24-10-2020
Ti trovi qui: Home » Cultura e Spettacolo (pagina 30)

Archivio della categoria: Cultura e Spettacolo

SERATE TOLSTOJ

il-sole-anche-di-notte-la-locandina-del-film-231932A Modica riprende la nuova edizione  di Canto Notturno  in collaborazione con i Ricostruttori. Infatti , a cura di Antonio Amenta, il 30 e 31 Ottobre  alle ore 18.00, avranno luogo due  Serate Tolstoj. Venerdì 30 alle ore 18.00 proiezione del film “Il sole anche di notte” di P. e V. Taviani e commento al racconto ” Padre Sergij ” da cui è tratto il film. Sabato 31 alle ore 18.00: Tolstoj, profeta della nonviolenza. Gli incontri si terranno presso la sede dei Ricostruttori a Modica, Via della stazione 17/a (a fianco Ferro Hotel).

COMPAGNIA GODOT

locandina godot conferenza-spettacolo 30 ottobreAppuntamento per questo venerdì sera 30 ottobre, alle 20,30, al Teatro Ideal di Ragusa, per la conferenza-spettacolo che illustrerà al pubblico presente il nuovo programma della rassegna teatrale “Palchi Di versi” , tra pezzi di teatro con gli allievi dei laboratori senior e junior, ma anche tante sorprese ed alcuni ospiti come l’attrice Tiziana Bellassai e il gruppo Kreatimondo di Comiso, o ancora Andrea Iozzia, bassista della band Baciamolemani che suonerà dal vivo. Si andrà in scena già da novembre e per tutto l’anno ci sarà un cartellone con compagnie ospiti, nuove produzioni e l’immancabile stage. L’ingresso è libero. Info e prenotazioni ai numeri 339.3234452 – 338.4920769, all’email [email protected] o sul sito www.compagniagodot.it.

AL CINEMA LUMIERE PER FITZCARRALDO

download (1)Questo giovedì 29 Ottobre per la rassegna Fitzcarraldo il film “Class Enemy” di Rok Bicek. Con Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Tjasa Zeleznik, Masa Derganc, Robert Prebil,Voranc Boh, Daša Cupevski, Doroteja Nadrah Titolo originale Razredni sovraznik. Drammatico, Slovenia 2013. Slovenia, oggi. Un liceo come tanti. Una classe come tante. Una quotidianità come tante. Ma è davvero tutto così ordinario, così regolare? E’ davvero tutto così tranquillo, sotto la patina di normalità? Basta l’arrivo del nuovo professore, il durissimo Robert, per innescare un violento corto circuito: didattico, prima, e umano, poco dopo, quando la tragica morte di una studentessa devasta gravemente gli equilibri. Il dolore dei ragazzi si traduce immediatamente in rabbia e la rabbia, alimentata da interrogativi esistenziali troppo difficili da affrontare, si traduce in caccia: caccia al colpevole, caccia al nemico. Una scorciatoia emotiva che impatta, fatalmente, contro il nuovo professore: il colpevole perfetto, il nemico perfetto. Come finirà la guerra? Cosa porterà e quanto costerà, a ciascuno, quell’atto di cieca ribellione? Esplorando le zone d’ombra che separano i torti dalle ragioni, i buoni dai cattivi, i vincitori dai vinti, la partitura di Class Enemy smonta gelidamente le certezze più categoriche e invita a riflettere.Orari di proiezione alle ore 18,30 e 21,30.

I traslochi delle passioni, nel romanzo di Nicola Colombo il bilancio di una vita

_MG_4702Nello Spazio cultura Meno Assenza a Pozzallo alla presenza di un numeroso pubblico è stato presentato il nuovo romanzo di Nicola Colombo, I traslochi delle passioni (Melino Nerella edizioni). Nella nota critica che ha fatto da introduzione all’evento, la docente e scrittrice Lucia Trombadore ha affermato come il romanzo rappresenti «il lavoro di approdo di Nicola Colombo, dopo i racconti L’acqua e il sale di Pinò del 2011 e il romanzo La prima vera estate del 2013». Un romanzo, ha sottolineato la relatrice, che parla di traslochi in senso lato in quanto «non viaggiano solamente le persone, transitano anche le idee, le emozioni e le passioni. Dunque il viaggio per l’autore, avanzando l’età senile, è l’occasione, di riflettere sia pure in solitudine sui vari passaggi di fase che l’esperienza dell’io-narrante ha vissuto. Un percorso nel tempo – quello dell’età felice e delle acquisizioni forti – che segna l’esistenza, non solo autobiografica». «I riferimenti letterari – ha aggiunto – sono evidenti, nitidissimi, legati alle due città dove si dipana la trama: Trieste, con Joyce, Saba, Svevo; Firenze, con Pratolini, quello della costanza della ragione ma anche delle sopravvenute delusioni, secondo i dettami dell’allegoria e della derisione». Le presentazioni de I traslochi delle passioni continueranno con diverse tappe: il 14 novembre a Palazzo Busacca a Scicli; il 3 dicembre presso la sede del Sindacato Nazionale degli Scrittori a Roma; il 14 gennaio nella Galleria Roma a Siracusa. In programma anche presentazioni a Ragusa, Modica, Catania, Ispica tra novembre e gennaio 2016.

LA SCRITTRICE MARINELLA TUMINO ALLA SALA FALCONE-BORSELLINO SABATO 31 OTTOBRE

MARINELLA PRESENTAZIONE kIMERIK 1A solo un mese dalla prima uscita “Trame d’Inchiostro”, Racconti ed oltre, ultimo lavoro della scrittrice ragusana Marinella Tumino, approda in città. Sabato 31 ottobre alle 18, alla sala Falcone- Borsellino di Ibla il libro sarà presentato ufficialmente con un evento-spettacolo. La presentazione sarà curata dall’Architetto Stefania Campo, Assessore alla Cultura del Comune di Ragusa. Introduce e modera la giornalista Giovannella Galliano, curatrice della prefazione. L’incontro culturale sarà articolato anche da diversi momenti di spettacolo alla presenza dell’attrice Giada Ruggeri che leggerà al pubblico alcuni passi importanti del libro e di musica con il duo alle chitarre Fabio Fatuzzo e Aldo Terranova i quali tradurranno in musica le molteplici sensazioni che scaturiranno dalle letture.  Nel libro molte le immagini della Ragusa del primo dopo guerra, delle campagne dai muri a secco e le tenute nobiliari in città e in periferia nella società degli anni ’50 o ancora gli affreschi della quotidianità in cui la donna vive la sua femminilità, dall’amore familiare agli amanti perduti e sognati, dagli amori che non conoscono confini alla clandestinità e alla cruda violenza.

STAGIONE MELODICA

locandina31ottApre i battenti la 21° Stagione Concertistica Internazionale “Melodica” con   “Notte Flamenca” che si terrà Sabato 31 Ottobre alle ore 20:30 presso l’Auditorium Scuola dello Sport di Ragusa e vedrà protagonista la Compagnia di Flamenco Guadalmedina con Deborah Brancato e Pilar Escamilla (bailaores), Marcello Savona (chitarra e cantaor) e Armando Fiore (percussioni). Biglietto intero 10 euro, ridotto per studenti 5 euro. Abbonamento a tutta la stagione (17 concerti) 50 euro fino al 30 ottobre, 60 euro dal 31 Ottobre. Prevendita abbonamenti e biglietti presso Libreria Erboristeria Ubik, Ristorante Pizzeria Vegania  e  Magic Music. Per info  3334326158.

IL MUSEO DI CAMARINA A PAESTUM

6594L’Archeoclub d’italia e l’Archeoclub di Ragusa promuovono il Museo Regionale di Camarina a Paestum nell’ambito della XVIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum: Camarina avrà così una visibilità di primo piano a livello nazionale ed internazionale con un convegno che si terrà a Paestum nella Sala Velia il prossimo 31 ottobre proprio nello spazio riservato alla Direzione Nazionale dell’Archeoclub. Parteciperanno al convegno Enzo Piazzese, Presidente dell’Archeoclub di Ragusa, Consigliere Nazionale e Guida Turistica; Giovanni Di Stefano Direttore di Camarina e Angelica Ferraro dei Musei Vaticani. Nel Corso del Convegno si parlerà di valorizzazione e promozione di Camarina. E’ prevista la proiezione di circa un centinaio di immagini e anche la presentazione del video “Camarina dal cielo” realizzato da un drone con immagini inedite del sito. Il Museo di Camarina a Paestum sarà presentato assieme all’antica via Appia e al Ninfeo di Baia.

MELODICA ALLA SCUOLA DELLO SPORT DI RAGUSA

laura-nocchieroLa 21° Stagione Melodica si terrà presso l’ Auditorium Scuola dello Sport e inizierà con “Notte flamenca” sabato 31 ottobre ore 20.30. Prevendita abbonamenti e biglietti a Ragusa presso Libreria Ubik e Ristorante Vegania. Prevendita biglietti anche presso Magic Music. L’abbonamento costa 50 euro fino al 30 ottobre e 60 euro dal 31 ottobre. Biglietto intero 10 euro, studenti 5 euro.

CINEMA LUMIERE

suburraDopo lo strepitoso successo della prima settimana al cinema Lumière sarà proiettato per la seconda settimana il film Suburra di Stefano Sollima con Pierfrancesco Favino, Elio Germano e Claudio Amendola.  Il film racconta la storia di una grande speculazione edilizia che trasformerà il litorale romano in una nuova Las Vegas. Per realizzarla servirà l’appoggio di Filippo Malgradi (Pierfrancesco Favino), politico corrotto e invischiato fino al collo con la malavita, di Numero 8 (Alessandro Borghi), capo di una potentissima famiglia che gestisce il territorio e, soprattutto, di Samurai (Claudio Amendola), il più temuto rappresentate della criminalità romana e ultimo componente della Banda della Magliana. “Suburra” sarà proiettato sino al 28 Ottobre, lunedì 26 escluso per chiusura settimanale, alle 18:30 in prima proiezione e alle 21:30 in proiezione serale.

LA POETESSA SIMONA ACCARPIO PRESENTA LA SUA SECONDA OPERA

La poetessa Simona AccarpioLa consigliera comunale Elisa Marino comunica che questo venerdì 23 alle 18, sarà presentata la seconda opera letteraria della ragusana Simona Accarpio dal titolo “Il sottile si ode”, edito da Aletti Editore, e che ancora una volta viene ispirata dalla figura dell’Amore. Il libro, patrocinato dal’associazione Ragusani nel mondo, sarà presentato presso il teatro Leader Accademia della Bellezza in via Asia 1, angolo via Ettore Fieramosca. L’autrice sarà introdotta dal direttore dell’associazione “Ragusani nel mondo”, Sebastiano D’Angelo, mentre i versi poetici saranno interpretati dagli attori Simonetta Cuzzocrea e Carmelo Gugliotta con le musiche di Salvo Giorgio. Finalista alla III edizione del concorso letterario internazionale “Inchiostro e anima” dedicato alla poetessa Mariannina Coffa, l’autrice Simona Accarpio è stata scelta per aver dato lustro e onore alla poesia e alla memoria di Mariannina Coffa, Saffo netina e Capinera di Noto. Pertanto il 7 novembre, presso il Palazzo Nicolaci di Villadorata, nella città di Noto, le sarà consegnata la menzione d’onore. Il concorso in questione è stato ideato e fondato da Giusy Cancemi Di Maria, presidente presso La Carovana degli Artisti, in memoria appunto della poetessa Mariannina Coffa, nata a Noto nel 1841, che nel 1860 sposò il ricco proprietario terriero ragusano Giorgio Morana, trasferendosi nella città di Ragusa, in casa del suocero.

CINEMA LUMIERE CON FITZCARRALDO

648x415_catherine-frot-role-marguerite-inspiree-cantatrice-florence-foster-jenkinsInizia al cinema Lumiere la nuova stagione di appuntamenti al buio… Quest’anno la proiezione settimanale torna a essere il giovedi (e non più il martedì). Iniziamo già il 22 ottobre con il film “Marguerite” di Xavier Giannoli (Francia, 2015). Anni Venti, non lontano da Parigi, la baronessa Marguerite ha dedicato tutta la sua vita alla sua passione: la musica. Marguerite canta con tutto il cuore, ma in modo terribilmente stonato. Marguerite non ha voce, non ha attitudine, non ha umiltà, non ha limiti, soltanto illusioni alimentate dal fedele maggiordomo, dall’entourage domestico e da un marito troppo vigliacco per disilluderla. Quando un giovane giornalista in modo provocatorio decide di scrivere un articolo sulla sua ultima performance, Marguerite comincia a credere ancora di più nel suo talento. Prende così il coraggio di cui ha bisogno per seguire il suo sogno. Orari di proiezione alle ore 18,30 e 21,30.

RAGUSA, ARTISTI PROVENIENTI DA TUTTA ITALIA PER LA MOSTRA “DIETRO IL SEGNO”

Elena Monaco - Tra le trame, 1978 cera molle 380x375 mm (1)Sedici artisti italiani e trentadue opere per la mostra-evento che a Ragusa raccoglierà, per la prima volta in Sicilia, le migliori espressioni artistiche legate al particolare mondo delle incisioni d’arte. “Dietro il segno” è la mostra promossa dall’associazione nazionale “Incisori Contemporanei” che per un mese, a partire da sabato 24 ottobre, nello storico palazzo Zacco patrimonio dell’Umanità esalterà le opere frutto di variegate tecniche di realizzazione, nate nei laboratori d’arte, tra torchi, matrici intrise di inchiostri, stratificazioni di colore e sperimentazioni. Una mostra, curata dall’artista Sandro Bracchitta e dal critico Andrea Guastella, che diventa un focus d’indagine sulle incisioni in Italia grazie alla presenza di artisti sia del Sud che del Centro che del Nord Italia, con un’età compresa tra i 30 e gli 80 anni. Tecniche più tradizionali e consolidate da secoli, come l’acquaforte, l’acquatinta, la puntasecca, il bulino, fino a soluzioni in cui vengono usate tecniche e materiali che sono oggetto di continui studi e sperimentazioni, da opere di sapore prettamente figurativo ad altre decisamente astratte, dove tecniche e stili si mescolano producendo in tutti i casi stampe di notevole valore artistico. L’inaugurazione della mostra è fissata per sabato prossimo 24 ottobre alle 18,30. La mostra potrà essere fruita fino al 28 novembre (orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9 – 13.00, martedì e giovedì 9-13 e 15 – 17).

“SOLD OUT – IL TEATRO DELLA SPERANZA”

DSCN1435 (2)In attesa che riparta “Palchi DiVersi”, la rassegna teatrale che ogni anno a Ragusa entusiasma un pubblico sempre più crescente, per il momento si potrà sorridere con lo spettacolo “Sold- out- il teatro della speranza”, commedia divertentissima in un prologo e due atti di Federica Bisegna, con le scena e la regia di Vittorio Bonaccorso. Sul palco gli attori Lab della Compagnia G.o.D.o.T.. L’appuntamento è al Teatro Ideal a Ragusa venerdì 23 e sabato 24 ottobre ore 21 ed ancora domenica 25 ottobre ore 18. Sul palco anche stavolta ci saranno i bravissimi allievi-attori del laboratorio “senior” della compagnia: Giuseppe Arezzi, Roberta Costa, Sara Cascone, Anya Demidkina, Alida Di Raimondo, Monica Firullo, Simone Gatto, Giulia Guastella, Giancarlo Iacono, Graziana Leggio, Luca Lo Destro, Aurelia Lo Presti, Francesco Piccitto, Mattia Piras, Lorenzo Pluchino, Anita Pomario, Elena Roccuzzo, Gaia Guglielmino. Nel cast eccezionalmente ci sarà anche l’attrice Federica Bisegna. Info e prenotazioni ai numeri 339.3234452 – 338.4920769.

I traslochi delle passioni, si presenta il nuovo libro di Nicola Colombo

1396118778-la-prima-vera-estate-nicola-colombo-fa-il-romanziereLo scrittore pozzallese Nicola Colombo, a distanza di due anni dall’affermazione de La prima vera estate, torna in libreria con I traslochi delle passioni (Melino Nerella edizioni). Il nuovo romanzo sarà presentato venerdì 23 alle ore 18.00 nello Spazio cultura “Meno Assenza” in Corso Vittorio Veneto. Ne discuterà con l’autore Lucia Trombadore, docente di Lettere e scrittrice. La lettura di alcuni brani del libro, affidata alla voce di Maria Giunta, sarà intervallata dalle note musicali del Duo Coppola. Il romanzo, frutto di una gestazione quasi ventennale, riflette il confronto dell’autore con la senilità e l’autunno della vita. Il protagonista è un io-narrante che, superata la soglia dei sessanta anni, sente il bisogno di lasciare una traccia di sé. Perciò nella solitudine di una casa proteggente scrive un memoriale, denso di malinconie e rimembranze della gioventù. Scrive per raccontarsi, per capirsi. Ma anche per raccontare di sé agli altri, a quelli che verranno dopo. Quindi il sopraggiungere degli acciacchi, la malattia, un lungo ricovero in ospedale dove, tra momenti di lucidità e di allucinazione, l’io-narrante si accorge dell’improvviso ritorno del figlio maggiore, poi suicida. Con il dubbio che rimane, se quell’incontro sia veramente avvenuto o sia frutto delle allucinazioni che la malattia e i farmaci producono. L’epilogo del romanzo segna l’intromissione dell’autore, con una chiusura aperta che lascia sospeso il finale. Nicola Colombo oltre ad essere uno scrittore è il segretario della Camera del Lavoro di Ragusa.

L’AUTORE DEL ROMANZO “IO CHE AMO SOLO TE”, LUCA BIANCHINI, IL 15 NOVEMBRE A SCICLI

 

Bianchini e Laura ChiattiEsce Giovedì 22 uno dei film più attesi della stagione cinematografica: “Io che amo solo te”, dal bestseller di Luca Bianchini. E proprio Luca Bianchini Domenica 15 Novembre alle 18.30 sarà a Scicli, dove a palazzo Busacca (via Nazionale 43) dialogherà con Giuseppe Pitrolo. L’incontro fa parte delle “Conversazioni a Scicli” del Brancati. L’ingresso è libero. Luca Bianchini è nato nel 1970 a Torino. Ex venditore di tè a Londra, ex intervistatore telefonico, ex redattore filatelico, oggi Bianchini è scrittore e conduttore radiofonico. Nel 2003 ha esordito nella narrativa per Mondadori con Instant Love. Nel 2004 esce ancora per Mondadori Ti seguo ogni notte, storia d’amore di un duro di borgata, mentre l’anno successivo Eros Ramazzotti decide di raccontarsi in un libro attraverso la penna di Luca: esce così, sempre per Mondadori, Eros lo giuro, che venderà più di centomila copie. Nel 2007 Mondadori pubblica Se domani farà bel tempo, dove Bianchini, dopo essersi infiltrato tra i giovani del jet-set milanese con la garanzia di assoluto anonimato e aver raccolto le loro confidenze, racconta con ironia vizi, debolezze e (anche) virtù della generazione dei ricchi venti-trentenni. Del 2011 è il romanzo Siamo Solo Amici, pubblicato da Mondadori. Nel  2013 esce il romanzo Io che amo solo te. Ora il romanzo  è diventato un film, grazie alla regia di Marco Ponti (tra i suoi film “Santa Maradona” e “Passione sinistra”), e con un cast che vede tra gli altri Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Michele Placido, Luciana Littizzetto, Maria Pia Calzone, Alessandra Amoroso, Eva Riccobono, Dario Bandiera, Dino Abbrescia.

SUBURRA AL CINEMA LUMIERE

suburraAl cinema Lumière in contemporanea nazionale da questo mercoledì 14  sarà proiettato il film “Suburra” di Stefano Sollima  con Pierfrancesco Favino, Elio Germano e Claudio Amendola.  Il film racconta la storia di una grande speculazione edilizia che trasformerà il litorale romano in una nuova Las Vegas. Per realizzarla servirà l’appoggio di Filippo Malgradi (Pierfrancesco Favino), politico corrotto e invischiato fino al collo con la malavita, di Numero 8 (Alessandro Borghi), capo di una potentissima famiglia che gestisce il territorio e, soprattutto, di Samurai (Claudio Amendola), il più temuto rappresentate della criminalità romana e ultimo componente della Banda della Magliana.  “Suburra” sarà proiettato alle 18:30 in prima proiezione e alle 21:30 in proiezione serale. Il 15 Ottobre continua #CinemaDays al cinema Lumière con il biglietto d’ingresso agli spettacoli a soli 3 euro.

Ibla buskers, migliaia di visitatori

ibla buskers 9In migliaia, soprattutto sabato sera e per l’intera giornata di domenica, hanno preso parte alla ventunesima edizione di “Ibla Buskers” il festival di artisti di strada che da giovedì scorso ha animato l’antico quartiere barocco. Ieri sera la conclusione con un variegato “Gran Galà dei Saluti”, presentato da Salvo Fraska insieme ad Alberto Becucci, che ha previsto l’esibizione di tutti gli artisti e delle varie compagnie circensi protagonisti del festival. Un’edizione che sarà ricordata soprattutto per la scoperta di alcune location assolutamente suggestive e finora rimaste dimenticate dai cittadini. E’ il caso di Cava Velardo, proprio sopra la zona di Largo San Paolo, dove gli organizzatori del festival, cioè i componenti dell’associazione culturale Edrisi, hanno voluto lanciare in modo forte l’attenzione coinvolgendo pienamente il pubblico presente. Dalla prima edizione ad oggi, “Ibla Buskers” ha fatto conoscere numerose zone del quartiere barocco allargando le esibizioni anche nei vicoli, negli slarghi, lungo le scalinate. Quest’anno si è scelto dunque di mantenere le location tradizionali ma anche di aprire l’orizzonte verso la cosiddetta “coda di pesce” di Ibla, quella che è visibile a tutti attraverso le cartine e le mappe ma che in pochi conoscevano realmente. In migliaia, adesso, hanno scoperto un luogo straordinario che va sicuramente valorizzato, mediante i percorsi che accompagnano i passanti dal ghetto ebraico di “Cartellone” al quartiere arabo “Raffo”, passando per la “Mocarda” e per lo stresso rapporto tra la fiumara e il dedalo di viuzze. Proprio in questi scenari si sono svolti alcuni degli spettacoli più d’attrattiva che hanno permesso di completare l’offerta artistica assieme ai luoghi tradizionali come piazza Duomo, piazza Pola, piazza Chiaramonte fino a piazza Odierna. Una curiosità: la pagina Facebook ufficiale domenica sera ha raggiunto i diecimila “mi piace”.

Il Rotary Club Comiso ricorda Salvatore Fiume a cento anni dalla nascita

salvatore_fiume_7Conferenza il prossimo 30 ottobre presso la Basilica Maria SS. Annunziata di Comiso nel cui presbiterio campeggiano due grandi tele, “La Natività” e “La Resurrezione”, realizzata dal maestro appositamente nel 1983. Location che appare naturale per ospitare una manifestazione che ricordi Salvatore Fiume giacché egli portò sempre nel suo cuore la chiesa nella quale è stato battezzato e che ha citato molteplici volte nelle sue espressioni artistiche, soprattutto di scrittore. Amici, critici e giornalisti ricorderanno il grande artista che ha saputo essere cittadino del mondo pur evidenziando le sue origini comisane. Nato a Comiso il 23 ottobre 1915, Salvatore Fiume è stato pittore, scultore, architetto, scrittore e scenografo. Dopo aver frequentato a Comiso la Regia Scuola d’Arte, a sedici anni, grazie a una borsa di studio, entrò al Regio Istituto d’Arte del Libro di Urbino dove acquisì una profonda conoscenza delle tecniche della stampa: litografia, serigrafia, acquaforte e xilografia. Nel 1936, terminati gli studi, si recò a Milano dove conobbe artisti e intellettuali fra cui Salvatore Quasimodo e Dino Buzzati  con i quali strinse amicizia. La prima mostra fu a Milano, nel 1949, alla Galleria Borromini, dove le sue Isole di Statue e Città di Statue suscitarono molto interesse presso la critica. Ne seguì, nel 1950, l’invito della Biennale di Venezia ad esporre il trittico Isola di Statue (ora nei Musei Vaticani) che gli valse una copertina della rivista americana Life. Sue opere si trovano in alcuni dei più importanti musei del mondo quali i Musei Vaticani, Il Museo Ermitage di S. Pietroburgo, il MoMA di New York, il Museo Puškin di Mosca e la Galleria d’Arte Moderna di Milano.

“IBLA BUSKERS” CANDIDATO AL PREMIO NAZIONALE ITALIVE

ibla buskers collage 2015Il festival Ibla Buskers  è stato selezionato per concorrere al “Premio Italive 2015”, promosso dal Codacons in collaborazione con Coldiretti ed in partnership con Autostrade per l’Italia. La ventunesima edizione di “Ibla Buskers” è stata infatti censita nel portale per le votazioni popolari. Da regolamento le votazioni espresse dai visitatori, che saranno raccolte fino a fine anno e giudicate da una commissione di esperti, determineranno il vincitore del premio di quest’anno. Il festival degli artisti di strada è un appuntamento che ormai fa parte del tessuto e della storia della cittadella barocca. Un evento curato dagli organizzatori, i componenti dell’associazione Edrisi, con grande passione e attenzione alle novità. Non a caso quest’anno tutte le 17 compagnie presenti sono nuove per “Ibla Buskers”, a dimostrazione che si vuole sempre portare in questo festival più a Sud d’Europa, il meglio e l’attualità dell’arte di strada. Non solo buskers nelle serate che animeranno le giornate del festival ma anche tanti interessanti eventi collaterali. Per l’edizione 2015 ben due concorsi fotografici. Il primo riguarda il popolo di Instagram chiamato a fotografare artisti e ambienti utilizzando l’hashtag #iblabuskers2015 mentre il secondo concorso è il proseguimento della prima edizione avviato lo scorso anno. Tutti gli appassionati di fotografia potranno cimentarsi nella realizzazione dei loro reportage fotografici, valorizzando il connubio tra architettura barocca, arte da strada e interazione del pubblico. I partecipanti dovranno riuscire a racchiudere nei propri scatti ognuno di questi aspetti. Le foto finaliste faranno parte di una mostra che sarà presentata durante il festival Ibla Buskers 2016, mentre ai vincitori Ibla Buskers consegnerà la collezione completa di tutte le 21 locandine del festival. E proprio ai manifesti cult del festival è dedicata la mostra “Gli originali di Ibla Buskers” allestita in contemporanea al palazzo Cosentini. Torna anche “Ibla Bazar” in piazza Odierna, accanto ai giardini iblei con esposizione di arti, artigianato e mestieri in strada. Sabato 10 dalle 17,30 alle 19,30 presso EcogreenIbla ci sarà il laboratorio di stampa calcografica “Stampiamo una mongolfiera” a cura di Elisa Alescio e dedicato ai bambini dai 4 anni in su. Domenica 11 sarà possibile scoprire anche Cava Santa Domenica con una camminata naturalistica-culturale (appuntamento alle 15,30 da piazza Libertà). L’intero programma è visibile sul sito www.iblabuskers.it

SERVIZIO DI BUS NAVETTA PER IBLA BUSKERS

downloadDa  questo giovedì  a domenica 11 ottobre si svolgerà la manifestazione “Ibla Buskers”. Per l’occasione gli organizzatori hanno predisposto un servizio di bus navetta a pagamento con capolinea, a Ragusa, in via G. Di Vittorio/Epicarmo, ed Ibla, a Largo San Paolo e nei pressi della Chiesa SS. Trovato. Nelle giornate del 9 e 10 ottobre le corse degli autobus avranno come capolinea ad Ibla, fino alle ore 22, Largo San Paolo, mentre dalle ore 22 alle 1,30 del 9 ottobre e dalle 22 alle ore 0,2 del 10 ottobre, il capolinea sarà invece nei pressi della Chiesa SS. Trovato. Domenica 11 ottobre il servizio di bus navetta avrà inizio alle ore 18 e farà capolinea fino alle ore 20 a Largo San Paolo e dalle ore 20 alle ore 0,30 capolinea nei pressi della Chiesa SS.Trovato. Con apposita ordinanza, al fine di permettere il transito dei bus navetta, è stato istituito il divieto di sosta su tutta la circonvallazione Ottaviano, nel tratto compreso tra Largo San Paolo – Chiesa SS. Trovato. Al fine di limitare l’accesso all’interno di Ragusa Ibla e per favorire lo svolgimento dei vari spettacoli in condizione di sicurezza, sarà interdetto il transito dei veicoli con esclusione dei soli residenti e autorizzati in concomitanza con l’inizio del servizio dei bus navetta.

Scroll To Top
Descargar musica