28-08-2016

Incendio azienda avicola a Modica

IMG_20160826_161659Alle 12.22 di venerdì la sala operativa dei Vigili del Fuoco ha disposto l’invio nella zona industriale Maganuco-Forgione della squadra operativa del distaccamento di Modica per un incendio sviluppatosi nel capannone adibito alla macellazione e lavorazione di polli; è stato inoltre disposto l’invio della squadra di stanza presso il presidio stagionale di Marina di Ragusa, la squadra operativa di Santa Croce Camerina e la squadra del Comando Provinciale con al seguito due autobotti ed autoscala. Sul posto si è subito constatata la gravità del sinistro, che ha coinvolto un capannone di circa 3.000 metri quadrati reali, la cui struttura è in acciaio ed i tamponamenti e pavimenti in pannelli sandwich. I pompieri hanno esperito un intensa opera di raffreddamento delle lamiere ed in particolare di un contenitore di ammoniaca utilizzato per la refrigerazione. Le fiamme non hanno coinvolto i locali realizzati in cemento armato. L’intervento dell’elicottero del nucleo di Catania ha consentito di verificare lo stato della copertura, rilevando che al di sopra della stessa erano installati pannelli fotovoltaici, che sono rimasti attivi fino al tramonto. I rifornimenti idrici sono stati garantiti da autobotti private che si rifornivano nelle vicine aziende dell’area industriale ed in particolare da due autobotti da 50.000 litri cadauna. Per proseguire nelle attività di spegnimento e raffreddamento è stato disposto dalla Direzione Regionale, su richiesta del Comandante Provinciale, l’intervento di una autoscala in supporto alle squadre di Ragusa dal Comando di Catania, giunta dal Distaccamento di Caltagirone. Durante le operazioni di spegnimento un Vigile a causa di un malore è stato portato dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Modica.

Prefettura Ragusa, una nuova ambulanza per l ’emergenza  sbarchi

sbarchiIl Libero Consorzio comunale di Ragusa ha concesso alla Prefettura, in comodato d’uso  a titolo gratuito per la durata di tre anni,- un’autoambulanza da destinare alle attività connesse alla emergenza migranti. L’iniziativa è scaturita dal sempre crescente numero di migranti che di seguito allo sbarco necessitano di controlli e cure mediche, per i quali si rende necessario il trasporto nei  nosocomi della provincia mediante ambulanze, con un impegno rilevante dei mezzi disponibili anche in considerazione della distanza che separa il Comune di Pozzallo dal più vicino ospedale di Modica.

IL 29 AGOSTO IL  CAPOLINEA DEI BUS NAVETTA RAGUSA – RAGUSA IBLA VIENE SPOSTATO IN PIAZZA DEL POPOLO

1396118348-la-mia-piazza-del-popolo-maltrattataIl Comando della Polizia Municipale rende noto che in considerazione del fatto che lunedì il capolinea di Piazza Libertà del bus navetta da e per Ragusa Ibla rientra nell’itinerario della Processione del Santo Patrono, questo sarà spostato in Piazza del Popolo, presso l’ingresso del parcheggio a pagamento.  Il bus navetta percorrerà esclusivamente la via Risorgimento in andata e ritorno da Ragusa Ibla.

I Lions a fianco dei terremotati di Rieti ed Ascoli Piceno, pronti centomila dollari ed una raccolta di fondi

logo lionsGià in moto la macchina di solidarietà del Lions Club International a favore dei territori delle province di Rieti ed Ascoli Piceno. Il presidente internazionale Bob Corlew ha messo a disposizione centomila dollari per interventi di primo soccorso alle popolazioni colpite. I Lions siciliani, coordinati dal Governatore Vincenzo Spata, hanno attivato un conto corrente  per una raccolta fondi presso il  Credito Siciliano sede di Ragusa  a cui possono far pervenire contributi non solo i soci Lions ma anche i cittadini interessati a sostenere dei progetti di concreta solidarietà in collaborazione con i Lions del Lazio e delle Marche. Il codice Iban per i versamenti è  IT12K0301917001000008101003.

Ripristinato l’uso a scopo potabile dell’acqua distribuita a Marina di Modica e Maganuco

Ignazio-Abbate-sindaco-Modica-bisE’ stata revocata l’orinanza che vietava l’uso a scopo potabile, se non previa ebollizione, dell’acqua distribuita dalla rete idrica comunale che serve le località balneari di Marina di Modica e Maganuco. E’ rientrata l’emergenza provocata da un guasto verificatosi nell’impianto di captazione e di distribuzione dell’acquedotto che rifornisce le due località balneari.

SAN GIORGIO RAGUSA CALCIO

IMG_8021In attesa degli ultimissimi ritocchi di mercato, l’Asd San Giorgio Ragusa inizia a proiettarsi verso la prima stagione in Seconda Categoria della sua storia. La squadra del vice presidente Corrado Sirugo e del direttore sportivo Danilo Filippone ha cominciato la preparazione mercoledì 24 agosto alle ore 20, sul sintetico del campo Gianni Biazzo. Il primo allenamento del tecnico Filippo Raciti ha visto impegnati quasi tutti i ragazzi della rosa: Damiano Scannavino, Gianni Di Martino, Francesco Antonelli (portieri); Angelo Veneziano, Simone Occhipinti, Marco Criscione, Salvatore Brullo, Francesco Colombo, Mauro Iudice, Salvatore Cascone, Giuseppe Carnazza (difensori); Mirko Di Natale, Vincenzo Mallia, Andrea Canonico, Simone Battaglia, Carmelo Occhipinti, Gaetano Migliorino, Giovanni Amenta, Simone Spinello, Damiano Giliberto, Stefano Carnemolla, Alessio Principato (centrocampisti); Alessio Martorana, Giovanni Di Natale, Andrea Caruso, Gianluigi Sivillica (attaccanti); Samuele Mallo, Simone Oro, Gabriele Cascone, Gurrieri, Demis Migliorisi (Under). Sabato 3 Settembre è in programma  un’amichevole con il Pro Ragusa di mister Rosario Cervellera.

RAGUSA, ARRESTATO MARITO VIOLENTO

DSC_0037Nel pomeriggio di mercoledì gli Agenti della Squadra Volanti della Questura iblea sono intervenuti, a seguito di una richiesta di soccorso pervenuta sulla linea 113, presso la comunità per richiedenti asilo “Fondazione San Giovanni Battista”, per una violenta lite in corso fra due ospiti. Giunti sul posto i poliziotti accertavano che la lite era scoppiata fra una coppia di coniugi di nazionalità straniera, i quali erano giunti alle mani davanti al proprio figlio e agli operatori del centro, che avevano chiamato i soccorsi (Questura e 118). Gli operatori sociali e la moglie hanno riferito che la lite era scaturita da una caduta accidentale del figlio minore della coppia, di cui il marito incolpava la compagna, e proprio per questo motivo aveva iniziato a percuoterla con calci e pugni, sbattendole per di più la testa sul pavimento e la parete, finché la donna non è caduta tramortita a terra. Inoltre in base alle testimonianze raccolte sul posto, gli Agenti hanno potuto verbalizzare come tali violenze commesse dall’uomo, e perpetrate nei confronti della moglie, non fossero la prima volte che accadevano. Alla luce dei fatti gli Agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto il marito per il reato di maltrattamenti in famiglia, aggravati dalla circostanza che fossero avvenuti in presenza del figlio minore della coppia, e su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Ragusa e lo hanno rinchiuso in carcere.

Incidente sulla Comiso-Santa Croce, muore Paolo Dicara

paolo dicaraUn pensionato di Comiso è deceduto a seguito di uno scontro, avvenuto alle 7:30 di giovedì, sulla Strada provinciale n. 20., tra la sua auto, una Citroen che viaggiava verso Comiso, e una Nissan che procedeva in direzione opposta. L’impatto, che è stato fatale per Paolo Dicara di 76 anni, è accaduto al chilometro 12,750. Il conducente della Nissan, un ragusano di 22 anni, è rimasto ferito. Sul posto è intervenuta la Polizia Stradale di Ragusa.

APPUNTAMENTI ESTATE IBLEA 2016

estate ibleaVenerdì 26 e Sabato 27 agosto, alle ore 21,  la Compagnia GoDoT presso il parco del Castello di Donnafugata   propone  “Storia di Medea”. Sabato 27 agosto a Marina di Ragusa in Piazza Torre si terrà un Torneo di Brigde. Domenica 28 agosto, vigilia dei festeggiamenti patronali, a Ragusa, con inizio alle ore 7, Raduno del Cavallo Ibleo ed alle ore 22, in Piazza San Giovanni, esibizione dei  I Soldi Spicci Samizdat (Cover Band dei Nomandi).

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DEL PATRONO SAN GIOVANNI BATTISTA, VENERDI 26 IL RITORNO DELLA RASSEGNA TEATRALE “MONS. PENNISI”

rassegna-pennisi-2016Continuano gli intensi giorni dedicati al Patrono Principale della città e della Diocesi di Ragusa, San Giovanni Battista. Venerdì 26 Agosto, si terrà uno dei momenti religiosi tradizionali e più importanti del novenario, la Giornata Sacerdotale: alle 19.00 sarà celebrata la Santa Messa, presieduta da S.E. Mons. Carmelo Cuttitta, Vescovo di Ragusa, all’interno della quale saranno ricordati gli anniversari di ordinazione presbiterale dei sac. Giorgio Occhipinti e Santo Sessa (25°) e dei sac. Giuseppe Iacono, Gioacchino Interliggi, Salvatore Mercorillo, Giovanni Nobile, Vittorio Pirillo, Romolo Taddei (50°). Sempre venerdì, Piazza San Giovanni vedrà, dopo alcuni anni, il ritorno di un evento tradizionale e molto partecipato, la Rassegna Teatrale intitolata a Mons. Pennisi, che giunge alla sua XIV edizione. Un evento, ideato dal compianto Parroco Don Carmelo Tidona, dedicato al secondo Vescovo di Ragusa, grande amante del teatro, di cui era profondo conoscitore e autore con commedie e farse che hanno dato vita e colore a personaggi indimenticabili.  Quest’anno in piazza San Giovanni si alterneranno sul palco, rispettivamente il 26 e 27 agosto, due compagnie ragusane che porteranno in scena autori iblei, con due lavori che hanno già divertito il pubblico e che, siamo sicuri, non mancheranno di allietare le due serate. Ad aprire la mini-rassegna sarà la Compagnia delle Ortiche di Ragusa con “U muortu è vivu!” una farsa in due atti di Maurizio Nicastro, che ne cura anche la regia, che ha ottenuto grandi consensi di critica e di pubblico nelle varie rappresentazioni in giro per la Sicilia. Il 27 agosto salirà sul palco la Compagnia ragusana Quelli del Circolo con la “Bertoli e i suoi ospiti” di Sergio Scribano.

ANCORA ARRIVI AL SANTA CROCE CALCIO: TESSERATI SALVO RAVALLI E NUNZIO CASTANIA

calcio-ballone-goalA pochi giorni dall’esordio in Coppa Italia contro il Vittoria, la società biancazzurra ufficializza i tesseramenti di altre due importanti pedine. A vestire la maglia del Santa Croce nella prossima stagione saranno, infatti, il “jolly” Salvo Ravalli classe ’90, l’ultima stagione nella Sicula Leonzio, ma, già al Comiso e al Modica, e la mezzala Nunzio Castania classe ‘94 proveniente dal Macchitella Gela. Due acquisti di qualità per la nuova squadra di mister Gaetano Lucenti che si sta preparando alacremente all’esordio in Coppa Italia e sta crescendo giorno dopo giorno, sotto lo sguardo vigile del tecnico ragusano. “Con queste due pedine pensiamo di aver allestito un organico di spessore completo in ogni reparto. – dice il direttore generale Claudio Agnello – la squadra, comunque, è ancora in rodaggio e non sarà facile l’impatto con le gare ufficiali, in quanto è stata rinnovata in quasi tutti gli elementi. Pensiamo, in ogni caso di completare la rosa dei giocatori con il tesseramento di un centrocampista di qualità che abbiamo già individualizzato e con il quale tenteremo di concludere nei prossimi giorni”.

Vittoria, grave episodio durante il ricevimento del sindaco. Un cittadino è stato arrestato per danneggiamenti a Palazzo Iacono

foto arresto palazzo IaconoNel corso delle quotidiane attività di ricevimento del pubblico e di front office che si svolgono presso la segreteria del sindaco a Palazzo Iacono, si è registrato un grave episodio che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Martedì mattina, al termine di uno dei diversi colloqui effettuati, un uomo ha dato immotivatamente in escandescenze e si è scagliato verbalmente contro il primo cittadino. Inoltre ha danneggiato una statua che si trova a Palazzo Iacono scagliandola violentemente per terra e danneggiando la pavimentazione. Si è così reso necessario l’intervento della polizia municipale e della polizia di Stato per placare l’uomo. Uno degli agenti della polizia municipale intervenuti è rimasto ferito ed è finito in ospedale. L’uomo, un 43enne originario di Niscemi e residente a Vittoria e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciato per danneggiamento. “Per garantire maggiore e ulteriore sicurezza – dichiara il comandante della polizia municipale Cosimo Costa – abbiamo predisposto un rafforzamento dei controlli all’ingresso di Palazzo Iacono a tutela delle istituzioni e dei cittadini stessi consci dell’importanza di un dialogo sereno e proficuo con l’amministrazione”.

 

IN DISTRIBUZIONE A MARINA DI RAGUSA I TESSERINI PER LA CACCIA

 

  • cacciatore in tiroQuesto giovedì 25 dalle ore 9 alle ore 12, presso la delegazione municipale di Marina di Ragusa di via Brin, sarà possibile ritirare il tesserino per la stagione venatoria 2016/2017. “Abbiamo deciso di assicurare questo  servizio – dichiara il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci – per consentire ai cittadini che in questi giorni trascorrono le ferie a Marina di Ragusa, di potere ritirare comodamente il tesserino per la caccia senza dovere necessariamente recarsi  in città presso l’Ufficio Sport”.

Celebrato il campione olimpico Damiano Caruso

damiano caruso (2)A Villa Fortugno, un momento importante per celebrare il campione olimpico ragusano Damiano Caruso. Tifosi, amici e rappresentanti dello sport ibleo si sono riuniti per onorare il campione ragusano. Il gruppo consiliare Insieme era presente accogliendo l’invito dell’associazione Pedale Ibleo. “Riteniamo giusto tributare riconoscenza e gratitudine a chi con i suoi strepitosi successi è riuscito a fare conoscere la Città di Ragusa nel mondo. Damiano Caruso è risultato un campione nello sport e nella vita: con umiltà, dedizione e sacrifici è riuscito a raggiungere, infatti, risultati sportivi unici e straordinari. L’avere rappresentato l’Italia in occasione dei recenti giochi olimpionici di Rio 2016 non è certamente cosa da poco. Avere come concittadino un campione del calibro di Damiano Caruso è motivo d’orgoglio per il Paese e soprattutto per i ragusani.  Come rappresentanti del gruppo Insieme abbiamo consegnato una targa a Damiano per suggellare la nostra attenzione e il nostro ringraziamento al campione”.

Al via la Summer School

 

summerTutto pronto per dare il via alla Summer school 2016 promossa dalla Fondazione San Giovanni Battista sul tema “Migranti e  rifugiati: teoria, pratiche e competenze”.  L’iniziativa ha riscosso una immediata adesione da parte dei 30 partecipanti. Si parte il 25 Agosto con l’apertura presso il Centro polifunzionale d’informazione e servizi per i migranti di Via Napoleone Colajanni alle ore 10 alla presenza di istituzioni, partner e formatori. Il progetto, infatti, è realizzato con il supporto della Scuola per Assistenti Sociali “F. Stagno D’Alcontres”, Praticare Onlus, Diocesi di Ragusa, Cvx-Lega Missionaria e in collaborazione con Prefettura, Questura, Provincia ed il comune di Comiso e di Ragusa. “Dal 25 Agosto al 3 settembre per i 30 partecipanti – spiega il Presidente della Fondazione, Tonino Solarino – sarà l’occasione di vivere un’esperienza estiva di nove giorni a contatto con il settore dell’immigrazione ed un metodo di insegnamento innovativo”.  Le mattine saranno dedicate alla didattica accademica: lezioni universitarie, casi applicativi e lavori di gruppo su argomenti che riguardano ambiti disciplinari diversi, politico-sociale, socio-antropologico, giuridico. In tal senso la Summer school si avvarrà  della collaborazione con università italiane e importanti esperti del settore. I pomeriggi riguarderanno la didattica esperienziale dove gli studenti saranno coinvolti in stage interni con la possibilità di compiere un’esperienza sul campo da svolgere presso centri di accoglienza del territorio. La prima edizione ha avuto una partecipazione di candidati che provengono da tutta Italia ed ha l’ambizione di riunire partecipanti da diversi ambiti professionali e fasce di età. Infatti il 40% appartengono in un’età compresa tra i 30-40 anni, il 33% alla fascia tra i 18-30 anni, infine il 23% tra i 40-64 anni.  “L’obiettivo principale – conclude Solarino – è la formazione di professionisti in grado di rispondere alle esigenze richieste dai servizi alla persona e alla comunità di rifugiati e richiedenti asilo. I profili professionali dei partecipanti sembrano ben rispondere ai diversi ambiti disciplinari che si approfondiranno nel corso delle giornate, in particolare medici, assistenti sociali, mediatori culturali, figure provenienti dal mondo della cooperazione e del sociale e studenti interessati al tema”.

 

 

LEGAMBIENTE RAGUSA INTERVIENE NUOVAMENTE IN DIFESA DELLA COSTA E DELLA LEGALITÀ A RANDELLO

randello-comitato-spiaggia-libera“Qualche giorno addietro –  scrive l’Associazione ambientalista –  non certo a cuor leggero, abbiamo invitato il Sindaco di Ragusa a revocare in auto tutela l’ingiunzione di sospensione dei lavori relativa alle opere abusive realizzate dalla ditta “Cooperativa Sociale Arca di Noè” sulla scogliera dei Canalotti a Randello, in quanto riteniamo, quell’atto amministrativo, ininfluente ed insufficiente, rapportato ai pesanti interventi ampiamente documentati. Quell’atto va sostituito con un provvedimento comunale di rimissione in pristino dei luoghi, insieme ad uno analogo della Soprintendenza, in quanto l’area in questione è un bene paesaggistico tutelato. E’ il perdurante silenzio dell’Amministrazione Comunale e l’assenza di interventi coerenti che ci fa  ritornare sulla questione”. secondo Legambiente analizzando gli atti amministrativi ci si imbatte in una sorta di circolo vizioso che vede coinvolti proprietari di terreni, proprietari di case, ditte esecutrici di lavori, ed ha come punto di unione la cooperativa, la cui presenza appare “inusuale”, secondo l’associazione ambientalista, considerato il luogo. “Viene dunque da chiedersi, ma qual’è il rapporto tra la Cooperativa Sociale “Arca di Noè”, una onlus che dovrebbe svolgere come sua attività istituzionale “la pulizia non specialistica di edifici”, e la costruzione di una strada in un’area SIC, con il più alto grado di tutela paesaggistica e vincolo di inedificabilità assoluta?” chiede Legambiente. “La Cooperativa Sociale, nella veste di comodataria di un area agricola, ha avanzato una richiesta di autorizzazione  relativa alla costruzione di una recinzione del lotto non edificabile, inserito fra altri lotti  in parte edificati e recintati, non si sa quanto legalmente, chiudendo il percorso che da sempre era stato utilizzato dai bagnanti per l’accesso al mare. Per fare questi interventi viene affidato l’incarico ad un’impresa di costruzioni che oltre all’incarico ricevuto, senza alcuna autorizzazione, costruisce una strada, con i conseguenti danni ambientali, in un area ad alto grado di tutela”. Legambiente reitera all’Amministrazione Comunale l’invito al ritiro dell’atto di sospensione lavori, provvedimento illogico se emanato dopo che i lavori sono stati conclusi e l’emissione del provvedimento di ripristino dei luoghi, “confidando che nel frattempo, il Sindaco, sentita la necessità di approfondire le questioni poste, si sia reso conto che quanto da noi richiesto è un atto dovuto”.

PALCHI DIVERSI AL CASTELLO

MEDEA2Venerdì 26 e Sabato 27 Agosto 2016 ore 21:30 Storia di Medea con Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso  e la partecipazione di Tiziana Bellassai e con Francesco Piccitto, Benedetta D’Amato, Monica Firullo, Gaia Guglielmino, Federica Guglielmino,Gessica Trama, Micaela Sgarlata e con i piccoli Giovanni Fiaccavento e Giovanni Candiano. Si tratta dell’ultimo appuntamento della Mini Rassegna organizzata dalla Compagnia GoDoT di Ragusa al castello di Donnafugata. Ingresso libero.

PASSALACQUA, INIZIANO GLI ALLENAMENTI PRECAMPIONATO

passalacquaPrimo giorno di scuola al Palaminardi di Ragusa per la formazione 2016/2017 della Passalacqua spedizioni. Agli ordini di coach Lambruschi il gruppo delle senior (si aspettano le spagnole che hanno conquistato la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio) ha effettuato la prima seduta di atletica e nel pomeriggio, dopo la presentazione alla stampa e le foto di rito, il primo allenamento con il pallone. Emozioni, sogni e tanta voglia di lavorare da parte di un gruppo che vuole fare il meglio possibile tanto in campionato quanto in Eurocup. “Questo gruppo mi dà la sensazione che possa puntare al successo – dice il capitano Lia Valerio – per quanto mi riguarda spero di potere dare una mano anche per il mio nuovo ruolo. Dobbiamo lavorare il più possibile, trovare la coesione e poi si vedrà cosa potrà succedere, poi ovviamente non si è mai da soli, c’è sempre un avversario: si vedrà”. “L’obiettivo è non far rimpiangere il fatto che la squadra l’abbia fatta io – dice con la consueta ironia coach Gianni Lambruschi – poi il primo vero obiettivo, ma senza stress, sarà la Supercoppa. E poi c’è quello di fare il meglio possibile in campionato ed in Eurocup ed ancora l’importante obiettivo di fare crescere il gruppo delle nostre giovani, perché questa società possa garantirsi anche un futuro in questo senso”. La squadra continuerà, in queste settimane, ad alternare sedute di atletica ad allenamenti con il pallone. Nei prossimi giorni sarà comunicato il calendario delle amichevoli precampionato.

LA RADICE DELLA VIOLENZA SQUADRISTICA CERCA ALIBI

1471815360230_1471815578.jpg--san_cono__prendono_a_sprangate_quatto_migranti_minorenni_per_futili_motivi__arrestati_tre_giovaniQuesta la riflessione del vittoriese Ciccio Aiello, presidente di Azione Democratica,  su due fatti di cronaca avvenuti in Sicilia, l’aggressione ad alcuni ragazzi egiziani e la reazione al tentato rapimento della bimba a Scoglitti. “Un episodio gravissimo ha connotato con un tempismo quasi perfetto il rigurgito anti immigrati di queste settimane. Una spedizione punitiva, di squadristi armati di pesanti manganelli e di pistole, ha aggredito e colpito a sangue quattro adolescenti sedicenni di origine egiziana, nell’area catanese, terra di avanguardismo e di rigurgiti neofascisti. Questo episodio segue all’altro, di natura diversa, occorso proprio nel nostro territorio, che è diventato mediaticamente un caso nazionale. Episodio inquietante ma anche curioso: l’opinione pubblica e i social web spingono per mettere in stato di fermo il responsabile, temendo taluni persino il linciaggio, mentre la stessa magistratura subisce una forte pressione per l’arresto immediato del responsabile del tentativo, sventato, di rapimento di una bimba. Al di là della diversa rilevanza criminale e giudiziaria dei due episodi, non può non destare allarme la frattura, che alcuni media accortamente alimentano, fra la magistratura, per il modo in cui è stato gestito l’episodio di rapimento sventato, sul quale non oso pronunciarmi per difetto di giudizio e di conoscenza dei fatti e degli atti, e l’orientamento montante di una pubblica opinione, che mostra una crescente insofferenza sui diversi aspetti della presenza di migranti nei nostri territori. Ed è su questi aspetti che manifesto le mie perplessità e preoccupazioni. Fa da sfondo e da cornice a questi episodi una politica dell’accoglienza di tipo aziendale, centrata sulla spesa e la distribuzione di soldi alle strutture di accoglienza, con rilevanti profitti per gli intraprendenti organizzatori dell’accoglienza a pagamento: alcuni vecchi e nobili paladini della solidarietà e affaristi di nuovo conio mostrano una sorprendente e veloce capacità di aggregarsi, A Roma come in Sicilia, e fanno affari astronomici mentre monta un senso di inquietudine di vasti settori della pubblica opinione. La Sicilia ha i suoi problemi e la crisi crea malumori potenti e pulsioni negative, per molti versi inediti e incontrollabili. La crisi sta uccidendo l’economia siciliana. Manca il lavoro, le aziende falliscono. Monta una rabbia che esita ad esprimersi e che costituisce in se stessa una potente arma politica che può essere usata in qualunque direzione. I social net rimbombano di esternazioni a cascata, dove trovi di tutto all’insegna dell’iperbole e del paradosso, e l’istigazione al linciaggio è diventata normale come una limonata. Assisto anche, statisticamente, a una stranissima tendenza a cancellare o rimuovere se non a giustificare l’episodio squadrista di San Cono, che merita l’attenzione di tutti, delle Forze dell’Ordine come della Magistratura, se non altro per disvelare il covo dove l’azione squadristica è maturata, mentre rimane forte, giustamente, l’attenzione incentrata sull’episodio del rapimento sventato della bambina.  In questo contesto si affacciano sui siti sigle politiche neofasciste che alzano il tirano e spingono per dare una forma alla protesta della pubblica opinione. Sono post deliranti che fanno sponda alla marea che sale, al razzismo che prende forma e si alimenta solo della rabbia popolare, di tutto quello che cova in seno al malessere sociale. Siamo alla vigilia di una svolta antidemocratica e razzista? Ci sono forze che spingono l’acceleratore su tutto ciò che trae origine dall’intolleranza e dalla fobia che si stanno innestando nel corpo della società siciliana ? Tutto ciò è visibile, sotto i nostri occhi. E il segnale più serio viene proprio dal fatto che cominciamo a non accorgercene più. Neanche di fronte allo squadrismo razzista e neonazista che marchia inequivocabilmente l’episodio di San Cono. Nessuna tolleranza, ma in tutte le direzioni”.

Le parole del sindaco di Vittoria sul tentato rapimento della bimba a Scoglitti

1471787964297.jpg--_sono_innocente___torna_in_liberta_l_indiano_accusato_di_voler_rapire_una_bimba_in_spiaggia“Si tratta di un episodio grave – ha dichiarato il sindaco Moscato – che ha causato grande preoccupazione per la famiglia e allarme sociale in città. Abbiamo piena fiducia nell’operato della magistratura e riteniamo che nelle more del procedimento esistono tutte le condizioni per addivenire ad un provvedimento di espulsione amministrativa; chiediamo agli organi competenti di agire celermente in tal senso, per riportare serenità e sicurezza nel nostro territorio. Nel frattempo auspichiamo una generale attenuazione dei toni nei confronti dell’operato della magistratura, oggetto di attacchi. Chiediamo agli organi istituzionali di compiere tutti gli atti necessari per garantire maggiore sicurezza urbana nel nostro territorio e, al contempo, stiamo intensificando i controlli di competenza della polizia municipale. Vittoria e Scoglitti devono tornare alla ribalta nazionale non per simili episodi, ma per la bellezza delle coste, delle spiagge e dell’intero territorio”.

 

Scroll To Top
Descargar musica