25-09-2022
Ti trovi qui: Home » Cronaca (pagina 272)

Archivio della categoria: Cronaca

Deve scontare quasi 10 anni di carcere: arrestato pluripregiudicato vittoriese

Deve scontare nove anni e mezzo di reclusione per reati contro il patrimonio e in materia finanziaria, commessi dal 2005 al 2010 a Firenze e Massa. E’ stata la Procura di Massa a chiedere, una volta diventata definitiva la pena, alla Questura di Ragusa di condurlo in carcere. Si tratta di Angelo Marangio, 43 anni, vittoriese con numerosi precedenti. L’uomo si trova nel carcere di Ragusa.

POLIZIA DI MODICA, IL RESOCONTO DEL 2011

Cinquantasette arresti e 178 denunce. Sono i “numeri” degli interventi della Polizia di Stato di Modica. Numerosi sono stati gli arresti per droga. Nel 2011 sono state denunciate 178 persone per reati che vanno dalle lesioni personali, al danneggiamento, ai reati contro il patrimonio, ai reati informatici, alla minaccia, alla guida senza patente e guida in stato di ebbrezza alcolica.

Pensione sociali revocate

In questo inizio di anno 2012 brutta sorpresa per i pensionati titolari di Pensione Sociale, Assegno Sociale e Invalidità Civile, che si sono presentati agli uffici pagatori per riscuotere la pensione. “Non solo i pensionati – scrive la Cgil – devono pagare gli aumenti che sono scattati da gennaio 2012 e riscuotono una pensione mensile inferiore ai 500 euro ma anche questa miseria è stata revocata perchè l’Inps non è stata in grado di elaborare i Modelli Reddituali che ogni anno devono essere presentati per continuare ad usufruire delle prestazioni. Tutti i pensionati hanno regolarmente risposto anche ai solleciti inviati dall’Inps, pur avendo già presentato precedentemente nei termini i Modelli Reddituali. L’Inps quindi, – scrive la Cgil – non solo blocca la perequazione automatica per le pensioni superiori ai 1.400 euro, ma affama i pensionati che già sono al di sotto della soglia di povertà. Chiediamo che l’Inps- conclude la Cgil – ripristini immediatamente il pagamento delle pensioni revocate, perchè i più poveri non possono e non devono pagare per le inadempienze della pubblica amministrazione”.

Lavoratori in nero nelle campagne, le fiamme gialle ne scoprono ventuno

Negli ultimi giorni, insieme agli Ispettori del Lavoro, i Finanzieri della Compagnia di Ragusa hanno scoperto ventuno lavoratori irregolari, di cui dodici totalmente in nero, impiegati in sei imprese agricole operanti a Ragusa, Vittoria e Santa Croce Camerina. Ventuno persone costrette a lavorare in condizioni di minore sicurezza ed in completa assenza di tutela sui propri diritti sindacali. In sei distinti interventi, sono state rilevate varie irregolarità che hanno portato ad elevare sanzioni pecuniarie che, nel caso di lavoratori in nero, prevedono il pagamento da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 12.000 euro per ogni lavoratore, oltre ad un’ulteriore maggiorazione pari a 150 euro per ciascuna giornata di lavoro irregolare.

Ciclista ragusano investito da un Suv: è in prognosi riservata

Un ciclista ragusano di 16 anni, T.V. le sue iniziali, è rimasto gravemente ferito in un incidente a Viterbo. Il giovane della Libertas Ibla si stava allenando sulla statale Teverina quando è stato investito da un Suv. Da una prima ricostruzione, pare che il ragazzo avesse perso il controllo della bici andando a finire sull’asfalto. In quell’istante sopraggiungeva il Suv che non è riuscito a schivare il ragazzo. Il 16enne si trova ricoverato al policlinico Gemelli di Roma in prognosi riservata. Ha riportato un brutto trauma cranico e diverse fratture.

Tentata rapina a Ragusa. Dopo le urla della cassiera il malvivente ha rinunciato

Tentata rapina la sera di San Silvestro ai danni di un supermercato di via Michelangelo Buonarroti a Ragusa. Ad agire un giovane col volto coperto da una sciarpa ed armato di taglierino. Il rapinatore è entrato nel supermercato poco prima della chiusura, per l’occasione anticipata alle 19, e con fare deciso ha puntato il taglierino alla cassiera chiedendo l’incasso della serata, consistente di alcune migliaia di euro. La cassiera, nonostante il taglierino puntato alla gola, ha avuto sangue freddo ed è riuscita a divincolarsi mettendosi ad urlare. Il rapinatore si è fatto prendere dal panico ed è fuggito a piedi. Da quanto emerso si tratterebbe di un ventenne, probabilmente novellino, visto che al primo inconveniente ha desistito. Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine ma del ragazzo nessuna traccia. Il personale del supermercato ha fatto subito quadrato attorno alla cassiera e poco dopo ha esposto denuncia. Il rapinatore non risulta tra le persone schedate presso la Questura. Sull’episodio ci sono ancora particolari oscuri. La tentata rapina è stata pensata mentre la città era presidiata dalle forze dell’ordine nell’ambito della operazione “Legalità” voluta dal prefetto Giovanna Cagliostro che ha previsto servizi straordinari di controllo del territorio per i festeggiamenti di fine anno. Il via è stato dato alle 17 del giorno di San Silvestro e per tutta la nottata sono stati attuati specifici e mirati servizi interforze di controllo del territorio allo scopo di garantire la serenità della cittadinanza. I servizi hanno puntato non solo ad un controllo della circolazione stradale, ma anche al contrasto dell’illecita detenzione di materiale esplodente ed artifizi pirotecnici e alla prevenzione e repressione dei reati predatori.

Incidente autonomo sulla Chiaramonte – Ragusa

Incidente stradale con conseguenze per fortuna non gravi nella notte tra l’1 e il 2 gennaio lungo la Sp 10, in direzione Chiaramonte – Ragusa, in territorio del capoluogo. Due ragazze di 20 e 21 anni viaggiavano a bordo di una Toyota Yarsi che, per cause ancora da accertare, è finita fuori strada. Le due ragazze hanno riportato ferite guaribili in otto giorni. Sul posto la Polizia stradale.

Controlli alla circolazione, denunciate tre persone

Multe e denunce agli automobilisti indisciplinati. In azione i carabinieri della Compagnia di Modica che hanno effettuato diversi controlli a cavallo tra il 31 dicembre e Capodanno. Venticinque le sanzioni amministrative, due le denunce per guida in stato di ebbrezza. Sono stati controllati con etilometro 50 automobilisti. Un centauro è stato denunciato per guida senza patente, in quanto revocata. Nonostante il titolo di guida gli fosse stato revocato perchè sorpreso a condurre un mezzo dopo aver bevuto troppo, l’uomo è stato fermato alla guida di una moto di grossa cilindrata.

CAPODANNO CON UN GRAVE INCIDENTE A VITTORIA. Una giovane rumena rischia l’amputazione di una gamba

Prima che sopraggiungesse il nuovo anno in via Bixio, angolo via Roma, un ciclomotore condotto da un rumeno di 24 anni, con a bordo una connazionale di 21 anni, si è scontrato con una Ford Fiesta condotta da un vittoriese di 19 anni. La ragazza, oltre alle gravi ferite alla gamba, ha riportato un trauma cranico commotivo ed è stata operata al cervello in ospedale a Caltanissetta, dove si trova ricoverata in prognosi riservata. Il ventiquattrenne rumeno è ricoverato presso l’ospedale di Vittoria per fratture guaribili in 30 giorni e, dal test alcolemico, è risultato positivo, mentre per il ragazzo vittoriese l’esito è stato negativo. Un altro incidente, con conseguenze molto meno gravi, si è verificato alle ore 14.20 del primo giorno dell’anno al bivio Bosco Rinelli della strada statale 115, tra una autocarro Fiat 35 OM e una Polo. L’autocarro, che procedeva nella direzione di marcia Vittoria-Gela. era condotto da un vittoriese di 68 anni che ha riportato ferite guaribili in 8 giorni. L’auto, con a bordo 5 ragusani che sono rimasti illesi, si stava immettendo sulla 115 e proveniva da Bosco Rinelli.

PENDENZE RIDOTTE, BILANCIO POSITIVO PER LA PROCURA DI MODICA

La pendenza dei procedimenti in carico alla procura di Modica si è ulteriormente ridotta rispetto allo scorso anno. E’ quanto dichiara il procuratore Puleio. Dalle statistiche risulta che, alla data del 31 dicembre 2010, erano pendenti presso la Procura della Repubblica complessivamente 2.313 procedimenti penali, mentre alla data del 29 dicembre 2011 sono pendenti 2.103 procedimenti. “Tale risultato conferma l’andamento dell’ottimo lavoro condotto nell’ultimo periodo (si pensi che alla data del 30 settembre 2009, erano pendenti presso la Procura della Repubblica complessivamente 6750 procedimenti penali)” – spiega il procuratore. “Mi preme inoltre sottolineare, oltre all’aspetto quantitativo, anche l’aspetto qualitativo del lavoro dell’Ufficio. Sono state avviate numerose ed importanti indagini, attualmente in corso – spiega Puleio – davanti al Tribunale di Modica, in materia di pubblica amministrazione, di inquinamento ambientale, di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono stati arrestati, ed occorre di questo ringraziare le forze dell’ordine per il loro impegno rigoroso ed attento, i responsabili di tutti i più gravi fatti di sangue o violenti commessi nel circondario”.

Rapinatori con maschere di carnevale e bastoni derubano due benzinai

Si sono coperti il viso con maschere di carnevale, e armati di bastone sono entrati nel distributore Agip situato sulla strada Vittoria-Comiso, a pochi metri di distanza dalla Fontana della Pace. I rapinatori hanno aggredito i due gestori, colpendone uno sulla spalla destra, usando come arma un bastone. E’ accaduto mercoledì sera, intorno alle 19.30 nell’impianto posizionato sulla strada statale 115. I malfattori hanno rubato 150 euro dalle casse del distributore. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del nucleo radiomobile di Vittoria, che stanno indagando su questo episodio criminale. I malviventi sono scappati a piedi per le campagne limitrofe, facendo perdere completamente le loro tracce.

FINE ANNO IL BILANCIO DELLA QUESTURA

Fine anno ed è tempo di bilanci. Il 2011 per gli agenti della Squadra Mobile della Questura si chiude con risultati soddisfacenti in termini di controlli e sicurezza e numeri rassicuranti rispetto allo scorso anno. Dai 64 arresti del 2010 si è passati ai 200 di quest’anno con 2229 denunce a piede libero rispetto alle 388 dell’anno precedente. Nel corso di una conferenza stampa è stato il questore Filippo Barboso ad introdurre i lavori parlando di sicurezza percepita ed anche di prevenzione come la scelta di munire di foglio di via obbligatorio col divieto di tornare in provincia per 3 anni ai danni dei pregiudicati di altre realtà isolane che non hanno saputo giustificare la loro presenza nell’area iblea. Importanti i risultati in tutti i settori ed in particolare nello spaccio di droga con centoventi chili di marijuana sequestrati. “Tolti dal mercato, e questo è un dato importante – ha detto il Questore – quanto e forse ancor di più degli arresti”. I risultati ottenuti nel 2011, grazie anche alla collaborazione dei cittadini, sono i migliori degli ultimi 5 anni. Nella classifica annuale de “Il Sole 24 Ore” per la provincia ragusana rispetto ai dati dello scorso anno, va meglio nella macroarea riservata all’ordine pubblico in cui Ragusa è passata dal 79′ posto al 57′. A ricordare le operazioni più importanti è stato il capo della Squadra Mobile Francesco Marino. Il vice questore ha ricordato gli arresti per i reati contro la persona e le 56 denunce (2 per maltrattamenti, 25 per lesioni, 6 per minacce, 16 per violenza privata, 2 per stalking, 3 per corruzione di minorenne e 2 per violenza sessuale). Per i reati contro il patrimonio il 2011 ha fatto registrare le operazioni “Drugstore”, “Princess”, “Casino Royal” e poi per la criminalità organizzata “On The beach”, “Invidia”, “On the beach 2”.

Ragusa, tentato furto in gioielleria

Tentato furto, nel pomeriggio di mercoledì, ai danni della gioielleria di piazza Cappuccini, a Ragusa. In cinque si sono presentati al negozio: tre giovani tra i 17 ed i 25 anni e due bambini. La commessa inizialmente non voleva aprire, ma poi vedendo proprio che c’erano anche due bambini si è convinta. La donna, che sembrava incinta, ha chiesto di vedere un monile che si trovava in vetrina. La commessa ha allora chiuso la cassaforte e si è spostata verso la vetrina. Il ragazzo più piccolo, approfittando del fatto che la donna si era allontanata, si è diretto verso la cassaforte per cercare di aprirla. La mossa non è sfuggita alla commessa che ha iniziato ad urlare, minacciando di chiamare il titolare e le forze dell’ordine. Una reazione che ha convinto il gruppetto a desistere dalla tentata rapina. Il ragazzo non aveva fatto in tempo a portare via nulla. Il titolare ha denunciato i fatti ai carabinieri.

Sequestro cargo Ievol. L’Ars approva un ordine del giorno

L’Assemblea regionale siciliana ha approvato, una mozione a firma dell’on. Roberto Ammatuna sulle “Iniziative urgenti per favorire l’esito positivo del sequestro della nave Enrico Ievoli e per garantire una corretta informazione ai familiari dei marinai sequestrati”. Martedì 27 dicembre un’altra nave italiana, il cargo “Enrico Ievoli” dell’armatore Marnavi di Napoli, è stata sequestrata dai pirati al largo delle coste dell’Oman. A bordo della petroliera sequestrata l’equipaggio è formato da diciotto persone, di cui ben cinque siciliani. Fra questi anche il cuoco di Pozzallo Carmelo Sortino. Una vicenda che ricorda situazioni analoghe che hanno coinvolto altri marittimi pozzallesi e che, si sono risolte in maniera positiva.

Controlli dei carabinieri tra Modica e Pozzallo

Cinque denunce a piede libero. E’ il resoconto dell’attività dei carabinieri di Modica nei giorni scorsi. Tra questi un giovane pozzallese è stato segnalato per inosservanza degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale ed un tunisino che viaggiava a bordo di un veicolo rubato. Due giovani sono stati, invece, denunciati per guida in stato di ebbrezza, uno a Modica ed uno a Pozzallo.

Scoperta una bisca clandestina a Pozzallo

Il troppo accanimento messo nel gioco ha fatto scoprire una bisca clandestina all’interno di un’abitazione di via Calabria, nel pieno centro cittadino di Pozzallo. Sono stati proprio lo strano andirivieni di persone verso l’abitazione sospetta ed i rumori che provenivano dal suo interno ad attirare l’attenzione di una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione intenta a pattugliare le vie cittadine alle prime ore del Natale. I militari si sono fermati a controllare e, da una finestra semi aperta, hanno notato sei persone che stavano inequivocabilmente giocando d’azzardo intorno ad un tavolo imbandito di bevande alcooliche, snacks e sigarette. Attorno a loro erano presenti altre persone intente ad osservare il gioco in attesa, probabilmente del loro turno. Sul tavolo erano posate carte da gioco napoletane, fiches variopinte e del denaro contante. I Carabinieri sono allora entrati in azione facendo irruzione nell’appartamento. Alla loro vista i sei giocatori hanno provato a far sparire soldi e carte, mentre alcuni cercavano di fuggire via. Ma sono stati tutti bloccati, identificati e denunciati per concorso in gioco d’azzardo. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di operai originari di Pozzallo ed Ispica. Unica eccezione un cittadino maltese, originario di Pozzallo, giunto in Italia per trascorrere le festività natalizie insieme ad alcuni familiari. La bisca era stata organizzata all’interno di una abitazione di pertinenza di questi. Per uno di loro sono scattate addirittura le manette: a seguito di accurati controlli eseguiti in banca dati è emerso che a carico di G.A. 29enne operaio pozzallese era pendente un mandato di arresto europeo. Il provvedimento cautelare era stato richiesto a fine novembre del 2010 dall’autorità giudiziaria tedesca per una truffa commessa in Germania.

Incidente autonomo a Scoglitti, ferito anche un bambino

C’è anche un bambino di quattro anni tra le persone coinvolte in un incidente stradale avvenuto poco prima della mezzanotte di lunedì sulla Vittoria – Scoglitti, nella zona del centro abitato. Il sinistro autonomo ha coinvolto un’Audi con a bordo 5 persone, di cui 3 sono rimaste ferite. Lievi le conseguenze: il bambino e gli altri due feriti guariranno in tre giorni. Sul posto la Polstrada.

La droga nella capanna del presepe

I militari del Nucleo Mobile della Tenenza Guardia di Finanza di Vittoria, a conclusione di un’indagine, ha tratto in arresto due immigrati per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e per detenzione abusiva di armi. In casa loro, a Scoglitti, sono stati trovati 1.600 euro, frutto della vendita della droga, un coltello ed un proiettile 7,65. La droga, 80 grammi di hascisc, era nascosta nella capanna del presepe.

DISTRUTTI E SMALTITI I BARCONI UTILIZZATI PER GLI SBARCHI DI MIGRANTI

Nei giorni scorsi è stata completata la distruzione, con successivo smaltimento, dell’ultimo peschereccio utilizzato per il trasporto di migranti extracomunitari ormeggiato nel porto di Pozzallo. In tutto sono stati eliminati quattro barconi approdati nel corso del 2011 al porto.

Incidente sulla statale 115

E’ di un ferito lieve il bilancio dell’incidente avvenuto venerdì, poco prima delle nove, sulla vecchia strada Ragusa – Modica, nei pressi dell’ospedale Maria Paternò Arezzo. Si sono scontrate una Opel Agila ed una Atos. Illeso il conducente dell’Atos, un vittoriese di 72 anni. Tre giorni di prognosi per la 26enne ragusana alla guida dell’altro mezzo. Sul posto la polstrada per i rilievi del sinistro.

Scroll To Top
Descargar musica