25-09-2022

Precari Asp in stato di agitazione. Richiesta di incontro urgente

Una richiesta di incontro urgente su precariato Asp Ragusa e la proclamazione dello stato d’agitazione di tutto il personale è quanto richiede Angelo Tabbì, responsabile del Dipartimento Sanità della Fp Cgil di Ragusa. La richiesta e la presa di posizione è stata inviata al presidente della Regione, Lombardo, e all’assessore alla Salute, Russo, al direttore generale dell’Asp di Ragusa Ettore Gilotta, al Prefetto di Ragusa e alla deputazione della provincia. Tabbì fa una denuncia precisa su quanto promesso e quanto, invece, si stenta a fare. “Quanto sta avvenendo all’Asp di Ragusa, in tema di precariato ed esternalizzazioni, se non fosse vero si stenterebbe a crederlo. La Fp da tempo è impegnata a trovar soluzione alla problematica dei lavoratori precari (ausiliari, operai e cuochi) che da oltre un decennio operano all’interno dell’azienda contribuendo nel tempo col loro lavoro al buon andamento aziendale e a rendere economici i servizi resi. I lavoratori interessati, da quasi due anni in lotta, aspettano che si trovi una soluzione definitiva che quantomeno garantisca i livelli di attività preesistenti. Dopo varie soluzioni, finalmente sembrava che, con la proposta avanzata dal presidente della Regione il 20 maggio scorso,” spiega Tabbì “che prevedeva il passaggio alla Multiservizi dei lavoratori in questione, fosse tutto risolto. Tanto è vero che tutti i presenti, l’assessore Russo, il direttore generale Gilotta, la rappresentanza dei lavoratori e la Fp Cgil, abbiamo condiviso la proposta. Essa prevedeva che i 325 lavoratori precari potessero continuare a lavorare tramite una convenzione con la Multiservizi Spa Sicilia da stipularsi nel più breve tempo possibile e che, comunque, venivano garantiti a tutti tre mesi di lavoro entro l’anno, per consentire la maturazione del diritto all’assegno di disoccupazione. Veniva anche preso l’impegno che non sarebbe stato riavviato l’appalto delle pulizie che prevedeva l’allargamento delle attività svolte dal personale precario, in scadenza a giugno. Ma, a partire da quella data, tutti quegli atti che dovevano essere fatti con velocità non venivano effettuati: anzi, in sede aziendale, venivano differiti senza nessuna motivazione. Solo dopo nostra richiesta – scrive Tabbì -, per un intervento del presidente Lombardo, ottenevamo la formazione della task force regionale col compito di dare corso alla convenzione in pochissimi giorni. Ancora una volta, qualcuno riusciva a ritardare i tempi della convenzione, tanto da arrivare alla riunione della task force a fine settembre, facendo sì che i lavoratori che non avevano lavorato nel 2011 non maturassero il diritto alla disoccupazione in quanto venivano avviati al lavoro a partire da novembre e, come se non bastasse – aggiunge Tabbì -, con quella convenzione parziale l’Asp non rispettava gli impegni presi in sede regionale, proponendo la chiamata per i soli operai, lasciando fuori ausiliari e cuochi, smentendo di fatto quanto concordato col presidente e l’assessore. In questi giorni scopriamo che, con la delibera 1769 del 4 novembre, s’intende esternalizzare il lavoro sinora svolto dai precari, allargando l’appalto alla ditta” sostiene Tabbì “che attualmente svolge il compito della pulizia, igiene e sanificazione degli ambienti ospedalieri dei presìdi ragusani. Quali benefici ne trae l’Azienda, considerato che il costo che sosterrebbe con la convenzione alla Multiservizi – conclude Tabbì – è inferiore? Fra le altre cose, la ditta in questione è accreditata a fornire attività con caratteristiche di tipo assistenziale e pertanto sanitarie?”. Nella nota della Cgil si dichiara lo stato d’agitazione di tutto il personale e si annuncia la consultazione dei lavoratori.

Salvi i Pronto Soccorso degli ospedali di Comiso e Scicli

E’ quanto assicurato dalla commissione regionale Sanità che martedì mattina ha incontrato a Palermo la delegazione iblea composta dai sindaci Giuseppe Alfano e Giovanni Venticinque, dal presidente del consiglio comunale di Scicli Rivillito, e dai deputati regionali Ammatuna, Digiacomo, Leontini, Minardo e Ragusa. La commissione ha condiviso e fatte proprie le rivendicazioni interpretate dai rappresentati del territorio ibleo. A tal fine, è stato dato mandato al manager dell’Asp, Ettore Gilotta, anch’egli presente insieme ai direttori sanitario e amministrativo Granata e Sigona, di assicurare: il mantenimento dei presìdi di Pronto Soccorso di Comiso e Scicli; la medicalizzazione delle ambulanze di Comiso e Scicli (impegno assunto dal dott. Alagna, responsabile generale del servizio di emergenza presso l’assessorato regionale alla sanità); il potenziamento del servizio di radiologia e laboratorio analisi presso i due ospedali; la revoca della circolare del 118 che illegittimamente ha disposto il divieto di ricovero nei pronto soccorso di Comiso e Scicli. Ora dovrà essere monitorato costantemente lo stato degli interventi e di ogni altro impegno assunto dalla direzione dell’Asp Ragusa.

Festa dell’Albero

Sarà celebrata domenica la Festa dell’Albero, l’iniziativa che ogni anno Legambiente realizza coinvolgendo i cittadini. “E’ una delle iniziative di Legambiente che mira a sensibilizzare sull’importanza delle aree verdi e delle piante – ha dichiarato il responsabile di Legambiente Ragusa, Antonino Duchi -. Abbiamo visto quali sono i disastri che provoca la cementificazione e sicuramente il piantumare o il salvaguardare le piante verdi è elemento positivo per la salvaguardia in certi casi della nostra incolumità”. La novità della Festa dell’Albero 2011 è la collaborazione col Parco archeologico di Kamarina. Domenica alle 9 inizierà infatti una visita guidata al boschetto della necropoli di Passo Marinaro, un’area importante dal punto di vista ambientale e archeologico. “Invitiamo i cittadini a partecipare – ha detto ancora Duchi – perché c’è la possibilità anche di spendersi per la salvaguardia di quest’area. Si terrà, infatti, una bonifica e una pulizia dell’area”. E’ il primo passo di una possibile collaborazione fra gli ambientalisti e il parco di Kamarina, che potrebbe portare a campi di volontariato internazionali. “La festa dell’albero si terrà in una zona eccezionale, la necropoli di Passo Marinaro – ha detto il professore Di Stefano, direttore del parco archeologico -, dove vegeta un boschetto di ginepri e lentischi che è così, forse, dall’antichità. Questo boschetto fu salvato da Paolo Orsi e da Paola Pelagatti e da noi salvato, vincolato e recintato alla fine degli anni ’80. Il boschetto deve diventare un presidio a servizio della scuola e del visitatore. Pensiamo alla estate del 2012 per organizzare un campo internazionale per la manutenzione ambientale di Kamarina”. La Festa dell’Albero coinvolge anche il circolo vittoriese di Legambiente che prolungherà l’iniziativa anche a lunedì 21 al Parco di Serra San Bartolo e al museo regionale della Civiltà delle arti contadine. “Un punto di notevole interesse naturalistico – ha detto Marco Marangio di Legambiente Vittoria – che diventerà un fulcro di educazione ambientale gestito da Legambiente”.

L’Orsa torna a vincere

Arriva il giovane Cafiso e l’Orsa riprende a vincere. La squadra oratoriana, alla vigilia della gara contro il Troina, ha tesserato l’attaccante classe ’92 attualmente non impegnato in alcuna squadra. Una scelta che si è rivelata azzeccata, dal momento che i ragusani hanno vinto per 2 – 0, conquistando tre punti preziosi per il morale e per la classifica. L’Orsa adesso pensa al prossimo match, sabato in casa, contro il Nicosia.

Da Modica in pensiero per la Palestina

Il consiglio comunale di Modica ha approvato un ordine del giorno in cui si legge: “La Conferenza Generale dell’Unesco ha votato a stragrande maggioranza a favore dell’adesione della Palestina come membro a pieno titolo. Tale evento segna il primo momento concreto del superamento degli ostacoli che si frappongono al percorso di pace nel Medio Oriente tra due popoli ancora ingiustificatamente in guerra; che l’educazione, la scienza e la cultura sono i campi della conoscenza umana che elevano tutta l’umanità al di sopra degli interessi di parte e degli interessi dei singoli popoli e creano le condizioni del suo riscatto dal servaggio della divisione, dell’odio e della guerra. Nessun popolo, che abbia a cuore la pace e per essa lotti, – si legge nell’ordine del giorno votato a Modica – può avere valido motivo per ostacolare il cammino della educazione, della scienza e della cultura allorquando gli organismi di promozione dei loro universali valori chiamano a raccolta tutti i popoli della terra senza alcuna distinzione. Questa scelta ha prodotto le minacce di Israele e degli Stati Uniti d’America di tagliare i finanziamenti all’organizzazione in caso di ingresso palestinese, ma nessun problema finanziario può e deve ostacolare il fermo cammino dell’Unesco. Il consiglio comunale di Modica ha quindi deliberato di condividere e fare proprio espressamente l’operato della Conferenza Generale dell’Unesco in merito alla adesione della Palestina quale membro effettivo dell’organismo, invitando tutti gli organismi istituzionali e politici del Paese ad adottare analoghe deliberazioni di consenso all’operato dell’Unesco e di censura al Governo degli Stati Uniti, scegliendo di devolvere le indennità o i gettoni economici di una seduta istituzionale all’Unesco”.

Il Magistrale “Verga” ricorda Bufalino che lì insegnò tra il 1949 e il ’51

Cerimonia commemorativa martedì mattina al Magistrale “Verga” di Modica dove è stata scoperta una lapide in ricordo di Gesualdo Bufalino che insegnò lettere in quell’istituto nel biennio 1949-51. Furono proprio le memorie di quegli anni che ispirarono il romanzo “Argo il Cieco” ovvero i sogni della memoria che videro la Modica di quegli anni come sfondo di una storia di amori e di tradimenti e dal quale il regista Beppe Cino realizzò il film “Maria Venera”, interamente girato nella città della Contea.

Allacci abusivi alla rete idrica. Scovate utenze fantasma a Santa Croce

Lotta all’evasione per scovare le tante utenze fantasma che non hanno mai pagato il servizio idrico e fognario. La ditta Mediale, che gestisce il servizio a Santa Croce, ha avviato una serie di attività di controllo attraverso una verifica “incrociata” dei dati con i tabulati dell’Ici, della Tarsu e con quelli dell’agenzia del territorio . “Siamo riusciti a scovare altre utenze – dice il direttore della Mediale, Antonino Guidotto – c’è, purtroppo, il malcostume di non pagare o, peggio ancora, di usufruire di un servizio in maniera assolutamente illegale. Ci sono cittadini che usufruiscono dell’acqua potabile e della fognatura pubblica senza aver proceduto alla stipula del contratto in quanto allacciati alle reti abusivamente. In questo senso, grazie alla fattiva collaborazione delle forze dell’ordine, siamo riusciti ad avviare controlli puntuali. La Mediale ha predisposto una procedura inizialmente conciliativa, inviando un invito diffida per regolarizzare l’illecito prelievo e fruizione dei servizi, assegnando 30 giorni per l’adempimento. Superato tale termine, saranno denunciati. Altro aspetto anomalo – dice ancora il direttore della Mediale – è la sub concessione del servizio: con un solo contratto in regola, alcuni sub concedono il servizio a decine di famiglie”.

Mostra micologica iblea sabato e domenica a Ragusa

Organizzata dal Gruppo micologico ibleo, in collaborazione con l’associazione micologica Bresadola di Siracusa, si tiene sabato e domenica prossimi, a Ragusa, la seconda edizione della mostra micologica iblea. L’appuntamento, promosso in collaborazione con Legambiente, circolo “Il carrubo” di Ragusa, e confraternita dei cenacolari dell’Antica contea, è ospitato nei locali di via del Mercato, Discesa Mugnai, a Ibla, presso la sede della confraternita. La mostra sarà aperta al pubblico in maniera del tutto gratuita sabato 19 novembre dalle 16 alle 20 e domenica 20 novembre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20.

Pallavolo maschile. Tremestieri – Progeo Ragusa: 3 – 2

Una Progeo dai due volti torna dalla trasferta di Tremestieri con un punto in tasca, utilissimo per la classifica e per il morale. 3-2 il punteggio rimediato in terra etnea. I ragazzi del pres. Rigoletto sono apparsi compatti e vogliosi di migliorarsi già dalla prossima gara che vedrà la Progeo impegnata nuovamente in trasferta a Leonforte, campo notoriamente favorevole ai ragusani.

Due vittorie per le squadre giovanili del Padua Rugby Ragusa

Domenica al Santa Maria Goretti di Catania è stata una bella giornata di rugby anche per le due squadre giovanili del Padua Rugby Ragusa. Sia l’Under 16 del duo Gurrieri-Modica che i novellini dell’Under 20 del professore Novello hanno centrato la vittoria contro i pari età dei Briganti di Librino, a conferma della ritrovata verve e della voglia di giocare e vincere. I primi a scendere in campo, sotto una battente pioggia, sono stati i ragazzi della Sedici, che hanno dato vita a un match combattuto ma influenzato dalle condizioni meteorologiche. Alla fine hanno avuto la meglio i biancoazzurri con il punteggio di 27 a 12, frutto di 5 mete realizzate e delle due subite. A seguire è stata la volta dei novellini, che hanno liquidato l’Under 20 catanese con un perentorio 39 a 0, risultato che non ammette repliche.

Emergenza amianto nelle campagne modicane

“Il pericolo amianto non risparmia, purtroppo, neppure le campagne delle nostre città. E le segnalazioni che, proprio in questi ultimi giorni, ho ricevuto dalla zona di Modica mi spingono a sollevare, ancora una volta, l’attenzione sulla delicata questione”. E’ la consigliera provinciale del Partito democratico, Venera Padua, a raccogliere l’ennesima indicazione di carattere ambientale e a sollecitare la necessità di un intervento per evitare guai maggiori. “Premesso che conferire amianto in giro, come se nulla fosse, è un reato – aggiunge Padua – perché si tratta di un rifiuto speciale per smaltire il quale c’è bisogno dell’adozione di uno specifico protocollo, esprimo la mia preoccupazione per il proliferare delle discariche abusive. Già in commissione Ambiente, alla Provincia, ci siamo occupati di monitorare un fenomeno in crescita. E’ necessaria un’azione congiunta tra tutti gli enti territorialmente competenti. Ecco perché chiedo all’assessore provinciale al Territorio e ambiente, Salvo Mallia, – scrive la consigliera Padua – di stabilire un piano d’azione in accordo con l’assessorato competente del Comune di Modica per potere, finalmente, non solo arrivare ad una mappatura dei siti a rischio ma, soprattutto, stabilire le modalità operative di rimozione di questo rifiuto pericoloso”.

Giornata universale dell’infanzia Domenica marcialonga Unicef a Ragusa

Partirà alle 10.00 da piazza Libertà e attraverserà il Ponte Vecchio, piazza S. Giovanni, corso Italia e via Roma, la marcialonga organizzata dal comitato provinciale Unicef, domenica 20 novembre, a Ragusa. L’iniziativa alla quale partecipano gli studenti della città, genitori e docenti si realizza per la Giornata universale dell’infanzia. Al termine, giochi e Gimkana del sorriso.

Emaia, conclusa la Fiera Novembrina Oltre 200 mila visitatori

Bilancio più che lusinghiero per la Novembrina 2011 che ha potuto contare su una massiccia partecipazione di visitatori. Padiglioni affollati per tutta la settimana, numeri record anche per le tradizionali Fiera del Bestiame e Fiera di San Martino. Anche l’offerta culturale, formativa ed informativa promossa da Fiera Emaia, ha dato ottimi risultati sia in termini di interesse che in termini di reale partecipazione. “La parte dedicata ai convegni è stata non solo al passo con le esigenze del territorio ma, dalle tre sessioni di lavoro, sono scaturiti spunti interessanti – spiega il commissario di Fiera Emaia – ed occasioni di futuri dibattiti ed approfondimenti. Il termometro del successo della Novembrina si registra anche dal fatto che diversi espositori hanno già stipulato e sottoscritto i contratti per le prossime edizioni fieristiche, a partire da Kamò”.

II° happening ibleo della solidarietà

Il secondo happening ibleo della solidarietà che si terrà a Modica il 17 e il 18 novembre (Teatro Garibaldi e Palazzo san Domenico) è stato illustrato a Palazzo san Domenico nel corso di una conferenza stampa. Si tratta del sesto appuntamento provinciale con il terzo settore e si svolgerà in cinque sezioni. Giovedì 17 dalle 10 al Teatro Garibaldi “Le coalizioni territoriali per lo sviluppo locale” che vedrà la presenza di esperti regionali del settore in un dibattito coordinato da Guglielmo Troina del TG3 Sicilia. Nel pomeriggio workshop dalle 15 alle 19 (sala grande società operaia del Mutuo Soccorso) dal titolo “Dal patto agli strumenti condivisi per lo sviluppo locale”. Al Teatro Garibaldi alle 19 presentazione del progetto “Terra Mia” un incontro dibattito tra rappresentanti dell’amministrazione comunale di Ragusa e della Provincia, delle istituzioni ed enti pubblici di assistenza del territorio. Alle 15 al Teatro Garibaldi, l’Enpapi incontra gli iscritti. Si tratta di quattro sessioni di lavori sul tema della previdenza e dell’assistenza dei servizi socio sanitari. Nel foyer del Teatro, dalle 15 alle 18, workshop “Spazio neutro” dibattito sul tema. Venerdì 19 alle 10, nella sala consiliare di Palazzo San Domenico, talk show con i ragazzi delle scuole medie superiori della provincia. Alle 10 nella sede della società operaia del mutuo soccorso altro workshop dal titolo “Linguaggi e modelli educativi nell’incontro con i giovani e le famiglie”. “Siamo molto lieti di ospitare questo happening sul terzo settore – commenta il sindaco Antonello Buscema – nella nostra città, perché questa città vanta tradizioni forti in ordine alle problematiche dei servizi sociali e sull’assistenza. Discutere e partecipare ai lavori sarà per gli operatori del settore e non solo un momento importante per acquisire esperienze ma anche per mettere in campo proposte”.

Ragusa, in fiamme l’auto del titolare di una ditta

E’ del titolare di una ditta di manutenzioni di ascensori l’auto danneggiata da un incendio scoppiato nella notte tra domenica e lunedì in via Mario Leggio. Le fiamme hanno mandato in fumo l’abitacolo della Fiat Punto. Polizia al lavoro per capire se si sia trattato o meno di un incendio doloso. Sarà la relazione dei Vigili del fuoco a fare chiarezza.

La Puglia vuole portarsi via il Commissario Montalbano, Scicli dice no

La Regione Puglia aveva lanciato un’offerta per trasferire il Commissario Montalbano, armi, bagagli e commissariato, nella terra di Nichi Vendola. Uno stop è arrivato dalla Film Commission Iblea e dall’amministrazione comunale di Scicli, Comune in cui da tredici anni a questa parte vengono girate molte location del serial televisivo. E’ l’assessore al turismo Angelo Giallongo ad annunciare che la film Commission iblea ha garantito alla Palomar, per il tramite della Regione, una congrua compartecipazione, il cui ammontare non è stato ancora definito, per mantenere la fiction nella Sicilia sudorientale. Per promuovere l’interessamento di future produzioni per il territorio ibleo, la Film Commission Ragusa sta organizzando un convegno cui parteciperà l’assessore regionale al Turismo.

Aperture domenicali (PD) sodisfatto, ringrazia (UDC)

“Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto con riferimento alla liberalizzazione, almeno sino al 31 marzo, delle aperture domenicali”. Si esprime così il segretario del Partito democratico di Ragusa, Peppe Calabrese, che in una nota non manca di criticare l’amministrazione comunale. “Era stato proprio il Pd, mesi addietro – ha scritto Calabrese – a presentare un ordine del giorno avente le medesime finalità. E però cambiano gli uomini ma non i metodi. Lo assessore allo Sviluppo economico, Sonia Migliore, sembra aver appreso da subito il metodo del sindaco. Prima ha fatto bocciare l’odg del Pd in Consiglio. Poi lo ha fatto proprio e quindi lo ha deliberato. Ha rubato la nostra idea”. Calabrese chiede anche una determina sindacale prima della fine dell’anno per attestare la libertà per gli esercizi commerciali del territorio di poter aprire in qualsiasi momento dell’anno. Poi il Pd rivolge un ringraziamento ai consiglieri comunali dell’Udc. “In particolare a Salvatore Fidone che ha saputo imporre il proprio pensiero senza farsi condizionare dall’assessore”, ha concluso Peppe Calabrese nella nota inviata alla stampa, rimarcando la propositività dell’azione in consiglio comunale del partito di Bersani.

SERVIZIO DI PSICOLOGIA OSPEDALIERA

Presso gli ospedali della provincia di Ragusa sarà attivato un servizio di psicologia ospedaliera. “E’ sempre più avvertita dagli utenti, ma anche dagli stessi operatori, la necessità di una presenza più continuativa e meno episodica degli psicologi”, si legge nella nota dell’Asp 7 che ha dato risposta al problema. Sono state individuate due aree di collaborazione: quella dell’assistenza psicologica nei reparti e quella della gestione delle emergenze nei pronto soccorso.

ESCURSIONE A BUGLIA

La sezione ragusana del Club Alpino Italiano organizza per il 20 novembre un’escursione in c.da Buglia, lungo le strade sterrate che si snodano sulla valle sinistra del medio e basso corso dell’Irminio. Sarà possibile conoscere l’ambiente, caratterizzato dalle piante di leccio, e i resti di un’antica fattoria. Info href=”http://www.cairagusa.org”>www.cairagusa.org.

Scroll To Top
Descargar musica