16-01-2019
Ti trovi qui: Home » attualità (pagina 30)

Archivio della categoria: attualità

CONSORZIO DI BONIFICA RAGUSA, CONTINUA LA PROTESTA DEI LAVORATORI

img_4489Incontri, assemblee permanenti, appelli alla Regione siciliana per ottenere un finanziamento che consenta il pagamento degli stipendi dei lavoratori del consorzio di bonifica 8 di Ragusa. Una situazione al limite della sopportabilità sostenibile. Ma la Regione non risponde. I sindacati comunicano che i dipendenti del Consorzio di bonifica hanno deciso di spostare la loro protesta nella sede di Spinasanta tra Donnalucata e Cava D’Aliga. I lavoratori quindi dopo l’occupazione della sede centrale consortile, perdurando il silenzio delle istituzioni, hanno deciso di alzare il livello della protesta. 

I LAVORI PER LA FOGNATURA IN VIA ETTORE FIERAMOSCA, MA LA STRADA E’ PIENA DI BUCHE E RATTOPPI

il-materiale-di-risulta-in-via-ramelli-250x250“I lavori avviati da qualche mese in via Ettore Fieramosca sono di fondamentale importanza per il futuro della città. Come sempre, però, sono attuati senza alcun tipo di supervisione, avendo già creato parecchi disagi a chi abita da quelle parti”. E’ quanto sottolineano i consiglieri comunali del Pd, Mario D’Asta e Mario Chiavola, i quali, sollecitati da numerosi residenti della zona, mettono in luce come, in primo luogo, la strada in questione, a partire da un noto supermercato sino ad arrivare fin oltre lo svincolo con la superstrada per Catania, versa in condizioni disastrose. “Ribadiamo che – mettono in evidenza i rappresentanti dem – lo sblocco delle procedure per la fognatura, dopo parecchi anni, doveva necessariamente comportare una serie di disagi per la collocazione delle tubature. Ora, però, che l’intervento è stato ultimato, non si può lasciare la strada in queste condizioni, tutta piena di rattoppi e di buche. Tra l’altro, non è una strada qualsiasi. Stiamo parlando di uno degli ingressi della città. E poi ormai da qualche giorno un’area a parcheggio in via Sergio Ramelli, intersecante con la via Ettore Fieramosca, si è trasformata in una discarica autorizzata a cielo aperto visto e considerato che proprio qui è stato conferito il materiale di risulta degli scavi. I residenti non ne possono più e chiedono all’Amministrazione comunale di intervenire. Noi ci facciamo portavoce di queste gravi difficoltà e chiediamo un intervento urgente da parte del Comune”.

Progetto Fari: inizio lavori

proxima2La Cooperativa Sociale Proxima di Ragusa, che svolge attività a favore degli immigrati, da anni lavora sul territorio con progetti volti all’individuazione e protezione delle vittime di tratta, grave sfruttamento sessuale e lavorativo. Il 10 giugno 2016 è stato emanato un  Bando del Dipartimento per le Pari Opportunità per finanziare i progetti finalizzati a garantire il programma di emersione, assistenza ed integrazione sociale a favore degli stranieri, volto alla protezione ed alla reintegrazione sociale delle vittime. Tra le  proposte progettuali ammesse alla concessione di contributo è risultato idoneo il Progetto FARI della Cooperativa Proxima. Il progetto – che opera oltre che nel territorio di  Ragusa, anche in quello di Caltanissetta, Enna e Siracusa –  si compone di tre fasi: nella prima si attueranno concrete azioni di emersione finalizzate a creare una relazione di fiducia tale da permettere alla vittima di raggiungere consapevolezza della propria condizione di sfruttamento così da scegliere di sottrarvisi, in una seconda fase si svolgeranno azioni di prima assistenza che attenzionino i bisogni primari di sicurezza e di sostegno socio-psicologico svolte all’interno di una struttura protetta ad indirizzo segreto. In una terza fase si svolgeranno azioni di seconda accoglienza finalizzate all’empowerment, integrazione e autonomia lavorativa fruendo delle strutture di seconda accoglienza e delle attività formative laboratoriali. Il progetto e cofinanziato dai Comuni di Ragusa, Acate e Comiso e vede la collaborazione delle istituzioni locali (Questure, Prefetture, Procure, Carabinieri, ASP e Liberi Consorzi Comunali), oltre che di  numerosi partner quali associazioni di categoria, Caritas, sindacati. Il carattere innovativo del Progetto FARI è rappresentato dalle nuove attività laboratoriali e dalla creazione di un orto sinergico biologico che può rappresentare l’alternativa concreta per coloro che intendono sottrarsi alle varie tipologie di sfruttamento. Tale azione si realizzerà in un terreno di proprietà del Comune di Ragusa che, in qualità di ente co-finanziatore, ne ha deliberato la concessione a titolo temporaneo. Si intende promuovere per la collettività ragusana, attraverso percorsi esperienziali realizzati con laboratori specifici, l’accesso alla terra, l’agricoltura sostenibile e la riqualificazione urbana. La cooperativa Proxima ringrazia l’amministrazione comunale per la sensibilità e la disponibilità messe in campo.

 

LAVORATORI CONSORZIO DI BONIFICA RAGUSA SENZA STIPENDIO DA SEI MESI, APPELLO DEI SINDACATI ALLA REGIONE

consorzio-bonifica-680x365Cgil, Cisl e Uil si appellano alle istituzioni regionali per risolvere la questione relativa al pagamento degli stipendi al personale del Consorzio di Bonifica n.8 Ragusa. “Si tratta dell’ultimo disperato appello per evitare che i lavoratori possano trascorrere la fine dell’anno all’interno del Consorzio e lontano dalle loro famiglie. Nel mentre si comprende la difficoltà finanziaria in cui versa la Regione, dall’altra si è certi che il sentimento di solidarietà che vive nei vostri cuori, possa portare un respiro di gioia nelle 146 famiglie, da sei mesi senza stipendio, adottando tutti quei provvedimenti straordinari ed urgenti in Assemblea Regionale, finalizzati ad assegnare i 3 milioni richiesti da mesi o quelli che potrete stornare al fine di pagare gli emolumenti maturati ai dipendenti”. I lavoratori sono in stato di assemblea permanente da oltre 10 giorni.

Fondi ex Insicem per aeroporto Comiso: Soaco propone il miglioramento strutturale dell’aerostazione

download-1La Soaco ha proposto al Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa un miglioramento strutturale dell’aerostazione con la realizzazione di due nuovi gate al primo piano che consentirebbe ulteriormente la crescita del traffico aereo. Il progetto del miglioramento dell’aerostazione è già definitivo ed è all’esame dell’Enac per la definitiva approvazione. Il progetto – secondo la proposta Soaco – potrebbe essere finanziato con i fondi ex Insicem destinati inizialmente alle incentivazione delle rotte e mettendo così da parte definitivamente il bando che è andato deserto già tre volte. I vertici di Soaco hanno formalizzato la proposta al Commissario Straordinario Dario Cartabellotta,  dopo l’incontro dei giorni scorsi che faceva seguito alla riunione del comitato di controllo dei fondi ex Insicem quando è stato deciso di verificare con la ‘governance’ della società che gestisce l’aeroporto di Comiso se era opportuno insistere nel finanziamento di 1,6 milioni di euro per le incentivazione delle rotte oppure valutare una proposta alternativa. I vertici di Soaco hanno illustrato a Cartabellotta che il miglioramento strutturale dell’aerostazione non è più procrastinabile e quindi sarebbe oltremodo utile utilizzare il finanziamento dei fondi ex Insicem per questa finalità, considerato anche la fase avanzata della progettazione.

 

 

LE CASE IN PAGLIA

licia-perna-e-danilo-schininaGrande successo per il seminario sulla Casa in Paglia che si è tenuto a Catania il 16 dicembre scorso presso la sala delle conferenze dell’Ordine degli Architetti organizzato dall’Istituto nazionale di Bioarchitettura, sezione di Catania. Un parterre di professionisti qualificati ha partecipato al seminario che ha sviluppato i vari aspetti di ramo dell’edilizia ancora non molto praticato al Sud, ma che aspira a divenire una prospettiva importante volta a dare una svolta al mondo dell’edilizia anche, e non solo, per il suo valore ecologico e sociale. In Sicilia cresce sempre più la richiesta di proprietari che intendono realizzare case in paglia in bioedilizia ed è importante che i tecnici del settore siano preparati e pronti a dare risposte adeguate e professionali. Durante il seminario si è discusso di varie esperienze pratiche di costruzioni già realizzate, tra queste si è parlato anche della casa “Sempre Verde” realizzata di recente a Punta Secca, nel ragusano, i cui particolari sono stati illustrati da Danilo Schininà, amministratore di Olivo Edilizia, e da Licia Perna, committente del lavoro. “Le case in paglia – ha dichiarato Schininà – rappresentano un punto di svolta per l’edilizia siciliana, si va verso un modello di costruzione che guarda sempre più al rispetto dell’ambiente e della natura, le persone – ha continuato l’amministratore di Olivo – inizia a guardare con grande attenzione a questo mondo, fino a poco tempo fa completamente sconosciuto, cresce la sensibilità ed è importante che noi ci facciamo trovare pronti a dare le giuste risposte”.

 

Ragusa, grandissimo successo per il presepe vivente proposto dalla comunità dei fedeli dell’Ecce Homo

ecce-homo-2016-le-ricamatriciHanno fatto registrare un grandissimo successo le due serate di dicembre, il 25 e il 26, del presepe vivente proposto dalla comunità del Santissimo Ecce Homo nel centro storico superiore di Ragusa, giunto ormai alla quarta edizione. Oltre 4.000 persone provenienti da tutta la provincia iblea sono rimaste incantate nel visitare le numerose scene allestite dagli organizzatori. La quarta edizione è stata inaugurata con la processione figurata del giorno di Natale che ha voluto annunciare la gioia del periodo festivo a tutti i residenti lungo il corso Italia, la via Ecce Homo e altre strade del centro storico. Ieri, poi, c’è stata la speciale esibizione del coro di voci bianche Mariele Ventre diretto dalla maestra Giovanna Guastella mentre la serata di Natale è stata animata dal suono della zampogna di Andrea Chessari. Nel presepe è stato possibile ammirare gli antichi mestieri ormai scomparsi come ‘u ceramista’ e il venditore di ‘panara’; ma anche le scene della vita domestica agricola come le lavandaie al pozzo oppure il contadino col ‘crio’, l’antico setaccio per il grano. E poi ancora i luoghi di svago come la locanda, e i relativi ‘ubriachi’, e i bambini che giocano per strada alla ‘ria’ o ‘e nuciddi’. A contornare le scene figurative anche gli animali: dalle galline alle oche ma anche i conigli e il cane, i vitellini e gli asini. Le altre serate del presepe vivente sono in programma l’1, il 5, il 6 e il 7 gennaio, sempre dalle 18 alle 22, con ingresso libero. Particolare successo hanno riscosso pure le degustazioni di “ricotta caura”, “viscotti sciuti ra machina”, “ciciri”, “biancumangiari”, “pani cunzatu” e “matalugghi” che saranno riproposte nelle prossime giornate.

 

 

 

Carabinieri: identificati e denunciati gli scippatori seriali di Scicli

sequenzascippiI Carabinieri di Scicli hanno identificato i responsabili dei numerosi scippi verificatisi nell’ultimo mese e che hanno destato un po’ di preoccupazione ed allarme nella cittadinanza sciclitana. Si tratta di due giovani albanesi, di 23 e 22 anni, incensurati, che, da novembre ad oggi, avrebbero compiuto almeno cinque scippi ai danni di signore ed anziani. Il primo scippo era avvenuto all’inizio del mese di novembre ai danni di una signora di 53 anni; l’ultimo proprio qualche giorno fa, il 23 dicembre, due episodi in un solo pomeriggio, anche in questi casi, le vittime due donne anziane. Gli episodi, avvenuti tutti nel centro storico di Scicli, a breve distanza di tempo l’uno dall’altro, avevano destato molta preoccupazione ai residenti.  Nel corso delle indagini, i militari dell’Arma hanno acquisito le riprese di alcune telecamere di videosorveglianza presenti nelle zone degli scippi ed avevano notato il modus operandi dei due stranieri: adocchiavano  la possibile vittima, solitamente persone anziane o di sesso femminile, e con il volto travisato, con mossa fulminea, strappavano la borsa per poi disperdersi nei vicoli del centro. Nonostante gli scippatori agissero sempre con il volto coperto, dalle loro movenze videoriprese e dalle dichiarazioni e descrizioni delle vittime, i Carabinieri hanno raccolto utili elementi che li hanno portati a sospettare dei due soggetti albanesi. A questo punto, i militari dell’Arma hanno rintracciato i due giovani e li hanno sottoposti a perquisizione personale e domiciliare, nel corso della quale hanno avuto la certezza che erano stati loro a compiere gli scippi. Infatti, nelle loro abitazioni, i Carabinieri hanno trovato gli stessi vestiti che i due indossavano durante i vari episodi criminosi.

Scicli, la giunta Giannone chiede il rimborso di 723 mila euro al Governo

Falling euros (sky background)

Una decurtazione delle entrate illegittima. Per tale ragione il Comune di Scicli ha chiesto al Ministero dell’Economia e delle Finanze e al Ministero dell’Interno il rimborso di 723.222,62 euro. Tutto nasce da una sentenza della Corte Costituzionale, la 129 del 2016, relativa alla determinazione della riduzione del Fondo Sperimentale Riequilibrio 2013. L’alta Corte ha ritenuto che la riduzione dei trasferimenti statali, decisa nel 2013, sia illegittima, e che i Comuni possano chiedere il rimborso in maniera retroattiva. Nei giorni scorsi, la giunta Giannone, su proposta dell’assessore al bilancio Giorgio Vindigni, ha presentato istanza ai Ministeri dell’Economia e dell’Interno affinché i 723 mila euro di minori trasferimenti del 2013 vengano ora riconosciuti e accreditati nelle casse del Comune.

RAGUSA, PRESEPE VIVENTE ALLA PARROCCHIA SAN LUIGI GONZAGA

????????????????????????????????????

Una notevole affluenza di pubblico ha caratterizzato la giornata inaugurale del Presepe Vivente organizzato come ‘impresa di Natale’ dai ragazzi del reparto Antares del gruppo scout Agesci Ragusa 2 presso la parrocchia di S.Luigi Gonzaga.  Realizzato dagli esploratori e dalle guide del reparto scout con strutture costruite con tecniche tipicamente ‘scoutistiche’, il Presepe è stato realizzato all’insegna dell’essenzialità e secondo l’interpretazione che i ragazzi stessi ne hanno voluto dare. Una fontana ed un gruppo fuoco centrali attorniati dalle botteghe artigiane di sarte e falegnami, dall’angolo delle lavandaie e dalla casetta dove si impasta il pane conducono al gruppo centrale con S.Giuseppe, Maria e Gesù bambino; non mancano gli angeli e nemmeno gli animali della stalla. Un punto ristoro per i visitatori conclude la passeggiata.  Il presepe resterà aperto anche nei giorni 27 e 28 dicembre e 2 e 3 gennaio.

Prima unione civile a Scicli

lucrezia-il-sindaco-e-giovanniLucrezia e Giovanni si sono scambiati l’anello giurandosi amore eterno. Lei per l’anagrafe è un  uomo, ma si è sempre sentita, perchè lo è, una donna. E’ la prima unione civile celebrata a Scicli, nella stanza del sindaco, dal primo cittadino, Enzo Giannone. Alla presenza dei testimoni e dei familiari i due innamorati hanno siglato i documenti che sanciscono la loro unione, che è stata registrata nel registro comunale creato dopo l’approvazione della Legge Cirinnà. Adesso che la via delle unioni civili è stata inaugurata, altre coppie potranno coronare i loro sogni. La prossima unione è già in programma per il mese di giugno, quando due donne non sciclitane suggelleranno il loro sogno d’amore. La cerimonia di oggi, di portata storica, va nel segno della piena attuazione dei diritti della persona e dell’autodeterminazione di ciascun cittadino nella vicenda dei rapporti familiari e di coppia.

 

 

A MONTEROSSO ALMO “PRESEPI IN MOSTRA”

presepe-artisticoTorna a Monterosso Almo “Presepi in mostra” proposta, anche per questa seconda edizione, dall’associazione culturale “L’arco”. I locali di via Roma 237, nel centro montano, ospiteranno una esposizione di 14 presepi in miniatura che raffigurano in maniera minuziosa le scene bibliche dell’Avvento di Gesù Cristo. Inoltre sarà allestito un presepe di circa 50 metri quadri, ambientato in un tipico borgo siciliano dove statue in terracotta, finemente rifinite, metteranno in scena i mestieri tradizionali oltre a scorci di vita quotidiana, con effetti luminosi e parti in movimento. Sarà infine possibile apprezzare in circa 20 metri quadrati espositivi raffigurazioni artistiche dell’annunciazione, della Natività e della presentazione al Tempio. Insomma, tutto quello che la creatività e la sapienza di abili artigiani del cesello è riuscito a definire per tramandare una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Sarà possibile visitare “Presepi in mostra” nelle seguenti giornate: 26 dicembre, 1, 6, 7, 8 gennaio dalle 18 alle 22.

Nel giorno di Natale, domenica 25 dicembre, l’inaugurazione del presepe vivente proposto dalla parrocchia Ecce Homo nel cuore del centro storico superiore di Ragusa

presepe-vivente-la-sacra-famiglia-1Tutto pronto per la nuova edizione del presepe vivente promosso dalla parrocchia Ecce Homo. All’insegna del messaggio “Profumo di famiglia nel mistero del Natale”, il presepe intende proporsi come un vero e proprio momento di aggregazione durante le giornate di festa attirando non solo i residenti, alcuni dei quali, tra l’altro, sono impegnati nell’allestimento della rappresentazione, ma anche e soprattutto i visitatori provenienti da ogni parte della città e anche da fuori. Ecco perché nelle giornate in cui si terrà il presepe (25 e 26 dicembre, 1, 5, 6 e 7 gennaio, dalle 18 alle 22, con ingresso libero) sono programmate anche delle degustazioni di “ricotta caura”, “viscotti sciuti ra machina”, “ciciri”, “biancumangiari”, “pani cunzatu” e “matalugghi”. In più sono previsti degli appuntamenti speciali. Il 25 dicembre, dalle 17,30, sarà possibile ascoltare il suono della zampogna, con Andrea Chessari mentre il 26 dicembre, dalle 20, ci sarà la possibilità di ammirare “Il canto angelico” del coro “Mariele Ventre” di Ragusa, diretto dalla maestra Giovanna Guastella. L’inaugurazione si terrà domenica 25 dicembre, il giorno di Natale, alle 17,30 da via Roma, nei pressi della Rotonda, da dove è prevista la partenza della processione figurata con i personaggi del presepe: l’arrivo all’ingresso della rappresentazione vivente è fissata intorno alle 18.

“FESTA DELLO SPORT”  VENERDI’ POMERIGGIO AL TEATRO TENDA

iannucci-3Le società sportive che operano a Ragusa  si ritroveranno questo venerdì 23 dicembre, alle ore 17,30, al Teatro Tenda comunale di via Spadola in occasione della “Festa dello Sport” promossa dall’Amministrazione comunale ed in particolare dal vice sindaco con delega agli eventi e sport, Massimo Iannucci. Ospite  d’onore dell’evento sarà il ballerino professionista Stefano De Martino; non mancheranno inoltre i campioni dello sport di casa nostra che si sono distinti a livello nazionale ed internazionale come il ciclista Damiano Caruso. “Sarà un pomeriggio all’insegna del divertimento  – dichiara il vice sindaco Massimo Iannucci – nel corso del quale coglieremo anche l’occasione per lo scambio degli auguri natalizi”.

LA NOVENA DI NATALE ALL’OSPEDALE CIVILE DI RAGUSA

la-distribuzione-dei-doni-natalizi-con-i-volontari-avoDopo la benedizione e la distribuzione di doni natalizi ai malati nei reparti, iniziativa a cura dei volontari dell’Avo con il sostegno dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, continua all’ospedale Civile di Ragusa la Novena di Natale. Molto atteso l’appuntamento di questo venerdì 23 dicembre, con la santa messa in cappella, programmata alle 10, per il Centro diurno Alzheimer mentre alle 11,30 si terrà un altro momento speciale. Sarà celebrata, infatti, l’Eucaristia alla Rsa di piazza Igea alla presenza dei rappresentanti istituzionali cittadini. Alle 16,30, sempre venerdì è fissata, invece, la santa messa nel reparto Hospice dell’ospedale Maria Paternò Arezzo. La vigilia di Natale, invece, sarà celebrata in cappella: alle 23,45 ci sarà la veglia e alle 24 la santa messa della notte. Il 25 dicembre, poi, alle 10 la santa messa del giorno mentre un momento particolare, sempre nel giorno di Natale, è previsto alle 16 nella cappella della Rsa di piazza Igea. La celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Giorgio Occhipinti con la partecipazione di malati, anziani, personale medico e infermieristico.

 

NATALE, I LAVORATORI DEL CONSORZIO DI BONIFICA ATTENDONO LO STIPENDIO

consorzio-bonifica-680x365Cgil, cisl e Uil  nel leggere le dichiarazioni dell’assessore regionale Cracolici che comunica che si sarebbe dato, con i recenti provvedimenti, un Natale più sereno ai lavoratori della Bonifica siciliani, rimangono profondamente sorpresi per il completo silenzio sulla condizione dei lavoratori del Consorzio di Ragusa, in assemblea permanente dal 14 dicembre e ancora in attesa di ricevere  sei mensilità di retribuzione.”Per questi lavoratori non si annuncia affatto un Natale sereno. Tutt’altro. Una diffusa disperazione. Infatti i provvedimenti assunti non rispondono alla emergenza presente al Consorzio di Ragusa dove la pesantezza dei provvedimenti giudiziari in corso e il mancato introito di crediti maturati dall’Ente finisce per scaricare conseguenze drammatiche sui lavoratori che ribadiscono e reclamano subito una risposta positiva e concreta di pagamento urgente  per almeno una parte delle spettanze maturate”.

 

UN FINE SETTIMANA NATALIZIO DA NON PERDERE A RAGUSA IBLA CON LE TANTE INIZIATIVE DEL “NATALE BAROCCO”

natale-barocRagusa Ibla festeggia il lungo week end del Natale con tante iniziative, da vivere con amici e parenti. In occasione del “Natale Barocco” a Ibla, promosso nel quartiere ibleo dal centro commerciale naturale “Antica Ibla” e dall’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa, la comunità e i tanti turisti che hanno scelto la provincia ragusana come meta delle loro vacanze natalizie, vivranno magiche emozioni. Babbo Natale attende piccoli e grandi nella sua casa in Pietro Novelli, 10, aperta da questo giovedì  22 dicembre fino al 25, dalle 17.00 alle 20.00 (i giorni 23 e 24 dicembre anche la mattina dalle 11.00 alle 13.00). Nella calda atmosfera della casa di Babbo Natale i visitatori potranno divertirsi a farsi fotografare in compagnia del nonnino più amato di sempre e a scambiare con lui gli auguri. Il giorno di Natale e quello di Santo Stefano dalle 17.00 alle 21.00 sarà possibile percorrere la suggestiva “Via dei Presepi”, che interessa via San Filippo Neri, via Giusti, via del Mercato n. 216, via XI Febbraio n. 40, via dei Normanni n. 3 e via Orfanotrofio n. 22, accompagnati anche dalle “Novene di Natale” il giorno 26 dicembre dalle 18.00 in poi. Torna la musica questo fine settimana con il “Coro Gospel” lunedì 26 dicembre alle ore 19.00 in piazza Duomo e per chi non vuole rinunciare al tradizionale gioco natalizio della tombola il divertimento è assicurato con la “Tombola in Piazza”, sempre lunedì alle 19.00 in piazza G. B. Odierna. Grande attesa per i più piccoli per la proiezione sino alla vigilia di Natale di “Un cartone insieme” alla Sala Falcone Borsellino (prima proiezione ore 17.00, seconda proiezione ore 19.00). Infine, torna l’appuntamento tanto atteso con il simbolo per eccellenza delle festività natalizie, il Presepe Vivente, progettato e realizzato dall’associazione “E Venti” al di fuori delle attività programmate dal Ccn Antica Ibla, che si svolgerà il 25 e il 26 dicembre, con replica l’1 e il 6 gennaio.Ma le iniziative continueranno fino all’8 gennaio per un “Natale barocco” davvero da non perdere che farà brillare Ragusa Ibla di una luce diversa, grazie anche alle splendide luminarie natalizie che addobberanno Chiese e palazzi per tutto il periodo festivo.

 

SCAMBIO DI AUGURI ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA GULLIVER DI RAGUSA

gli-auguri-alla-scuola-dellinfanziaLa consigliera Elisa Marino ha partecipato, come ogni anno, al tradizionale scambio di auguri tenutosi alla scuola dell’infanzia Gulliver del circolo didattico Palazzello. Era presente il dirigente reggente del circolo, il prof. Francesco Musarra, oltre alle insegnanti Maria Grazia Zago, Mirella Guastella, Patrizia Domicoli, e alla collaboratrice del preside, Erminia Avveduto. E c’erano, naturalmente, i 40 bambini della scuola dell’infanzia, assieme ai genitori, che hanno presentato il progetto curato dall’insegnante Zago che ha puntato ad allestire un vero e proprio atelier creativo. “Devo ringraziare, intanto, come sempre – sottolinea la consigliera Marino – le insegnanti della scuola dell’infanzia che mi hanno voluto assieme a loro per condividere questo speciale momento. Mi preme, tra l’altro, sottolineare l’alta valenza educativa del progetto che ha impegnato le insegnanti a trasmettere un messaggio specifico ai più piccoli e cioè che dal nulla non si ottiene niente. Quindi i bambini, aiutati dai genitori, hanno realizzato dei piccoli oggetti che saranno messi in vendita, recuperando delle offerte simboliche, allo scopo di raccogliere una piccola somma che servirà all’acquisto di materiale didattico. E ovviamente, i piccoli ci hanno accolti con l’esecuzione di brani della tradizione natalizia che non hanno mancato di entusiasmare tutti i presenti. Il modo migliore per augurare a tutti buone feste”.

 

 

Firmato a Palermo il decreto che stanzia 313.000 euro per il servizio di trasporto degli studenti disabili della provincia di Ragusa

disabilita_a_scuolaDopo la firma del decreto da parte del dirigente generale, l’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha stabilito di erogare le somme per soddisfare il fabbisogno relativo alle attività di assistenza agli alunni con disabilità fisiche o sensoriali con particolare riguardo ai servizi di trasporto, di convitto e semiconvitto, ai servizi negli ambienti igienico-personale, comunicazione extra scolastica e autonoma per il periodo settembre-dicembre 2016. Al Libero consorzio comunale di Ragusa saranno stanziate risorse economiche pari a 313.713 euro. A darne comunicazione l’on. Orazio Ragusa. “Le risposte ottenute – afferma il deputato regionale – servono a coprire parte delle necessità. Con il nuovo bilancio cercheremo di fare in modo che possano essere accantonate le altre risorse indispensabili a garantire il servizio senza che si registrino ulteriori difficoltà”.

La piattaforma Vega deve al Comune di Scicli Imu e Ici

1396120141-la-sicilia-reportage-a-bordo-della-piattaforma-vegaNei giorni scorsi l’assessore al bilancio Giorgio Vindigni  ha partecipato a un incontro nella Capitale, promosso dall’Anci, cui hanno partecipato i comuni italiani interessati dal tema trivellazioni off shore.  La Corte di Cassazione ha confermato per la terza volta l’imponibilità ICI delle piattaforme petrolifere che comporta, come naturale conseguenza, anche l’imponibilità ai fini IMU e Tasi. Come è noto, nel luglio 2015, la Guardia di Finanza ha elevato un verbale all’indirizzo della piattaforma Vega, che sorge entro le dodici miglia marine nel mare territoriale di Scicli, per un valore di 53 milioni di euro di Imu e Ici non versate e comunque dovute. Il Comune, dal canto suo, ha posto in essere tutte le attività legate al recupero di tali somme, individuando il percorso legale più corretto e incontestabile da un punto di vista giuridico-formale. La sentenza della Cassazione recepisce per intero quanto già affrontato con le precedenti sentenze ma rafforza in maniera incontestabile il principio del valore del bene da prendere a riferimento come base imponibile, anche in assenza di una rendita catastale attribuita. Nell’incontro nella Capitale, è stata ribadita la necessità di un intervento normativo chiarificatore sul tema dal momento che le argomentazioni della Corte di Cassazione sono chiare nell’esplicitare la debenza del tributo sulla base di criteri di quantificazione certi e documentabili, l’individuazione del soggetto attivo nel Comune antistante la piattaforme (facilmente individuabile con le tecnologie di georeferenziazione, ormai comunemente accessibili) e il soggetto passivo del tributo nel titolare di diritto di superficie sul fabbricato nonché, in caso di esercizio dell’attività su area d emaniale, nel concessionario.Il confermato riconoscimento della giurisprudenza di Cassazione legittimano pertanto il proseguimento o l’instaurazione delle attività di accertamento del Comune  di Scicli.

 

 

 

Scroll To Top
Descargar musica