24-06-2017
Ti trovi qui: Home » Cronaca (pagina 5)

Archivio della categoria: Cronaca

526 migranti a bordo di 4 imbarcazioni soccorsi e condotti a Pozzallo

2017-04-17-PHOTO-00000001La Polizia a seguito dello sbarco di domenica mattina ha raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico di quattro stranieri che hanno condotto le imbarcazioni partite dalle coste libiche. I migranti provenienti dal centro Africa sono stati ospitati presso l’Hot Spot di Pozzallo per essere visitati, identificati e trasferiti in altri centri.

Arrestato a Ragusa pedofilo per violenza sessuale e atti sessuali con una bambina

2 (20)La Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha sottoposto a fermo di P.G. un quarantenne per aver commesso i reati di violenza sessuale aggravata e atti sessuali con minorenne, ai danni della figlia della donna con le quali conviveva da anni. Un cittadino ragusano aveva installato mesi addietro delle telecamere per controllare la casa di campagna. La scorsa settimana, notando che alcuni oggetti del cortile erano stati spostati e cercando di capire se vi fosse stato un tentativo di furto ai suoi danni, ha esaminato le immagini catturate dalla video sorveglianza, notando la presenza di un uomo e di una bambina ed ha avvisato la Squadra Mobile. Un team di investigatori specializzato della Sezione Reati contro i minori ha ascoltato la bambina che con grande coraggio e nonostante la fisiologica paura, ha raccontato tutto alle poliziotte ed alla psicologa (indispensabile per reati di questa tipologia). Un altro team di investigatori ha individuato il criminale conducendolo presso gli uffici della Squadra Mobile dove, nonostante una prima reticenza, ha ammesso quanto accaduto e i precedenti abusi da lui commessi negli anni ai danni della figlia della donna con la quale conviveva. La madre della piccola, informata dalla Polizia di quanto accaduto, è stata colta da malore ed ha sporto querela per i reati non procedibili d’ufficio, avvisando anche il padre della bambina che ha già avanzato le stesse richieste. Dal racconto della piccola, confermato anche dal pedofilo, è emerso che questi minacciasse di far del male a lei ed alla madre e che gli abusi avvenivano da anni. L’uomo non era la prima volta che portava la piccola in zone di campagna presso casolari abbandonati o case disabitate. Al termine delle brevi indagini, la Squadra Mobile ha condotto il soggetto in carcere dove sarà allocato presso un reparto speciale dedicato ai sex offender in attesa del giudizio. Il Giudice per le Indagini Preliminari ha già espletato l’udienza di convalida ed ha applicato la misura cautelare più grave, ovvero quella del collocamento in un Istituto di Pena.

 

ACATE, PIRATA DELLA STRADA INVESTE 82ENNE IN MOTORINO

acate sp3E’ accaduto giovedì sera, alle ore 21, sulla strada Provinciale n. 3, alla periferia di Acate. Un’auto ha investito un uomo di 82 anni a bordo di un ciclomotore Gilera Typhoon evitando di soccorrere l’anziano che ha riportato ferite guaribili in 40 giorni. La Polizia stradale è alla ricerca del pirata della strada.

VITTORIA, LA POLIZIA ARRESTA UN RUMENO E NE DENUNCIA UN ALTRO

BOTEZATU Ioan, 16-1-89 RomaniaL’attività info-investigativa dei poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vittoria si è concentrata sui pregiudicati sottoposti a misure restrittive della libertà personale, ossia arrestati o detenuti domiciliari. In manette è finito B otezatuIoan, il romeno di 28 anni catturato dai poliziotti del Commissariato il 27 marzo scorso, su cui pendeva un ordine di cattura per gravi reati quali rapina e violenza sessuale; era stato scarcerato e posto agli arresti domiciliari. Gli Agenti durante il controllo presso il luogo dove si trova a scontare la misura, hanno riscontrato l’allaccio abusivo alla linea dell’energia elettrica. Configurandosi in tal caso il reato di furto aggravato di energia elettrica il rumeno è stato arrestato.  Le pattuglie, successivamente si sono spostate in contrada Resinè, presso il luogo degli arresti domiciliari di un altro rumeno. Nel cortile di pertinenza dell’immobile hanno trovato diverse persone, italiane e rumene. In particolare un rumeno si è mostrato alquanto irrequieto, per questo motivo è stato sottoposto a perquisizione personale che è stata estesa anche alla sua autovettura con targa rumena. All’interno del veicolo è stata trovata una bomboletta spray con scritte rumene che è risultata essere una soluzione irritante lacrimogena a base di ortoclorobezilidenmalonitrile che l’uomo ha dichiarato essere propria ed utilizzata per difendersi da eventuali aggressioni. C.I.C. 32enne con precedenti penali per reati contro il patrimonio ed in materia di armi è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa per il reato di porto in luogo pubblico di aggressivi chimici.

MODICA, INCIDENTE AD UN MOTOCICLISTA: RICOVERATO PER LA GRAVITA’ DELLE FERITE A CATANIA

IMG_7789Grave incidente stradale mercoledì pomeriggio a Modica in Contrada Michelica Musebbi. Vittima è un 29enne modicano, R.G., che era alla guida di un motociclo Yamaha. Il giovane è stato investito da una Peugeot 308 alla cui guida era un anziano che proveniva da uno stop mentre la moto era diretta verso Modica. La gravità delle condizioni del giovane ha indotto a chiedere l’intervento dell’elisoccorso che è atterrato direttamente sul posto ed è stato trasferito all’Ospedale Cannizzaro di Catania per via dei politraumi riportati. Il motociclista indossava regolarmente il casco. Sul posto il Nucleo di Pronto Intervento della Polizia Locale per i rilievi e per stabilire le responsabilità.

Ragusa, controlli in azienda. Sequestrati quasi 200 capi di bestiame.

 

IMG_20170406_113743Continuano i controlli nelle aziende zootecniche da parte dei reparti territoriali coadiuvati dal Nucleo Antisofisticazione e Sanità e dall’Asp di Ragusa. Ancora una volta il controllo effettuato ad un’azienda sita nella zona di San Giacomo ha consentito di rilevare alcune violazioni sia di tipo penale sia amministrativo. L’ispezione dell’azienda ha infatti consentito di verificare l’assenza di una concimaia per la raccolta dello stallatico che è stato versato direttamente sul terreno, in violazione delle norme igienico-sanitarie. È stata inoltre rilevata la costruzione abusiva di ricoveri per animali, in totale assenza delle previste concessioni edilizie. Ultimo, ma non per importanza, è stato il controllo dei capi di bestiame, alcuni dei quali sono risultati non essere provvisti dei prescritti contrassegni auricolari e tatuaggi, per un totale di 110 suini, 57 bovini e 15 ovini, che sono stati sequestrati amministrativamente, per un valore di circa 150.000 euro. Il controllo, che rientra tra i servizi congiunti con reparti specializzati nelle materie igienico-sanitarie a tutela dei cittadini e dei consumatori, ha dimostrato ancora una volta quanto i titolari di alcune aziende, in totale violazione delle normative previste, pur di ottenere il massimo guadagno, non si curino di adottare i provvedimenti necessari a ridurre al minimo il rischio di contaminazione delle matrici ambientali e degli animali.

Ragusa, arrestati due italiani per tentato furto in abitazione

furti-in-casa550Non abbassano mai la guardia i militari della Compagnia di Ragusa, che durante i servizi esterni attuano una continua attività di contrasto al fenomeno dei furti in abitazione, con particolare riferimento alle zone residenziali ed alle zone periferiche della città. Ed è proprio grazie al tempestivo intervento di una pattuglia che, lunedì pomeriggio, due ladruncoli sono stati fermati ed arrestati dopo aver infranto il vetro della portafinestra di una villa in contrada Varino. L’allarme della villa ha allertato i proprietari che hanno subito richiesto l’intervento tramite il 112 e, nonostante il tentativo di fuga per i campi circostanti, i militari sono riusciti a braccare la coppia, un uomo ed una donna che erano quasi ritornati alla loro autovettura con l’intenzione di scappare e far perdere le proprie tracce. I due vittoriesi, un 44enne i con precedenti di polizia ed una 34enne incensurata sono stati entrambi arrestati per tentato furto in  abitazione, la loro autovettura sottoposta a sequestro perché priva di copertura assicurativa.

 

La Polizia di Stato sequestra cavallo di probabile provenienza furtiva, si cerca il proprietario

cavalloLa Polizia a seguito di una perquisizione nelle campagne di Vittoria ha sequestrato un cavallo di probabile provenienza furtiva. La scorsa settimana, su segnalazione di un cittadino al 113 che denunciava la presenza di persone sospette all’interno di un casolare, veniva disposta una perquisizione la locale di un’azienda agricola nel vittoriese. La segnalazione conteneva elementi di forte preoccupazione come la presenza di armi e veicoli rubati poi rivelatasi negativa. All’interno veniva trovato un cavallo. Il veterinario dell’ASP di Ragusa ha constatato che il cavallo era privo di micro chip e pertanto non era possibile individuare il proprietario. Il titolare dell’azienda attualmente è indagato per ricettazione anche perché non ha saputo riferire in alcun modo dove avesse acquistato il cavallo se non genericamente di averlo ricevuto da un uomo di Licata. Questa la foto del cavallo al fine di individuare il legittimo proprietario per l’immediata restituzione.

 

                                                                                                           

                                                                 

ARRESTATI DUE SPACCIATORI DIRETTI A MALTA CON 4 CHILI DI DROGA

fotoaContinua, senza sosta, l’attività di prevenzione e repressione di ogni forma di traffico illecito all’interno del porto di Pozzallo a cura delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa. Individuat tra i passeggeri in fila in procinto di imbarcarsi sul catamarano in partenza per Malta, due persone che, alla vista dei militari, hanno cominciato a dare evidenti segnali di nervosismo. Il successivo controllo, prima sui bagagli e poi sulle persone ha permesso di rinvenire oltre quattro chili di sostanze illecite (3,5 kg. di marijuana e 500 gr. di hashish), accuratamente confezionate sotto vuoto, nel chiaro intento di sfuggire al fiuto dei cani antidroga. Sono stati anche perquisiti i rispettivi domicili di C.D. e C.A. (classe ’74 e ’84) a Pachino dove sono stati rinvenuti dei taglierini, bilance di precisione e altro materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente. I due sono stati tratti in arresto. La droga avrebbe fruttato almeno 50.000 euro.

GUARDIA DI FINANZA: SCOPERTO A VITTORIA UN VERO E PROPRIO “BAZAR” DI PRODOTTI CONTRAFFATTI

0uplfrm20140508-010846h141014xlI finanzieri  hanno individuato un’attività gestita da una vittoriese dedita alla commercializzazione di capi d’abbigliamento, scarpe e borse riportanti marchi protetti da diritti di privativa industriale. L’attività svolta dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Vittoria ha permesso di scoprire tale forma di imprenditoria illegale in quanto pubblicizzata ampiamente sul web tramite due profili del social network Facebook, riconducibili ad una donna. Attraverso tale piattaforma informatica, la donna procacciava clientela, alla quale, tramite messaggi privati, proponeva di recarsi per vedere e provare i capi presso l’indirizzo della propria abitazione. In casa un vero e proprio “bazar”, con una stanza dedicata a spazio espositivo e di accoglienza dei “clienti”, ove sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 150 capi di vestiario riportanti la riproduzione illecita di noti marchi, quali “O-BAG”, “LIU-JO”, “GUCCI”, “ARMANI JEANS”, “ADIDAS”, “NIKE”, “RAY BAN”, “PRADA”. Dall’analisi dei citati profili Facebook è stato possibile ricostruire l’avvio dell’attività illecita almeno dal mese di gennaio, con forniture settimanali costanti di prodotti contraffatti via corriere, per un totale di circa 2 mila prodotti. In sede di perquisizione, inoltre, è stata acquisita un’agendina contenente parte degli incassi in contanti percepiti.  Chi acquista merce contraffatta, rischia una sanzione da 100 euro fino a 7.000 euro.

GIANBATTISTA VENTURA ALLA COLONIA AGRICOLA

Ventura-arrestoLa Polizia di  Vittoria ha proceduto all’esecuzione della misura di sicurezza della colonia agricola a carico del vittoriese Gianbattista Ventura, già condannato per diverse fattispecie di reato, era stato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza e successivamente della misura di sicurezza della libertà vigilata proprio per la sua spiccata pericolosità sociale. Nel corso della misura di sicurezza aveva violato sistematicamente le prescrizioni. Tra le condotte più gravi valutate dal Magistrato di Sorveglianza rientrano di sicuro le minacce e la diffamazione del giornalista Paolo Borrometi che aveva denunciato sul giornale on line da lui diretto alcune delle condotte criminose commesse da Ventura negli anni. Il Magistrato di Sorveglianza, considerata la pericolosità sociale e la sua condotta per nulla cambiata nonostante fosse destinatario della libertà vigilata, ha disposto il collocamento presso la colonia agricola dove resterà per 1 anno.

 

 

PROGETTO “PUSHER II”

cinofili polizia di stato ragusaSi è conclusa  la fase finale del progetto “Pusher2”, che ha visto le Squadre mobili, coordinate dallo Sco (Servizio centrale Operativo), impegnate in un’azione straordinaria e mirata al contrasto delle sostanze stupefacenti. In particolare, sono stati raggiunti i seguenti risultati operativi a livello nazionale: 267 persone sono state arrestate per violazione della normativa in materia di stupefacente di cui 250 uomini e 17 donne; 152 persone sono state denunciate in stato di libertà; accertate 89 sanzioni amministrative per violazione della normativa sugli stupefacenti e il sequestro di grossi quantitativi di droga:  60 chili circa di cocaina; 4 chili circa di eroina; 805 chili circa di hashish; 300 chili circa e 50 piante di marijuana; 70 grammi di droghe sintetiche e simili. Il progetto ha interessato tutto il territorio nazionale, un intervento coordinato dal Servizio Centrale Operativo che ha concentrato le attività delle Squadre mobili nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Per la provincia di Ragusa, il Questore Giuseppe Gammino ha dato precise direttive a tutti gli uffici sotto il costante coordinamento della Squadra Mobile. L’attività di repressione è durata ininterrottamente per 72 ore con specifici obiettivi preventivamente individuati e monitorati. I risultati, anche in questa occasione, sono stati di grande rilievo: 3 arrestati, 2 denunciati, 4 assuntori segnalati alla Prefettura, 15 perquisizioni, 1 Kg di sostanze stupefacenti sequestrate (marijuana hashish ed eroina) per un totale di circa 3.500 dosi pronte per la vendita. La Squadra Mobile di Ragusa ha proceduto all’arresto Maloku Elvis e Alessandro Avola all’interno di Villa “Margherita”. Gli stessi, a seguito di un mirato servizio di osservazione, venivano visti e video-ripresi dalla Polizia Scientifica mentre cedevano della sostanza stupefacente ad un noto pregiudicato. La conseguente perquisizione domiciliare effettuata presso le rispettive abitazioni, consentiva di rinvenire altri 80 grammi di marijuana. Nel territorio di Comiso coadiuvati dall’unità Cinofila  di Catania, eseguite numerose perquisizioni e arrestato Giorgio Modica trovato in possesso di 160 grammi di o marijuana. Infine la Squadra Mobile nel pieno centro storico di Ragusa, grazie all’ausilio delle Unità Cinofile, ha sottoposto a sequestro durante una perquisizione nei  luoghi di spaccio, oltre 500 grammi di marijuana destinata alla vendita.

                                                                                     

                                                                                                           

Mercato ortofrutticolo di Vittoria, sequestrati quasi 8.000 chili di ortaggi per mancata tracciabilità

Still0405_00002La Polizia ha proceduto ad un accurato controllo presso il mercato ortofrutticolo di Vittoria unitamente al Corpo Forestale dello Stato e l’Ispettorato Antifrode della Regione Siciliana ed all’Ispettorato del Lavoro. Il controllo aveva diversi obiettivi, tra gli altri quello di verificare l’effettiva presenza dei titolari delle licenze e il rispetto delle normative in ordine ai prodotti ortofrutticoli commercializzati, in particolare la loro provenienza, al fine di tutelare i consumatori e gli stessi produttori e commercianti. Controllata anche la posizione di tutti i lavoratori. Il controllo ha interessato due box, uno dei quali ha violato diverse norme di legge e lo stesso regolamento del mercato. Applicata la sanzione accessoria della sospensione dell’attività e una sanziona pecuniaria di 15.000 euro.Risultavano non tracciati  Kg. 7.733 di prodotti ortofrutticoli vari (zucchine, peperoni, pomodori, melenzane e cetrioli). La merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo per la successiva confisca. Inoltre sono stati elevate sanzioni amministrative per gli illeciti commessi per un importo minimo di oltre 5.000 euro. La Sezione Antifrode ieri ha attestato che i prodotti potevano essere utilizzati per alimentazione umana (anche se rimane ignota la provenienza ovvero il produttore degli ortaggi) pertanto la Polizia di Stato, grazie ad un accordo tra il Questore di Ragusa Giuseppe Gammino e la Caritas, ha devoluto gli ortaggi. I volontari della Caritas, in presenza degli Ufficiali della Polizia di Stato  hanno prelevato i prodotti così da destinarli nella stessa giornata ai bisognosi di tutta la provincia di Ragusa.

GUARDIA DI FINANZA: ARRESTATI A RAGUSA DUE ALBANESI PER SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

 

11462_FotoLe Fiamme Gialle hanno tratto in arresto due albanesi per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Ad insospettire gli investigatori del Nucleo di Polizia Tributaria, durante un controllo nel centro storico di Ragusa, è stato il comportamento alquanto nervoso di un soggetto che, alla vista dei finanzieri e con una mossa repentina, ha tentato di disfarsi di 2 involucri contenenti circa 15 grammi di cocaina pronta per essere venduta. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire un complice del traffico di droga sempre residente nel centro storico. I due sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Incidente mortale sul viadotto di Modica Alta. Perde la vita un trentenne

Incidente mortale nella tarda mattinata di martedì nei pressi del Viadotto Nino Avola, che porta a Modica Alta. A perdere la vita un giovane di 32 anni, L.S., originario di Ispica ma residente a Modica, che viaggiava da solo a bordo di una Toyota Yaris. Per cause in corso di accertamento, probabilmente la strada viscida per la pioggia, il mezzo si è schiantato sotto il rimorchio di un autoarticolato parcheggiato nella piazzola di sosta. I sanitari del 118 hanno solo potuto constatarne il decesso.

RAGUSA, BECCATA LADRA DI LIQUORI

supermercati refurtiva Sq. MobileLa Polizia ha denunciato C.L.- ragusana di 31 anni- per furto e ricettazione. La Sezione Reati Contro il Patrimonio ha notato, per le strade di Ragusa, un veicolo sospetto con due persone a bordo, per altro proprio la donna alla guida è stata riconosciuta in quanto già oggetto d’indagine. Dal controllo del veicolo è emerso che nel bagagliaio vi fossero numerose bottiglie di liquore. Dopo una prima reticenza la donna ha ammesso  di averle rubate in un supermercato. I poliziotti dopo aver controllato il veicolo hanno esteso la perquisizione all’abitazione dove venivano rivenuti altri liquori e confezioni di alimenti. Le immediate indagini hanno permesso di rintracciare i titolari dei supermercati oggetto dei furti e di estrapolare le immagini di videosorveglianza. La donna, con assoluta naturalezza, prelevava dagli scaffali la merce e la metteva all’interno di una borsa. Al momento di pagare, la ladra passava dagli spazi riservati a chi non effettua acquisti e si allontanava. Proprio la naturalezza dei gesti compiuti dalla donna non ha fatto insospettire nessuno, tanto da poter notare come i prelievi delle bottiglie di liquore avvenivano davanti anche ad altri clienti. Al termine dell’attività d’indagine la donna è stata denunciata per furto e ricettazione in quanto ha asportato e detenuto oggetti rubati del valore totale di circa 500 euro.

 

 

                                                          

Incendio all’Azienda Imperial Ortaggi di Vittoria

 incendio-capannone-vittoria-410Erano passate da poco le 22, 30 di domenica quando i vigili del fuoco sono stati avvertiti delle fiamme che divampavano. La squadra operativa del distaccamento di Vittoria ed automezzi e personale della sede centrale sono intervenuti lungo lo stradale Alcerito al Km.3.000 per l’incendio che ha interessato una struttura realizzata in profilati metallici e copertura con telo e laterali in lamiera, utilizzata per il ricovero di imballaggi per prodotti agricoli. L’incendio generalizzato rischiava di coinvolgere un’altra struttura vicina. L’intervento terminato dopo le 2 di notte ha evitato il propagarsi dell’incendio.

Incidente sulla Modica Ispica

IMG-20170331-WA0010 (2)Venerdì pomeriggio un furgone trasportante latticini si è ribaltato mentre percorreva la strada statale 115, all’altezza del km. 342,500. I Vigili del Fuoco con l’ausilio di un’autogru ha operato per liberare la carreggiata. Il conducente del mezzo è stato soccorso dal personale del 118 ed è stato trasportato all’ospedale di Modica. Sul posto è intervenuto anche il personale della Polstrada di Ragusa per la viabilità ed i rilievi di competenza.

Pozzallo: Blitz antidroga dei Carabinieri, arrestato un giovane per spaccio

marijuana (1)La scorsa notte, i Carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e di Marina di Modica hanno eseguito uno specifico servizio antidroga concentrando l’attenzione nei pressi di alcune zone dove, erano stati notati e segnalati alcuni movimenti sospetti ed una numerosa presenza di giovani. I Carabinieri hanno effettuato una perquisizione all’interno di un’abitazione che da tempo tenevano sotto controllo poiché era stato notato un via vai di persone. I militari hanno trovato e sequestrato circa 70 grammi di marijuana, suddivisi in più parti e nascosti in diverse parti dell’abitazione. Arrestato R.B., classe ’93, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, al termine delle formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso il tribunale di Ragusa, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Dall’inizio di quest’anno, solo nel comune di Pozzallo, i Carabinieri hanno arrestato 15 persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio e, tra questi, la maggior parte sono ragazzi di età compresa tra i 17 ed i 25 anni.

AUTO CON CINQUE PERSONE FINISCE FUORI STRADA SULLA RAGUSA-CATANIA

20170329_135952Alle 12,30 di mercoledì, sulla strada 514, al chilometro 31+900, in territorio di Licodia Eubea, un’auto Volkswagen Polo diretta verso Ragusa, condotta da un uomo di 76 anni residente in Germania, è uscita di strada. Oltre al conducente, che guarirà in 10 giorni, sono rimasti feriti due vittoriesi, un uomo di 74 anni e una donna di 68, con una prognosi di 30 giorni, una ragazza 19enne di Valenza (10 giorni di prognosi) e una donna acatese di 70 anni (20 giorni di prognosi). Sul posto la Polizia stradale per i rilievi del caso.

Scroll To Top
Descargar musica