14-08-2022
Ti trovi qui: Home » Istruzione (pagina 19)

Archivio della categoria: Istruzione

ALLERTA METEO, SABATO SCUOLE CHIUSE A RAGUSA

Il Dipartimento regionale della Protezione Civile ha reso noto che nelle prossime 24 36 ore anche il territorio ibleo potrebbe essere interessato da una perturbazione con forti raffiche di vento e piogge intense. Pertanto il Centro comunale di Protezione Civile di Ragusa invita la popolazione ad osservare massima prudenza negli spostamenti sia a piedi che in auto. Il sindaco di Ragusa ha emesso un’ordinanza con la quale si dispone per sabato 10 marzo la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale. Il settore Pubblica Istruzione del Comune si è preoccupato di informare i dirigenti scolastici sull’ordinanza. A Comiso è stata dichiarata la fase di preallarme.

APERTE LE ISCRIZIONI IV CORSO DI STUDI POLITICI

Sabato 10 alle 17, presso la chiesa S. Teresa di Ibla, avrà luogo la 3a lezione “Quadri e forme del processo di dissoluzione. Una via d’analisi attraverso l’arte e il soft power: cinema, tv, musica, teatro e letteratura”, organizzata dall’Accademia Nazionale della Politica di Ragusa e riconosciuta dal Ministero BB.CC.. Info su www.andp.it o contattare ragusa

Laboratori di educazione interculturale all’Itis Majorana di Ragusa

Si chiudono mercoledì le iscrizioni ai due laboratori di educazione interculturale e ai quattro corsi di italiano L2 che l’Istituto tecnico industriale “Ettore Maiorana” e la Fondazione San Giovanni Battista, stanno avviando nell’ambito del progetto Por “Apertura all’uguaglianza”. I laboratori di educazione interculturale, “Meritarsi l’altro” e “La solidarietà si impara”, sono rivolti a 40 studenti italiani e stranieri e si baseranno su tematiche di natura psicopedagogica, sociale e civile: l’educazione al rispetto e al valore della diversità, l’educazione alla legalità democratica, esperienze per contrastare il razzismo, i pregiudizi e gli stereotipi e per costruire atteggiamenti di conoscenza e rispetto reciproci. Ciascun corso avrà la durata di 40 ore e si svolgerà di pomeriggio presso l’Istituto “Ettore Majorana”. I corsi di Italiano L2 sono rivolti a 60 giovani e adulti stranieri che necessitano di apprendere la lingua italiana per facilitare e migliorare il loro inserimento nel territorio in cui vivono o nell’ambito lavorativo in cui operano. Ciascun corso, della durata di 50 ore, prevede unità didattiche finalizzate all’apprendimento di termini e di espressioni di uso comune in reali situazioni di comunicazione e all’approfondimento degli aspetti grammaticali della lingua italiana.

APERTE LE ISCRIZIONI IV CORSO DI STUDI POLITICI

Sabato 3 alle 17, presso la chiesa S. Teresa di Ibla, avrà luogo la 2a lezione “Come rocce tra le rovine. I valori della tradizione cattolica oltre ogni ideologia”. Relatori: Prof. Padre A. Ucciardo, docente di Teologia; Prof. A. Maira, esperto in Pluralismo Religioso; Prof. S. Spallina, docente di Filosofia. Organizzata dall’Accademia Nazionale della Politica di Ragusa. Info su www.andp.it o contattare ragusa338 4991164.

Antoci incontra il Rettore Recca

Il presidente della Provincia ha incontrato il Rettore dell’Università di Catania, Antonino Recca. In questa occasione l’on. Franco Antoci ha manifestato il disagio della comunità provinciale per le continue diffide di pagamento al Consorzio in merito alle somme dovute all’Ateneo, e i timori degli studenti per la paventata chiusura della Facoltà di Lingue. “Il Rettore, nel ribadire che i suoi sono atti dovuti per la tutela dell’equilibrio finanziario dell’Università, ha affermato che l’Ateneo garantirà in ogni caso, e pertanto non si rivolgerà ad alcun giudice per la risoluzione della convenzione, la propria attività per tutto l’anno accademico. Lunedì 13 febbraio il Senato Accademico approverà la costituzione della Struttura didattica speciale di Lingue presso la sede di Ragusa. I pagamenti dovuti – afferma Antoci – dovranno comunque essere onorati entro la fine dell’anno accademico, il 31 ottobre 2012”.

APERTE LE ISCRIZIONI AL IV CORSO DI STUDI POLITICI

Sabato 25 febbraio alle 17, presso la Chiesa S.Teresa di Ragusa Ibla, avrà luogo la prima lezione su “L’Occidente tra dissoluzione e disgregazione. Quale ricomposizione etica, politica ed economica?” organizzata dalla Accademia Nazionale della Politica di Ragusa e riconosciuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Info su www.andp.it o contattare ragusa

A Ergasterion il fascino della Numismatica dei secoli andati

Il tesoro dei sei imperatori della baia di Camarina è formato da 4.500 monete. Le quali perdono, progressivamente, il loro peso e, di conseguenza, il loro valore. Il tutto nel giro di sei-sette anni. Su questo e altri temi è intervenuto Giuseppe Guzzetta, docente di Numismatica all’Università di Catania in occasione del settimo appuntamento di “Ergasterion-Fucina di archeologia”, il ciclo di incontri promosso dalla sezione di Ragusa dell’associazione SiciliAntica. Nell’auditorium di Santa Teresa, a Ibla, con l’assistente Maria Agata Vicari, Guzzetta ha illustrato le caratteristiche delle monete circolanti nell’impero centrale. Presentata una interessante carrellata delle principali emissioni. Delle monete del mondo ellenico si è invece occupata Giorgia Gargano, specializzata in Archeologia classica presso l’Università di Lecce.

Obbligo istruzione scolastica Denunciati 10 genitori a Vittoria

I carabinieri della Stazione di Vittoria hanno deferito in stato di libertà dieci genitori per inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica, esercenti la patria potestà su cinque minori italiani di età compresa dai 15 ai 16 anni. I minorenni, tutti iscritti ad un istituto di Vittoria, sono risultati assenti alle lezioni dall’inizio dell’ a.s. 2011-2012. Le denunce sono frutto di una serie di controlli scolastici da parte dei Carabinieri che verranno estesi successivamente anche nelle scuole di Comiso, Acate e Chiaramonte Gulfi.

Scongiurato l’accorpamento: il “Campailla” mantiene l’autonomia

Il Liceo Campailla di Modica non sarà soppresso. A dare la notizia ufficiale è l’on. Ammatuna. Dai contatti avuti nelle ultime ore con lo staff dell’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Mario Centorrino, l’on. Ammatuna ha appreso che l’istituto, emblema della cultura iblea, sopravvivrà ai tagli della riforma Gelmini. I criteri che hanno portato al salvataggio del Campailla saranno noti in seguito. “E’ un risultato importante – afferma l’on. Ammatuna – ottenuto con l’impegno di tutti coloro che si sono ribellati ad un vero e proprio scippo alla cultura e all’istruzione”.

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, LE PROTESTE DEGLI ISTITUTI

La perdita dell’autonomia del liceo classico Tommaso Campailla di Modica è stata al centro dei lavori della quarta commissione consiliare della Provincia di Ragusa, presieduta da Vincenzo Pitino, che ha incontrato l’assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Riccardo Terranova. “Non si può procedere ad un ridimensionamento scolastico – dice l’assessore Terranova – puntando esclusivamente sulla fredda legge dei numeri e non tenendo conto della storia, della tradizione di uno storico Istituto com’è il Campailla di Modica”. L’amministrazione provinciale sta seguendo tutto l’iter per cercare di mantenere per il prossimo anno scolastico l’autonomia del Campailla e durante l’assemblea di sabato a Modica, il presidente della Provincia, Franco Antoci, ha confermato l’impegno dell’Ente ad esperire tutte le azioni possibili per far rivedere la posizione alla Regione siciliana. A tal proposito l’assessore Riccardo Terranova ha concordato con la IV Commissione di chiedere un incontro urgente all’assessore regionale Mario Centorrino per rivedere il piano di ridimensionamento in provincia di Ragusa. Oltre a salvaguardare l’autonomia del Campailla di Modica, infatti, si dovrebbe parlare anche dell’accorpamento tra l’Itis Majorana e l’Ipsia di Ragusa. Martedì mattina nell’auditorium dell’Itis Majorana si è svolta un’assemblea di personale docente e non docente, alunni e genitori di questi ultimi per fare il punto della situazione e chiedere che l’istituto non venga accorpato all’Ipsia. “Ho partecipato all’assemblea all’Itis Majorana di Ragusa – ha affermato l’assessore provinciale Terranova – e mi è stato sottoposto il problema della perdita dell’autonomia anche di quest’istituto. E’ emerso che la Regione siciliana avrebbe considerato come dato di iscrizione degli studenti quello riferito all’anno scolastico 2010-2011 e non quello di quest’anno, che è superiore a 500. E’ opportuno, pertanto – ribadisce l’assessore provinciale Terranova -, che l’assessore Centorrino proceda con i piedi di piombo verificando tutte le situazioni prima di emettere il decreto di ridimensionamento degli istituti scolastici in Sicilia”.

Ticket per il trasporto scolastico Lettera aperta dei genitori di Marina

Offesi e indignati. L’istituzione del ticket per il trasporto scolastico, a carico delle famiglie della frazione balneare continua a fare discutere. I genitori degli studenti che frequentano la sezione distaccata dell’istituto Giambattista Odierna di Marina di Ragusa, in quindici, hanno sottoscritto una lettera aperta nella quale dichiarano di sentirsi “doppiamente offesi – oltre che per il ticket – per il fatto che Suizzo, assessore alla Pubblica istruzione, essendo residente proprio a Marina, è espressione soprattutto della frazione marinara”. “Ci rendiamo conto che, ogni giorno di più, Dipasquale e i suoi, dopo avere azzerato le casse comunali con sperperi vari, adesso vengono da noi cittadini a chiedere il pagamento di servizi che sono stati da sempre gratuiti – scrivono i genitori – così come avviene in tutti i Comuni della nostra provincia e come è sempre stato in passato. Siamo offesi e indignati perchè non tutto quello che Suizzo ha dichiarato sui mass media corrisponde al vero – precisano i genitori -. Sia lui che Angelo La Porta sono stati presenti per disturbare l’iniziativa del sit-in promossa dal Pd martedì 31 gennaio davanti la scuola Odierna di Marina. Non eravamo pochi, come afferma Suizzo: nonostante il brutto tempo c’erano diversi genitori. Confermiamo che Suizzo è stato contestato civilmente ma con fermezza da diversi genitori, noi compresi, per via del suo operato politico, così come confermiamo 2 visite o meglio blitz? – di La Porta, durante le quali, rivolgendosi a noi, gridava in dialetto: “Non avete speranza, le tasse dovete pagarle e basta”. In merito a quanto poi dichiarato dall’assessore Suizzo ovvero che non si è pronunciato in pubblico sulla richiesta del consigliere comunale del pd Calabrese di ottenere la rivisitazione della delibera, – scrivono i genitori – confermiamo, invece, che Suizzo aveva assunto questo impegno. Quanto detto non è affatto frutto della fantasia di chicchessia. Non vogliamo entrare nel merito delle beghe politiche – conclude la lettera aperta dei genitori degli studenti della scuola di Marina – ma ci pare che questa vicenda ha solo delle vittime: le nostre famiglie”.

APERTE LE ISCRIZIONI AL IV CORSO DI STUDI POLITICI

Sabato 11 febbraio alle 18, presso l’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla in Piazza G.B. Hodierna, avrà luogo la prolusione “L’Occidente tra dissoluzione e disgregazione. Quale ricomposizione etica, politica ed economia?” organizzato dall’Accademia Nazionale della Politica di Ragusa. Info su www.andp.it o contattare ragusa338 4991164.

GIORNATA PER LA VITA

Il Liceo scientifico “E. Fermi” di Ragusa ha ospitato sabato 4 la conferenza sul tema “Giovani aperti alla vita”, in occasione della celebrazione della 34esima Giornata per la Vita, promossa dagli Uffici per la pastorale giovanile, per la pastorale familiare, per la pastorale della salute della Diocesi di Ragusa. Hanno introdotto i lavori il dirigente scolastico prof. Francesco Musarra e il professore Carmelo La Porta, docente di religione. La relazione sul tema è stata tenuta dal prof. Tonino Solarino che ha presentato agli studenti la vita nelle sue diverse istanze: dal desiderio di felicità, alla ricerca del piacere, dal dolore alla realizzazione di sé, dalla libertà ai condizionamenti. “Per un giovane – ha ribadito il relatore – è importante porsi le domande fondamentali della vita, prima fra tutte cosa rende buona una vita. La soluzione è nella ricerca di ciò che realmente appaga il desiderio di felicità che va oltre l’esteriorità o la superficialità delle illusorie risposte date dai surrogati quale l’ebbrezza dell’alta velocità, l’uso delle droghe per superare la propria depressione, l’esercizio di una sessualità banalizzata”. Interessante la testimonianza di suor Betty della fraternità di Nazareth, che agli studenti ha proposto la propria esperienza di vita di giovane che nella ricerca della propria realizzazione trova nella fraternità francescana l’ideale di vita. All’iniziativa, coordinata dai docenti di religione, hanno preso parte gli studenti delle classi del triennio del Liceo che con le loro domande hanno approfondito i temi esposti dai relatori. Agli studenti i rappresentanti del Centro Aiuto alla Vita hanno consegnato il messaggio dei vescovi sulla giornata.

Assemblea al Liceo Classico di Modica

Soltanto lunedì 6 febbraio si avrà contezza del destino autonomistico del Liceo Classico “T.Campailla” di Modica in quanto il decreto che sancisce gli accorpamenti degli istituti scolastici siciliani non è stato ancora firmato dall’Assessore regionale Mario Centorrino. Un lavoro di contatti ufficiali e ufficiosi in queste ore sembra caratterizzare il tentativo per consentire, almeno per un anno ancora, l’autonomia scolastica del Liceo, Classico ed Artistico, nelle more che il prossimo anno l’affiancamento dei corsi di design, moda e costume, e prossimamente anche ottica, possa far lievitare il numero degli studenti (ne mancano all’appello, per la riconosciuta autonomia, diciassette) per superare la fatidica soglia delle 500 unità. Affollata l’assemblea di sabato con studenti, docenti, personale Ata, alla quale era presente il Presidente della Provincia Franco Antoci.

Università, parla Generazione Futuro

Anche i giovani di Generazione Futuro della provincia iblea intervengono sulla vicenda dell’università a Ragusa. Gianluca Zocco, responsabile dell’area universitaria del gruppo giovanile, e Simone Digrandi, commissario provinciale di Generazione Futuro, chiedono con forza che il Consorzio Universitario e gli amministratori locali diano una svolta decisiva alla situazione. “Bisogna riconoscere che da diverso tempo il Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa – dicono Digrandi e Zocco – non sta svolgendo i compiti per cui era stato ideato, ovvero di porsi come organismo promotore nell’ambiente universitario ibleo, di identificarsi come collante tra la provincia di Ragusa e l’Ateneo di Catania, di essere insomma la vera anima della realtà universitaria iblea, per creare un polo universitario ragusano altamente formativo e funzionale”. “Da tempo ormai gli studenti della facoltà di Lingue lamentano problemi organizzativi quali ad esempio il mancato trasferimento dei laboratori multimediali di piazza Carmine presso una struttura inaugurata diversi anni fa – continuano Digrandi e Zocco -, oppure il completamento dei locali di Palazzo Castillett da utilizzare come residenza universitaria, per offrire posti letto agli studenti fuori sede. Ci auguriamo fortemente che il Consorzio, seguito da Comune di Ragusa e dalla Provincia stessa, possano imprimere una svolta decisiva sia dal punto di vista burocratico, regolarizzando i pagamenti nei confronti dell’Ateneo di Catania, sia dal punto di vista organico – concludono Digrandi e Zocco di Generazione Futuro -, risolvendo i problemi logistico – strutturali e soprattutto mostrandosi vicini e disponibili nei confronti delle esigenze dei giovani universitari iblei”.

WWTCA, LICITRA E’ IL PRESIDENTE

Giuseppe Licitra è stato eletto nuovo presidente del “WwTCa”, la “World-wide Cheeses traditions”, un’associazione scientifica con finalità socio culturali per la conoscenza, la qualificazione e la valorizzazione dei prodotti lattiero-caseari tradizionali nel mondo. L’assemblea di “WwTCa” si è tenuta nella sede del CorFiLaC di Ragusa dove è in fase di svolgimento “Cheese Art 2012”. Un prestigioso riconoscimento per Licitra che ha così visti premiati gli sforzi tesi allo sviluppo di un network scientifico internazionale di ricercatori che operano nel settore delle produzioni lattiero-casearie. L’associazione “WwTCa” era già stata presentata nel corso del convegno che ha visto la presenza dei rappresentanti di diciannove Paesi membri e che si è svolto nella nuova e avveniristica struttura della “Cacioteca Regionale Siciliana”. L’assemblea, oltre alla decisione di interagire con le autorità governative nazionali ed internazionali per documentare scientificamente le peculiarità dei sistemi tradizionali di produzione e dei relativi prodotti, ha proceduto all’elezione degli organismi direttivi. Vice presidenti sono stati eletti Sylvie Lortal dalla Francia e Catherine Donnelly dagli Stati Uniti. Tesoriere dell’associazione Stefania Carpino dall’Italia, direttore di ricerca del CorFiLaC. Dell’organismo direttivo fanno parte anche altri componenti: Zorica Radulovic dalla Serbia, Tsetsegee Ser-Od dalla Mongolia e Evanthia Litopoulou dalla Grecia.

SCUOLA E AUTISMO

La scuola può svolgere un ruolo fondamentale nell’accoglienza dei bambini ma anche degli adolescenti autistici. A patto che si tratti di istituti attrezzati nell’effettuazione di specifiche pratiche di supporto ai ragazzi con questi disturbi. E’ il messaggio forte e chiaro lanciato nel corso della giornata del workshop in fase di svolgimento a Chiaramonte Gulfi e promosso dall’associazione socio-culturale “Namastè” con la collaborazione dell’Asp 7 Ragusa. Un messaggio proveniente da Pordenone. Qui opera la dottoressa Francesca Costa, responsabile delle attività di sostegno del liceo “Leopardi-Majorana”, che ha raccontato l’esperienza degli ultimi anni caratterizzata dall’inserimento scolastico di ragazzi con autismo. “Sono gli stessi studenti – ha affermato Costa – ad averci spiegato di essere più sereni e responsabilizzati dalla presenza dei compagni di classe con disabilità. Ci muoviamo, è chiaro, con classi particolari, ma il tutto è reso possibile anche grazie alla forte motivazione che arriva dai docenti e, soprattutto, dalla dirigente scolastica. Il nostro, però – ha detto ancora Costa -, non deve essere un caso isolato. Con gli opportuni accorgimenti, questa esperienza si può trasferire in altre realtà del nostro Paese. Anche in provincia di Ragusa. E noi siamo qui a dimostrarlo”. Dopo l’intervento introduttivo della presidente di Namastè, Daniela Lucifora, è stata ancora una volta Elena Gorini, psicologa e responsabile dei progetti Autismo dell’Aulss 9 di Treviso, a scendere nel dettaglio delle procedure di insegnamento, coinvolgendo anche i corsisti in prove pratiche. E’ toccato poi ad Alberto Roman, neuropsicomotricista dell’età evolutiva del Centro Samarotto della stessa Aulss 9, spiegare la validità delle pratiche di interazione con il bambino sia in ambito terapeutico sia in ambito sociale. “I soggetti autistici – ha dichiarato Roman – hanno difficoltà ad apprendere il gioco, le parti evolutive, le tappe del gioco condiviso, di astrazione e simboliche. Serve un sistema mirato con questi bambini perché l’approssimazione non porta a nulla. Un sistema adeguato, quindi, a misura di bambino autistico. Altrimenti si corre il rischio di una compromissione che, se non adeguatamente curata, porta il piccolo all’isolamento e, via via, alla mancanza di apprendimento”. Domenica mattina, l’ultimo appuntamento con il workshop sempre alla sala convegni “Leonardo Sciascia”, è stato introdotto da Ivana Tidona, del progetto Autismo dell’associazione Namastè, ed è stata ancora la dottoressa Gorini a soffermarsi sul problema dei comportamenti, definendo valutazioni e caratteristiche. Le procedure di intervento hanno caratterizzato la parte finale del work shop.

Ragusa, conferenza dei capigruppo sull’università annullata Filippo Angelica scrive a Di Noia

La seduta era stata convocata per il 30 gennaio. Erano stati invitati il Cda del consorzio universitario ed una delegazione di studenti. Ma il presidente del consiglio comunale, Pippo Di Noia, ha annullato l’appuntamento, per impegni “personali”, rinviandola a data da destinarsi. Filippo Angelica, che aveva sollecitato l’incontro, gli ha risposto con una lettera. “Mi corre l’obbligo ricordarle – scrive – che la convocazione di questa riunione avrebbe dovuto trattare le recenti problematiche universitarie evidenziate qualche giorno fa nell’ambito di un’assemblea organizzata dagli studenti stessi… vista l’urgenza e l’attualità della questione e sapendo quanto le possa essere a cuore tale questione, speravo che oltre ad annullare la riunione già convocata, avrebbe provveduto anche a determinare un’altra data in modo da affrontare l’argomenti nel più breve tempo possibile. Non l’ha fatto, tuttavia la invito – conclude Angelica – a predisporre un’altra convocazione invitando naturalmente anche i rappresentanti già previsti nella prima convocazione”.

INCONTRO SULL’UNIVERSITA’

Lunedì, alle 16, si terrà una conferenza dei capigruppo al Comune di Ragusa per discutere delle recenti problematiche universitarie. A darne comunicazione è il consigliere comunale dell’Udc Filippo Angelica che aveva sollecitato l’incontro. Alla riunione, spiega Angelica, sono stati invitati a partecipare i rappresentanti del Cda del Consorzio Universitario unitamente ad una rappresentanza degli studenti.

IL GIORNO DELLA MEMORIA

Venerdì 27 gennaio, alle 11, nei saloni di rappresentanza del Palazzo del Governo di Ragusa, anche quest’anno, si terrà la manifestazione celebrativa del “Giorno della Memoria”, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto durante la Seconda Guerra Mondiale. La cerimonia, attraverso diversi momenti tra canti, musiche, poesie e testimonianze, prevede il coinvolgimento di una rappresentanza di studenti di tutte le Scuole Medie Superiori della provincia, nell’intento di fare riflettere e sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza del ricordo come baluardo contro future violenze e per la crescita morale di una coscienza protesa verso i valori del giusto e del bene. Sarà consegnata anche la “Medaglia d’onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti” che il Presidente della Repubblica ha conferito alla memoria del cittadino ragusano Giorgio Santo Criscione. La cerimonia sarà presieduta dal Prefetto di Ragusa, Giovanna Cagliostro.

Scroll To Top
Descargar musica