia di Ragusa, Minardo chiede deroga alla movimentazione dei bovini

I recenti casi di Blue Tongue registrati in provincia di Ragusa con la  scoperta  del nuovo sierotipo denominato “4”, sono stati oggetto dell’intervento dell’on. Nino Minardo al Ministero della Salute e al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. “Quello che sta accadendo ci riporta indietro di parecchi anni, quando nel 2011 il medesimo virus mise in ginocchio l’intera zootecnia iblea e i mercati di movimentazione del bestiame vivo locali subirono contraccolpi tremendi. Non vogliamo che si ripeta la stessa cosa, – sottolinea Minardo -, gli allevatori  stanno già affrontando notevoli difficoltà visto che il comparto è messo a dura prova dalla crisi in generale;  il divieto di movimentazione dei bovini per un raggio di 100 km dalla cosiddetta azienda sentinella (aziende scelte per i controlli periodici delle epidemie) è una restrizione drastica che schiaccia ancor di più le attività”. Minardo ha chiesto ai Ministri della Salute e delle Politiche Agricole la deroga alla movimentazione dei bovini visto che nel territorio della provincia di Ragusa non vi è circolazione virale per il sierotipo 4 da oltre dieci anni e l’attuazione  di tutte le procedure per dichiarare la Sicilia ufficialmente indenne per quei sierotipi per i quali da oltre due anni non si è rilevata circolazione virale. “E’ opportuno, – conclude l’on. Minardo -,  d’intesa con gli Istituti Zooprofilattici competenti, avviare un approfondito monitoraggio sull’intero territorio nazionale interessato al problema  al fine di accertare l’effettiva situazione nelle aziende zootecniche e valutare nuove strategie per il contrasto della malattia”.

Respiro Animale a Santa Croce Camerina

Domenica 24 Febbraio alle ore 17 presso la biblioteca comunale di Santa Croce Camerina si terrà l’incontro pubblico dal titolo Cani Traditi, un momento di informazione e divulgazione a cura del gruppo Respiro Animale e della Dottoressa Veterinaria Maria Pia Guarino. Verrà raccontato questo tradimento attraverso la storia di cani celebri come Laika, lanciata nello spazio, come Taro e Jiro, lasciati in Antartide dopo una spedizione scientifica, come Cairo cane di guerra. Ma verrà raccontato anche, grazie all’intervento della Dottoressa Veterinaria Maria Pia Guarino, di come spesso le loro malattie e i loro disagi siano causati proprio da questo tradimento, di come comportarsi per cercare di rimediare. A tutti i partecipanti sarà dato un piccolo omaggio cruelty free offerto da Argital (produttrice ragusana di cosmetici naturali senza conservanti).

Incidente sulla Modica-Mare con due feriti

Brutto incidente lo scorso pomeriggio sulla Via Sorda Sampieri. Coinvolti tre veicoli: una Ford Ka, condotta da una giovane donna modicana, che è stata tamponata da una Citroen Picasso, alla cui guida era uno straniero. La Ford, dopo l’impatto, ha carambolato prima contro un muro di delimitazione della strada e poi contro una Nissan che proveniva dal senso inverso (Mare-Modica). Il conducente della Nissan, accortosi di quanto stava accadendo, ha bloccato il proprio mezzo, ma l’impatto violento è avvenuto lo stesso. Sul posto due ambulanze del 118 e due pattuglie della polizia municipale di Modica. I feriti sono gli autisti dei veicoli che si sono tamponati. Le loro condizioni non destano particolari preoccupazioni anche se sono stati ricoverati all’Ospedale Maggiore.

Sagra della Seppia a Donnalucata

Il 15, 16 e 17 marzo si svolgerà al Porticciolo di Donnalucata la Sagra della Seppia, una sagra che vuole valorizzare una primizia del mare che la fa da padrone in questo periodo dell’anno nelle cucine degli abitanti di Donnalucata con piatti che sublimano la bontà della seppia: arrosto o ripiena, spaghetti con il nero, ravioli ricotta e nero, insalate di mare, arancino al nero. Le seppie utilizzate nella sagra saranno fornite da pescatori locali di fiducia, a garanzia della qualità e della freschezza della materia prima. “Durante i tre giorni di una delle sagre più amate di Sicilia (il marchio è, infatti, registrato) sarà possibile gustare la seppia in piatti che verranno realizzati da talentuosi chef direttamente sul porticciolo, per condividere con i visitatori una grande festa del gusto del mare”, spiega il patron dell’evento Gianni Voi. Non mancheranno anche eventi e show cooking.

Art e Pop art di Armando Sparacino

Domenica 3 marzo alle ore 17 presso l’Auditorium Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla verrà inaugurata la mostra  personale di pittura di Armando Sparacino organizzata dall’Associazione noi sull’aquilone onlus, direttore artistico Davide Catudella. La mostra potrà essere visitata fino al 15 marzo dalle ore 17 alle ore 21 nei giorni feriali, e dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 durante i giorni festivi.

E’ nata a Ragusa CreAZIONE Giovani

Giovedì 21 febbraio alle 7, venerdì 22 alle 12 e sabato 23 alle 20,15 andrà in onda su Tele Nova (canale 14 visibile nelle province di Ragusa, Catania, Siracusa e Caltanissetta) uno speciale contenente la Conferenza di Presentazione dell’Associazione politico-culturale “CreAZIONE Giovane”. Interverranno i soci fondatori dell’Associazione  Ismael Giovanni Scribano, presidente, Matteo Burgio, vicepresidente e Matteo Bracchitta, tesoriere.

On. Minardo: un piano per contrastare l’erosione costiera del SudEst

Riceviamo dal parlamentare ibleo: ” Il fenomeno dell’erosione costiera lungo la fascia del Sudest diventa, di anno in anno, sempre più preoccupante. Il litorale, infatti,  è costantemente  sottoposto a fenomeni di arretramento e di erosione che ne hanno fortemente ridimensionato l’estensione. Da settembre a primavera bisogna sperare nella clemenza del tempo per evitare che le dimensioni del fenomeno assumano dimensioni drammatiche per l’ambiente e per gli operatori turistici. Oltre agli interventi messi in campo dalla Regione siciliana  che ha stanziato delle somme per azioni di risanamento e ricostruzione dell’ecosistema ho ritenuto necessario predisporre un progetto di legge per integrare altre somme al fine di contrastare questo grave fenomeno e nel contempo valorizzarne il patrimonio ambientale storico ed artistico della costa iblea ed aretusea.  E’ noto quanto la  fascia costiera del SudEst sia uno dei patrimoni ambientali più importanti della Sicilia e del Paese che si sviluppa in 150 Km abbracciando i comuni di Siracusa, Avola, Noto, Pachino, Porto Palo di Capo Passero, Ispica, Pozzallo, Modica, Scicli, Ragusa, San Croce Camerina e Vittoria. Un patrimonio inestimabile che occorre salvaguardare.  Le cause dell’erosione peraltro non sono solo da imputare  a fattori naturali ma anche  all’attività che si attua lungo i bacini idrografici delle aree interne. Cito  anche i porti e alcuni interventi di difesa dei litorali che però se non attuati in maniera organica portano come conseguenza che l’energia dei moti ondosi crei ripercussioni ancor più negative nelle aree prive di protezione.  L’abbandono delle coltivazioni a mezza costa, gli incendi dolosi, le azioni di urbanizzazione non regolamentata, la questione degli inerti, gli scarichi e così via stanno creando non pochi problemi, che la regione e i comuni del litorale, da soli, non possono fronteggiare. Per porre in essere misure in grado di fronteggiare questi problemi e offrire anche agli operatori turistici della zona una prospettiva di sviluppo senza essere costretti a pregare per la clemenza del tempo, diventa prioritario promuovere misure che facciano diventare la costa del sudest siciliano un obiettivo di interesse nazionale. Nel mio progetto di legge sono previste disposizioni rivolte ai comuni che potranno proporre la realizzazione di interventi finalizzati all’attivazione di itinerari turistici locali nel rispetto della salvaguardia dell’ambiente e della tutela della qualità della vita”. Firmato On. Nino Minardo

Presentazione di un libro su Scicli

Venerdì 22 marzo, alle ore 18, presso il Centro Studi Feliciano Rossitto, verrà presentato  il volume “Scicli. Storia, cultura e religione (secc. V-XVI)”, di Salvo Micciché e Stefania Fornaro, edito da Carocci Editore. La conferenza sarà moderata da Giuseppe Nativo, pubblicista e scrittore. Ad aprire l’incontro saranno l’on. Giorgio Chessari, presidente del Centro Studi Rossitto ed Enzo Piazzese, consigliere nazionale Archeoclub d’Italia. A presentare il volume sarà invece l’archeologo Giovanni Distefano, direttore del Polo Regionale di Ragusa per i siti culturali,  che dialogherà con gli autori.

SABATO A RAGUSA IL DUO BECHSTEIN

Con il concerto “Invito alla Danza”, in programma il 23 Febbraio alle 20.30, continua la stagione concertistica internazionale Melodica. Al Teatro Don Bosco di Ragusa si esibirà il Duo formato dai pianisti Ennio Poggi e Laura Beltrametti, che eseguiranno un programma dedicato alle Danze, dal Valzer al Tango al Bolero.

Cinema Lumiere Ragusa

Giovedì 21 febbraio, per la rassegna Appuntamento al buio, verrà proiettato alle ore 18:30 e alle ore 21:30 il film Lontano da qui di Sara Colangelo, con Maggie Gyllenhaal, Gael García Bernal e Parker Sevak. Da venerdì 22 a mercoledì 27 febbraio (lunedì 25 escluso) Green book (candidato a 5 premi Oscar) , diretto da Peter Farrelly, Il film con Viggo Mortensen e Mahershala Ali. Orari: 18:30 – 21:30. Lunedì 25 per la rassegna Appuntamento al buio evento speciale: Il ragazzo più felice del mondo di Gianni Pacinotti, orari: 18:30 e 21:30.

Empoli 55 – Passalacqua Ragusa 100

Ragusa raggiunge quota 100 sul parquet di Empoli al termine di una gara nella quale le biancoverdi hanno giocato da “grande”, non lasciando praticamente nulla alle padrone di casa che sono riuscite a resistere soltanto nel primo quarto. Poi la Passalacqua ha preso il largo e ha chiuso con largo anticipo la contesa rispetto alla sirena finale. Ragusa con cinque giocatrici in doppia cifra (25 Romeo, 20 Hamby, 14 Kuster, 13 Harmon e 10 Consolini) mette il punto numero 26 in classifica su 17 partite disputate appaiata con Schio ma con le orange che si sono già fermate e che conservano comunque la migliore differenza canestri nei confronti delle iblee. “Buona prestazione – commenta coach Recupido – primo quarto in equilibrio che ci ha visti molto soft in difesa e loro sono riuscite a segnare ben 24 punti, ma già nel secondo quarto abbiamo praticamente chiuso la partita facendo un bel parziale. Sul resto della partita c’era poco da dire. Abbiamo ruotato tutte, abbiamo risparmiato un po’ di energie, abbiamo dato un po’ di minuti a chi ne aveva di bisogno come Formica e dunque siamo contenti che sia andato tutto bene”. La Passalacqua è attesa dalla seconda trasferta consecutiva che la vedrà domenica prossima sul parquet di Vigarano. Poi sarà tempo di coppa Italia.

Un ferito grave nell’incidente stradale sulla Comiso-Chiaramonte

La Polizia Provinciale ha rilevato un incidente stradale sulla strada provinciale n. 7. Lo scontro tra un’Autoape alla cui guida c’era un pensionato di 78 anni di Comiso e una Audi Q5 guidata da un comisano di 52 anni è stato violento e la peggio è toccata al pensionato, ricoverato con un’autoambulanza del 118 nell’Ospedale di Vittoria con prognosi riservata. Le sue condizioni sono gravi. Due pattuglie della Polizia Provinciale hanno effettuato i rilievi del sinistro e si è reso necessario l’intervento della ditta incaricata per la bonifica della sede stradale. Il traffico ha subito rallentamenti per un paio d’ore.

Scroll To Top
Descargar musica