30-11-2022
Ti trovi qui: Home » attualità (pagina 50)

Archivio della categoria: attualità

NINO MINARDO CHIEDE UN’ISPEZIONE MINISTERIALE ALL’OSPEDALE DI MODICA

Modica-Ospedale-Maggiore-830x480Una lettera ben dettagliata ed una interrogazione al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per chiedere l’immediato invio degli ispettori del Ministero della Salute all’ospedale Maggiore di Modica dove in due mesi ci sono state tre morti sospette (due al pronto soccorso e una in cardiologia) per cui la Procura si è già attivata. Il Ministero, scrive Minardo, si è già attivato per inviare nel più breve tempo possibile gli ispettori ministeriali. “Il Ministero non può stare in silenzio e indifferente di fronte ai continui casi di malasanità in un presidio ospedaliero così importante che serve un ampio bacino di oltre 250 mila utenti. È evidente che vanno verificate le attività di coordinamento dell’ospedale (direzione sanitaria) del pronto soccorso (primario) e della cardiologia (primario facente funzioni) perché fanno acqua da tutte le parti”.

INDAGINE SUL VOTO DI VITTORIA, IL CODACONS ANNUNCIA COSTITUZIONE DI PARTE OFFESA E CHIEDE AL MINISTRO DELL’INTERNO ED AL PREFETTO LA SOSPENSIONE DELLE ELEZIONI  

1466080188-0-vittoria-voto-di-scambio-indagine-della-gdfDopo la notizia che a tre giorni dal ballottaggio ha scosso Vittoria  nelle fondamenta per l’inchiesta della Procura di Catania che chiamerebbe direttamente in causa i due candidati a sindaco e il sindaco in carica, per il reato previsto dal 416 ter, ossia scambio elettorale politico-mafioso, il Codacons annuncia che si costituirà parte offesa nel procedimento penale le cui indagini sono condotte dal  sostituto procuratore Valentina Sincero e del procuratore aggiunto Amedeo Bertone. Il Codacons, quindi, chiede al ministro dell’interno ed al prefetto di considerare la possibilità di sospendere le elezioni. Inoltre, visto il pericolo di infiltrazioni mafiose nell’amministrazione comunale di Vittoria, il Codacons chiede la nomina urgente di un commissario prefettizio.

Alfio Nicolosi dona una sua scultura al commissariato di Comiso

DSC_0218E’ stata inaugurata nel corso di una sobria cerimonia, alla presenza dell’autore, il maestro Alfio Nicolosi, del Questore di Ragusa dr. Giuseppe Gammino, e di illustri ospiti, la posa della scultura donata dall’artista al Commissariato di Pubblica Sicurezza. L’opera, denominata “Tutankhamon” è una scultura su pietra dura delle dimensioni di 65×40 cm realizzata dal maestro nel 2008, consegnata al Commissariato di Polizia che ne ha predisposto un allestimento al piano terra della struttura, affinché sia fruibile ed apprezzabile dal personale in servizio e dal numeroso pubblico che giornalmente ne frequenta gli Uffici. La riconoscenza per il generoso gesto è stata compendiata nel testo della targa a ricordo che la Polizia ha consegnato al Maestro.

 

IL 20 GIUGNO LA GIORNATA DEL RIFUGIATO

Fuocoammare2Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita per ricordare la condizione di milioni di persone costrette a fuggire dai loro paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti. In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), composto dalla rete degli enti locali e dalle realtà del terzo settore, che insieme realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale. Anche a Vittoria è attivo il progetto territoriale di accoglienza: uno di questi progetti, parte della rete Sprar, è realizzato dal comune, grazie all’Associazione per i Diritti Umani e alla Casa Evangelica Valdese. Per la Giornata Mondiale del Rifugiato, a Vittoria, le due realtà hanno organizzato un evento all’interno dei locali del cinema Golden, sala 2. Alle 18.30 è previsto un dibattito sul tema della doverosa e necessaria accoglienza dei migranti. A seguire, alle 20.30, verrà proiettato, per la prima volta in città, “Fuocoammare”, docufilm di Gianfranco Rosi, orso d’oro a Berlino. L’ingresso è gratuito. È previsto inoltre un rinfresco, con la degustazione di piatti tipici africani e mediorientali, cucinati dai ragazzi del progetto.

INSIEME IN CITTA’

liberi-a-ragusa-6-400x264Perpetuando la tradizione dell’assemblea dei soci e dei simpatizzanti in occasione della vigilia di San Giovanni, anche quest’anno il Laboratorio di urbanistica partecipata di Ragusa organizza  un momento comunitario incentrato sulla riflessione della crisi dell’abitare in una città contemporanea. Se ne discuterà con il regista Carlo Lo Giudice, autore di un bellissimo documentario sul degrado di alcuni quartieri di Catania intitolato “Allo stato brado”. La proiezione e il dibattito sono organizzati in collaborazione con il Fitzcarraldo Cineclub e avverranno nei locali del Piccolo Teatro della Badia, in Corso Italia n.109. L’appuntamento è fissato per giovedì 23 giugno 2016 alle ore 18,30. Alla fine del dibattito seguirà un rinfresco con aperitivo presso gli stessi locali. Per affrontare le spese previste la quota di partecipazione è di € 5,00 a testa, previa prenotazione, comunicando il numero ed il nominativo dei partecipanti entro lunedì 20 giugno via mail all’indirizzo: [email protected] o telefonando al n. 339 2335433, tenendo presente che i posti in sala sono solo 140. A conclusione dei lavori, per la tradizionale mangiata delle fave, la serata si conclude con l’iniziativa della Parrocchia di San Giovanni Battista che, per i festeggiamenti della natività del Patrono ha organizzato, in Via Roma, una degustazione di “Favi che lolli”.

RAGUSA, DUE SCIVOLE NEI PRESSI DEL PIAZZALE DELL’OSPEDALE CIVILE

 

images (1)Sono pressoché ultimati i lavori di realizzazione di due rampe nei marciapiedi in via Salvo D’Acquisto, nei pressi del piazzale dell’Ospedale Civile di Ragusa, a cura della associazione ragusana onlus “Oltre l’ostacolo”, Soroptimist club di Ragusa, Lions Club Ragusa Host, Rotary Distretto 2110 club di Ragusa, nell’ambito del progetto “La città per tutti”, abbracciato dall’amministrazione comunale che ha fornito sostegno burocratico e tecnico. L’iniziativa, tesa all’abbattimento delle barriere architettoniche, si è concretizzata anche attraverso i contributi ricavati dalla raccolta di tappi di plastica. Il sindaco Federico Piccitto si è recato in sopralluogo per verificare lo stato dei lavori insieme a Giovanni Brafa dell’associazione “Oltre l’ostacolo” e Flavio Brafa, presidente della rete di associazioni ragusane “I petali del cuore”.

TAVOLA ROTONDA PER RICORDARE PIPPO TUMINO

Pippo  TuminoPromossa dalla Cna provinciale di Ragusa è  in programma questo giovedì, nella sede di via Psaumida 38, a Ragusa, la tavola rotonda sul tema: “Accesso al credito – Torneranno i (bei) tempi di una volta?”. L’iniziativa è stata indetta anche per commemorare i sei anni dalla prematura scomparsa di Pippo Tumino, indimenticato dirigente della confederazione. Interverrà, tra gli altri, il direttore della Divisione economica e sociale della Cna nazionale, Claudio Giovine. Oltre al presidente provinciale Cna Ragusa Giuseppe Santocono, interverranno Carmelo Arezzo, segretario generale della Camera di Commercio, Emanuele Occhipinti, responsabile Crediti speciali della Bapr, e Giancarlo Scollo, direttore generale Unifidi Imprese Sicilia. Parteciperà anche il segretario regionale Cna Sicilia, Mario Filippello.

COORDINAMENTO DIFESA COSTITUZIONALE

imagesProsegue la raccolta firme per il referendum abrogativo della legge elettorale italicum. I promotori ragusani ricordano una frase di Lelio Basso: “Noi crediamo profondamente in una democrazia così intesa, e noi ci batteremo per questa democrazia. Ma se altri gruppi avvalendosi, come dicevo in principio, di esigue ed effimere maggioranze, volessero far trionfare dei princìpi di parte, volessero darci una Costituzione che non rispecchiasse quella che è la profonda aspirazione della grande maggioranza degli italiani, che amano come noi la libertà e come noi amano la giustizia sociale, se volessero fare una Costituzione che fosse in un certo qual modo una Costituzione di parte, allora avrete scritto sulla sabbia la vostra Costituzione ed il vento disperderà la vostra inutile fatica” (Lelio Basso, 6 marzo 1947, in Assemblea Costituente). Il Coordinamento Difesa Costituzionale invita i Cittadini a firmare per la richiesta di Referendum per l’abolizione di alcune parti (Capi lista bloccati e premio di maggioranza) della nuova legge elettorale conosciuta come legge “Italicum”,  nei banchetti che verranno istituiti nelle principali piazze della città. È possibile firmare anche al Comune di Ragusa, corso Italia, primo piano Settore Affari Generali. Il Coordinamento   invita a sostenere pienamente questo impegno a tutte le persone di buona volontà affinché diano il loro contributo creativo a questo essenziale dovere civico.   

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

RAGUSA, UN PORTALE A DISPOSIZIONE DI TUTTI I CONTRIBUENTI PER LA GESTIONE DEI TRIBUTI LOCALI IMU, TASI E TARI

 

downloadIl Comune di Ragusa, al fine di migliorare il servizio per i propri contribuenti, ha reso disponibile all’interno di “Linkmate”, la piattaforma presente nel sito del Comune disponibile da tempo per l’accesso ai dati TARI, anche il calcolo IMU e TASI 2016. È possibile, infatti, accedere a Linkmate attraverso il sito internet del Comune, cliccando sulla sezione “Portale del Contribuente”, all’indirizzo www.comune.ragusa.gov.it/cittadino/tasse/index.html per scaricare i modelli F24 precompilati. Accedendo alla voce del menu IUC 2016, sarà visualizzata la lista degli immobili attualmente in possesso del contribuente, così come presenti in Catasto e, per ognuno di essi, saranno evidenziati i dati rilevanti ai fini dell’imposizione (es. rendita catastale, percentuale di possesso, percentuale di diritto reale). Occorre, per ogni immobile, indicare la caratteristica che lo contraddistingue (es. abitazione principale, altro fabbricato, etc.) oppure la causa di esclusione dal calcolo (esenzione, inagibilità, etc.). È possibile, nel caso non sia presente in lista, inserire i dati di altro fabbricato o terreno. Dopo aver salvato i dati per ogni immobile, sarà sufficiente confermarli, per passare al riepilogo di quanto inserito.

INAUGURATA A PALAZZO COSENTINI A IBLA LA SETTIMANA MULTIMEDIALE DEL BAROCCO, DEL FOLKLORE E DELLA SICILIANITA’

Inaugurazione settimana del baroccoInaugurata domenica sera la Settimana multimediale del barocco, del folklore e della sicilianità. E’ palazzo Cosentini a Ibla a ospitare nelle sue stanze diverse forme di opere d’arte al fine di promuovere il territorio siciliano. Un progetto nato da chi la Sicilia ce l’ha nel cuore e vuole far conoscere le bellezze dell’isola a molti: Heritage Sicilia e Centro Studi Helios. “Abbiamo suddiviso l’esposizione in modo tematico – afferma Ignazio Caloggero, direttore Heritage Sicilia. – Proiezioni multimediali e fotografie per raccontare il barocco del Val di Noto e il folklore della nostra terra, luoghi e paesaggi della Sicilia, oltre ai 10 scatti finalisti del concorso ‘Sicilia e Malta social stream’. E, ancora, un’area denominata ‘Sicilia naturalistica’ che mira all’educazione ambientale attraverso foto e schede che spiegano, ad esempio, cos’è il sito Unesco Etna o il sito Unesco Eolie”. In tanti, poi, hanno ammirato la rassegna d’arte contemporanea “Emozioni e luci”, curata da Rosanna Criscione, con trentatré artisti. La mostra a palazzo Cosentini rimarrà aperta sino al 19 giugno e potrà essere visitata tutti i giorni dalle 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 20. Tra le varie sale espositive, una è dedicata al club service Lions Ragusa Host che espone alcuni elaborati, temi e disegni, prodotti dagli alunni delle scuole secondarie ragusane.

LOTTA ALLO SPRECO ALIMENTARE E SOLIDARIETA’ VERSO I PIU’ DEBOLI

IMG-20160613-WA0002Continua l’attività di Legambiente, sempre insieme al Vo.Cri e Mecca Melchita, contro lo spreco di alimenti. Anche questa volta , come nel caso della raccolta di arance di qualche settimana fa, l’attenzione è stata rivolta al settore agricolo. Nell’azienda di Giancarlo Cunsolo presidente provinciale della Coldiretti, sono stati raccolti 1.800 kg di pomodoro biologico non aventi più mercato e destinate alla distruzione. Il pomodoro, di qualità eccellente, sarà distribuito attraverso le associazioni di volontariato alle famiglie con gravissime difficoltà economiche di Ragusa e di altri comuni della provincia. La raccolta è stata possibile grazie al coinvolgimento e all’aiuto di diversi migranti ospitati nelle strutture della cooperativa sociale Area di Vittoria e della cooperativa Filotea di Ragusa. I ragazzi richiedenti asilo si sono prodigati in modo encomiabile nella raccolta del pomodoro destinato a cittadini italiani, ringraziando in questo modo, per l’ospitalità che l’Italia sta loro offrendo. Con questa iniziativa, a cui ne seguiranno altre, Legambiente ha anche voluto denunciare come ogni anno si perdono in sprechi alimentari nel mondo 1,3 miliardi di tonnellate, pari a circa un terzo della produzione totale di cibo destinato al consumo umano. Molti di questi alimenti perfettamente commestibili, come i pomodori raccolti ieri potrebbero essere consumati. Questo enorme spreco si verifica mentre un miliardo di persone soffre e muore di fame nel mondo. Ma insieme al cibo buttato vengono sprecati anche terra, acqua e biodiversità – senza contare le emissioni di gas serra – che sono stati necessari per la sua produzione, sfruttando e inquinando l’ambiente invano.  Ridurre lo spreco di cibo significa anche salvare il Pianeta.

L’ATTORE-REGISTA VINCENZO PIRROTTA E’ CITTADINO ONORARIO DI CHIARAMONTE GULFI

IMG_0032Ha dedicato un’intera giornata alla sua Chiaramonte, vivendo così appieno la sua cittadinanza onoraria, appena conferita. Lo ha fatto visitando i luoghi evocati da Vincenzo Rabito, autore della celebre autobiografia, “Terra matta”, per poi intrattenere il pubblico alla Sala Sciascia con una lectio magistralis dedicata sempre a Rabito. Ma il momento più emozionante è stato quello del conferimento ufficiale della cittadinanza onoraria. La semplice e suggestiva cerimonia si è tenuta nell’Aula Consiliare. Il Sindaco, Vito Fornaro,  ha letto le motivazioni che hanno indotto Giunta e Consiglio comunale, a concedere a Vincenzo Pirrotta questo importante riconoscimento: “Per le sue attitudini umane ed artistiche di grande profilo; per aver contribuito in modo decisivo a valorizzare la figura del nostro concittadino, Vincenzo Rabito, autore dell’autobiografia, edita da Einaudi “Terra Matta”, di cui ha curato l’adattamento teatrale e interpretato, in diversi teatri sparsi per il mondo, il ruolo di attore protagonista”. Alla cerimonia erano presenti tutti i figli di Rabito, Turi, Tano e Giovanni giunto per l’occasione da Sidney. Numerosi i messaggi di congratulazioni da parte di chi non ha potuto partecipare, tra cui il Prefetto di Ragusa dott.ssa Librizzi, il Sindaco di Catania, Enzo Bianco, la regista Chiara Ottaviano. Ricevuta la pergamena, scritta e decorata a mano dai Frati Minori di Chiaramonte Gulfi, Vincenzo Pirrotta, alquanto emozionato, nel ringraziare le istituzioni comunali, espressione dell’intera città, per averlo voluto annoverare tra i suoi cittadini, ha ricordato quanto sia legato a questa terra, grazie a Vincenzo Rabito, “senza di lui, ha aggiunto, niente di tutto questo sarebbe stato possibile; lui è entrato dentro di me al punto tale da sentirmi legato a questa terra da quando ho scoperto questo incredibile autore”. Nel pomeriggio, alla presenza di numerosi partecipanti, ha ripercorso i luoghi più significativi che emergono dalle pagine di “Terra matta”, recitando, alcuni brani del libro insieme ai fratelli Rabito. Subito dopo, alla Sala Sciascia, la tanto attesa lectio magistralis. Tra i tanti del pubblico, anche gli onorevoli Giorgio Chessari e Enzo Trantino. L’attore ha entusiasmato e commosso tutti recitando la parte della sua opera teatrale, in cui Vincenzo Rabito racconta la sua drammatica esperienza al fronte, tra i ragazzi del 1899. Poi, ancora una volta, ha ringraziato tutti per averlo accolto tra i cittadini chiaramontani.

I VENTI ANNI DALLA MORTE DI GESUALDO BUFALINO

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il sindaco di Comiso Filippo Spataro, accompagnato dall’assessore Fabio Fianchino, ha deposto una corona d’alloro presso la tomba di Gesualdo Bufalino in occasione del ventennale della sua scomparsa. Tra gli altri, sono stati presenti alla breve e sobria cerimonia la cognata dello scrittore comisano Maria Leggio, il presidente della Fondazione Bufalino Renato Meli e il segretario della fondazione stessa Giovanni Iemulo. Il sindaco Spataro e il presidente Meli hanno ricordato brevemente la figura di Bufalino sia sotto il profilo dell’eccellente scrittore dalla cifra letteraria ineguagliabile sia l’uomo, schivo dalla mondanità, che ha saputo imporsi per un modus vivendi sicuramente originale e slegato dalle mode della realtà. Di sera alle 19.00, presso il Cortile della Fondazione Gesualdo Bufalino, presentazione della riedizione speciale, illustrata da Velasco Vitali, del volume “L’uomo invaso”, con gli interventi Nunzio Zago, critico letterario e direttore scientifico della fondazione, e Giuseppe Traina componente del comitato scientifico della fondazione e critico letterario.

POZZALLO, GOMMONI STRACARICHI: SBARCANO 253 MIGRANTI

gommone foto scafistaLa nave della Capitaneria di Porto “Fiorillo” ha condotto al porto di Pozzallo 253 migranti salvati alcune ore prima dalla nave “Dattilo” che ha fotografato gli scafisti poco prima di soccorrerli. Quattro gli scafisti africani arrestati. I migranti provenienti dalla Siria, Egitto, Somalia e Sudan sono stati ospitati presso l’Hot Spot di Pozzallo per essere visitati, identificati e trasferiti in altri centri. Da un barcone sono stati prelevati 130 persone, di cui 119 uomini e 11 donne, di varie nazionalità del centro Africa. Successivamente è stato soccorso un altro gommone; complessivamente venivano tratti in salvo 253 persone. Sono numerosissimi i minori non accompagnati presenti al centro di Pozzallo, e si attendono nuovi arrivi. Anche stavolta molte le donne incinte. I migranti hanno riferito di aver pagato circa 800 dollari americani agli organizzatori che conseguenzialmente hanno incassato circa 200.000 dollari.

Incontro in Prefettura per scongiurare la chiusura dei locali del Liceo Artistico a Modica

IMG_2549Si è svolto in prefettura a Ragusa, un importante incontro tra il Prefetto Maria Carmela Librizzi, il Sindaco Ignazio Abbate, la Senatrice Venerina Padua, i consiglieri Comunali Giarratana, Cavallino e Spadaro ed il dirigente scolastico del Liceo Artistico Sergio Carruba assieme ad una delegazione di genitori, avente come tema il taglio netto della sede che ospita attualmente il Liceo Artistico. Scrive il sindaco di Modica: “L’incontro è stato utile per definire alla presenza di S.E. il Prefetto la gravità di questa scelta che l’ex Provincia di Ragusa vuole attuare a discapito delle famiglie ma soprattutto dei ragazzi. Una scelta che ritengo scellerata perché non tiene conto dei disagi che andrebbero a verificarsi, tra i tanti quello dei trasporti. Per questo motivo abbiamo deciso di coinvolgere il Prefetto affinché riesca a dialogare con il Commissario straordinario Caltabellotta in modo da individuare una soluzione che eviti di penalizzare i ragazzi. Sono fermamente convinto –dichiara il Sindaco -che la soluzione è a portata di mano basta solo metterla in atto, ad esempio si potrebbe cominciare effettuando un taglio del 40%, su tutti gli affitti in capo all’ex Provincia, come tra l’altro proposto dallo stesso locatore, il quale aveva già da tempo, avendo fiutato l’ipotesi che l’ex provincia poteva rinunciare al locale, proposto un offerta che riducesse di fatto il costo di affitto, ma nessuno ha mai pensato di valutare tale proposta. Credo, – conclude il Sindaco Abbate – nel buon senso di tutti, basta saper cogliere l’attimo. Questa è l’occasione giusta per dimostrare che quando è possibile rimediare a certi errori, bisogna intervenire, soprattutto quando l’intervento è favore della collettività”.

2006 – 2016…Susan Sarandon ritorna a Ragusa a dieci anni del conferimento del Premio ragusani nel mondo

201415463-82b718b8-a141-438a-9858-95ffb8b43a45A distanza di 10 anni, Susan, impegnata a Taormina il giorno precedente per la presentazione di un suo film, decide di riapparire per una breve visita privata a Ragusa, circondata dall’affetto dei lontani cugini e con la voglia di rendere omaggio sia alla tomba dei progenitori che alla casa natia del nonno, ubicata in centro storico. Il fascino del richiamo delle origini, proprio vero, qualcosa che ti rode dentro e che nella vita devi assolutamente soddisfare. Era il 30 agosto 2006, si celebrava sul sagrato della Cattedrale la XII edizione del Premio Ragusani nel Mondo. L’atmosfera era quella delle grandi occasioni, in una cornice quasi da sogno, in puro stile hollywodiano. Sulla scena Lei,intervistata dal noto giornalista Rai Franco Di Mare, la mitica Susan Sarandon, bella e fascinosa, solare e semplice nel suo radioso sorriso, a segnare una delle pagine più belle della storia del Premio, che poi avrebbe avuto negli anni successivi un netto aumento di interesse presso l’opinione pubblica grazie anche  a quella magica notte. Si sapeva qualcosa sulle sue origini siciliane, ma pochi immaginavano che nelle sue vene scorresse sangue ragusano, con il nonno materno, Giuseppe Criscione, ragusanissimo, nato nella città capoluogo nel 1091 e partito verso gli States su un piroscafo nel 1916. La scoperta della sua origine ragusana si deve a Giovanni Criscione, giovane letterato ragusano che, alle prese con la ricostruzione dell’albero genealogico della famiglia, scopre d’incanto  che un ramo si era trasferito a New York, e da li a seguire  l’illustre progenie, da tempo una delle star del cinema americano. Non fu facile portarla a Ragusa, ma con l’impegno di tanti, dalle Istituzioni  all’Associazione Ragusani nel Mondo, e grazie alla tenacia  del cugino, l’impresa riuscì, e gli organizzatori del premio sperano che la Sarandon possa tornare ancora una volta qui a Ragusa.

RAGUSA, PUBBLICATA LA GRADUATORIA AUTORIZZAZIONI AUTO NOLEGGIO CON CONDUCENTE

autonoleggio con conducente RomaSono state approvate le graduatorie dei candidati ammessi al bando pubblico per titoli ed esami per l’assegnazione di 10 autorizzazioni per portatori di handicap e 24 autorizzazioni noleggio con conducente, nonché i verbali della commissione giudicatrice per la valutazione della conoscenza della lingua straniera. Le graduatorie ed i verbali sono consultabili sul sito dell’ente (www.comune.ragusa.gov.it), nell’apposita sezione “In evidenza” dell’homepage.

POSSIBILI DISSERVIZI IDRICI IN ALCUNI QUARTIERI DELLA CITTA’

Emergenza-Messina-AcquaLunedì mattina l’impianto di sollevamento idrico di Contrada Lusia è rimasto fermo a causa di un guasto Enel. A renderlo noto è l’Assessore ai lavori pubblici ed infrastrutture Salvatore Corallo il quale precisa che per tale motivo potrebbero verificarsi nella giornata di martedì disservizi alla fornitura idrica nei quartieri Palazzello, Croce, Cappuccini e Cozzo Corrado.

RAGUSA, AL TEATRO TENDA CONFERENZA-DIBATTITO DEL PROF. CAMILLO BORTOLATO E MOSTRA 100 MATITE PER LA VIA DEL CUORE

 

big_thumbPromossa dalla Direzione Didattica “Mariele Ventre” questo martedì 14 giugno, alle ore 15,30, presso il Teatro Tenda Comunale di via Spadola, si terrà la Conferenza-dibattito “Insegnerò al volo matematica e italiano”, tenuta dal Prof. Camillo Bortolato, sul metodo analogico, dallo stesso ideato. Tale metodologia è stata applicata già da quest’anno nelle classi prime della scuola Mariele Ventre di Ragusa. L’esperienza si è dimostrata molto efficace per la didattica della matematica, perché ha puntato sull’essenzialità e sull’alleggerimento del carico cognitivo degli alunni. La maggiore libertà dai dogmi della didattica concettuale e la necessità di intraprendere la via del cuore, è stata la chiave del successo didattico. A conclusione dei lavori il Prof. Bortolato inaugurerà la mostra delle opere grafiche eseguite dagli alunni delle classi prime, realizzate secondo la tecnica della “piastrellatura”, che favorisce l’apprendimento della geometria, giocando con i colori e la creatività, liberando la mente al fine di sperimentare la bellezza. In questa performance sono scesi in campo dei “Grandi” della nostra realtà territoriale di vari ambiti: Il Sindaco Ing. Federico Piccitto, il Presidente del Lions Monti Iblei Dott. Gaetano Gibilisco, il cantante Giovanni Caccamo, il Presidente del Consiglio Comunale Sig. Antonio Tringali, il M° Peppe Arezzo, la libreria Nasinsù della Dott.ssa Valeria Iacono, la cantante Deborah Iurato, i Dirigenti Scolastici Prof. Nino Barrera e Prof. Pippo Palazzolo, con la moglie Dott.ssa Pina Pittari, l’Assessore ai Servizi Sociali Gianluca Leggio, lo chef Ciccio Sultano, la giocatrice dell’Associazione “AD Maiora” Federica Mazza, per l’ Associazione “ Piccolo Principe” le Dott.sse Elisa Privitello e Melania Firrito, il personale A.T.A. della scuola Mariele Ventre. Quest’iniziativa si pone all’interno di una gara di solidarietà, infatti il ricavato sarà devoluto all‘Associazione “Piccolo Principe”, sezione di Ragusa.

Festival delle Relazioni, mercoledì in piazza San Giovanni Moni Ovadia

 

moniovadiaQuesto martedì 14 giugno alle ore 19 presso l’auditorium Cartia gli studiosi Nello Dell’Agli e Margherita Spagnuolo Lobb relazioneranno sui temi Tra la fatica e il piacere di conoscersi, percorsi di interiorità tra bellezza e dolore. Dell’ Agli è teologo, biblista e psicoterapeuta molto apprezzato. Margherita Spagnuolo Lobb è psicologa, psicoterapeuta, dal 1979 dirige l’Istituto Gestalt. Al termine dell’incontro si terrà la premiazione dei vincitori del concorso letterario e di artwork correlato al Festival. Giorno 15 giugno a Palazzo Garofalo alle ore 19 verrà inaugurata l’istallazione multimediale “Stanza della meditazione” a cura di Giampiero Carta. Alle 19,30, in piazza San Giovanni l’attore e regista Moni Ovadia incontra il pubblico per un momento dal titolo Stranieri e viandanti nel mondo e nel mondo interiore. Ovadia è artista di grande spessore. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima produzione discografica e libraria è la tradizione composita e sfaccettata, il vagabondaggio culturale e reale proprio del popolo ebraico. Al termine, spazio alla grande musica con Francesco Cafiso, jazzista di fama mondiale che omaggia il Festival con una performance in trio che vedrà impegnato anche il pittore Giovanni Robustelli nell’esecuzione live di un’opera pittorica su tela. Il Festival prevede la celebrazione in due momenti della Giornata del Rifugiato. La prima si svolgerà il 20 giugno presso il Centro polifunzionale interculturale di viale Colajanni con l’organizzazione della Caritas diocesana di Ragusa. Prevista la presenza di due importanti relatori: Claudio Bertolotti, analista strategico indipendente, si occupa principalmente di questioni politiche, militari e religiose relative all’Afghanistan contemporaneo; Rotte, fondamentalismi islamici e possibili contaminazioni il tema del suo intervento. A seguire Diario dalla Siria testimonianza di Suor Deema Fayyad della comunità monastica di Deir Mar Musa. Suor Deema Fayyad appartiene alla comunità fondata in Siria da Padre Paolo Dall’Oglio, sacerdote gesuita rapito nel 2013. Il 21 giugno, infine, al Centro Gerico di Vittoria, il Festival chiude i battenti con una serata dedicata all’Arte profuga con il diretto coinvolgimento degli ospiti dei centri SPRAR e momenti di teatro, musica e danza. Il progetto è promosso dalla Fondazione San Giovanni Battista in collaborazione con la Diocesi di Ragusa, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, gli enti locali titolari dei progetti SPRAR, l’Istituto comprensivo Vann’Antò, la cooperativa Filotea.

Scroll To Top
Descargar musica