20-06-2019

SI E’ PERSO UNA CANE PASTORE TEDESCO

In contrada Puntarazzi a Ragusa si è perso Rudy, 14 anni, con displasia posteriore. Ha un orecchio giù e un altro in su. Chi lo dovesse trovare è pregato di chiamare il numero  3481403801.

Arrestati a Ragusa due corrieri albanesi che trasportavano oltre un chilo di cocaina purissima

La Polizia ha arrestato due corrieri della droga, Eriseld Hoxhaj di 28 anni  e Mariglen Aliaj di 20 anni, entrambi domiciliati a Ragusa. Una pattuglia della Squadra Mobile li ha fermati mentre procedevano a bordo di un veicolo con targa albanese in direzione di Ragusa. Nell’auto dei due albanesi, nascosta in un vano appositamente ricavato nel filtro dell’aria, era presente un involucro contenente due pezzi di sostanza stupefacente del peso complessivo di oltre 1 chilo e cento grammi. La droga, del valore di circa 90.000 euro, è stata consegnata alla Polizia Scientifica per le analisi con narcotest che hanno dato esito positivo alla cocaina. I due malviventi sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa.

AGGIORNAMENTO SERVIZIO IDRICO COMUNE DI RAGUSA

A seguito della riunione con il Siav dell’Asp, nel corso della quale sono stati esaminati gli ultimi risultati di analisi e l’assenza di ogni traccia di sostanze microbiologiche pericolose, l’Amministrazione comunale ha deciso di “far partire l’iter per il pieno ripristino del servizio. Questa la procedura individuata: per consentire il ricambio nei serbatoi e nelle cisterne private, è richiesto a ogni cittadino di consumare l’acqua secondo gli usi consentiti (estesi rispetto alle precedenti indicazioni), così da permettere il riempimento con acqua che oggi presenta parametri compatibili con la potabilità. Ciò consentirà sia una diluizione ulteriore di eventuali residui contaminanti, sia una disinfezione operata dal biossido di cloro, che in questi giorni è stato e continuerà ad essere tenuto in concentrazioni più elevate. A tal proposito, eventuali odori di disinfettante, accentuati soprattutto con uscita di acqua calda, non costituiscono assolutamente pregiudizio per la salute della collettività”. Pur rimanendo valida l’ordinanza fino al completamento della procedura e al riscontro di nuove analisi, si allargano anche gli usi possibili. Nelle seguenti zone della città: via la Pira, via Anfuso, via Madagascar, via n. Colajanni, via P.S. Mattarella, via Aldisio, via Cefalù, via Zancle, via Ortigia, via Motia, via Gorgia, via Psaumida, via Paestum, via M. Nicosia, via C. Terranova, via P. Nenni, Via Berlinguer, via Solunto, Via Caronia, via don Mattia Nobile e tutta la zona artigianale tra di via Cupoletti e via M. Nicosia non è consentito: ingestione diretta (bere), utilizzazione nella preparazione ed incorporazione negli alimenti da consumare crudi, lavaggio verdura, frutta e ortaggi da consumare crudi, detersione ferite senza successiva disinfezione. E’ consentito: lavaggio occhi, denti, cavo orale e dentiere, igiene intima, igiene personale , igiene domestica, risciacquo finale dei piani di lavoro, attrezzature e quant’altro utilizzato durante e per la preparazione degli alimenti, lavaggio stoviglie (piatti, bicchieri e posate) con risciacquo finale. Restano attivi i punti di distribuzione in via Falcone, via Berlinguer (ang. Via Psaumide), via Gagini ( nei pressi dell’Oratorio Salesiano), dietro il Campo di atletica Petrulli, via della Costituzione zona Palazzello e via Ramelli. Per informazioni: 0932676771.

CONFERMATA NON POTABILITA’ ACQUA IN ALCUNE ZONE DI RAGUSA, MA GLI ESAMI EFFETTUATI DALL’ASP CONFERMANO L’ASSENZA DI BATTERI PERICOLOSI

I campionamenti effettuati dall’’Asp di Ragusa –  per il tramite del  Servizio Igiene e degli alimenti e della Nutrizione, in seguito all’ordinanza di non potabilità dell’acqua, emessa dal Sindaco di Ragusa, hanno dato esito negativo: i parametri rilevati sono compatibili con il giudizio di potabilità. E’ stata evidenziata l’assenza totale di salmonella in tutti i punti di prelievo, oggetto di monitoraggio che si riferiscono all’acqua distribuita dall’acquedotto San Leonardo. Questi stessi dati indicano che anche nella sorgente Misericordia è assente la salmonella. Anche il punto di prelievo presso l’ospedale Giovanni Paolo II registra l’assenza della salmonella e di altre forme batteriche pregiudizievoli  per la salute della collettività. In merito alla supposta presenza in rete di tracce di ammoniaca (ione ammonio) l’Asp fa sapere che “quest’ultima non compromette la potabilità dell’acqua, in quanto ai dosaggi e per la quantità che ogni cittadino consuma, ogni giorno, non può nuocere alla salute”. Alla luce di quanto sopra l’Azienda, di concerto con l’Ente gestore, ritiene di mantenere il giudizio di non potabilità dell’acqua in distribuzione fino alla ulteriore conferma di laboratorio che perverrà, presumibilmente, giovedì 14 marzo 2019 sui campionamenti effettuati in data odierna su fonti di approvvigionamento e acque in distribuzione.

Fermati due vittoriesi per tentato omicidio: hanno fatto irruzione in casa di un vittoriese riducendo in fin di vita

La Polizia ha sottopone a fermo per tentato omicidio aggravato Hedi Belgacem, di 31 anni, e Fabio Quattrocchi, di 39 anni, entrambi pregiudicati vittoriesi. Dopo la mezzanotte di sabato i due fermati hanno fatto irruzione in casa di un vittoriese aggredendolo in presenza di moglie e figli piccoli. Il fratello della vittima, che ha provato a bloccare gli aggressori, è stato colpito con una bottiglia. Una volta in frantumi la bottiglia è stata utilizzata per trafiggere la vittima procurandogli lesioni ad organi vitali. Dopo l’aggressione i due si sono allontanati a bordo di un’auto. Uno dei due aggressori è stato però costretto a raggiungere l’ospedale perché perdeva molto sangue: mentre sferrava i colpi si era reciso alcuni vasi sanguigni degli arti superiori. Il Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Ragusa ha disposto che il fermato venisse piantonato presso l’ospedale di Vittoria mentre l’altro è stato accompagnato in carcere a Ragusa. Le due vittime dell’aggressione sono finite in ospedale. Le condizioni del ferito più grave sono apparse sin da subito disperate ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la compromissione di organi vitali, ed è tuttora in prognosi riservata.

A Ragusa è stato arrestato un marocchino diciassettene che dal bullismo era passato a estorsioni, furti, rapine e violenza privata

Era diventato il terrore di ragazzini: il magrebino aveva iniziato con atti di bullismo e soprusi vari e proseguito minacciando per farsi consegnare somme di denaro, rubando cellulari e altro. In una occasione ha estorto quasi 1.500 euro a un adolescente che li aveva prelevati di nascosto dalla madre. Gli episodi, ricostruiti dalla Polizia, anche grazie alla collaborazione delle giovanissime vittime, sono stati consumati a Ragusa nei principali luoghi di ritrovo dei giovani da ottobre 2018 a febbraio 2019. Nei confronti del marocchino è stata applicata la misura cautelare del carcere minorile.

Aggiornamento della situazione idrica a Ragusa.

L’Amministrazione comunale informa che sono stati resi noti i primi esiti delle analisi dei campioni d’acqua prelevati il 6 marzo: è stato evidenziato un netto miglioramento delle condizioni microbiologiche e risulta pari a zero il livello di escherichia coli. Il protocollo Asp dà però delle indicazioni precise al Comune che in via precauzionale, mantiene in vigore l’ordinanza fino a quando non si avranno i risultati completi di tutte le analisi in corso. Il Comune inoltre, per le zone Cisternazzi, Puntarazzi e Nuovo Ospedale, ha attivato un’altra autobotte, disponibile ogni giorno dalle 8 alle 20.

BEDI TIEMPI UNDICESIMA PUNTATA

Domenica 10 marzo alle ore 13, lunedì 11 alle ore 20:30 e martedì 12 alle ore 8 andrà in onda su Tele Nova, visibile sul canale 14 nelle province di Ragusa, Catania, Siracusa e Caltanissetta, l’undicesima puntata (ultima della seconda serie) della trasmissione di musica e poesie dialettali condotta dall’attore Mario Tumino, con la partecipazione del narrattore Ciccio Schembari e dei musicisti Pippo Cerruto e Angelo Tidona.

Inquinamento acqua Ragusa

Asp e Comune di Ragusa chiariscono gli usi non consentiti dell’acqua corrente erogata nelle seguenti zone della città: via la Pira, via Anfuso, via Madagascar, via n. Colajanni, via P.S. Mattarella, via Aldisio, via Cefalù, via Zancle, via Ortigia, via Motia, via Gorgia, via Psaumida, via Paestum, via M. Nicosia, via C. Terranova, via P. Nenni, Via Berlinguer, via Solunto, Via Caronia, via don Mattia Nobile e tutta la zona artigianale tra di via Cupoletti e via M. Nicosia. L’acqua non si deve bere,  utilizzare  nella preparazione ed incorporazione negli  alimenti da  consumare crudi, nel lavaggio di verdura, frutta e ortaggi da consumare crudi, nel risciacquo finale dei piani di lavoro, attrezzature  e quant’altro utilizzato durante e per la  preparazione degli alimenti, nel lavaggio occhi, denti, cavo orale e dentiere, nell’igiene intima, nella detersione di ferite senza successiva disinfezione, nel lavaggio stoviglie (piatti, bicchieri e posate)  con risciacquo finale a meno che non si provveda ad  immersione delle stesse in acqua portata all’ebollizione o al lavaggio  a temperatura non inferiore a 80° C (per esempio in   lavastoviglie). Per tutte le informazioni è stato anche attivato  un numero dedicato: 0932 676771. Sono stati, inoltre,  attivati servizi alternativi di rifornimento idrico: 3 autobotti, in servizio permanente, disponibili in via Falcone, via Berlinguer (ang. Via Psaumide) e via Gagini (nei pressi dell’Oratorio Salesiano) e 2 serbatoi, in servizio permanente, disponibili dietro il Campo di atletica Petrulli e in via della Costituzione.

Zone di Ragusa comprese nel divieto di consumo dell’acqua per uso potabile ed alimentare, nuova pianta con la perimetrazione

Il Servizio Idrico Integrato ha comunicato che nel divieto di consumo dell’acqua per uso potabile ed alimentare sono da comprendere le vie e zone della città di seguito indicate: via la Pira, via Anfuso, via Madagascar, via n. Colajanni, via P.S. Mattarella, via Aldisio, via Cefalù, via Zancle, via Ortigia, via Motia, via Gorgia, via Psaumida, via Paestum, via M. Nicosia, via C. Terranova, via P. Nenni, Via Berlinguer, via Solunto, Via Caronia, via don Mattia Nobile e tutta la zona artigianale tra di via Cupoletti e via M. Nicosia. Gli uffici comunali informano che “le analisi di campioni di acqua prelevati sono in corso e che il livello di ammoniaca starebbe già rientrando nella norma e che già dal pomeriggio di domenica 4, quando si è avuto il sospetto di possibili infiltrazioni, la pompa di sollevamento San Leonardo della sorgente interessata, è stata spenta in via precauzionale”.

EMERGENZA IDRICA A RAGUSA, PER M5S E’ GESTITA MALE DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

“Ci sembra che la vicenda riguardante il divieto dell’utilizzo dell’acqua per scopi potabili e alimentari sia stata gestita dall’amministrazione comunale con estrema confusione”. Lo dicono i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle Ragusa secondo cui le comunicazioni finora fornite alla collettività difettano di alcune informazioni essenziali. “Intanto l’avviso sulle strade interessate dall’ordinanza, dopo che già l’allarme era stato lanciato – sottolineano i consiglieri pentastellati Zaara Federico, Sergio Firrincieli, Alessandro Antoci, Antonio Tringali e Giovanni Gurrieri – è stato lanciato in estremo ritardo. Poi, come se non bastasse, l’ordinanza è stata successivamente modificata. Alcuni cittadini, inoltre, ci hanno informato che dagli uffici del Comune arrivano indicazioni sulla necessità, passato l’allarme, di svuotare completamente le cisterne per evitare qualsiasi tipo di contaminazione. Come stanno le cose? In più non si comprende se si tratta di una problematica riguardante i nitrati e l’ammoniaca fuori norma oppure se ci sono problemi di ordine batteriologico. Vorremmo, inoltre, comprendere se i tre punti di smistamento dell’acqua potabile predisposti con le autobotti saranno sufficienti a soddisfare le esigenze della popolazione”. “Restiamo basiti per il fatto che – dicono ancora i consiglieri M5s Ragusa – si è scelto di informare i cittadini soltanto attraverso i social network. Fino a parecchie ore dopo il lancio dell’allarme, sul sito istituzionale del Comune non c’erano notizie. Ma, al di là di questo, come si pensa di raggiungere la popolazione anziana che certo non utilizza in maniera massiccia le nuove tecnologie? Stesso problema potrebbe porsi anche per i cittadini di lingua straniera. Ci aspettiamo che l’amministrazione comunale gestisca l’emergenza con maggiore puntualità e chiarezza. Perché stiamo parlando della salute di tutti noi cittadini ragusani e non possono essere fatti sconti di alcun tipo”.

CINEMA LUMIERE RAGUSA

Giovedì 7 marzo, per la rassegna “Appuntamento al buio”, il film Un affare di famiglia di Kore’da Hirokazu (Palma d’oro a Cannes 2018).  Da venerdì 8 al 13 marzo (lunedì chiuso), Gloria Bell di Sebastián Lelio, remake americano dell’omonimo film del regista Premio Oscar Sebastián Lelio, con protagonista il Premio Oscar Julianne Moore. Gloria Bell è una donna di cinquant’anni con due figli ormai adulti e un divorzio alle spalle; nonostante la routine e la solitudine di tutti i giorni, non ha nessuna intenzione di smettere di godersi la vita e di credere all’amore, tra notti di balli sfrenati nei club di Los Angeles e amanti passeggeri. Durante una di queste serate, incontra Arnold (John Turturro): tra i due nasce una passione inaspettata, che li travolgerà  con tutte le sue gioie e, soprattutto, le sue complicazioni.  Orari film: 18,30 e 21,30.  Solo l’8 marzo  ingresso 4 euro per tutte le donne.

Emergenza acqua potabile a Ragusa, ordinanza sindacale vieta uso acqua corrente per scopi potabili e alimentari

Chiare fresche e dolci acque? Non più purtroppo, ritorna a Ragusa il problema dell’acqua. Malgrado il territorio comunale disponga di sorgenti idriche storicamente pure, una addirittura definita “Oro”, anni di incurie hanno fatto precipitare la situazione. E’ di oggi l’ordinanza sindacale che vieta l’utilizzo dell’acqua per bere e cucinare, nel distretto idrico alimentato dall’impianto San Leonardo, quindi le zone San Luigi, Puntarazzi, Cisternazzi, nuovo Ospedale, contrada Nunziata e Ragusa Ovest. In queste zone della città l’utilizzo dell’acqua corrente è consentito solo per usi igienico sanitario. Il sindaco di ragusa ordine inoltre alla Coop. Pegaso che gestisce il servizio idrico cittadino, di predisporre punti di erogazione di acqua potabile, nelle zone della città servite dall’impianto San Leonardo.

Tenta di dare a fuoco ad alcuni tunisini, arrestato pluripregiudicato vittoriese

La Polizia ha tratto in arresto un 41enne noto alla Polizia Giudiziaria per furto aggravato, rapina, detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente, danneggiamento, favoreggiamento, lesioni dolose, minaccia aggravata, associazione per delinquere di stampo mafioso e già sorvegliato speciale della P.S. per la sua pericolosità sociale. L’uomo si era recato in un bar di via Roma a Vittoria e aveva preso a schiaffi e minacciato un tunisino con una pistola giocattolo. Dopo essere stato rilasciato, il vittoriese, nonostante le promesse fatte agli uomini della Polizia, si è ripresentato al bar e ha tirato fuori dalla giacca due bottiglie piene di benzina, cosparso il pavimento ed alcuni presenti, brandendo un accendino. La polizia questa volta lo ha preso e condotto in carcere.

Art e Pop Art a Ragusa Ibla

Uno speciale sulla inaugurazione della personale di pittura di Armando Sparacino, Art e Pop Art , andrà in onda su Tele Nova (canale 14 visibile nelle province di Ragusa,  Catania, Siracusa e Caltanissetta) martedì 5 marzo alle ore 12:30, mercoledì 6 alle ore 8:30, giovedì 7 alle ore 13:30, venerdì 8 alle ore 20:30 e sabato 9 marzo alle ore 12. La mostra si può visitare presso l’auditorium San Vincenzo Ferreri fino al 15 marzo dalle ore 17 alle ore 21 nei giorni feriali, e dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 durante i giorni festivi.

Superstrada Ragusa Catania e lotto autostradale Rosolini Modica. Per la Cgil sono opere indispensabili per la crescita.

Riceviamo dalla Cgil. “Ancora un altro rinvio sul definitivo via libera all’avvio dell’iter per la costruzione del raddoppio della Ragusa – Catania con i dubbi manifestati dal Governo sul progetto. Dubbi legittimi qualora ad essi seguissero soluzioni ed alternative concrete. Se il problema è il projet finacing e quindi i costi del pedaggio a gravare sull’utenza, si proceda ad individuare progetti alternativi e finanziamenti pubblici. Temiamo che tutto ciò possa far slittare di molto l’avvio dei lavori, e siccome questo governo è carente proprio nelle politiche sugli investimenti infrastrutturali, le nostre preoccupazioni sono a maggior ragione motivate. Fin’ora solo annunci, proclami, e come è ormai usuale, privi di soluzioni concrete. Non basta l’annuncio della Ministra per il Mezzogiorno che assicura sulla volontà del Governo di voler portare avanti l’opera. Ed è proprio su questo Dicastero ed in generale sulle politiche per il Mezzogiorno che nutriamo maggiori perplessità vista l’impostazione politica ed i progetti in corso dell’Esecutivo che vedono primeggiare sempre la Lega e la priorità degli interessi del nord. Vedi il progetto di autonomia differenziata. Non ci rassicurano affatto  nemmeno le dichiarazioni dell’assessore Falcone che garantisce l’impegno in prima linea del Governo Regionale attraverso il CAS. Ci sembra veramente improbabile che questo avvenga, per le esperienze passate ed per quelle ancora in corso. Il dramma della realizzazione dei lotti 6-7 e 8 per la costruzione del prolungamento dell’autostrada Rosolini – Modica è ancora sotto gli occhi di noi tutti, con i cantieri fermi e nessuna maestranza all’opera. Anche qui abbiamo assistito ed inseguito  annunci dopo annunci, slittamenti di date sul riavvio dei lavori e ad oggi niente. A tal proposito siamo preoccupati non tanto sulla ripresa dei lavori, bensì sulla reale capacità del CAS e del nuovo soggetto impegnato nella costruzione dei lotti in questione a portare avanti l’opera e concluderla. Anche per questo motivo le parole dell’Assessore Falcone sulla Ragusa – Catania non ci convincono. Serve assolutamente realizzare la Ragusa – Catania, servono investimenti per rilanciare il lavoro sopratutto in una provincia ormai ridotta ad assistere giorno dopo giorno alla riduzione delle attività produttive e alla perdita di decine di posti di lavoro. Tutte le belle parole sul turismo, sulle eccellenze, le vocazioni del territorio necessitano di investimenti celeri sul piano delle infrastrutture, diversamente tutto rimane propaganda, ad uso e consumo dei social network, mentre la realtà arretra giorno dopo giorno. Su questo tema siamo pronti alla mobilitazione contro l’immobilismo e l’inconcludenza dei  governi nazionale e regionale”. Firmato il segretario generale della Fillea Cgil Franco Cascone e il Segretario Generale Peppe Scifo

Arrestati a Vittoria padre e figlio per coltivazione di marijuana e detenzione armi

La Polizia ha tratto in arresto Giovanni e Mirko Scalia di 55 e 19 anni. Quindici poliziotti, coadiuvati dal cane poliziotto Soan, hanno effettuato irruzione nella casa dei due, sequestrando una serra nella quale venivano coltivate decine di piante di marijuana, materiale per il confezionamento e la pesatura, marijuana già essiccata pronta per la vendita, semi pronti per essere impiantati, due armi modificate per aumentarne le potenzialità offensive.

RAGUSA VINCE LA COPPA ITALIA DI BASKET FEMMINILE

Battendo in finale il Sesto San Giovanni per 77 a 61, la Passalacqua si aggiudica il prestigioso trofeo, che conquista per la seconda volta nella sua storia, dopo il primo successo del 2016. La Coppa per la miglior giocatrice è stata vinta dalla biancoverde Dearica Hamby autrice di una prestazione dominante con 26 punti, 14 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperi. Per il Ragusa hanno segnato inoltre Romeo 5 punti, Consolini 13, Cinili 6, Formica 6, Harmon (che ha festeggiato nel migliore dei modi il suo compleanno) 15 punti,  Soli 4.

BASKET, LA VIRTUS RAGUSA BATTE L’ADRANO E MANTIENE LA TESTA DELLA CLASSIFICA

Continua la striscia positiva per la Virtus Ragusa che tra le mura amiche del Pala Padua batte l’Adrano per 88 A 47Ottima prova per i ragazzi di coach di Gregorio che, in questa partita, hanno dimostrato un ottimo controllo di palla e un gioco fluido e ben orchestrato dall’intera squadra. Con questi due punti la Virtus si conferma ancora capolista del campionato di serie C Silver. “Per noi era una partita importante – commenta a caldo coach Di Gregorio – per un discorso soprattutto legato al buon andamento del campionato. Siamo riusciti a gestire bene la partita in tutte le frazioni di gioco”. VIRTUS RAGUSA: Nardi ne, Chessari 14, Vacirca 5, Girgenti 10, Sorrentino Andrea 21, Dinatale ne, Causapruno 5, Carnazza 13, Salafia 8, Ferlito 6 Canzonieri 4, Sorrentino Ale ne. SPORTING CLUB ADRANO: Russo D., Ricceri, Bascetta 8, Alescio 20, La Manna, Amoroso, Sangiorgio, Guzman 14, Pennisi 5; All. Bonanno. Arbitri: Di Bella – D’amore.

Basket femminile Coppa Italia, Ragusa batte Schio e va in finale contro Geas Sesto San Giovanni

Nella prima semifinale delle Final Eight di Coppa Italia A1 “Fila Cup” è un canestro a 7″ dalla fine di Romeo a regalare alla Passalacqua Ragusa la vittoria sul Famila Wuber Schio (70-68) e l’accesso alla finale. Domani, domenica 3 marzo alle ore 18 finale contro Geas. Il tabellino del Ragusa: Romeo 22 (4/5, 3/9), Consolini 7 (2/8, 1/1), Cinili 6 (3/6, 0/1), Gatti NE, Formica, Harmon 10 (5/10 da 2), Gianolla, Soli 6 (2/5, 0/1), Bongiorno NE, Hamby 9 (4/6 da 2), Kuster 10 (2/4, 1/3), Allenatore: Recupido G. Tiri da 2: 22/46 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 11/14 – Rimbalzi: 31 6+25 (Hamby 13) – Assist: 11 (Hamby 3).

Scroll To Top
Descargar musica