16-10-2018
Ti trovi qui: Home » Sindacati (pagina 10)

Archivio della categoria: Sindacati

Proclamato lo sciopero degli operatori ecologici di Vittoria

sindacatiGli operatori ecologici di Vittoria effettueranno una giornata di sciopero martedì 7 ottobre e nove giornate d’astensione collettiva dal lavoro straordinario, da martedì 7 a mercoledì 15 ottobre.  Lunedì 6 ottobre nei locali della SAP di Vittoria, si terranno due ore d’assemblea per ogni fine turno di lavoro, dalle ore 14 alle ore 16, dalle ore 16 alle ore 18, dalle ore 8 alle ore 10, dalle ore 10 alle ore 12, dalle ore 12 alle ore 14. Le decisioni sono state assunte al termine di una assemblea sindacale con all’ordine del giorno i temi della vertenza: mancato pagamento del saldo dello stipendio del mese di agosto 2014, mancata consegna dei buoni pasto, dal mese di aprile, mancato completamento della fornitura degli indumenti da lavoro, capo invernale, mancato pagamento delle ore di straordinario, ferie e riposi compensativi non dati, sforamento delle ore straordinarie del 500 % circa, mancati versamenti e registrazione dei lavoratori al Fondo Fasda, bagni e docce funzionanti ma non accessibili ai lavoratori perché chiusi con il lucchetto, armadietti non conformi perché non sono a doppio scompartimento, pulizia locali inesistente.

CANTIERI DI SERVIZIO

cgil bandiera“La notizia ufficiale del finanziamento di dieci cantieri di servizio regionali per Ragusa, rappresenta un passaggio importante per la lotta che il movimento dei disoccupati per il lavoro ha svolto in questi mesi nella città”. Inizia così una nota della Cgil in cui si spiega che “i 536 mila euro di finanziamento serviranno a dare una boccata di ossigeno a una parte di disoccupati ragusani e si andranno ad aggiungere ai vari pacchetti di servizi-lavoro che in città sono stati approntati grazie alle proposte e alla mobilitazione del Sindacato e alla concertazione avviata con l’assessorato competente, vale a dire il bando lavoro per servizi igienici e custodia ville e il buono servizi per gli interventi di pulizia e scerbatura che hanno visto impegnati i cosiddetti indigenti”. La Cgil chiede ora di non perdere tempo per l’avvio dei cantieri.

Centro di accoglienza di Pozzallo, il personale in stato di agitazione

centro accoglienza pozzalloDichiarato lo stato di agitazione del personale cooperativa San Domenico Savio operante presso il Centro di permanenza temporanea di Pozzallo. La presa di posizione è accompagnata da una richiesta di incontro urgente con il Sindaco di Pozzallo, Ammatuna, la Presidente della cooperativa, Zocco Pisana e il Prefetto di Ragusa. La F.P. Cgil riunitasi in assemblea con i lavoratori del Centro, del servizio assistenza alle persone, ha valutato la situazione che si è venuta a creare molto critica. I motivi sono legati alla mancata proroga dell’appalto del sevizio assistenza, scaduto il 31 agosto, cosa peraltro prevista nel bando di affidamento del servizio. In considerazione delle gravi conseguenze che ne possono derivare quali la possibile perdita del posto di lavoro, o riduzione dello stesso, gli operatori hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione e contestualmente chiedono un incontro urgente con le parti. L’incontro sarà utile per discutere di quanto sta avvenendo in merito alla rivisitazione della convenzione tra Prefettura di Ragusa e il Comune di Pozzallo per la gestione dell’assistenza degli immigrati. Nella piattaforma rivendicativa vertenza si chiede l’immediata proroga dell’appalto per i due mesi previsti nel capitolato.

IL CONSORZIO DI BONIFICA LICENZIA 12 PERSONE

Sul licenziamento di dodici lavoratori del Consorzio di Bonifica di Ragusa si registra la nota di Conflavoratori. “Ancora una storia controversa legata al Consorzio di Bonifica 8 di Ragusa – si legge nel documento -. Questa volta, a finire sotto i riflettori sono 12 lavoratori avventizi che sono stati licenziati. Questi, nonostante avessero ricevuto sentenze favorevoli da parte del Giudice del Lavoro di Ragusa per il riconoscimento dell’assunzione a tempo indeterminato, hanno ricevuto la comunicazione da parte del Commissario Straordinario del Consorzio che gli comunica la risoluzione del rapporto lavorativo”. Il sindacato esprime solidarietà ai lavoratori e annuncia che ”intraprenderà, nei prossimi giorni, tutte le azioni necessarie al fine di supportare i lavoratori in questa vicenda che, tra l’altro, fa seguito alle diverse segnalazioni pervenute circa i ritardi nei pagamenti degli operai e impiegati a tempo indeterminato”.

Operatori ecologici in sciopero a Scicli

cgil bandieraLa F.P. Cgil, su mandato delle Rsu, ha proclamato altre due giornate di sciopero degli operatori ecologici di Scicli che si effettueranno per l’intera giornata di martedì 16 e mercoledì 17 settembre. Il sindacato ha anche organizzato due ore di assemblea per ogni fine turno di lavoro per lunedì 15 settembre e nove giornate d’astensione collettiva dal lavoro straordinario, a partire da martedì 16 fino a mercoledì 24 settembre prossimi. Alla base della contestazione i mancati pagamenti degli stipendi dei mesi di giugno e luglio, la 14esima mensilità e i mancati rimborsi Irpef.

Sportelli multifunzionali, la proposta della Cisl

foto (69) (1)Impegnare tutti i lavoratori degli ex sportelli multifunzionali nel bando temporaneo e attivarsi per una seria riforma del sistema dei servizi sul lavoro in Sicilia. Queste le due richieste avanzate dal sindacato alla deputazione regionale ragusana nel corso dell’incontro tenuto nella sala della parrocchia san Giuseppe artigiano di via Pietro Nenni a Ragusa. Al centro della vicenda la questione che coinvolge gli 80 lavoratori (1745 in tutta la Sicilia) ragusani degli ex sportelli multifunzionali. “Parliamo di lavoratori che, dopo un periodo a tempo determinato al Ciapi, si ritrovano senza alcun emolumento – hanno dichiarato il segretario generale della Ust Paolo Sanzaro, il responsabile regionale della Formazione Cisl Giovanni Migliore e la rappresentante del settore Formazione territoriale  Piera Ingala – Alla politica chiediamo adesso di attivarsi in aula per garantire il loro rientro nel bacino del lavoro e, soprattutto, il pieno coinvolgimento dei lavoratori nel bando regionale. Tutto questo – hanno continuato ancora Sanzaro, Migliore e Ingala – sta creando non pochi rallentamenti nel cosiddetto Piano Giovani. Per questo sosteniamo con forza la necessità di un riordino del Sistema dei servizi sul lavoro per la Sicilia. Una svolta necessaria per ridare slancio alle attese di tanti lavoratori e migliaia di giovani.”

Gli 80 euro di Renzi, pensionati traditi

images (3)Una delegazione dei Sindacati dei Pensionati Ragusani, composta da Roberta Malavasi,Cgil, Sebastiano Spagna, Cisl, e Vincenzo Pluchino, Uil, si é incontrata con il Capo di Gabinetto della Prefettura di Ragusa, per rappresentare la preoccupazione per le allarmanti dichiarazioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi sulla impossibilità di estendere ai pensionati, per problemi di copertura finanziaria, il bonus fiscale di 80 euro  mensili. La delegazione ha anche esposto tutte le problematiche relative al crescente disagio socioeconomico dei pensionati e degli anziani, che da sempre rappresentano la parte più debole della popolazione, ma che nell’attuale momento di drammatica crisi, sono spesso l’unico supporto per i figli disoccupati e i nipoti in cerca di prima occupazione. E’ stata confermata  la disponibilità della Prefettura la quale ha dichiarato che si farà carico di trasmettere al Governo Nazionale la lettera, consegnata dalla delegazione, indirizzata al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, in cui sono contenute le aspettative e le richieste dei pensionati.

ACCORPAMENTO CAMERA DI COMMERCIO

downloadCgil, Cisl e Uil, esprimono le loro perplessità in merito all’atto di indirizzo che prevede l’accorpamento della Camera di Commercio di Ragusa. “Apprezziamo di contro la volontà del sistema camerale di proporre un progetto di autoriforma da offrire al dibattito avviato dal Governo nazionale. Tuttavia, la scelta fatta da Unioncamere regionale ci appare prematura ed eccessivamente penalizzante nel rapporto tra gli enti camerali e le imprese; riteniamo – scrivono i sindacati – che vada sottolineata l’importanza e la strategicità della Camera di Commercio di Ragusa per il rapporto e l’attività avviata con le piccole imprese del territorio. Inoltre, tenendo conto che in prospettiva non sembra che alcuna ipotesi di riduzione e di accorpamento abbia la condizione richiesta di sostenibilità finanziaria, per il problema pensionistico, proponiamo – scrivono Cgil, Ccisl e Uil –  che la scelta sia riconducibile alla definizione di un percorso costituito da un tavolo permanente formato dai rappresentanti della Regione Siciliana, da Unioncamere regionale e dalle Organizzazioni sindacali dei dipendenti camerali”.

Incontro a Ragusa sulla formazione

chiesa sangiuseppe artigiano ragusaSi svolgerà giovedì pomeriggio, 7 agosto, a partire dalle ore 16.30, nel salone della chiesa di San Giuseppe artigiano, in via Pietro Nenni a Ragusa, un incontro tra i lavoratori della Formazione e la deputazione ragusana all’Ars. Cgil e Cisl, presenti con i propri vertici territoriali, Giovanni Avola e Paolo Sanzaro, ed i responsabili regionali e provinciali del settore, hanno organizzato l’incontro per focalizzare l’attenzione della politica su quanto sta accadendo per i lavoratori degli ex Sportelli multifunzionali e la Formazione in generale.

ADOC CONSUMATORI

adoc.h2L’Adoc, associazione consumatori della Uil, di cui è presidente provinciale Michele Tasca, comunica che dal 4 a al 31 Agosto chiuderà i propri  uffici e riprenderà l’attività presso la sede di via Roma 216 a Ragusa  il primo Settembre.

CAMERA DI COMMERCIO, LA POSIZIONE DELLA CGIL

RG.JPG“Dopo due anni d’ineffabile paralisi commissariale, con il decreto di nomina del nuovo Consiglio Camerale, la Camera di Commercio dovrebbe ritornare alla sua naturale gestione: quella delle imprese”. Lo scrive il segretario generale della Cgil, Giovanni Avola, che aggiunge: “Nell’estate del 2012 le più grosse associazioni d’imprese commisero due imperdonabili errori: alla presentazione della mozione di sfiducia di una parte contro i vertici seguì il regalo delle dimissioni della parte “sfiduciata”. Il tutto cancellando la storia della Camcom di Ragusa fatta di virtuose e solide gestioni unitarie. Adesso si ricomincia – scrive la Cgil – ma non si può ripartire dal contesto in cui si era consumata la rottura. Quella fase va archiviata e rimossa – dice Giovanni Avola della Cgil – perché ha creato solo danno al tessuto produttivo ibleo i cui stessi rappresentanti l’hanno bollata come piccola contesa di potere. Occorre ripristinare subito la gestione unitaria dell’Ente camerale. Il primo antidoto per fare fronte alle scelte del governo che depotenzia quasi tutte le funzioni delle Camcom per certificarne l’inutilità e il taglio del cinquanta/quaranta per cento delle quote d’iscrizione delle imprese alla sola Camcom di Ragusa nel 2015, determinerà un deficit di bilancio di due milioni di euro solo per le spese del personale. Naturalmente salteranno il sostegno al credito, alla promozione del territorio e alla internazionalizzazione delle imprese, le quote di partecipazione alla Sac e seri rischi corre il personale di Infocamere. Non sono più praticabili – conclude la nota della CGil – le scorciatoie maggioritarie sperimentate nel biennio 2011-2012”. Cgil, Cisl, Uil nelle scorse settimane hanno già promosso un primo incontro con tutti i rappresentanti del nuovo consiglio camerale e hanno ribadito la posizione del mondo del lavoro:  assicurare una gestione forte ed autorevole con l’apporto di tutto il mondo delle imprese.

NUOVA SEGRETERIA FP CISL

DSC_0011Alla presenza del Segretario Generale Nazionale Giovanni Faverin, del Segretario Generale FP Sicilia Gigi Caracausi e del Segretario Generale Ust Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro, è stata nominata la nuova segreteria territoriale della FP Cisl Ragusa Siracusa. I nuovi componenti sono Antonio Nicosia (Enti Locali di Ragusa), Massimiliano Martorana (Sanità di Ragusa) e Patrizia Franceschi (Sanità di Siracusa).

CAMERE DI COMMERCIO, MANIFESTAZIONE A ROMA

Pubblica-amministrazione-la-riforma-di-Renzi_h_partbUna delegazione di Ragusa sarà presente alla manifestazione di protesta a Roma contro la riforma delle Camere di commercio. I sindacati Cgil, Cisl e Uil protestano contro gli ultimi provvedimenti emanati ed emanandi dal Governo nazionale che riguardano gli Enti camerali. Le organizzazioni sindacali sostengono che il decreto della Pubblica amministrazione, per come è stato concepito, voglia dire fine dei servizi e chiedono a viva voce una reale riforma delle Camere di commercio e, contestualmente, la difesa dei posti di lavoro. “L’azione del Governo proseguirà con una riforma del sistema camerale e delle sue partecipate che potrebbe determinare la riduzione delle funzioni delle Camere, e del numero di Camere negli ambiti regionali, con accentramento a livello nazionale e con un riflesso diretto sulla gestione e l’andamento delle aziende, oltre che sull’andamento generale dell’economia del territorio di competenza, nella maggior parte dei casi basato sulle piccole e medie imprese”- scrivono i sindacati.

La Uiltucs di Ragusa denuncia per comportamento antisindacale la Cooperativa Pegaso

acqua-6-e1385498146220Ne dà notizia Angelo Gulizia, segretario generale territoriale della Uiltucs, per il tramite di una lettera d’avviso indirizzata al sindaco Piccitto, al segretario generale del comune di Ragusa, all’avvocatura e agli assessorati competenti. Gulizia notifica al primo cittadino  «le gravi inadempienze nel capitolato di appalto e le continue violazioni delle normative di Legge sulla sicurezza poste in essere dalla Cooperativa Sociale Pegaso che, a Ragusa, gestisce l’ impianto di sollevamento idrico di contrada S. Leonardo, i servizi di custodia e pulizie, i servizi igienici e delle ville comunali, la manutenzione verde pubblico. La nostra richiesta d’intervento al Dipartimento di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro  di Ragusa – scrive il sindacato – ha determinato nei confronti della Cooperativa Sociale Pegaso la somministrazione di sanzioni prescrittive, riscontrando illecito amministrativo, nonché la comunicazione di notizia di reato alla competente Autorità Giudiziaria”. Non rispetto del contratto collettivo e delle note del capitolato d’appalto, così come nessuna osservanza sugli orari di lavoro, sono solo alcune delle ripetute inadempienze e violazioni da parte della Cooperativa Sociale Pegaso denunciate dal sindacato. “Con rammarico, evidenziamo che ad oggi, in merito alle problematiche evidenziate, nessuna iniziativa è stata intrapresa dall’Amministrazione Comunale attuale e dagli uffici competenti nei confronti della cooperativa sociale in questione. A questo aggiungiamo – scrive il sindacato Uil – un accanimento fuori da ogni logica contrattuale contro il nostro rappresentante sindacale aziendale, destinatario di ripetute contestazioni disciplinari da parte della Pegaso”.

IL SEGRETARIO NAZIONALE DELLA UILCA A RAGUSA

massimo MasiAl Palazzo della Provincia martedì 15 luglio alle ore 15 con la presenza di Massimo Masi, segretario nazionale del settore bancario, del Segretario Regionale Uilca Gino Sammarco e del Segretario Uil Giorgio Bandiera si terrà un convegno con i lavoratori bancari per una verifica sullo stato della trattativa con l’Associazione Bancaria Italiana per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale Lavoro nel settore Credito che interessa oltre 300.000 lavoratori in Italia e oltre 1.000 nella provincia di Ragusa.

 

Angela Occhipinti riconfermata alla presidenza provinciale dello Sna, il sindacato nazionale agenti di assicurazione

downloadL’assemblea provinciale dello Sna, aderente ad Ascom-Confcommercio, ha  riconfermato Angela Occhipinti come proprio presidente provinciale. Quest’ultima, è anche componente dell’ esecutivo nazionale Sna (di cui ricopre la responsabilità dell’area Mezzogiorno d’Italia). L’assemblea ha inoltre votato ed eletto i restanti componenti dell’esecutivo provinciale. Si tratta di: Valentina Biazzo di Ragusa, Carmen Cellura di Vittoria, Giuseppe Latino di Ispica e  Salvatore Guastella di Vittoria.

Operatori ecologici di Vittoria revocano sciopero

Vittoria_Piazza_del_PopoploRevocate dagli operatori ecologici di Vittoria le due giornate di sciopero dell’8 e 9 luglio i sit-in di protesta davanti alla sede della Sap di Agrigento, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Vittoria. Sono infatti stati effettuati i pagamenti della mensilità del mese di maggio. Cgil, Ugl e Feneal  mantengono lo stato di agitazione, per le problematiche rimaste ancora irrisolte: “ ritardi nei pagamenti degli emolumenti, buoni pasto non consegnati, turni di lavoro massacranti, riposi compensativi non usufruiti, superamento del monte ore annuo del lavoro straordinario, lavoro straordinario non retribuito”.

Sit in a Ragusa

foto 2 (54)Nell’ambito della mobilitazione indetta dalle segreterie nazionali di Cgil, Cisl, Uil a sostegno della piattaforma sulle Autonomie locali, si è tenuto lunedì mattina un presidio davanti alla Prefettura di Ragusa, un primo step di mobilitazioni per contrastare una riforma della Pubblica Amministrazione per molti aspetti non condivisa dai sindacati. “Questo governo – ha dichiarato il segretario generale della FP Cisl Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, ricevuto dal Prefetto Vardè insieme al segretario generale della Ust, Paolo Sanzaro – aveva dichiarato un cambio di rotta e la volontà di superare le principali criticità di un ventennio di riforme mancate, cioè la tendenza ad incidere solo indirettamente sugli assetti organizzativi della Pubblica amministrazione, attraverso misure restrittive sul lavoro pubblico, sganciate da un disegno di fondo, sbilanciate in favore degli aspetti economico-finanziari, carenti sotto il profilo gestionale organizzativo.”

MENTRE I BOSCHI BRUCIANO I FORESTALI SONO A CASA

incendio7Questo venerdì alle ore 10 i forestali si autoconvocano a Palermo presso l’assessorato agricoltura. Il sindacato Sifus  scrive: “Le roventi temperature estive delle ultime settimane e il forte vento di scirocco hanno trovato gioco facile nell’alimentare gli incendi che stanno distruggendo parti significative di patrimonio boschivo in tutta la regione siciliana. Tutto ciò è sicuramente da addebitarsi all’intensità e all’altezza delle erbacce che si trovano nei boschi. La Regione Siciliana, ossia l’istituzione competente in materia, ad oggi, non è stata in grado di realizzare né opere di prevenzione, né tantomeno, di attivare strumenti di repressione degli incendi. Anche qualora la campagna antincendio fosse stata avviata nei tempi di legge ( il 15 giugno), non avrebbe eliminato completamente i rischi di incendi, in quanto, non essendo stati avviati in tempi utili gli addetti alla manutenzione, ovviamente, mancano le opere preventive (viali parafuoco, ecc). Il Governo Crocetta non può intervenire nei boschi sulla base delle disponibilità di cassa. Deve intervenire tenendo conto delle necessità del ciclo biologico delle piante. Per queste ragioni non possiamo continuare a rimanere in silenzio nell’attesa che il Governo Crocetta metta giudizio e capisca da solo come muoversi!”.

Nominato il nuovo direttore dell’Inca di Ragusa. E’ Rosario Viola

IMG-20140701-WA0000Si tratta di Rosario Viola, 59 anni, da 39 in Cgil. Succede a Francesco Renna entrato nella segreteria confederale della Cgil di Ragusa come responsabile dell’organizzazione. Rosario Viola, per quatto anni ha ricoperto la carica di segretario provinciale confederale come responsabile dell’organizzazione e negli anni ha maturato la sua esperienza come responsabile zonale di Modica dell’Istituto nazionale confederale di assistenza. Nel 2008 il trasferimento a Ragusa nella segretaria confederale. L’Inca di Ragusa lavora ogni anno circa cinquantamila pratiche di assistenza.

Scroll To Top
Descargar musica