26-11-2020
Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: ingalleria (pagina 60)

Archivio per il tag: ingalleria

I 25 ANNI DELL’ASSOCIAZIONE “RAGUSANI NEL MONDO”

ragusani nel mondo (1)La ragusanità che abbraccia in contemporanea tutto il mondo. Ieri sera al Teatro Quasimodo di Ragusa si è celebrato, con una serata di gala, un traguardo davvero importante, i 25 anni dell’associazione “Ragusani nel Mondo”. Sono stati i tantissimi i videomessaggi letteralmente piovuti da ogni parte del mondo, e provenienti dai tantissimi ragusani che abitano nei cinque differenti continenti, alcuni dei quali, anche loro premiati a Ragusa, oppure alla guida di circoli e comunità che ancora oggi, nel segno della tradizione, non hanno mai tagliato i contatti con il capoluogo ibleo, pur vivendo a migliaia e migliaia di chilometri di distanza. Una vera e propria festa in musica grazie alla partecipazione di tanti artisti come Peppe Arezzo, Giuseppina Torre, Giovanni Cultrera, Lorenzo Licitra, Antonio Modica, Sharon Distefano, Emanuela Curcio, Erika Iacono, Diamonds, Massimo Leggio e Nico Arezzo. Sul palco sono saliti anche il presidente dell’associazione, Franco Antoci, il direttore Sebastiano D’Angelo e, sul finale, il consiglio direttivo e i fondatori e tutti hanno rimarcato non solo la valenza del prestigioso premio, che giunge adesso alla 23esima edizione, ma soprattutto le tante missioni che sono servite a tessere una vera e propria rete, tante connessioni tra i tantissimi ragusani nel mondo. Quell’altra Ragusa che idealmente ieri sera è stata unita al capoluogo ibleo anche grazie alla diretta streaming sui canali social e sul sito www.ragusaninelmondo.it. Sullo schermo gigante nel frattempo l’amarcord delle varie edizioni del premio con i tantissimi personaggi che nel corso degli anni hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento. Un nome su tutti quello hollywoodiano di Susan Sarandon, “ragusana” nel mondo anche lei. Ma ieri sera è stata svelata una bellissima sorpresa che riguarderà la prossima edizione del premio “Ragusani nel Mondo”. Torna infatti per la terza volta in provincia di Ragusa l’attesissima Banda dell’Arma dei Carabinieri, come ha annunciato il comandante provinciale Federico Reginato.  Ancora una volta diretta dal colonnello Martinelli, la banda terrà alcuni concerti tra Comiso e Ragusa. E a proposito delle varie connessioni create, la giovane artista Alessia Licitra, che si è esibita in Australia nell’ultima missione dell’associazione “Ragusani nel mondo”, è stata scelta per cantare alla prossima festa della Repubblica presso il consolato italiano a Melbourne. Tra i presenti anche l’artista Franco Cilia che ha donato una sua opera ispirata proprio al logo del 25esimo anniversario dell’associazione, creato da Emanuele Cavarra.

 

Passalacqua gara tre: forza ragazze!

passaesulta“Invito tutta la città ed i ragusani a far sentire tutto il loro calore ed affetto alla nostra squadra Passalacqua impegnata nel confronto con il Famila Schio domani sera, alle 20,30,  sul parquet del Palaminardi per la gara tre, semifinale dei playofff”. A lanciare l’appello ad essere presenti numerosi alla partita e tifare per le cestiste ragusane è il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci che aggiunge: “Le cestiste della Passalacqua stanno lottando con il cuore per tentare di regalare in questa stagione  sportiva alla città lo scudetto; per questo motivo sostentiamo con la nostra presenza le aquile biancoverdi sia per la partita che disputeranno   domani sera, sia  per quella di gara quattro in programma lunedì 24 aprile prossimo, che si giocherà anche al Palaminardi”.   

 

VITTORIA. FERMATO UN 21ENNE RUMENO PER L’UCCISIONE DI UN TUNISINO .

ALI Iulian cl. 96 MODIFICATO (389x510)Svolta nell’omicidio del 47enne incensurato di origine tunisina Farhat Abdessalem, rinvenuto cadavere con evidenti segni di violenza in Contrada Pozzo Bollente a Vittoria nei pressi della ex-discarica comprensoriale il 14 aprile scorso dai Carabinieri . I militari dell’Arma hanno eseguito il fermo di Ali Iulian, bracciante agricolo di 21 anni, con precedenti penali sia in Italia che in patria. La tragica vicenda ha avuto inizio nella mattinata del Venerdì Santo quando, per motivi e modalità di esecuzione ancora al vaglio degli inquirenti, il rumeno avrebbe colpito alla testa e in varie parti del corpo con un mezzo contundente e da taglio il maghrebino, con il quale intratteneva un rapporto di lavoro: Farhat dal 2003 viveva a Comiso con la propria famiglia, composta da moglie e quattro figli minori, e da circa un anno era affittuario in Contrada Pozzo Ribaudo di Vittoria di un appezzamento di terreno coltivato ad ortaggi sotto serra. Il rumeno, dopo l’omicidio, avrebbe trasportato il corpo con l’autovettura della vittima fino al luogo del rinvenimento, abbandonando il veicolo a Scoglitti, in un canneto. Le indagini sono tuttora in corso per approfondire movente, luogo esatto del crimine e arma del delitto.

 

 

 

 

 

TRINACRIAHALF: DOMENICA 250 ATLETI PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO. SI PARTE DALLA SPIAGGIA DI PUNTA SECCA

Alcuni Iron Man in azioneTutto pronto a Santa Croce Camerina per il “TrinacriaHalf”, la gara triathlon su distanza IronMan 70.3 in programma domenica 23 aprile. Sono circa 250 gli atleti provenienti da tutto il mondo (Italia, Usa, Norvegia, Inghilterra, Olanda, Malta, Svezia) che animeranno la difficile competizione. Bisognerà nuotare 1,9 km a mare, pedalare 90 km senza scia e completare il tutto con una mezza maratona di corsa di 21 km. Naturalmente senza mai fermarsi ma semplicemente passando da un’area di transizione in cui ci si “cambia d’abito” in appena un minuto. Tutto è  nato tre anni fa quando l’assessore Giansalvo Allù era alla ricerca di società sportive disponibili ad organizzare eventi in un comune che aveva bisogno di una forte spinta a livello turistico che non si fermasse al solo “Effetto Montalbano”. La gara partirà con la frazione di nuoto dalla spiaggia di Punta Secca, per poi avvicinarsi, naturalmente in bici, a Punta Braccetto, procedere verso il centro di Santa Croce e infine tornare a Punta Secca. La corsa invece, partendo dalla Piazza Faro, si snoderà ad est verso Casuzze con il suggestivo passaggio all’interno del Parco archeologico di Kaukana gestito dall’omonima associazione di volontari. Il gran finale, naturalmente, sarà proprio sotto quella che nella fiction è la casa del Commissario Montalbano.

La settimana prossima a Ragusa il VII Forum regionale delle Polizie Locali

logo_forumGiovedì 27 e venerdì 28 aprile prossimi si svolgerà presso Poggio del Sole Resort il VII Forum Regionale delle Polizie Locali. Al Forum, organizzato da Maggioli editore, interverranno relatori di alta formazione scientifica proveniente da tutto il territorio nazionale che affronteranno temi e problematiche di attualità che interessano le Polizie Locali, primo fra tutti quello legato alla sicurezza urbana. Nelle due giornate di studio, parteciperanno Comandanti, Ufficiali ed Agenti delle Polizie Locali provenienti non solo da diversi centri dell’Isola, ma anche dalle altre regioni d’Italia. “Il Forum regionale delle Polizie Locali che si svolge da diversi anni nella nostra città – dichiara il vice sindaco con delega alla Polizia Urbana Massimo Iannucci – è ormai divenuto un appuntamento tanto atteso dal personale amministrativo e di vigilanza appartenente ai settori delle Polizia Municipale degli enti locali. Le diverse importanti tematiche trattate nel corso degli incontri in programma, contribuiranno certamente ad accrescere la professionalità di quanti sono chiamati quotidianamente a svolgere il complesso e delicato compito al servizio della cittadinanza”.

SALE DI NUOVO ALTA LA TENSIONE TRA I RESIDENTI DI CONTRADA NAVE A MARINA E IL SINDACO DI RAGUSA PICCITTO

I residenti di contrada Nave in sala GiuntaE’ di nuovo alta tensione tra i residenti di contrada Nave a Marina di Ragusa e il sindaco Federico Piccitto. Continua, infatti, il braccio di ferro tra le parti. A denunciarlo il portavoce dei residenti, Peppe Calabrese. “Mi preme rammentare – sostiene quest’ultimo – la richiesta proveniente da centinaia di famiglie ragusane avanzata al sindaco lo scorso anno e sempre respinta dal primo cittadino, circostanza che dimostra poca sensibilità politica”. Il nodo della questione riguarda l’acquisizione di una serie di strade in contrada Nave che i residenti intendono cedere al demanio mentre il Comune non vuole saperne di acquisire. Tutte strade da un lato pubbliche e dall’altro private, transitate, comunque, da chiunque, a disposizione dei ragusani tutti con tanto di toponomastica, con illuminazione pubblica pagata da sempre dal Comune. “In realtà – spiega Calabrese – le strade in questione risultano di proprietà dei privati sulla cui testa pende la responsabilità civile e penale in caso di disgrazie e l’onere della manutenzione. Siccome riteniamo ingiusto quanto sta accadendo, continuiamo la nostra battaglia. I nostri legali hanno diffidato il Comune affinché possa acquisire le strade in questione. Siamo convinti che esistano le condizioni per l’acquisizione. Di contro il sindaco insiste a dire no facendosi forte dei pronunciamenti del dirigente, il quale si ostina a negare l’acquisizione in questione. Abbiamo inoltrato una nuova richiesta di incontro con il sindaco da tenersi presso la delegazione municipale di Marina di Ragusa. Il nostro obiettivo, adesso, è capire se c’è la volontà politica di risolvere il problema o se il primo cittadino si vuole continuare a nascondere dietro la burocrazia per contrapporsi a determinati diritti”.

 

ARRESTATI A SCOGLITTI DUE GIOVANI LADRI

PALUMBO Sergio Vittoria il 13.08.1993.La Polizia ha arrestato in località Baia Dorica – Punta Zafaglione Sergio Palumbo di 23 anni e Stefano Guercio di 21 anni, entrambi vittoriesi e finora, incensurati. I poliziotti, allertati  dal centro operativo di una Agenzia di Vigilanza privata presso cui era scattato l’allarme antiintrusione di una villetta, hanno bloccato un’autovettura Fiat Punto blu con a bordo i due giovani e, all’interno dell’abitacolo, diversi manufatti in ceramica artistica di Caltagirone, grandi vasi, piatti decorati. Gli Agenti hanno notato inoltre una vicina villetta con evidenti segni di manomissione e diverse finestre, che apparivano danneggiate. I due ragazzi hanno ammesso di avere perpetrato poco prima un furto presso un’abitazione sita alla periferia di Scoglitti e poi di essersi recati a Baia Dorica dove hanno tentato, senza riuscirvi, di perpetrare un altro furto proprio presso la villetta alla quale avevano danneggiato gli infissi. Palumbo e Guercio sono stati condotti presso le loro rispettive abitazioni in regime di “domiciliari”.

PELLEGRINAGGIO A FATIMA DAL 9 AL 16 AGOSTO

Don Occhipinti al santuario di Fatima in PortogalloDon Giorgio Occhipinti, consigliere nazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima, ha organizzato, per l’Anno giubilare, un pellegrinaggio al santuario portoghese dal 9 al 16 agosto. Esprimendo in varie occasioni la propria devozione alla Madonna di Fatima e il proprio interesse per il suo messaggio (più volte la Madonna pellegrina del santuario è stata accolta nella diocesi di Ragusa), don Occhipinti ha allestito un programma speciale per vivere intensamente l’Anno giubilare al santuario attraverso le celebrazioni più importanti del 12, 13, 14 e 15 agosto. Non mancheranno, durante il pellegrinaggio, momenti di intensa spiritualità curati dallo stesso don Giorgio e visite guidate nei luoghi più significativi. I momenti più importanti saranno accompagnati da servizi trasmessi dal santuario. Le iscrizioni per la partecipazione al pellegrinaggio sono già iniziate e, in previsione del grande afflusso di pellegrini al santuario, si chiuderanno nei prossimi giorni. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi allo stesso don Giorgio Occhipinti, telefono 333.2512634. “Papa Francesco – dice don Occhipinti – ha concesso l’indulgenza plenaria per l’Anno giubilare che decorre dal 27 novembre 2016 al 26 novembre 2017 vissuto al santuario nel contesto del 100° anniversario delle apparizioni della Madonna. Confessione sacramentale, celebrazione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre, sono le condizioni che i fedeli penitenti e animati dalla carità devono soddisfare per ottenere l’indulgenza plenaria concessa da Papa Francesco. L’Anno Giubilare ha come tema “Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e il cammino che ti condurrà a Dio”. Alla fine del 2010, accogliendo un esplicito invito di Papa Benedetto XVI, il Santuario di Fatima ha iniziato un percorso celebrativo per il centenario delle apparizioni.

Romanze, serenate e notturni – Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani

 

arton29070-cf96eVenerdì 21 aprile, alle ore 17, presso il Centro Polifunzionale Interculturale di Viale Colajanni 69 si terrà un’interessante evento culturale che prevede la presentazione di “Romanze, serenate e notturni” –  Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani dal 1850 al 1950  curata dal dott. Salvatore Leone.L’iniziativa è promossa dall’Aimc (Associazione Italiana Maestri Cattolici), dal CIF (Centro Italiano Femminile Femm.), dall’Inner Wheel Ragusa Centro e dal Centro Servizi Culturali di Ragusa. A presentare la ricerca sarà lo stesso autore Salvatore Leone. In programma anche un’esecuzione musicale  del Maestro Francesco Scrofani Cancellieri e l’esibizione canora di Nadia Gulino. Nel corso dell’evento culturale verrà mostrato anche un rarissimo “Strumento Angelico” restaurato dallo stesso  dott. Leone.

 

 

 

 

SEMINIFINALE PLAY OFF SCUDETTO BASKET FEMMINILE – RAGUSA CORSARA A SCHIO: E’ 1-1

festeggiamenti (4)Il secondo confronto finisce 68-71 al termine di una partita tiratissima, del tutto differente dalla gara 1, nella quale la formazione di casa più volte ha tentato di scappare ma con una Ragusa che è stata costantemente in scia e che poi ha piazzato la zampata decisiva nel finale di gara. Adesso il Palaminardi si può infiammare, nella terza e nella quarta gara, che sono in programma sabato 22 e lunedì 24, sempre alle 20,30: un doppio confronto che richiama alla mente le grandi sfide tra le due formazioni degli ultimi anni. E’ chiaro che la formazione di coach Recupido, a questo punto, può e vuole giocarsi le proprie carte. “Ripetiamo il canovaccio degli ultimi anni delle sfide con Schio – dice l’assistant coach Maurizio Ferrara – ritorniamo a Ragusa con due gare da giocare al Palaminardi, ed è chiaro che la mentalità vincente deve essere quella di questa sera, aspettiamo una squadra che conosce bene queste situazioni ma per quanto ci riguarda vogliamo sfatare questo trend e cercare di chiudere in casa. Sappiamo che non sarà facile perché dovremo essere al 100%, ma le ragazze oggi hanno dimostrato di avere grande voglia di vincere, noi avevamo preparato bene la partita cercando di limare gli errori fatti in gara1 e dunque abbiamo grande entusiasmo speriamo anche di potere avere il sostegno del nostro pubblico che in questi casi è determinante”.

CONCERTO DI “MELODICA”

Linda Hedlund e Domenico Del GiudiceSi viaggia ancora con le note di “Melodica”, la rassegna musicale diretta dalla pianista Diana Nocchiero e patrocinata dall’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa. Ogni appuntamento con la 22° Stagione Concertistica Internazionale è infatti una scoperta di atmosfere e luoghi lontani, in compagnia della musica di eccellenza di ospiti internazionali. Sabato prossimo, 22 aprile, alle ore 20.30, il pubblico del Teatro Don Bosco di Ragusa sarà trasportato tra l’Italia e l’Argentina, con un concerto che spazierà dai virtuosismi di Paganini alle melodie del Tango, attraverso la fusione di due magici strumenti come il violino della violinista Linda Hedlund e la chitarra di Domenico Del Giudice. Il biglietto di ingresso al concerto è di 10 euro, ridotto per studenti 5 euro. E’ possibile acquistare i biglietti su prevendita presso la Libreria Ubik di Ragusa dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure direttamente al botteghino del teatro dalle 19 del giorno del concerto.

Ragusa, quattro nuove aule didattiche all’aperto per la scuola “Mariele Ventre”

20170419_130213Consegnate ufficialmente alla Scuola “Mariele Ventre” le quattro nuove aule didattiche all’aperto realizzate dal Comune nel cortile interno dello stesso istituto. Alla cerimonia di consegna è intervenuto il sindaco Federico Piccitto che è stato accolto dal dirigente scolastico Giuseppe Palazzolo, da alcune insegnanti e dagli alunni di quattro classi che hanno occupato per la prima volta gli spazi destinati alle attività didattiche da svolgere all’aperto. “Abbiamo rispettato l’impegno  assunto – ha detto ai ragazzi il primo cittadino – che era quello di consegnare al vostro istituto prima della fine dell’anno le nuove strutture che vi consentiranno di potere lavorare anche fuori della classiche aule scolastiche”.

 

Ancora code all’Ufficio Tributi di Ragusa

ticket ufficio tributi1122 minuti di attesa il tempo stimato dalla macchinetta eliminacode dell’Ufficio Tributi di Ragusa un mercoledì mattina di inizio primavera. Il ticket, emesso alle 11 del 19 aprile, lascia l’utente senza fiato e senza speranza: il numero R849, prenotato per discutere un presunto errore nella bolletta TARI, vede prima di sé altri 26 cittadini in coda. Fila che dovrebbe durare approssimativamente 18 ore. “Semplicemente assurdo, se si considera che questo è il biglietto relativo al solo settore TARI”, dichiara Livio Tumino, vice presidente del Laboratorio politico 2.0. “E questa – continua Tumino – è una situazione che i cittadini ragusani che hanno necessità di discutere qualcosa con l’Ufficio Tributi devono affrontare ogni giorno. Oggi il bigliettino è finito tra le mie mani, ma sono a centinaia i ragusani che si sono ritrovati con un ticket analogo. Molti si scoraggiano e vanno via, molti, mi hanno raccontato, si presentano all’Ufficio di mattino presto e sgomitando con altri cittadini, cercano di accaparrarsi il bigliettino, neanche fosse quello vincente di una lotteria”. “E’ palese per chiunque che c’è qualcosa che non va – dice ancora l’esponente del Lab 2.0 – sia perché, come abbiamo segnalato in passato, a nostro avviso sono troppi gli errori che riguardano gli avvisi di accertamento per TARI e altri balzelli comunali, sia per la gestione organizzativa dell’ufficio perché non è possibile che per 26 persone il tempo di smaltimento della coda sia di oltre 18 ore, cioè più di 40 minuti a persona”. “La condizione di perenne affollamento all’Ufficio Tributi – conclude Tumino – perdura ormai da molto tempo e non ci sono colpe che vogliamo attribuire a qualcuno, ma siamo certi che è una situazione non sostenibile né per i lavoratori, né per i cittadini. Chiediamo all’Amministrazione comunale se abbia o meno effettuato le dovute verifiche e se abbia o meno intenzione di porre in essere soluzioni per questo problema ormai cronico. Noi come lab 2.0 abbiamo le idee chiare sulle criticità e sulle possibili soluzioni per semplificare la vita dei cittadini e siamo a disposizione dell’Amministrazione per fornire il nostro aiuto”.

8 x mille, la diocesi di Ragusa presenta l’attività svolta

Tavolo relatoriPresso la Sala Fondo Antico della Diocesi di Ragusa, si è svolto un incontro per parlare dell’8xmille destinato alla Chiesa Cattolica. A moderare la conferenza stampa è stato il Dott. Gian Piero Saladino, Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi. Don Roberto Asta, Vicario Generale della Diocesi di Ragusa, ha evidenziato l’importanza dell’8xmille, perché è un modo concreto per sostenere economicamente la gente bisognosa. Ma ha voluto anche sottolineare il grande impegno dei sacerdoti che sono presenti ogni giorno tra i bisognosi con un impegno non solo economico, ma soprattutto umano e cristiano. Questo fatto evidente e apprezzabile, per il Vicario Generale, vuole essere anche un invito agli italiani a continuare a donare un contributo fondamentale alla Chiesa cattolica, ai suoi pastori e quindi ad aiutare quella parte di società spesso dimenticata. Don Gino Alessi, Incaricato diocesano per il Sovvenire, ha ricordato la nascita e la storia dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, e ha specificato i settori per i quali vengono impiegati i fondi economici: attività di culto e pastorale, attività caritative, restauro e costruzione delle chiese, beni culturali, aiuto al terzo mondo e aiuto alle popolazioni in stato di emergenza e di calamità. Padre Alessi ha menzionato pure alcuni dati complessivi sui fondi che sono stati donati lo scorso anno alla Diocesi di Ragusa: 600mila euro per attività di culto e pastorale, 550mila euro per attività caritative, più di 1 milione di euro per l’aiuto ai sacerdoti, 1milione e 800 mila euro per la costruzione di nuove chiese e 300mila euro per i beni culturali. In più ha parlato di trasparenza nella Chiesa cattolica, infatti, tutti i dati precisi e dettagliati si possono trovare e consultare sul sito internet www.sovvenire.it Infine, durante la conferenza stampa, è stato presentato uno spot televisivo sull’8xmille che vede come protagonista proprio un progetto della Diocesi di Ragusa. Si tratta del progetto “Costruiamo saperi”, che coinvolge in un’esperienza di formazione-lavoro (nei settori dell’edilizia, dell’agricoltura e della falegnameria) 25 cittadini stranieri residenti nel territorio di Ragusa, per un processo di accompagnamento all’autoimprenditorialità. Lo spot andrà in onda su tutti i canali televisivi nazionali a partire dal 22 Aprile. Domenico Leggio, Direttore della Caritas di Ragusa e coordinatore del progetto, ha raccontato lo svolgimento della realizzazione dello spot e ha mostrato la necessità che la Chiesa e la Caritas non sono chiamate solo a dare assistenza, ma soprattutto a dare la possibilità e la capacità di innovare la propria condizione e di garantire un progetto concreto per il futuro dei più bisognosi.

Arrestate a Comiso due rapinatrici

rapinatriciI Carabinieri, a seguito di indagini per una rapina ad anziana donna avvenuta lo scorso mese di febbraio 2017, nelle vicinanze dell’Ufficio Postale di via Mancini a Comiso, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare nei confronti delle ventisettenni Lorena Martinez di Vittoria e Ketty Giannelli di Comiso. Le indagini erano partite indirizzate alla ricerca di due soggetti di sesso femminile, a seguito delle dichiarazioni della vittima, un’anziana signora che si era vista puntare una pistola alla tempia mentre era a bordo della sua autovettura, da due persone a volto coperto, tradite dalla loro voce di donna. Bottino della rapina la borsa dell’anziana vittima contenente la somma di 230 euro in denaro contante. Attraverso la visione delle immagini dei sistemi di video sorveglianza posti nelle varie abitazioni private della zona, e di altri sistemi tecnologici, è stato possibile individuare le due donne autrici della rapina. Ulteriori riscontri sono stati reperiti a seguito delle perquisizioni domiciliari che hanno consentito di recuperare l’arma utilizzata e gli indumenti indossati il giorno della rapina. Le due donne sono state sottoposte agli arresti domiciliari.

SEMI – PECCATO IN PRIMA NAZIONALE A RAGUSA PER LA RASSEGNA PALCHI DIVERSI

IMG_15661Con “Semi – peccato, non esiste più l’amore platonico”, una produzione Vulìe Teatro di Caserta, torna l’appuntamento con la 12^ edizione della rassegna Palchi Diversi della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa. Uno spettacolo brillante, ironico e accattivante per il pubblico del Teatro Ideal, che andrà in scena sabato 22 aprile, alle ore 21.00, e domenica 23 aprile, alle ore 18.00. Sul palco i personaggi Ugo e Claudia, interpretati dagli attori Michele Brasilio e Marina Cioppa che curano anche la regia e la scenografia dello spettacolo. La storia è quella di due conviventi impegnati nella loro prima cena a casa con amici, che si lasciano andare ai classici litigi di una coppia: preciso e metodico lui, perspicace e uterina lei, riusciranno a trovare un equilibrio e a sopravvivere alle differenze tra loro? Prevendita dei biglietti presso il negozio Beddamatri Via M. Coffa, 12 Ragusa. Ingresso €.10 ridotto bambini e studenti €.5. Info su www.compagniagodot.it e su facebook.

Sport, inclusione e riscatto sociale – L’importanza dell’attività sportiva nella provincia iblea

glsGiovedì 20 aprile, alle ore 18, in via Armando Diaz 56 presso il Centro Servizi Culturali di Ragusa si terrà l’incontro promosso dall’associazione GLS Giovani Legalità Sport in partnership con Generazione Zero, la FUCI di Ragusa e di Vittoria e la partecipazione degli operatori della Fondazione San Giovanni di Ragusa e della Caritas diocesana di Ragusa. L’iniziativa sarà l’occasione per comprendere quanto sia centrale nel territorio ragusano il ruolo svolto dallo sport, in qualità di aggregatore sociale e di strumento di inclusione. Relatore dell’evento sarà Fabio Conti, dirigente provinciale UISP. Durante il confronto interverranno i rappresentanti di due squadre di rugby di Ragusa, il Padua Ragusa Rugby e il Rugby Audax Clan, che in questa stagione hanno tesserato alcuni richiedenti asilo. Tra gli ospiti dell’evento Angelo Scrofani, allenatore della squadra catanese di rugby Briganti di Librino, che parlerà del “progetto Briganti” e illustrerà la campagna di crowdfunding “i Briganti si meritano un prato”.  Al termine dell’incontro ci sarà un aperitivo sociale per sostenere simbolicamente la campagna dei Briganti di Librino.

Cinema Lumiere di Ragusa 

locandina-posterTorna al Lumiere Omar Sy, protagonista del fortunatissimo “Quasi amici”, con un altro film campione di incassi in Francia: “Famiglia all’improvviso”. Il film sarà proiettato al Lumiere  dal 21 al 25 Aprile alle 18:30 e alle 21:30. Lunedì 24 la sala sarà aperta e sarà applicato il prezzo ridotto. Mercoledì 26 sala riservata. ” Famiglia all’improvviso” racconta la storia di  Samuel che vive la sua vita nel Sud della Francia senza responsabilità e senza legami importanti fino a quando una delle sue vecchie fiamme gli lascia tra le braccia una bambina di pochi mesi, Gloria: sua figlia! Inizialmente incapace di prendersene cura, Samuel impara giorno dopo giorno ad essere un buon padre. Otto anni dopo, quando Samuel e la piccola Gloria sono ormai inseparabili e felici, una sorpresa inaspettata cambierà le loro vite… Giovedì 20 aprile riprende la rassegna “Appuntamento al buio” con il film “La comune” di Thomas Vinterberg (Festen). Orari: 18:30 e 21:30.

Ragusa, ladra di 75 anni ruba borsa a invalida di 85 anni

panificioLa Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha denunciato un’anziana signora ragusana di 75 anni per furto. L’Ufficio Denunce della Questura di Ragusa il 5 aprile scorso aveva ricevuto un’anziana signora di 85 anni derubata della borsa contenente i documenti e 1.500 euro che aveva poco prima. Grazie alla denuncia della vittima, si è risaliti al panificio dove poco prima aveva comprato qualcosa da mangiare e sono state acquisite le immagini degli impianti di videosorveglianza. La Squadra Mobile di Ragusa ha avuto non poche difficoltà per individuare la ladra, stante il fatto che non si trattava di pregiudicati conosciuti dai poliziotti ma di un’anziana signora priva di qualsiasi precedente. Nonostante tutto gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità della donna, andando a bussare alla sua porta. Non appena i poliziotti si sono qualificati, l’anziana ha ammesso le proprie responsabilità riferendo di essere pentita di quanto commesso e che era la prima volta nella sua vita che rubava qualcosa. L’anziana custodiva ancora il denaro e la borsa rubata consegnandola subito ai poliziotti, mentre i documenti era stati imbucati in una cassetta postale lo stesso giorno del furto.

Schio 78 – Ragusa 59 nella prima semifinale play off scudetto basket femminile

gorini (7)Prima sconfitta dell’era Recupido e 1-0 per Schio. Alla Passalacqua Ragusa non riesce l’impresa di violare il Palaromare in gara 1 contro le padrone di casa che hanno messo in campo un primo quarto super, decisivo per la vittoria finale. Mercoledì 19 aprile alle 20:30, ancora al Palaromare, si replica in gara 2, quindi la serie si sposterà sabato a Ragusa per la gara n. 3. “E’ stata senza dubbio la peggiore partita della mia gestione – commenta coach Gianni Recupido – e ovviamente questo è stato merito del loro ottimo inizio e del nostro non inizio. Poi tutto si è complicato, anche se qualcosa durante la partita era sembrata sistemarsi, ma non abbiamo avuto fluidità in attacco e in certi frangenti ci hanno anche massacrato a rimbalzo”.

Scroll To Top
Descargar musica