21-06-2018

Monterosso Almo, arrestato un rumeno

E’ stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e porto di armi o oggetti atti ad offendere. Si tratta del 24enne rumeno, residente a Monterosso Almo, Vlad Tomita. I Carabinieri alle 2 di lunedì sono stati allertati da un giovane minorenne di Monterosso che pare il rumeno avesse tentato di aggredire in piazza san Giovanni per futili motivi. Una volta giunti sul posto, i militari dell’Arma sarebbero stati minacciati di morte dal rumeno e aggrediti. Pertanto l’uomo è stato bloccato e, dopo la perquisizione personale, trovato in possesso di un coltello di genere vietato di 16 centimentri di lunghezza. Il coltello è stato sequestrato e l’uomo è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Aeroporto o autodromo? (sottotitolo: Volare oh ohà)


Qualche giorno fa Sinistra Ecologia e Libertà (il partito che ha come leader Nichi Vendola) denunciava la fine dell’amministrazione di Comiso utilizzando la metafora della fine della corsa di un autobus. Oggi dopo la scoperta dell’utilizzo della pista dell’areoporto come autodromo, Sel scrive: “Mai avremmo pensato che le corse, questa gente, le facesse davvero, non con i bus ma con bolidi che sfrecciavano a 300 all’ora; non in un circuito automobilistico ma all’interno di un aeroporto; tanto sempre di pista, si tratta! – avranno pensato. Fuor di metafora e d’ironia – scrive Sel – l’atteggiamento tenuto nell’incresciosa vicenda delle Ferrari e Porsche che sfrecciano a 300 km l’ora nella pista della più grande infrastruttura della provincia (documentata nel video del 3 Dicembre) a prescindere da ogni considerazione sulla violazione di tutte le norme di sicurezza possibili e immaginabili, dimostra che i piccoli berluschini di provincia hanno ormai mutuato e fatti propri gli atteggiamenti del loro capo, anche quando questo non c’è più. Gestire la cosa pubblica come se fosse un bene proprio, ecco uno dei tanti mali che l’arroganza politica ci ha regalato. Aldilà degli accertamenti che non competono certo ad una formazione politica, aspettiamo – scrive Sel – i chiarimenti del Sindaco su una vicenda che è, già di suo, eticamente devastante ma che nell’attuale congiuntura nazionale e locale, con il Comune paralizzato e lavoratori che dall’oggi al domani rischiano di trovarsi sulla strada, e senza alternative, appare francamente inaccettabile. Ringraziamo, per l’importante contributo, la Fabbrica di Nichi, – conclude Sel – che ha dato contezza all’opinione pubblica degli avvenimenti di quel Sabato fra amici”.

Cgil, Cisl e Uil contro la manovra

Un incontro ricco di spunti e di riflessioni quello che i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil (Giovanni Avola, Enzo Romeo e Giorgio Bandiera), accompagnati da tre dirigenti sindacali, hanno avuto con il vice Prefetto di Ragusa, dr.ssa Maria Rita Cocciufa, mentre all’esterno un partecipato presidio, promosso dalle tre confederazioni sindacali, manifestava contro le decisioni assunte con la manovra economica finanziaria del Governo Monti. Dirigenti sindacali, iscritti e simpatizzanti si sono dati appuntamento alle 12 di lunedì (lo sciopero è stato proclamato per tre ore) sotto il palazzo del Governo per esprimere il disappunto contro le decisioni assunte dal governo. La piattaforma vertenziale è chiara: “La manovra non risponde ai criteri di rigore, equità e crescita, come è stato enunciato – commentano i tre segretari generali confederali ragusani – perché a pagare sono sempre i lavoratori e i ceti medi su cui ricade pesantemente il blocco della rivalutazione delle pensioni, l’aumento della tassazione della prima casa, l’aumento dell’addizionale regionale Irpef, dell’Iva e delle accise sui carburanti. Dall’altro si registra l’assenza di un intervento fiscale a favore dei redditi dei lavoratori, dei pensionati e delle famiglie che rischia di accentuare la recessione”. La proposta è univoca per superare l’impasse: necessario tassare i grandi patrimoni mobiliari ed immobiliari, aumentare la lotta all’evasione fiscale e al sommerso ripristinando le norme antievasione ed antielusione abolite nel 2008. E’ stato anche sottolineato dai sindacati come il tasso di prelievo dell’1,5% sui capitali scudati è esiguo; l’Imu non è equa in quanto non prevede fasce di quota esente sulla prima casa ad esempio da 200 a 500 euro. “Esistono solo misure per sostenere imprese e banche. Sarebbe, invece, necessario – dicono ancora i vertici dei sindacati – porre in essere gli sgravi fiscali per l’occupazione giovanile e femminile; deducibilità integrale Irap per la parte che grava sul costo del lavoro dipendente e assimilato”. Forte poi la denuncia contro il diniego opposto dai parlamentari alla riduzione del costo della politica.

Ragusa, i commercianti di Via Archimede chiedono attenzioni

“Una protesta che testimonia la più totale improvvisazione delle iniziative in città”. A dirlo è il segretario cittadino del Partito Democratico, Giuseppe Calabrese, che interviene dopo le lamentele di alcuni commercianti di via Archimede a Ragusa che chiedono maggiori attenzioni in occasione delle festività natalizie. “Pieno sostegno ai commercianti di via Archimede – afferma Giuseppe Calabrese – e un grazie da parte del Pd per aver investito di tasca propria sulle luminarie dando lustro ad una delle vie più effervescenti di Ragusa. Purtroppo, questa ulteriore presa di posizione ci fa comprendere come le scelte dell’amministrazione confermino la più totale improvvisazione nell’organizzazione delle iniziative in città. Ben vengano le iniziative per il centro storico superiore. Lo diciamo da sempre. Ma non si possono dimenticare altri pezzi importanti della città. Tra questi anche Ibla. La giunta Dipasquale afferma che l’interesse è per la collettività ma, in realtà, si pensa solo al consenso personale e a far guadagnare soldi, pubblici, a chi ci mette la faccia in campagna elettorale a favore del sindaco e alle società di qualche giornalista che utilizza, guarda caso, le testate in cui scrive – dice ancora Calabrese – per enfatizzare e difendere le iniziative in questione e che in modo camaleontico si adegua anche ad organizzatore di feste e festini a pagamento per conto della maggioranza, a carico dei contribuenti. Il tutto attraverso affidamenti diretti – dice ancora il segretario del Pd -, senza gare, come se il Comune di Ragusa fosse cosa loro. Sì, in effetti è vero, per loro questo sarà un Natale di magie. In danno ai cittadini ragusani che devono sopportare l’ennesima discutibile scelta checché ne dica qualche giornale. Ma, almeno ora, sappiamo perché lo fa”, conclude il segretario cittadino del Partito Democratico, Giuseppe Calabrese.

Aeroporto di Comiso. L’on. Minardo sollecita il nulla osta

“Rischia di essere fuorviante assimilare il futuro dell’aeroporto di Comiso a quello di altri aeroporti del Paese, prendendo a riferimento le parole del Ministro Passera quando, nei giorni scorsi, – scrivono i parlamentari nazionali del Pdl Nino Minardo ed Enzo Garofalo – ha affermato che l’Italia non deve distrarsi nel pensare alla creazione di piccoli aeroporti ma deve concentrare i suoi sforzi anche economici verso le grandi strutture di valenza internazionale. E’ evidente che Comiso non è un aeroporto da fare ma uno scalo già fatto e difetta solo di alcuni adempimenti che possono e devono compiersi. Da parte nostra – spiegano i due parlamentari del Pdl – c’è intenzione di chiedere in tempi ragionevolmente brevi, un incontro con il Ministro ed in quella sede ribadiremo con forza la richiesta del nulla osta all’apertura dello scalo”.

Dario Argento chiude il Costaiblea Film Festival

Alla presenza di Dario Argento si è concluso il Costaiblea Film Festival 2011. Un’edizione ricca di importanti ospiti e di film molto apprezzati che ha collezionato il “tutto esaurito” dalla prima all’ultima giornata. “Una vera soddisfazione vedere ad ogni proiezione il Lumière stracolmo – dichiara Vito Zagarrio, direttore artistico del festival – segno che abbiamo centrato in pieno l’obiettivo. La missione dell’Associazione Costaiblea infatti è la diffusione della cultura cinematografica e la promozione del cinema girato nel nostro splendido territorio. La grande affluenza di pubblico ci spinge ad andare avanti, nonostante i gravi tagli ai contributi, e fare sempre meglio. Abbiamo già molte idee per la prossima edizione che spero possa essere apprezzata come questa: una delle più riuscite”.

Rugby, RAC RAGUSA – CATANIA 10-26

Battuta d’arresto per il Rugby Audax Clan di Ragusa che fra le mura amiche ha perso contro il Catania 2009 per 10 a 26. In ballo c’è anche il secondo posto in classifica, quando i ragusani avrebbero potuto approfittare della sconfitta esterna della capolista Padua per accorciare le distanze dalla vetta. “Non riesco a trovare nessuna giustificazione – ha detto Antonio Buscemi direttore sportivo del Rac -. Abbiamo perso non solo l’incontro ma anche l’opportunità di accorciare le distanze dalla vetta della classifica. Sarà necessario un bagno di umiltà”.

Ragusa, controlli dei carabinieri

I militari dell’Arma hanno effettuato dei controlli nel territorio di Ragusa durante il fine settimana appena trascorso. 68 gli automezzi sottoposti a controllo e 83 le persone identificate. Elevate 24 contravvenzioni al Codice della Strada e decurtati complessivamente 120 punti dalle patenti per infrazioni varie. Ritirate pure 3 carte di circolazione e sottoposta a sequestro un’autovettura.

Calamita sul contatore dell’elettricità

I Carabinieri della Stazione di Scoglitti hanno deferito in stato di libertà un 61enne vittoriese, coltivatore agricolo, perché avrebbe messo un magnete sul contatore dell’energia elettrica a servizio dell’azienda agricola di Scoglitti, di proprietà della moglie, per diminuire il consumo di energia elettrica a proprio carico.

Pozzallo, ladri all’asilo

Preso di mira da alcuni ignoti l’asilo comunale di via Perseo a Pozzallo. Dalla struttura sono stati rubati un computer, la macchinetta per il caffè, una manciata di spiccioli e piccole attrezzature. “Una situazione di vero allarme non più tollerabile – tuona il sindaco Giuseppe Sulsenti – la cui soluzione non può essere rimandata all’attivazione, seppure necessaria ed utile, dell’impianto di telesorveglianza. Occorre intervenire da subito con un costante controllo del territorio – dice ancora il primo cittadino di Pozzallo, Giuseppe Sulsenti – senza perdere un solo minuto di tempo. I ladri hanno “visitato” il cimitero comunale, una gioielleria del centro, decine di abitazioni in periferia e in città ed ora anche l’asilo. La città attende risposte immediate. Ed è questo l’invito pressante che rivolgo al Prefetto per disporre un controllo h24 sul territorio”.

Esternalizzazione della RSA di Comiso

L’on. Roberto Ammatuna, parlamentare regionale del Partito Democratico, si dice contrario all’esternalizzazione del servizio di Residenza Sanitaria Assistita, che partirà a Comiso. “Non può essere condivisibile la scelta operata dalla direzione generale dell’Asp di esternalizzare il servizio della Rsa che a breve dovrà aprire i battenti a Comiso – ha detto Ammatuna -. La volontà di reperire all’esterno infermieri, operatori socio sanitari ed ausiliari significa mortificare i tanti precari che svolgono funzioni analoghe e che sono in attesa di una stabilizzazione – dice ancora il parlamentare del Pd -. La decisione assunta non trova nemmeno giustificazione normativa. Mi auguro che si arrivi ad una ridefinizione della scelta effettuata e si eviti di penalizzare figure che, pur nella loro precarietà, assicurano il servizio”.

Controlli della Polstrada

Fine settimana di controlli per gli agenti della Polstrada di Ragusa e Vittoria coordinati dal vice questore aggiunto Gaetano Di Mauro. Durante i controlli 14 persone sono state trovate positive ai test per guida in stato di ebbrezza. Un ragusano di 27 anni, durante un controllo a Comiso, è stato trovato con un tasso alcolemico pari a 0,94; una modicana di 31 anni, durante un controllo a Pozzallo, è stata trovata con un tasso alcolemico di 2,04; sempre a Pozzallo trovati positivi all’alcoltest due siracusani (0,71 e 0,62); un altro siracusano di 36 anni è stato trovato a Ispica con un tasso di 1,08. Un ragusano di 22 anni, in un controllo a Marina di Ragusa, aveva un tasso di 0,75, mentre un ragusano di 49 anni, durante un controllo in centro a Ragusa, è stato trovato con un tasso di 2,34. In piazza Libertà a Ragusa una comisana ed una modicana sono state trovate con tassi pari a 0,75 e 0,48 e un siracusano con un tasso di 1,12. A seguito di incidenti stradali gli agenti della Polstrada hanno trovato una donna di 45 anni con un tasso alcolemico superiore a 1,50 e positiva all’uso di droghe; un neopatentato con un tasso alcolemico pari a 1,42; un vittoriese di 22 anni trovato positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti; una donna di 30 anni trovata positiva all’assunzione di stupefacenti. Tutte le persone che hanno superato la soglia del tasso alcolemico di 0,80 e quelle trovate positive al test per gli stupefacenti sono state denunciate alle Procure di Modica e Ragusa, mentre le altre sono state segnalate alla Prefettura. A tutti è stata ritirata la patente.

Prima di Thapsos

Si terrà a Siracusa, al Museo archeologico regionale Paolo Orsi, un convegno di studi intitolato “Prima di Thapsos – La Sicilia orientale tra l’Eneolitico finale e l’Età del Bronzo Antico”. L’evento si terrà il 16 e il 17 dicembre. Fra i relatori vi sono il direttore del Parco archeologico di Kamarina, Giovanni Di Stefano, che parlerà delle “Sepolture parziali e secondarie: pratiche funerarie e culti nel Bronzo antico siciliano”; Saverio Scerra, archeologo della Soprintendenza di Ragusa, Damiano Bracchitta, archeologo, e lo stesso Di Stefano che tratteranno dei “Vecchi e nuovi rinvenimenti dell’età del Bronzo antico in Contrada Forche San Giovanni a Santa Croce Camerina”. Scerra, insieme a Cardinale e Gusmano, relazionerà poi su “Ragusa, Contrada Scifazzo: un insediamento dell’età del Bronzo”.

La compositrice Giuseppina Torre in concerto a Ragusa per l’Uic

Torna l’arte e la classe di Giuseppina Torre. Un altro concerto che si annuncia un evento per la compositrice iblea che si esibirà, giovedì 15 dicembre, alle 18, nei locali della sezione provinciale dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, in via Fucà, a Ragusa. A promuoverla Amedeo Fusco, con il sostegno del Comune di Ragusa, assessorato allo Spettacolo.

Rassegna Palchi DiVersi 2011. La magica cubosfera

Una favola che fa sognare grandi e piccini. “La Magica Cubosfera” è lo spettacolo che la compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa porterà in scena con i suoi piccoli allievi mercoledì 14 alle 21 al teatro Lumière di Ragusa nell’ambito della rassegna teatrale Palchi DiVersi. Ingresso 5 euro. Info ai numeri 339. 3234452, 338.4920769 e 0932.682699. Lo spettacolo sarà in replica per alcune scuole.

Pallavolo maschile, PROGEO RG – VIBO VALENTIA 3-1

Vittoria sofferta, ma meritata, quella della Progeo Ragusa nella decima giornata del campionato di serie B2 di pallavolo. Alla fine i ragusani l’hanno spuntata con tre set a uno e con un giovane Firrincieli che, entrato al posto di Di Grazia, ha guidato la squadra al successo. Prossimo impegno per la Progeo in trasferta con il Lagonegro, penultima in classifica.

ENZO PELLIGRA ELETTO COORDINATORE PROVINCIALE FLI

Enzo Pelligra è stato eletto per acclamazione, a conclusione dei lavori del congresso, primo coordinatore provinciale di Futuro e Libertà. Con la partecipazione del vice coordinatore nazionale, Fabio Granata, i delegati del partito hanno scelto Franco Iemolo presidente provinciale, che affiancherà Pelligra nell’individuazione delle linee strategiche in vista delle prossime elezioni.

In libreria l’ultimo libro di Pisana sull’Italia del berlusconismo

E’ già nelle librerie e nelle edicole il nuovo libro di Domenico Pisana dal titolo “Indignazione e doppia morale nell’Italia del berlusconismo”. Nella copertina è raffigurata l’Italia che piange e vi si trovano termini in dicativi di alcune problematiche che il testo affronta: crisi, contraddizioni, ipocrisie e turbamenti. Pisana analizza, in circa 200 pagine, l’ultimo triennio berlusconiano.

Calcio Promozione ENZO GRASSO – ORSA 1-1

Pareggio esterno per l’undici dell’Orsa allenata da Emanuele Giampiccolo. I ragusani hanno rimontato il vantaggio iniziale dei siracusani con Sarra al 52′ con un tiro dal limite. I ragusani al 71′ con Agosta stavano per raddoppiare, ma il tiro è stato respinto dal portiere avversario.

Calcio, Prima Categoria N. KAMARINENSE – ACATE 3-0

I santacrocesi della Nuova Kamarinense hanno battuto fra le mura amiche i cugini dell’Acate per tre reti a zero. Dopo il primo tempo senza reti, i padroni di casa sono andati in vantaggio nella ripresa al 48′ con Caccamo che si è ripetuto al 72′. Al 66′ Zisa aveva raddoppiato per i suoi.

Scroll To Top
Descargar musica